Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
di Redazione (pubblicato il 24/06/2018 alle  09:57:37, nella sezione EVENTI,  387 letture)
Qualche giorno fa presso il Centro Wincity di piazza Trento è stato presentato anche a Catania il libro di poesie di Raimondo Raimondi "Rapsodia della Rinascita", pubblicato per le toscane Edizioni Il Foglio. L'evento ha avuto luogo con grande partecipazione di pubblico nell'ambito di una manifestazione d'arte organizzata dall'Associazione "Artenostop" presieduta da Giuseppe Apa, che ha visto l'intervento di attrici e poetesse quali Cinzia Sciuto, Francesca Privitera, Letizia Tatiana Di Mauro, Katia Marchese e Giusy Zuccarello. Il libro di Raimondi è stato presentato dal noto scrittore Davide Crimi e alcune poesie sono state lette da Rosetta Barcio e da Letizia Tatiana Di Mauro. L'autore è giornalista pubblicista e si occupa di letteratura e di critica d'arte. Ha pubblicato numerosi libri di poesia, narrativa e saggistica. Tra le sue opere più recenti: "Un filo di luna" (Melino Nerella Editore, 2009), "L'undicesima" (Edizioni Il Foglio, 2014), il romanzo "La cattiveria del silenzio" (Edizioni Il Foglio, 2017) e la silloge di poesie "Tempo di fughe" (A&A Edizioni, 2017). E' un "poema rapsodico" dice Davide C. Crimi nella sua prefazione, diviso in capitoli: Ora che il ciclo scorre, Cieca è la paura, C’è stato un tempo e una sorta di appendice dal titolo Magia e mistero dell’ispirazione poetica. "Rinascere è quel che facciamo da sempre in questa vita - ha detto Crimi - completando i nostri giorni per come possiamo, rigenerandoci attraverso il sonno ristoratore, per restituirci nuovi al sole del mattino. Rinascere: completa fiducia nel domani, assunti e licenziati tutti i pesi della forza di gravità, trasmigrando nelle infinite sfere dell'esistenza, che siano i giorni della settimana o i pianeti erranti o mondi impensabili di remote galassie". Rinascere è, quindi, il miracolo di ogni giorno. Potrebbe chiudersi qui l’analisi: dentro una sintesi che contiene il mistero della vita. Ma, proprio come la vita, il poema di Raimondo Raimondi si srotola davanti agli occhi. Ebbro di luce diluviale, non accetta di restare contenuto in un implicito: e allora straripa, tracima, esonda, non trattiene la smania di vita passata, presente e futura e inonda la pagina.
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 11/06/2018 alle  08:53:30, nella sezione EVENTI,  370 letture)
Partecipazione straordinaria di pubblico al Teatro Greco di Siracusa per la dodicesima edizione di “Agòn”. Oltre tremila spettatori hanno seguito lo spettacolo organizzato dal Siracusa International Institute for Criminal Justice and Human Rights (già noto come ISISC), dalla Fondazione INDA, e dall’associazione Amici dell’Inda. “Agòn”, mettendo insieme la rappresentazione teatrale con le dinamiche tipiche di un vero e proprio processo, ha trattato ieri il tema “dell’omicidio aggravato o follia non punibile”, simulando il processo a Eracle (interpretato dall’attrice Mariagiulia Colace). Nella tragedia di Euripide, l’eroe e semidio della mitologia greca, è accusato di aver assassinato la moglie Megara e i suoi figli dopo averli liberati dal Tiranno Lico. Il protagonista diventa dunque oggetto della peggiore catastrofe per sua stessa mano, ma è al contempo “vittima” del malvagio piano di Era, che riesce nello scopo di farlo impazzire attraverso Iris, sua messaggera, e Lissa, personificazione della rabbia. Ad aprire la serata il Dott. Michele Consiglio, Magistrato e Presidente del Consiglio Scientifico Regionale del Siracusa International Institute, che ha introdotto il tema della tragedia e presentato i protagonisti. A seguire i saluti del Consigliere Delegato della Fondazione Inda, Pier Francesco Pinelli, e del Presidente dell’associazione “Amici dell’Inda“, Giuseppe Piccione. Il Tribunale teatrale ha visto il Dott. Giovanni Canzio, primo presidente emerito della Corte Suprema di Cassazione, nel ruolo di giudice. A sostenere i panni di pubblico accusatore è stato Antonio di Pietro, già sostituto procuratore del pool di Mani Pulite, mentre la difesa di Eracle è stata sostenuta da Giuseppe Fanfani, presidente della nona commissione del Consiglio Superiore della Magistratura. Al termine di un dibattito quanto mai appassionante e coinvolgente, il pubblico ha espresso il suo giudizio, sventolando a larghissima maggioranza i cartellini rossi e dunque condannando Eracle “per l’eternità”, come chiesto dall’accusa. Di diverso avviso però il giudizio espresso dal giudice Giovanni Canzio che, dopo aver ricostruito i fatti e spiegato al pubblico i principali elementi di valutazione, ha assolto Eracle in quanto incapace di intendere e di volere al momento del delitto, disponendo esclusivamente il ricovero in un ospedale psichiatrico.
 
