Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
di Redazione (pubblicato il 18/12/2013 alle  14:22:43, nella sezione EVENTI,  842 letture)

A tre settimane dalla conclusione della sesta edizione della manifestazione, prende il via concretamente il primo premio letterario Volalibro. La presidente e la segretaria del Soroptimist di Noto, Cinzia Spadola e Maria Alecci, assieme all’imprenditore Salvatore Mallia di Elisicilia, hanno donato al dirigente scolastico del Matteo Raeli di Noto, Concetto Veneziano, i libri da consegnare agli studenti delle seconde, terze e quarte classi degli otto indirizzi degli istituti superiori netini.

Mille splendidi soli di Khaled Hosseini, Io sono Malala di Malala Yousafzai e L’amore rubato di Dacia Maraini, sono i volumi che i ragazzi dovranno leggere nel corso dell’anno per poi decretare il più gradito e, infine, realizzare dei lavori - sceneggiature, cortometraggi, dipinti, composizioni musicali - ispirati o comunque suggeriti dai libri. I lavori migliori saranno presentati e premiati nel corso della cerimonia finale della prossima edizione del Festival della cultura per i ragazzi.

Entusiasta l’ideatrice e coordinatrice di Volalibro, Corrada Vinci, che afferma: “L’obiettivo più importante della manifestazione, avvicinare cioè i giovani alla lettura, si è ulteriormente concretizzato dando allo stesso tempo continuità all’evento, che così non si esaurisce nell’arco di una settimana, ma accompagna gli studenti durante tutto l’anno scolastico. Il mio augurio è che nel giro di pochi anni il premio possa coinvolgere un numero sempre maggiore di scuole nel territorio nazionale”.

“Spero che i libri - dice il dirigente scolastico Concetto Veneziano - vengano letti da tutti i ragazzi, contribuendo a diffondere l’amore per la lettura che, purtroppo, spesso latita tra i giovani”.

 
di Redazione (pubblicato il 16/12/2013 alle  21:28:11, nella sezione EVENTI,  956 letture)

kiwanis fidapa lionsSabato scorso 14 dicembre ha avuto luogo ad Augusta la tradizionale Festa degli Auguri di Natale presso il Circolo Ufficiali della Marina che ha visto per la prima volta insieme il Kiwanis Club, il Lions Host e la Fidapa, che hanno inteso con ciò trasmettere un messaggio di unità e di sinergia chiaramente espresso nel motto in calce alla serata: “insieme per servire”. Una festa durante la quale il nuovo arciprete di Augusta don Palmiro Prisutto è intervenuto a portare il suo messaggio religioso per il Santo Natale. Interventi augurali anche dei tre presidenti dei rispettivi sodalizi, Raimondo Raimondi per il Kiwanis, Rosalba Amara Partinico per la Fidapa e Roberto Tessariol per il Lions (nella foto). E’ toccato poi al musicista siracusano Christian Bianca (foto) intrattenere gli ospiti con un concerto di violino applauditissimo dagli astanti.

christian biancaBianca ha iniziato lo studio del violino con Salvatore Terlizzi, diplomandosi brillantemente in seguito, presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania. Risultato vincitore in vari Concorsi sia come solista che in formazioni cameristiche, ha seguito numerose MasterClasses e ha frequentato il Corso di Formazione Orchestrale “F. Fenaroli” di Lanciano, suonando sotto la direzione di Aldo Ceccato e Daniel Harding. Diverse le collaborazioni con orchestre sinfoniche ed ensemble cameristici tra cui “Orchestra da Camera Aretusea”, “Orchestra Internazionale Musica Riva Festival”, “Ensemble Archimede”. Ha collaborato con enti di prestigio quali l'Istituto Nazionale di Dramma Antico (INDA), il Teatro Lirico “V. Emanuele” di Messina e l'Istituto Musicale “V. Bellini” di Catania. Ha eseguito brani classici nei quali ha potuto far sfoggio della sua abilità virtuosistica.

Graditi ospiti dei Clubs per la Festa degli Auguri il contrammiraglio Roberto Camerini, Comandante Marittimo Militare Autonomo in Sicilia, il contrammiraglio Giuseppe Abbamonte, direttore dell’Arsenale Militare Marittimo, e il capitano di vascello Giuseppe Barbera, comandante della Base di Augusta.

 
di Redazione (pubblicato il 12/12/2013 alle  16:53:25, nella sezione EVENTI,  873 letture)

locandina eventoAd Acireale, venerdi 13 dicembre, alle ore 17,30, lo scrittore siracusano Luca Raimondi presenzierà all’incontro organizzato dall’associazione culturale “Nuova Galatea” sul tema “La Sicilia che scrive”, che si terrà nella sede di via Galatea 147. Oltre a Raimondi, che privilegia saggi e romanzi, saranno presenti anche Salvo Cavallaro, specializzato in racconti e Valentina Carmen Chisari, giornalista, il cui primo libro è dedicato alla letteratura per l’infanzia. I tre autori si faranno insomma portavoce delle diverse forme con cui la letteratura può raccontare le sue storie e di cosa significa operare in quest’ambito in una terra, la Sicilia, tanto ricca di spunti e stimoli quanto avara in termini di lettori e di attenzione verso la cultura e verso coloro che, nel loro piccolo, se ne fanno promotori.