di Redazione (pubblicato il 20/05/2018 alle  16:33:49, nella sezione EVENTI,  411 letture)
Sabato 19 maggio a Noto, nell'ambito delle manifestazioni collaterali alla 39^ edizione dell’Infiorata, Paolo Greco & friends hanno occupato (col patrocinio del Comune) lo spazio antistante la Chiesa di Santa Chiara nel centralissimo Corso Vittorio Emanuele affollato di visitatori, dove si è svolto un reading di poesia che ha coinvolto i poeti Raimondo Raimondi e Luca Campi. Sono state lette le poesie tratte dai libri "Rapsodia della Rinascita" di Raimondi e "L'ora dei Lupi" di Campi, affiancati nell'interpretazione dei testi dalla fine dicitrice Rosetta Barcio. Attorno a loro erano in mostra i quadri del maestro Angelo Moncada, i lavori artigianali di Elisa Latina e di altri espositori, i lavori dei bambini del Laboratorio formativo "La Pedagogia del sorriso", la realizzazione estemporanea di un'opera pittorica eseguita dall'artista Valentina Sammito e su tutto le affascinanti melodie del maestro Paolo Greco con la sua Meditation Music Percussion Live.
 
di Redazione (pubblicato il 19/05/2018 alle  08:23:24, nella sezione EVENTI,  411 letture)
Venerdì 25 maggio alle 18,30 la Mediterranea Art Gallery di via Dione 21 in Ortigia ospiterà la presentazione di una silloge di poesie di Raimondo Raimondi dal titolo "Rapsodia della Rinascita", pubblicato per le toscane Edizioni Il Foglio. Si tratta, come dice Davide C. Crimi nella sua prefazione, di un "poema rapsodico" diviso in capitoli: Ora che il ciclo scorre, Cieca è la paura, C’è stato un tempo e una sorta di appendice dal titolo Magia e mistero dell’ispirazione poetica. "Rinascere è quel che facciamo da sempre in questa vita - dice il prefatore - completando i nostri giorni per come possiamo, rigenerandoci attraverso il sonno ristoratore, per restituirci nuovi al sole del mattino. Rinascere: completa fiducia nel domani, assunti e licenziati tutti i pesi della forza di gravità, trasmigrando nelle infinite sfere dell'esistenza, che siano i giorni della settimana o i pianeti erranti o mondi impensabili di remote galassie". Rinascere è - quindi - il miracolo di ogni giorno. Potrebbe chiudersi qui l’analisi: dentro una sintesi che contiene il mistero della vita. Ma, proprio come la vita, il poema di Raimondo Raimondi si srotola davanti agli occhi. Ebbro di luce diluviale, non accetta di restare contenuto in un implicito: e allora straripa, tracima, esonda, non trattiene la smania di vita passata, presente e futura e inonda la pagina. L'autore vive a Siracusa. Giornalista pubblicista, si occupa di letteratura e di critica d'arte. Ha pubblicato numerosi libri di poesia, narrativa e saggistica. Tra le sue opere più recenti: "Un filo di luna" (Melino Nerella Editore, 2009), "L'undicesima" (Edizioni Il Foglio, 2014), il romanzo "La cattiveria del silenzio" (Edizioni Il Foglio, 2017) e la silloge di poesie "Tempo di fughe" (A&A Edizioni, 2017).
 
di Redazione (pubblicato il 09/05/2018 alle  19:37:23, nella sezione EVENTI,  576 letture)
Nell'ambito delle manifestazioni collaterali alla 39^ edizione dell’Infiorata di Noto, che quest'anno sarà dedicata alla Cina, alla sua cultura e alle sue tradizioni, si svolgerà un evento dal titolo Kumquat Market (Aspri & duci). Questo il programma: Venerdi 18 maggio esposizione pittorica di Giuseppe Apa; alle 18.30 Kermesse di moda teatrale della Sikelia Achademy, direzione artistica di Graziana Allegra, costumi di Giacomo De Fino, musiche Angelo Di Guardo; alle 21,30 estemporanea musicale Meditation Music a cura di Osho Event Center, musiche di Paolo Greco Percussion Live. Sabato 19 maggio alle 17,30 Laboratori formativi La Pedagogia del sorriso a cura della scuola paritaria Albero Maestro; alle 19,00 recital di Luca Campi; alle 19,30 Estemporanea di pittura e musica a cura di Valentina Sammito con le musiche di Paolo Greco; alle 20,30 intervento del critico d'arte Dott. Raimondo Raimondi e lettura di poesie a cura di Rosetta Barcio: in contemporanea esposizione delle opere del pittore Angelo Moncada. Domenica 20 maggio alle 18,00 Laboratorio esperienziale La Psicologia dei Sentimenti a cura della Scuola paritaria Albero Maestro; alle 18,30 Estemporanea musicale Meditation Music a cura di Osho Event Center con musiche di Paolo Greco Percussion Live; alle 19,30 Reading poetico a cura dei Poeti Aretusei 432; quindi alle 21,30 saluti e ringraziamenti con musiche di Paolo Greco Percussion Live.
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 05/05/2018 alle  21:54:58, nella sezione EVENTI,  371 letture)
Quest'anno la 39^ edizione dell’Infiorata di Noto sarà dedicata alla Cina, alla sua cultura e alle sue tradizioni. Sarà un momento di conoscenza del paese asiatico aperto a cittadini e visitatori, con la presenza dell’ambasciatore cinese in Italia, Li Ruiyu. Previsti laboratori e mostre fotografiche, con la Sala Gagliardi che diventerà Casa Cina, in mostra anche i 16 bozzetti che saranno realizzati lungo via Nicolaci, molti dei quali sono stati scelti tra quelli proposti da giovani studenti cinesi. Partner istituzionali dell'iniziativa anche l’Università Kore di Enna e l’Istituto Confucio, che hanno collaborato con l’amministrazione comunale per organizzare l’appuntamento primaverile più atteso, nelle persone del presidente dell’università ennese, il prof. Cataldo Salerno, e delle direttrici dell’Istituto Confucio, le professoresse Marinella Muscarà e Sonia Sun. E' stata scelta la Cina come Paese estero a cui dedicare l’Infiorata 2018 ed è stata realizzata la Casa Cina, ospitata nella Sala Gagliardi di via Cavour. Previsto in quei giorni il servizio navetta per raggiungere il centro storico ed a chiudere l’evento ci sarà uno spettacolo di suoni e luci proiettate su Palazzo Ducezio.
 
di Redazione (pubblicato il 05/05/2018 alle  08:58:14, nella sezione EVENTI,  490 letture)