Luca Raimondi, augustano trapiantato a Siracusa, ha esordito nel lontano 1996 e successivamente si è laureato due volte presso l’Università di Catania: tra la provincia aretusea e il mondo accademico etneo ha ambientato il suo ultimo romanzo, “Se avessi previsto tutto questo” (Edizioni Il Foglio), così come il prossimo, che uscirà fra qualche mese per la stessa casa editrice. Appassionato di cinema e fondatore del “Corto Siracusano Film Fest” , non disdegna di operare anche come regista e sceneggiatore.

Salvo Cavallaro, di professione avvocato, si è finora dedicato alle “short stories”, esordendo nel 2011 con “Ma di cosa stiamo ancora parlando” e diventando direttore della collana di racconti “Vervain” della casa editrice Carthago, presso cui ha di recente pubblicato una seconda raccolta dal titolo “Date da mangiare ai pesci”.

Valentina Carmen Chisari, laureata in Scienze Politiche, si è dedicata al giornalismo e alla comunicazione prima di approdare al suo esordio letterario, “Racconti dall’isola magica. La Sicilia e i suoi colori” (Inkwell).

L’incontro sarà coordinato dal presidente dell’associazione, Alessandro Coco.

 
di Redazione (pubblicato il 30/11/2013 alle  17:40:44, nella sezione EVENTI,  758 letture)

canicattini, piazza siciliaIl coordinamento provinciale di Libera e la Cooperativa Beppe Montana di Libera Terra, in collaborazione con il G.a.l. Val D’Anapo di Canicattini Bagni, organizzano presso la sala congressi di via P. Iolanda 51, il corso di formazione “Coltiviamo valori – l’Olio e l’Olivo nel cuore degli Iblei”.

“Consapevoli che lo strapotere delle mafie si combatta anche fornendo strumenti ai più giovani – dichiara l’associazione – con cui generare nuove opportunità di lavoro, e di come, nella crisi epocale che stiamo vivendo, per molti il futuro possa essere rappresentato dalla scelta imprenditoriale di un ritorno all’agricoltura, il corso vuole offrire innanzitutto quelle conoscenze tecnico-pratiche sull’olio d’oliva ed abbracciare tutti i possibili aspetti inerenti alla sua produzione. Grazie a agronomi esperti e qualificati verranno sviluppate le diverse varietà dell’olivo, le pratiche agricole connesse alla sua coltivazione, la potatura e l’innesto, le principali malattie che interessano la pianta, i metodi di raccolta, fino ad arrivare alla trattazione dei diversi sistemi di trasformazione, all’analisi delle qualità dell’olio e delle sue proprietà nutrizionali, all’assaggio guidato e alla valutazione organolettica, passando per una rassegna della normativa comunitaria. Sono previste anche visite guidate in aziende olivicole, frantoi e laboratori di analisi. Accanto a tali contenuti, si affronterà anche il tema dei beni confiscati alle mafie e di come il loro riutilizzo sociale – grazie alla legge 109/96 – possa costituire un’opportunità di sviluppo per il territorio”.

Nasce proprio con questo obiettivo il progetto Libera Terra - il consorzio di cooperative che gestiscono i terreni sottratti alla criminalità organizzata per ottenere prodotti biologici e di alta qualità incentivando un circuito economico sano che coinvolga altri produttori, forme d’impresa innovative che intrecciano l’aspetto economico a quello etico-sociale al fine di contrastare i poteri criminali. In particolare verrà focalizzata l’esperienza e l’impegno della cooperativa Beppe Montana nata nel 2010 tra le province di Siracusa e Catania, dove produce olio e arance con ottimi risultati sui terreni confiscati alla famiglia Riela e al clan Nardo. Il corso è indirizzato a tutti: ai più giovani che intendono riscoprire o portare avanti un’attività che i loro nonni hanno sempre condotto, a coloro che lo fanno già da anni e vogliono migliorare le proprie tecniche, ai piccoli produttori che vogliono accrescere la loro qualità, che vogliono innovarsi ed affinare le loro competenze per conquistare nuovi spazi di mercato.