Dall'11 al 13 maggio Palazzo Raeli a Floridia ospiterà la mostra collettiva d'arte contemporanea "Le Sfumature dell'anima", organizzata da Marinella Raniolo, che vedrà la partecipazione dei pittori Luzia Tata, Monica Italia, Marisa Leanza, Nelly Fonte, Desirèe Massaro, Floriana Materazzo, Anita Mangiameli, Giusi Spadola, Rossana Conti, Salvatore Melluzzo, Sebastiano Quattropani, Lorena Galazzo, Maria Gionfriddo, Antonella Gentile, Raffaella Gentile, Rita Gambilonghi, Elena Lucca, Stefania Grasso, Carmela Caramma, Maria Carmela Militti, Nelly De Caro, Aurora Pria, Fabiana Galazzo e Marinella Raniolo. La mostra sarà presentata dal critico d'arte Raimondo Raimondi, direttore di Dioramoonline che è media partner della manifestazione. Prevista in apertura l'intervento musicale di Paolo Greco, con una sua performance musicale "percussion live". Vernissage e taglio del nastro venerdì 11 maggio alle ore 18,00.
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 02/05/2018 alle  09:40:21, nella sezione EVENTI,  400 letture)
Dall'11 al 14 maggio 2018 si svolgerà a Pachino la tradizionale "Inverdurata", concorso a premi di mosaici vegetali, evento che si tiene con cadenza annuale. Una miscela tra spettacolo, cultura, tradizioni e produzione locale con l'obiettivo di diventare anche una rassegna culturale agroalimentare ed enogastronomica per valorizzare il Val di Noto. L'Inverdurata è promossa dall’APAC, Associazione Pachinese AntiCrimine aderente alla Federazione nazionale FAI, e si svolge nel mese di maggio. Pachino sarà quindi teatro di una rassegna in cui l'arte e la produzione agroalimentare si fondono, durante la quale si potranno ammirare mosaici di valore artistico ed effettuare degustazioni raffinate di prodotti autentici del territorio. Non mancheranno momenti di musica con vari artisti tra cui il siracusano Paolo Greco, con la sua performance di percussion live. La manifestazione che lega arte e agricoltura si svolge in una tre giorni alla quale partecipa la Coldiretti di Siracusa. Pomodori, zucchine, sedano, cipolle, un paniere ricco e colorato che costituirà la base per il lavoro di chi si cimenterà in una delle più belle manifestazioni della Sicilia, unica nel suo genere. La cittadina di Pachino è posta a 65 metri sul livello del mare, nella parte Sud Orientale della Provincia di Siracusa, a cavallo tra il Mare Mediterraneo e lo Ionio, ha un clima dolcissimo dall'autunno alla primavera e un cielo sempre terso nel corso dell'intero anno. Le favolose spiagge del suo territorio quali Morghella, Concerie, Granelli, Ciappa, Scarpitta, Punto Rio e un mare limpidissimo e pescoso fanno di Pachino un centro turistico molto apprezzato con un flusso di forestieri e turisti che va di anno in anno sempre aumentando. Nelle vicinanze si possono visitare torri medievali, antiche tonnare e vecchie masserie e molte sono le vestigia archeologiche presenti.
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 28/04/2018 alle  20:27:20, nella sezione EVENTI,  546 letture)
Interessante e significativa mostra quella inaugurata sabato 28 aprile presso l'Ex Convento del Ritiro, in via Mirabella a Siracusa, dal titolo “Mettiti nei miei Panni!”, seconda tappa nazionale della Mostra fotografica sulla Visibilità dell’Alopecia come motore della ricerca, promossa da ASAA ONLUS (Associazione Sostegno Alopecia Aerata) con il patrocinio dell'Assessorato ai Beni Culturali del Comune di Siracusa. Alla serata inaugurale erano presenti Francesco Italia, Assessore ai BB, CC e Turismo del Comune di Siracusa, Alessandra Sbarra, Presidente nazionale ASAA Onlus, Francesca Fadda, Vice presidente ASAA Onlus e Silvia Moretta, curatrice della mostra. L'alopecia areata è una patologia in cui la repentina caduta dei capelli si manifesta tipicamente a chiazze glabre o aree, da cui il nome. Solitamente le prime chiazze si manifestano nel cuoio capelluto e, nella maggior parte dei casi, si risolve spontaneamente, solo nell'1% circa dei casi la patologia può estendersi (alopecia totale, AT). Questa patologia era già conosciuta ai tempi degli antichi egizi. Dal fatto che, soprattutto nei bambini, la caduta prematura dei capelli può dare luogo a problematiche psicologiche o a disagio nei rapporti di relazione, nasce la mission dell'ASAA che da una parte vuole supportare le persone affette dalla patologia sensibilizzando l'opinione pubblica e dall'altra vuole ottenerne il riconoscimento sociale e istituzionale. Importanti quindi gli interventi in ambito scolastico tendenti all'accettazione e alla valorizzazione delle differenze, quali strumenti di arricchimento per il benessere scolastico e la crescita personale. Nelle ampie sale del Convento del Ritiro sono state esposte fotografie di donne e bambini "calvi", una galleria di soggetti che mostrano la loro "diversa" bellezza, attraverso scatti che evidenziano la loro vitalità e una serena, e a volte autoironica, accettazione della malattia. La mostra resterà aperta dal 29 aprile al 4 maggio col seguente orario: mattina ore 11:00 - 13:00 / pomeriggio ore 17:00 - 19:00.
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 20/04/2018 alle  14:00:32, nella sezione EVENTI,  421 letture)
Si svolgerà a Gioiosa Marea la Prima Edizione del Gioiosa Book Festival. L’appuntamento è dal 2 al 6 maggio 2018 per una full immersion nel mondo della cultura del libro e della lettura. L’iniziativa, promossa dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione e dall'Assessorato allo Spettacolo e al Turismo del Comune di Gioiosa Marea, in collaborazione con la Consulta Giovanile e l’Associazione Barcellona Live, vedrà la presenza di moltissimi autori affermati ed esordienti nel panorama nazionale. “Il Gioiosabookfestival – ha dichiarato l’Assessore Giusy La Galia – è un evento culturale che coinvolge grandi e piccini. Per gli adulti ci saranno piacevoli pomeriggi letterari; per i bambini "letture ad alta voce", la partecipazione al concorso Il nonno è un pirata, i fumetti ed il contest su Harry Potter. Inoltre durante il book festival si svolgerà il primo contest poetico dedicato a Gioiosa Marea". L’Associazione Barcellona Live ha sposato sin da subito l’iniziativa culturale, in cardine ai principi dello statuto e agli obiettivi che, attraverso la testata 24live.it, cerca di perseguire quotidianamente, promuovendo la cultura in tutte le sue forme ed accogliendo di buon grado le proposte di chi ha a cuore l’amore per la lettura e la scrittura, oltre che la cultura in generale. Il via ai lavori sarà dato giorno 2 maggio, proseguirà il 3 maggio con tanti incontri e iniziative, poi il 4 maggio, all’Auditorium. alle ore 18.00, Antonino Genovese presenterà lo scrittore siracusano Luca Raimondi, curatore tra l'altro dell'antologia horror "I signori della notte - Storie di vampiri italiani", Morellini editore. Alle 19.00, Sacha Naspini e Gordiano Lupi conversano di libri, editoria e Storie di Maremma con Antonino Genovese e Cristina Saja. A seguire, ci sarà la premiazione del Contest Poetico Gioiosa book festival I edizione. Il festival continuerà il 5 e si concluderà giorno 6 maggio.
 
di Redazione (pubblicato il 14/03/2018 alle  18:31:23, nella sezione EVENTI,  438 letture)
Il Teatro Stabile di Augusta è andato in scena al Premio Carlo Mangiù di Zafferana Etnea con una divertente commedia: "Quaranta ma non li dimostra", un copione scritto a quattro mani da Peppino De Filippo e dalla sorella Titina. Il debutto assoluto fu nel lontano 1933 al "Sannazaro" di Napoli, dove subito ottenne pieno consenso da un pubblico esilarato dalle avventure di Don Pasquale, vedovo, che si danna per trovare marito alle cinque figlie. Accudisce in particolare la maggiore, piacente ma quarantenne, amante della quiete domestica, della casa, dei piccoli lavori di cucito e di cucina, del pudore anticamente associato alla grazia femminile, qui reso ancor più anacronistico dal contrasto fra la "zitella" e le frivole sorelle. Don Pasquale è interpretato da Pippo Zanti, per la regia di Mauro Italia che ancora una volta firma l’adattamento del lavoro. Pippo sa il fatto suo, strappa risate sincere nei panni del padre preoccupato per il futuro delle sue ragazze. Assolutamente gradevole la perfomance di Ninetta Lavio che ha dato vita all’interpretazione di Sesella la maggiore delle sorelle, sfortunata, timida, impacciata di ma grande cuore. Ottima la caratterizzazione di Bebè completamente riscritto e ridefinito dalla stesso Mauro Italia che lo ha interpretato con senso comico. Un successo per il pubblico di Zafferana che ha gradito il lavoro e ha versato nel finale struggente e a tratti drammatico anche qualche lacrima. Ancora una volta il Teatro Stabile di Augusta ha dimostrato maturità artistica e coscienza interpretativa, nonché voglia di impegnarsi in opere a volte anche difficili.
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 02/03/2018 alle  15:15:10, nella sezione EVENTI,  476 letture)
Uno showroom di respiro nazionale ha trovato una vetrina d’eccezione nell’isola di Ortigia. Si tratta di una popup galleria che dal 15 gennaio sta esponendo negli esclusivi locali del “Moon – Move Ortigia Out of Normality”, in via Roma 112, a Siracusa. Protagonisti del salone sono originali oggetti di design e veri e propri pezzi d’arte che due note società, la Superego e la Poliedrica, hanno deciso di mettere in mostra in un contesto incantevole come il centro storico di Siracusa. Il progetto “Moon. PopUp Design & Art Gallery” vede coinvolti, almeno fino ad aprile prossimo, designers italiani famosi a livello internazionale come Andrea Branzi, Alessandro Mendini e Massimo Giacon. Quest’ultimo aderisce a “designer toy movement”, un movimento artistico che unisce la carica emozionale del giocattolo agli elementi propri del design, le illustrazioni pop alla icone della cultura di strada. L’esposizione al “Moon. PopUp Design & Art Gallery” si apre alla realizzazione di incontri tra artisti di alto spessore creativo. Tra essi Davide Bramante, artista visivo e fotografo siracusano di fama internazionale, e il romano Marco Pettinari, (nella foto) talentuoso pittore, scultore e designer di mobili e complementi di arredo, proveniente dalla scuderia Poliedrica e stretto collaboratore di Superego.
 