 
di Redazione (pubblicato il 30/11/2013 alle  17:34:20, nella sezione EVENTI,  719 letture)

conf1Venerdì 29 novembre nel salone di rappresentanza del Circolo Ufficiali di Augusta ha avuto luogo la conferenza organizzata dal Kiwanis Club di Augusta dal titolo “Bosone di Higgs - La particella di Dio esiste”. Il prof. Sebastiano Albergo, ordinario di Fisica delle Particelle Elementari del Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Catania, ha incantato l’auditorio narrando gli anni della ricerca dei ricercatori catanesi che hanno coadiuvato gli scienziati del Cern (organizzazione europea per la ricerca nucleare) per catturare nel superacceleratore di Ginevra la particella che è alla base della generazione di tutte le particelle finora individuate. Il compito del team è stato quello di realizzare l’apparato che ha portato poi all’individuazione della particella. Si tratta di un tunnel di 27 chilometri, un acceleratore posto nel sottosuolo della città di Ginevra, all’interno del quale ci sono quattro centri di analisi dei dati. conf2Sono anni che gli scienziati inseguivano questa particella e dal punto di vista della ricerca di base è un grande successo, anche se ora ci vorranno altri anni per studiare i dati che pian piano saranno rilevati ed avere quindi la certezza di quello che è stato scoperto. Anche alcuni aspetti di fisica quantistica sono stati esposti con una lucidità e una chiarezza linguistica rendendoli comprensibili agli intervenuti per quanto questi fossero profani in materia. Dopo un breve intervento introduttivo del vicepresidente Russotto hanno portato i saluti dei rispettivi sodalizi il Presidente del Kiwanis Club di Augusta dott. Raimondo Raimondi e il Presidente del Circolo Ufficiali contrammiraglio Giuseppe Abbamonte. Il Presidente Raimondi ha infine consegnato una targa ricordo dell’evento al professor Albergo.

 
di Redazione (pubblicato il 23/11/2013 alle  20:12:21, nella sezione EVENTI,  1048 letture)

sagra del pesceDomenica 24 novembre dalle ore 9 alle 22 ad Augusta in Via Principe Umberto sarà allestito un mercatino di prodotti tipici e artigianato locale nell'ambito della Settima edizione della Sagra del Pesce. Il Sabato successivo, 30 novembre, ultimo giorno dei festeggiamenti, alle ore 18 avrà luogo la messa celebrata dal parroco Francesco Scatà, con canti liturgici eseguiti dalla corale Iubilaeum. Quindi la processione per le vie del paese: via Principe Umberto, via Limpetra, Piazza Sant'Andrea (dove verrà deposta una corona di alloro in memoria di tutti i pescatori morti in mare), via Della Rotonda, via Megara, via Garibaldi e rientro nella chiesa da via Principe Umberto. La processione sarà seguita dal corpo bandistico "Federico II - Città di Augusta", diretto dal maestro Gaetano Garofalo. Qualche giorno fa era stata inaugurata la mostra "Arnesi dei pescatori ieri e oggi" ,allestita nel salone della Chiesa di Sant'Andrea, alla presenza del Commissario straordinario del Comune di Augusta Maria Carmela Librizzi e del direttore dell'Arsenale Marittimo, contrammiraglio Giuseppe Abbamonte.

 
di Redazione (pubblicato il 23/11/2013 alle  15:09:31, nella sezione EVENTI,  835 letture)

bosone higgs locandinaVenerdì 29 novembre 2013 alle ore 18,30 i locali del Circolo Ufficiali della M.M. di Augusta “P. Vandone” ospiteranno la conferenza organizzata dal Kiwanis Club di Augusta dal titolo “Bosone di Higgs-La particella di Dio esiste”. Relatore sarà il prof. Sebastiano Albergo, ordinario di Fisica delle Particelle Elementari del Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Catania. Introdurranno il Presidente del Kiwanis Club di Augusta dott. Raimondo Raimondi e il Presidente del Circolo Ufficiali contrammiraglio Giuseppe Abbamonte. La scoperta del bosone di Higgs, battezzato la «particella di Dio», è anche «made in Italy». Un team di 18 persone tra professori universitari, ricercatori, borsisti e dottorandi ha accompagnato negli ultimi 20 anni gli scienziati del Cern (organizzazione europea per la ricerca nucleare) per catturare nel superacceleratore di Ginevra la particella che sarebbe alla base della generazione di tutte le particelle finora individuate. La particella prende il nome dal fisico britannico Peter Higgs che aveva previsto nel 1964, teoricamente, la sua esistenza. Il compito del team è stato quello di realizzare l’apparato che ha portato poi all’individuazione della particella. Si tratta del tunnel di 27 chilometri sistemato all’interno del Cern e all’interno del quale ci sono quattro centri di analisi dei dati. Sono anni che gli scienziati inseguivano questa particella e dal punto di vista della ricerca di base è un grande successo, anche se ora ci vorranno altri dieci anni per studiare i dati che pian piano saranno rilevati ed avere quindi la certezza di quello che è stato scoperto. Due sono le ricadute principali della scoperta: la prima che permetterà di comprendere meglio la natura del mondo fisico, di capire qual è il meccanismo con il quale si è prodotto l’universo. La seconda ha più carattere tecnologico: la scoperta della particella è stata possibile solo grazie alle innovazioni apportate nei macchinari. È la tecnologia che ha condotto a questa innovazione e in questo settore hanno contribuito anche molte ditte italiane. Sono stati sviluppati dei macchinari di altissimo valore, e questo non ha fatto altro che stimolare sempre di più la ricerca.