di Redazione (pubblicato il 27/02/2018 alle  08:45:18, nella sezione EVENTI,  497 letture)
Sarà presentato venerdì 2 marzo alle 18,30 il nuovo libro di Gianfranco Damico dal titolo "Il potere dei realisti. Perchè l'ottimismo non basta per farsi strada" edito da Feltrinelli. L'evento è organizzato dalla Casa del Libro Mascali e sarà ospitato presso la sede dell'INDA, Salone Amorelli, a Palazzo Greco. Converseranno con l'autore Angelo Orlando Meloni e Fabio Granata. Praticare il “potere dei realisti” è ciò che ci vuole per vivere in pienezza, e questo libro indica la via per farlo. Come mai, nonostante il nostro slancio e la nostra passione, un obiettivo ci sfugge di mano? Perché mai l’universo non risponde come una calamita alla nostra “intenzione focalizzata” e non ne vuole sapere di obbedirci, lasciandoci lì, frustrati e delusi? Inutile pensare di essere perseguitati dalla cattiva sorte, o cercare di attrarre la fortuna con la sola forza del pensiero (magico). Gianfranco Damico suggerisce nel suo libro un percorso molto concreto per trovare il giusto approccio alle sfide della vita e al raggiungimento dei risultati. Gianfranco Damico è docente in corsi post-universitari e svolge attività di coaching, formazione e consulenza con privati, aziende, enti pubblici, organizzazioni, scuole. Negli ultimi quindici anni ha lavorato con migliaia di persone, insegnanti, manager, professionisti, genitori, a obiettivi quali la crescita personale e l’eccellenza umana in tutte le sue forme. Da sempre interessato alla filosofia occidentale e a sistemi di pensiero orientali come Taoismo e Buddismo, ha un Master Practitioner in PNL (Programmazione Neuro-Linguistica), un diploma di Life-Coach e un Master in Gestione delle Risorse Umane.
 
di Redazione (pubblicato il 14/02/2018 alle  13:30:21, nella sezione EVENTI,  542 letture)
Sabato 17 febbraio a partire dalle ore 16,00 si svolgerà, presso la sede del The Siracusa International Institute for Criminal Justice and Human Rights, un Convegno organizzato da Ivan Scimonelli e Loredana Faraci su “Diritto alla Conoscenza e Stampa Libera”. Interverranno: l'Avv. Ezechia Paolo Reale, Segretario Generale dell'Istituto, membro del Comitato Scientifico Internazionale per il diritto alla conoscenza; Laura Harth (nella foto col direttore di Diorama), rappresentante del Partito Radicale Transnazionale presso le Nazioni Unite; il giornalista Paolo Borrometi, Presidente dell'Agenzia Media/Stampa Articolo 21. Si parlerà di diritto alla conoscenza con focus sugli attuali limiti della libertà di stampa e sull'irrompere sulla scena dell'informazione delle fake-news. E' un'occasione per riflettere ad alto livello con l'aiuto di relatori importanti su questioni fondamentali per il futuro della società. Modererà i lavori il giornalista de La Sicilia Massimo Leotta.
 
di Redazione (pubblicato il 13/02/2018 alle  14:23:05, nella sezione EVENTI,  501 letture)
Sabato 17 febbraio alle 18,30 presso la libreria Casa del Libro Mascali di Siracusa, gestita da Marilia Di Giovanni, sarà presentato il libro "I signori della notte. Storie di vampiri italiani", edito da Morellini e curato dallo scrittore siracusano Luca Raimondi (nella foto con Andrea G. Pinketts). Nel libro racconti di noti scrittori italiani: Fabio Celoni con "Color grigio sangue", Danilo Arona con "La forca dei lamenti", Silvana La Spina con " Le nane", Sacha Naspini con "Sangue del mio sangue", Fabio Mundadori con "Appena dopo il crepuscolo", Lea Valti con "All'ora dei vespri", Giuseppe Maresca con "Alice oltre lo specchio", Gianluca Morozzi con "L'argento e l'ombra", Stefano Pastor con "Le lacrime di Durga", Maurizio Cometto con "Turno di notte", Nicola Lombardi con "La sanguigna", Fabio Lastrucci con "Occhi, naso e bocca", Stefano Amato e Angelo Orlando Meloni con "Cavaliere del lavoro sucaminchiaque", e lo stesso Raimondi con "Mostri e mostriciattoli". 15 autori per 14 racconti dedicati al mito del vampiro: questa è l'antologia "I signori della notte. Storie di vampiri italiani" a cura di Luca Raimondi con prefazione del celebre scrittore milanese Andrea G. Pinketts. La serata sarà quindi dedicata al mito del vampiro, alla sua storia, al suo essere ancora un personaggio attuale, sebbene abbia cambiato nel tempo le sue vesti. Dal Nord Italia alla Sicilia i vampiri si muovono indisturbati tra la folla cittadina superando i confini del tempo, mietendo vittime silenziosamente. Questo il fantastico assunto da cui si muovono i racconti di questa interessante antologia fuori dagli schemi, che è stata recensita, dopo la prima presentazione del 30 gennaio u.s. alla Libreria Open di Milano, da numerose testate specialistiche. Vale la pena di riportare un brano di Luca Ramacciotti pubblicato su "Dasapere": "Quattordici sfumature di sangue, di sensazioni, di suspense, di incredulità per un’antologia innovativa che è già un classico della letteratura (quella vera scritta bene) di genere. Si consiglia chi ama il tema vampiri, ma anche a chi non lo ama perché questo tema è una scusa per parlare di lavoro, società e virus. Si indaga nel mondo tra le punte dei canini".
 