 
di Redazione (pubblicato il 20/11/2013 alle  21:29:52, nella sezione EVENTI,  921 letture)

mostra filatelicaSabato 23 novembre a Siracusa nei locali dell'Associazione culturale e museale "Motorismo d'Epoca" siti in Via Luigi Spagna 40, si inaugurerà la mostra filatelica “La Filatelia incontra l’Auto d’Epoca”, evento organizzato in occasione della giornata nazionale della filatelia. La mostra celebrerà anche il venticinquennale dell'Associazione Siciliana Collezionisti. Nell'occasione le Poste Italiane emetteranno due annulli speciali: uno per l’evento "Il francobollo incontra l'auto d'epoca" e l'altro per il venticinquesimo anniversario dell'Associazione siciliana collezionisti di Siracusa.

Sabato saranno presenti il Sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo, l'Assessore Regionale ai Beni Culturali Maria Rita Sgarlata, l'Assessore alla cultura Alessio Lo Giudice, l'assessore al Turismo Francesco Italia, l' assessore all'urbanistica Paolo Giansiracusa, il direttore della filiale siracusana di Poste Italiane Pietro Adige. Introdurranno i lavori il Presidente dell'Associazione culturale e museale "Motorismo d'epoca" Eleonora Di Stefano e il Presidente dell'Associazione siciliana Collezionisti Carmelo Falsaperla.

 
di Redazione (pubblicato il 15/11/2013 alle  14:20:05, nella sezione EVENTI,  1107 letture)

turchetti kiwanisIl Governatore del Distretto Italia-S.Marino del Kiwanis International, Carlo Turchetti (al centro nella foto), ha incontrato i presidenti dei Club Kiwanis della Divisione Sicilia Sud Est nel salone dell’Hotel “Quattordicigradi” di Ragusa. Presente il Luogotenente del Governatore dott. Luigi Barone, i presidenti dei Club hanno relazionato sulle loro attività. Per Augusta il presidente dott. Raimondo Raimondi (presente col segretario Ing. Nino Valastro) ha illustrato il programma per l’anno sociale a partire da quanto già realizzato come il Progetto “Una Cultura in tante Culture”, evento di portata internazionale promosso dal Club augustano e ospitato presso il Liceo Megara il 22 ottobre, e i prossimi appuntamenti con la Giornata Mondiale dell’Infanzia e, il 29 novembre, con il prof. Sebastiano Albergo dell’Università di Catania sul “Bosone di Higgs, la particella di Dio”. In programma anche una Mostra sul tema “L’antico testamento nelle incisioni di Gustave Dorè” e la Prima edizione del Premio “Kiwanis Augusta for children”, nel quale personalità in vari campi saranno premiate per il loro impegno a favore dei bambini.

Ha preso poi la parola il Governatore Turchetti, personalità ricca di un eloquio affascinante e forbito pur nell’estrema sintesi e chiarezza dei concetti esposti. Carlo Turchetti, economista di origini taorminesi ma romano d’adozione, vanta esperienze professionali ad alto livello: è stato mediatore civile presso il Ministero di Grazia e Giustizia, dirigente presso importanti istituti bancari, manager di multinazionali italiane, ma anche al vertice di enti cinematografici in Italia e all’estero. Autore anche di varie pubblicazioni sui temi del turismo, il traffico aereo e la crisi economica, Turchetti è Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, nonché Cavaliere del Sovrano Ordine di Malta. “Ci sono concetti essenziali in cui io credo fermamente e a cui impronto la mia fede kiwaniana, – ha detto Turchetti - l’amicizia vera e non ostentata, la lealtà, il sorriso, considerazione dell’altro, la partecipazione concreta, il freno alla pulsione retorica e la chiarezza delle regole, l’utilizzo sobrio ed appropriato del web. Dobbiamo avvertire il bisogno di uscire fuori dalle secche del provincialismo e coltivare i valori dei nostri ideali. Viviamo un momento della nostra storia europea in cui è presente il pericolo di deflazione. Siamo entrati, e lo dico da economista, in un mondo sconosciuto. La crisi finanziaria e sociale che ci avvolge però può portarci a ritrovare forza nel legame dell’amicizia e degli affetti solidali”. Ribadita l’importanza di portare avanti il progetto kiwaniano di “Eliminate” e dichiarata la disponibilità del Distretto di supportare service territoriali locali purché di comprovata validità.

 
di Redazione (pubblicato il 10/11/2013 alle  12:58:12, nella sezione EVENTI,  1009 letture)

carcereIl lunedì nel carcere circondariale di Cavadonna vi è l’ora del laboratorio letterario, un appuntamento al quale partecipano una ventina di detenuti. Il lunedì, ma anche il giovedì. Da qualche tempo questa occasione di incontro si è trasformata in un laboratorio autobiografico, in una opportunità per avviare un percorso di consapevolezza di sé attraverso la narrazione della propria vita. E’ così che nasce LUNEDI’, il testo teatrale ispirato e narrato dai detenuti del laboratorio autobiografico del carcere di Cavadonna, facilitati in questo complesso lavoro di riscrittura dal coordinatore del laboratorio, Pippo Ruiz, che è stato insegnante di italiano nel scuole medie di primo grado a Siracusa.

Lunedì prossimo, 11 novembre ’13, alle 11,30, al carcere Cavadonna, si terrà un incontro speciale. Durante l’appuntamento del laboratorio sarà presentato “LUNEDI”, il libro che raccoglie il testo teatrale ed altre testimonianze sull’esperienza educativa e sulle problematiche del sistema carcerario in Italia. All’incontro con i detenuti parteciperanno Pippo Ruiz, Corrado Giuliano, avvocato civilista e sostenitore dell’iniziativa editoriale, Ettore Randazzo, avvocato penalista e autore di un saggio pubblicato nel libro sul tema “Carcere e Costituzione”, Angela Lantieri e Linda Favi, rispettivamente direttore e vice direttore della Casa circondariale Cavadonna ed altri operatori del carcere. Il percorso che “Lunedì” suggerisce non si limita al racconto della vita del gruppo dei detenuti. E’ molto di più. “Narrarsi – si legge nel testo teatrale – significa guardarsi dentro, accettare la responsabilità di quello che si è stati, che non è possibile cambiare, e nel momento in cui lo accettiamo noi trasformiamo il nostro passato, e il nostro presente, perché lo reinventiamo: quello che ci è accaduto diventa un punto di partenza per il nostro futuro…”.

“Quel laboratorio dentro Cavadonna, scrive Corrado Giuliano nel suo contributo, e' il campo aperto, veramente liberatorio, fuori dalle sbarre della contenzione fisica e delle stesse idee, capace di recuperare pienamente quella vita/non vita sottratta anche alla conquista della nostra civiltà costituzionale che da più di sessantacinque anni predica inattuata che ‘l'imputato non e' considerato colpevole sino alla condanna definitiva’ e che ‘le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato’…” Sull’inadeguatezza del sistema carcerario italiano, e in particolare sulla detenzione in attesa di giudizio, la cosiddetta custodia cautelare, e sulle pene alternative riflette invece Ettore Randazzo. Nel suo saggio si legge: “La privazione della libertà personale, anche se si riuscisse a garantire modalità meno afflittive di quelle carcerarie, è per chi la soffre profondamente ingiusta e contrasta irrimediabilmente con la presunzione di innocenza di cui, astrattamente e in ossequio a principi di rango costituzionale, si beneficerebbe. Subire una permanenza in carcere nonostante la responsabilità sia tutta da accertare (e statisticamente poi per lo più esclusa) è inutile e dannoso anche per la società, oltre che di per sé palesemente irrazionale”. E riporta l’attenzione sulle pene detentive alternative, proponendo la soluzione della struttura abitativa sorvegliata, più educativa ed umana del carcere, indicata per le persone in attesa di giudizio definitivo, per le quali non sono necessarie altre cautele aggiuntive.

“LUNEDI’” diventa, dunque, un’occasione di dialogo tra il dentro e il fuori, tra detenuti e cittadini. Quei cittadini che spesso preferiscono rimuovere il problema carceri, negandone la rilevanza nella propria vita, senza accorgersi che, come scrive Ettore Randazzo, ogni inasprimento normativo “ritaglia anche la nostra libertà, sebbene egoismo e miopia ci impediscano di accorgercene e ci inducano a plaudire stoltamente a leggi e metodi illiberali”.

 
di Redazione (pubblicato il 09/11/2013 alle  20:07:01, nella sezione EVENTI,  844 letture)

tracuzziAl Museo Bellomo di Siracusa si è svolta la conferenza stampa per la presentazione del Festival EuroMediterraneo che si terrà il prossimo luglio al Teatro Greco. A fare gli onori di casa, l’assessore regionale ai Beni Culturali, Mariarita Sgarlata (assente Michela Stancheris per impegni istituzionali a Milano), insieme al vice sindaco Francesco Italia, il direttore artistico del Festival di lirica e balletto Enrico Castiglione ed il giornalista, moderatore dell’incontro, Fabio Tracuzzi (nella foto). Nella sala gremita del Bellomo anche il presidente degli albergatori Giuseppe Rosano, il presidente di Siracusa Turismo Sebastiano Bongiovanni, quello dell’Ufta Mario Bevacqua e il responsabile provinciale delle guide turistiche Carlo Castello, oltre a parecchi proprietari alberghieri e agenzie di viaggio. “Presentare a novembre una manifestazione di luglio è un successo che possiamo tutti condividere. – ha dichiarato l’assessore Sgarlata - Le polemiche sterili in questa città non hanno portato mai a nulla. Questa non è l’unica manifestazione che faremo al Teatro Greco, non sottrarremo nulla alle altre proposte, abbiamo aperto un corridoio dopo anni di immobilismo culturale. Dovremo anche riuscire a recuperare il vecchio festival del balletto degli anni Ottanta quando a Siracusa arrivò Bejart secondo una proposta di condivisione. Naturalmente, istituiremo un ticket on line per l’Aida ed il City Ballet, arrivando a luglio già organizzati. Sono qui come concessionaria del sito insieme alla soprintendente Beatrice Basile. Ripeto per questo evento i fondi regionali non c’entrano nulla”.