di Redazione (pubblicato il 11/02/2018 alle  20:29:15, nella sezione EVENTI,  537 letture)
Serata tutta al femminile sabato 10 febbraio negli spazi della Mediterranea Art Gallery di Siracusa. Ospite di Raimondo Raimondi la libraia Livia Gagliano titolare di Libreria Gabò, che ha organizzato un incontro con la nota scrittrice Romana Petri, figlia del compianto baritono Mario Petri, che per Neri Pozza Editore ha pubblicato il suo ultimo romanzo "Il mio cane del Klondike", dopo il successo del precedente "Le serenate del Ciclone". La scrittrice racconta la storia parzialmente autobiografica di una giovane insegnante che porta a casa un cane abbandonato trovato in strada con un collare d’acciaio che nel frattempo si è fatto un po’ stretto in una afosa giornata di settembre, una di quelle che aspettano una pioggia già in ritardo. Osac, il cane, è riverso a terra contro il marciapiede, più morto che vivo. Lei, la donna, sta per salire in macchina, ma quando lo nota, si ferma e decide di prenderlo con sé. Il loro incontro sembra scritto nel destino, ma Osac non è un cane come gli altri. Ingombrante, indisciplinato, scontroso e selvatico, sembra arrivare direttamente dal selvaggio Klondike. Una citazione non casuale visto che la Romana Petri si dichiara da sempre affascinata dai romanzi di Jack London. Osac quindi è uno di quei cani indomabili che vivono sempre fuggiaschi, che sentono il «richiamo della foresta» e faticano a lasciarsi addomesticare. Un animale primitivo che non riesce ad accettare interferenze nel rapporto esclusivo e assoluto che instaura con la sua salvatrice, che egli ama in modo morboso, senza riserve. E' stata la scrittrice e poetessa siracusana Giusi Norcia a dialogare con Romana Petri, approfondendo il delicato e atavico rapporto tra umani e animali, con escursioni nei ricordi del padre, ancora ben presente nella psiche della scrittrice. Un numeroso e attento pubblico delle grandi occasioni ha seguito con interesse la presentazione, chiedendo infine alla scrittrice di firmare le copie acquistate.
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 02/02/2018 alle  09:51:55, nella sezione EVENTI,  829 letture)
Incontro con l'Arte ad Augusta sabato 3 febbraio e domenica 4 febbraio nella sede del Circolo Filantropico Umberto 1°, nella centralissima Piazza Duomo. La collettiva d'arte contemporanea è stata organizzata dall'associazione culturale Open Art animata dalla vivacissima pittrice "pop" Elena Lucca (suo il quadro nella foto dal titolo "Il mare in una stanza") che ha assegnato agli autori il tema "20.000 leghe sotto i mari" attorno al quale si potrà esprimere tutta la creatività dei numerosi pittori partecipanti. Insomma, segnali di ripresa artistica e culturale in un paese che ha registrato in passato grandi iniziative, dovute per lo più alla volontà di privati, ma che da alcuni anni langue sotto tanti punti di vista, ma soprattutto sul versante delle attività di valenza artistica e culturale di ampio respiro, che escano fuori da quelle, seppur valide, delle celebrazioni di tradizioni ecclesiastiche o militari tipiche di questo paese ma senza dubbio di corto respiro quanto a ricaduta sul territorio in senso anche turistico. Il che non è da sottovalutare vista la vocazione augustana ben interpretata dal costruendo porticciolo turistico, anche questo frutto di iniziativa privata, attorno al quale simbolicamente potrebbe avviarsi un rilancio del bel paese, specie se si riuscirà a realizzare la depurazione delle acque di cui si parla da troppo tempo. Un plauso infine va fatto alla nuova presidenza del Circolo Umberto 1° nella persona dell'attivissimo Mimmo Di Franco che ha aperto il sodalizio a iniziative culturali e artistiche.
 