Enrico Castiglione, regista, scenografo e direttore del Festival non è nuovo da queste parti. “Avevamo già iniziato un percorso nel 2012 a Siracusa con EuroMediterraneo poi, per alcuni intoppi tecnici con la passata amministrazione regionale, non si poté realizzare l’evento. Con l’intervento della Sgarlata e della Stancheris è stato superato tutto, e vinto il ricorso. Di concerto con l’assessorato ai Beni Culturali abbiamo avviato un processo di valorizzazione del Teatro Greco di Siracusa indirizzando la programmazione della lirica. Cosi come a Taormina dove il festival è stato trasmesso in 700 sale in tutto il mondo (Il Rigoletto) con risultati numerici eccellenti alla stesa stregua della Scala di Milano. E’ impensabile che Siracusa non avesse un Festival stabile nel tempo. Questo successo ci ha permesso di essere autonomi ed autofinanziati, e dunque programmare in tempo”.

Sebastiano Bongiovanni di SiracusaTurismo è intervenuto dicendo: “Penso che otto mesi siano sufficienti per programmare e avere ottimi riscontri. Questo Festival deve essere non un punto di arrivo ma di partenza, questa città può mettere a frutto nell’arco di due tre anni molto di più. L’amministrazione comunale può ribaltare i numeri del settore turistico incrementandoli del 40 per cento, sia negli arrivi che nelle presenze in città. In questi ultimi due anni, facendo rete è aumentato il numero di presenze ma si può fare ancora di più con la collaborazione di ognuno di noi, perché fare rete attira l’attenzione dei viaggiatori. Il futuro dipende solo da noi”.

 
di Redazione (pubblicato il 05/11/2013 alle  16:11:47, nella sezione EVENTI,  1140 letture)

la commissioneIl primo premio del Concorso nazionale sulle Mura Dionigiane è stato assegnato al gruppo di progettazione composto da Simone Iannucci e Simona Iachetti di Architettura di Pescara. Il secondo premio è andato agli studenti del Politecnico di Milano Bovisa, il terzo a quelli di Architettura di Ferrara. Il gruppo che si è classificato al secondo posto è composto da Alessandra Nassivera, Alice Citterio, Claudio Giampietro, Carlo Maria Cislaghi e Michela Tettamanti. Mentre gli studenti vincitori del terzo premio sono Francesco Tonnarelli, Giacomo Moretti, Michele Pelliconi, Giacomo Quercia e Matteo Viciani. Al gruppo primo classificato sarà assegnato un premio di 2.500 euro, al secondo classificato andranno 1.500 euro. Il gruppo terzo classificato riceverà un premio di 1.000 euro. Al gruppo di Architettura di Siracusa, composto da Alessio Marino e Paolo Mercorillo, la Commissione giudicatrice ha invece riconosciuto la menzione speciale. Per la menzione sono stati scelti, inoltre, due gruppi di progettazione del Politecnico di Milano Bovisa, composti rispettivamente da Petra Montuschi, Mirko Franzoi, Marco Morlacchi, e da Alessandro Rigamonti, Yuan Hao Li, ed il progetto di Daniela Lazzari, iscritta ad Architettura di Firenze. Ricordiamo che il concorso era rivolto agli studenti iscritti ai corsi di laurea di architettura ed ingegneria edile delle università italiane. Ai partecipanti è stato chiesto di formulare un’ idea progettuale che ridefinisse un nuovo rapporto di valorizzazione del sistema delle Mura Dionigiane in relazione alle zone limitrofe.

Della Commissione, che ha valutato le 52 idee progettuali pervenute, hanno fatto parte: Vincenzo Cabianca, ingegnere e urbanista, coautore del secondo PRG di Siracusa, Teresa Cannarozzo, professore ordinario di Urbanistica, Università di Palermo; Alberto Ferlenga, professore ordinario di Composizione architettonica e urbana, IUAV; Corrado V. Giuliano, avvocato, esperto in diritto urbanistico e ambientale; Dieter Mertens, già direttore dell’Istituto Archeologico Germanico di Roma; Giuseppe Voza, archeologo e Soprintendente emerito ai BB.CC.AA. di Siracusa; Emanuele Fidone, professore associato di Architettura di Siracusa, delegato del Presidente della S.D.S. di Architettura; Roberto Meloni, Presidente del Consorzio Universitario Archimede, e Vincenzo Latina, ricercatore della SDS di Architettura Siracusa, delegato dal Presidente del “Comitato per i parchi”. Gli Enti promotori del concorso (SDS Architettura di Siracusa, Consorzio universitario “Archimede”, Comitato per i parchi “Santi Luigi Agnello”, Studio legale Giuliano Siracusa) e la Commissione giudicatrice hanno espresso soddisfazione per la qualità delle idee progettuali pervenute, per l'alto livello di partecipazione e per l'interesse suscitato dal tema oggetto del concorso, che costituisce una delle criticità più rilevanti della riqualificazione e valorizzazione del sistema urbano di Siracusa. Le premiazioni dei vincitori e la consegna delle menzioni avranno luogo il prossimo 21 novembre, alle ore 17,00, a Palazzo Vermexio, in piazza Duomo a Siracusa. Lo stesso giorno, alle ore 19,00, nelle sale dell'ex convento del Ritiro, in via Mirabella, 27, sempre a Siracusa, sarà inaugurata la mostra dei progetti in concorso.