di Redazione (pubblicato il 07/01/2018 alle  10:15:56, nella sezione EVENTI,  559 letture)
Nella suggestiva cornice del locale "La dolce vita" di Priolo Gargallo si è svolta la cerimonia di premiazione della mostra collettiva a tema organizzata da Marisa Leanza che ha visto la partecipazione di numerosi artisti che hanno creato per l'occasione un'opera d'arte sui toni della scala di grigi con appena un inserimento di rosso, quadri suggestivi ispirati da un periodo d'oro della cinematografia italiana degli anni 60 che ebbe come protagonisti Federico Fellini, Marcello Mastroianni, Anita Ekberg e tanti altri nomi prestigiosi del cinema nazionale. Il critico d'arte Raimondo Raimondi ha presieduto la giuria composta anche dal pittore Angelo Moncada e dal maestro Paolo Greco ed ha assegnato il primo premio-acquisto alla pittrice Gaia Sandovalli con la seguente motivazione: "L'interpretazione fatta dalla pittrice del famoso bacio cinematografico nella fontana di Trevi tra Marcello Mastroianni e Anita Ekberg nel film di Federico Fellini del 1960 "La dolce vita", dimostra a tutti noi come l’arte possa essere lo strumento per una riconquista di ingenuità, una via per recuperare il senso di antichi stupori, di inquietudini non sopite, di felicità fanciullesche mai scordate. Può essere anche il mezzo per trasferire in un non-luogo, in un giardino della mente, in una terra di mezzo, sogni e ricordi di un'epoca più felice che aiutano a vivere il difficile quotidiano presente". Segnalati anche gli artisti Armando Nigro, Luca Barbera e Maria Teresa Toro. Il critico Raimondo Raimondi ha detto nel discorso introduttivo che "organizzatori di mostre collettive come questa, garantiscono il tessuto connettivo delle categorie artistiche e sono parti integranti di un mondo che richiede competenza e studio per passare velocemente dal quadro da salotto alla vera e propria opera d'arte, che ancora oggi, in questo momento di crisi, è possibile ammirare e acquistare, cosa che risulta nel tempo remunerativa, consentendo per di più di finanziare la crescita artistica di giovani pittori che potrebbero essere i protagonisti delle cronache d’arte di domani".
 
di Redazione (pubblicato il 19/12/2017 alle  20:13:35, nella sezione EVENTI,  479 letture)
lupaIn occasione del 96esimo anniversario della morte dello scrittore siciliano Giovanni Verga la Mediterranea Art Gallery di via Dione 21 a Siracusa (Ortigia) presenterà sabato 30 dicembre alle ore 18,00 una lettura teatrale intervallata da percussioni e musica a cura di Paolo Greco tratta dalla famosa novella "La Lupa". Interprete d'eccezione l'attrice Lalla Bruschi che sarà presentata da Raimondo Raimondi, direttore della Mediterranea Art Gallery. La trama è nota: la Lupa, una donna rude e sensuale, è presa dalla passione per Nanni, più giovane di lei, e pur di stargli vicino gli dà in sposa la figlia Maricchia. Nanni, dopo reiterati rifiuti, cede alle sue lusinghe diaboliche. Da qui si origina un abietto rapporto di cui il giovane vorrebbe liberarsi, perché consumato dai sensi di colpa nei confronti della moglie. Purtroppo, tutti i tentativi di Nanni sono destinati a fallire poiché la lupa esercita su di lui una perversa e soggiogante seduzione che gli obnubila la mente. In questo stato d’impotenza e frustrazione egli d’impulso si libera della donna uccidendola.
 
di Redazione (pubblicato il 08/12/2017 alle  19:33:55, nella sezione EVENTI,  490 letture)
Martedi 12 dicembre alle ore 17 verrà inaugurata la Biblioteca provinciale “Elio Vittorini”, allocata al piano terra del Palazzo di Governo in via Roma n.31. Interverranno il prof. Enzo Papa, i docenti dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico Giulia Valentini e Attilio Ierna e il cantautore Fabio Abate. A vario titolo ognuno di loro ricorderà lo scrittore siracusano attraverso i rispettivi interventi. All’interno della Biblioteca Provinciale, che fu intitolata a Vittorini il 21 maggio 2011, è stato allestito lo studio Museo della famiglia Vittorini contenente il quadro “Le donne di Algeri” di Renato Guttuso, cinque opere dello scultore Pasquale Sgandurra, (fratello della mamma di Elio Vittorini), una raccolta di circa 150 dischi in vinile di musica classica, circa 3500 testi (alcuni dei quali risalgono al 1800) e 2600 fascicoli di riviste (di arte, letteratura, storia, filosofia e archeologia risalenti al 1930. Il patrimonio bibliotecario è formato da circa 13000 volumi, 6000 fascicoli di riviste, centinaia di dischi in vinile, cd video, cd musicali e videocassette VHS per un totale di circa 20.000 documenti di vario genere. Attualmente all’interno dello “Studio Museo Vittorini” è visitabile un’esposizione di cartoline inedite della famiglia Vittorini.
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18

 1693 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (246)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (117)
CRONACA (733)
CULTURA (199)
EDITORIALI (26)
EVENTI (352)
LIBRI (205)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019

Gli interventi più cliccati

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             


Titolo

 



Titolo
fotografie (3)
intestazione (1)

Le fotografie più cliccate


Titolo


16/10/2019 @ 06:55:46
script eseguito in 291 ms