 
di Redazione (pubblicato il 19/10/2013 alle  10:33:46, nella sezione EVENTI,  841 letture)

locandina evento“Una cultura in tante Culture” è il titolo dell’evento che il 22 ottobre verrà ospitato nell’aula “Vallet” del Liceo Classico Megara di Augusta a partire dalle 8,30 del mattino, col patrocinio del Kiwanis Club di Augusta, presieduto dal dott. Raimondo Raimondi. Il Club di Augusta, da sempre sensibile alle problematiche dei minori e istituzionalmente votato ad agire in favore dei bambini di qualsiasi nazionalità, non poteva che accogliere entusiasticamente l’invito a collaborare con l’ADEI WIZO, Associazione Donne Ebree d’Italia, che è da oltre 80 anni attiva nel campo del volontariato sociale e culturale. L’associazione realizza un Corso di formazione per insegnanti sull’integrazione di alunni di etnie diverse tenuto da Ziva Fischer Modiano e Edna Angelica Calò Livne, direttrice della fondazione “Beresheet LaShalom” Teatro Arcobaleno, docente di madrelingua italiana esperta nel campo dell’integrazione scolastica e sociale in Israele.

Il corso parte dall’analisi dell’esperienza israeliana compiuta in un habitat difficile per l’annosa contrapposizione tra ebrei e palestinesi. Il presidente del Kiwanis Raimondi ha voluto sponsorizzare l’evento accogliendo la richiesta dell’Amm. Paolo Russotto, attuale vicepresidente del Club, prezioso e insostituibile nella sua opera di mediazione per promuovere questo incontro e consentirne la realizzazione. Organizzare un evento di questa portata in una regione, la Sicilia, ove non esistono istituzioni ebraiche è stata una sfida che l’ADEI WIZO ha vinto grazie alla determinazione delle protagoniste di questo progetto. E' stato possibile realizzare il corso a Catania (il 21 ottobre) e Augusta grazie alla collaborazione e sostegno dell' Università di Catania e del Kivanis International di Augusta, e a Siracusa (il 23 ottobre) presso l'istituto comprensivo”Salvatore Raiti”. Ad Augusta decisivo è stato il contributo della dirigente scolastica prof.ssa Maria Concetta Castorina che ha subito accettato di ospitare questo evento nei prestigiosi locali del Liceo Classico Megara di Augusta

 
di Redazione (pubblicato il 04/10/2013 alle  11:50:08, nella sezione EVENTI,  824 letture)

Il Kiwanis Club di Augusta si riunisce venerdì 11 ottobre al Venus Sea Garden Resort per il tradizionale Passaggio della Campana che sancisce l’avvicendarsi tra il presidente uscente del Club dott. Gaetano Roggio e il Presidente subentrante per l’anno sociale 2013-2014 dott. Raimondo Raimondi (insieme nella foto). Presenzierà alla manifestazione il Luogotenente del Governatore del Distretto Italia-S.Marino, Divisione Sicilia Sud-Est, dott. Luigi Barone. Il nuovo Comitato Direttivo per l’anno sociale 2013-2014 è così composto: Raimondo Raimondi presidente, Gaetano Roggio past presidente, Salvatore Cannavà presidente eletto, Paolo Russotto vicepresidente, Antonino Valastro segretario, Franco Rattizzato tesoriere, Marco Arezzi, Antonello Forestiere, Emilena Iacieri, Romolo Maddaleni, Giuseppe Pisasale, Michele Purgino e Franco Pustizzi consiglieri, Domenico Morello cerimoniere, Romolo Maddaleni chairperson stampa e comunicazione, Renato Giummo chairperson formazione.

 
di Redazione (pubblicato il 01/10/2013 alle  10:51:01, nella sezione EVENTI,  911 letture)

renato scatàI direttori artistici del Cineteatro Aurora di Belvedere, Nino Motta e Renato Scatà (nella foto a destra), ci hanno trasmesso il seguente comunicato, che pubblichiamo di seguito:

Dopo la pausa estiva, ritorna il cinema di qualità a Siracusa e lo fa in grande stile. Abbiamo preparato una programmazione ampia e ben strutturata che ricopre tutta la stagione 2013/2014. Non ci siamo fatti mancare niente, dal martedi d'autore del Cinema Aurora, con alcuni tra i migliori film d'essai nazionali ed internazionali, sino agli eventi speciali con la presentazione di opere inedite alla presenza degli autori. Novità dell'anno sarà la presenza del festival del cinema "Giornate di Cinema Italiano" che si svolgerà a fine ottobre, con ospiti e opere in anteprima. Martedi 1 ottobre, alle 19,30, vogliamo dedicare a voi una serata speciale ad ingresso gratuito (fino ad esaurimento dei posti), in cui presenteremo ufficialmente il programma e discuteremo di buon cinema. Durante l'evento verranno proiettati, in anteprima, i trailer di alcune opere in concorso al festival ed un omaggio al carosello italiano. Inoltre, verrà presentata una gradita sorpresa. La vostra presenza aumenterà il nostro impegno a difesa del cinema di qualità.

 
di Redazione (pubblicato il 26/09/2013 alle  11:46:24, nella sezione EVENTI,  1051 letture)

bagno ebraicoL'Associazione Culturale "Siracusa Terzo Millennio" di Siracusa, che gestisce il Bagno Ebraico (il Miqweh, nella foto) sito in via Alagona, ha varato anche quest’anno una serie di manifestazioni legate alla Giornata Europea della Cultura Ebraica, iniziativa coordinata dall'AEPJ, European Association for the Preservation and Promotion of Jewish Culture and Heritage, e gestita dall'Unione Comunità Ebraiche in Italia (Ucei). Scopo dell’iniziativa, che si svolgerà domenica 29 settembre, è quello di far conoscere al pubblico la cultura ebraica e anche quest’anno vedrà presenti varie personalità del mondo ebraico e della cultura. Tra essi Manuel Giliberti, architetto, che parlerà sulla "Giudecca" di Siracusa, Francesco Taormina, architetto e professore all'Università Torvergata di Roma, che parlerà del cimitero ebraico nel Porto Piccolo di Siracusa, Alessandro Musco, professore di Storia Medievale all'Università di Palermo, che interverrà sull'importanza dell'Ebraismo Mediterraneo, David Cassuto, architetto e professore presso la Scuola di Architettura dell'Università Ariel di Israele, Nicolò Bucaria, ricercatore, autore di testi sui siti ebraici siciliani, che parlerà sulla necessità di istituire un museo ebraico in Sicilia, Giuseppe Vitale, naturalista, che parlerà delle piante e degli alberi presenti nella Torah e nel territorio siciliano. Durante la manifestazione verrà conferito al Sindaco Giancarlo Garozzo il titolo di ambasciatore italiano da parte della Fondazione Keren Kayemeth Le Israel e verrà simbolicamente piantato un albero di cedro.

 
di Redazione (pubblicato il 18/09/2013 alle  15:20:18, nella sezione EVENTI,  1398 letture)

cavalieri di pitiaDomenica 22 settembre a Siracusa nella sala congressi dell’Hotel Mercure di viale Teracati avrà luogo il Congresso Nazionale dei Cavalieri di Pitia. Porterà il saluto il KOP Louis Giannola della Suprema Loggia U.S.A. e interverranno in qualità di relatori il Dott. Angelo Gentile che parlerà sulla “Mission dei Cavalieri di Pythias e l’idea di amicizia”, il KOP Guido Benni sul tema “L’amicizia tra gli antichi egizi e in ambito mediterraneo”. A seguire il Prof. Luigi Amato parlerà dei “Fondamenti etici e filosofici dell’Ordine” e il Prof. Ignazio Vecchio della “Dimensione Uomo” per un cavaliere di Pitia nel nostro tempo. Quindi il Prof. Salvatore Sapienza relazionerà sulla “Presenza dell’uomo preistorico deella zona di Siracusa” e il Dott. Giovanni Vernengo sul “Valore dell’Amicizia”. E’ previsto anche un intervento dell’On. Avv. Francis Zammit Dimech. Le conclusioni sono affidate al Gran Cancelliere Prof. Stefano Di Mauro, presidente del sodalizio e rabbino capo della comunità ebraica di Siracusa. Il sodalizio pitiano è un’associazione nata negli Stati Uniti d’America dove conta più di 3000 logge e da pochi anni impiantatasi anche in Italia con sede principale proprio a Siracusa, dove si originò la leggenda di Damone e Pitia, personaggi simbolo dell'amicizia e della fratellanza tra gli uomini, unico valore che può garantire la crescita civile e spirituale della società. L'amicizia profonda tra Pitia e Damone, la saggezza e la generosità di entrambi di fronte al pericolo della morte è un valore da recuperare in questi tempi di individualismo e di corruzione. I Cavalieri di Pitia hanno il dovere di assumersi quelle responsabilità che la società odierna consente spesso ad ogni individuo di ignorare e il compito di portare avanti la regola dell'amicizia e della compartecipazione.

 
di Redazione (pubblicato il 27/08/2013 alle  19:46:30, nella sezione EVENTI,  1086 letture)

locandina jazzSono migliaia gli spettatori attirati in Ortigia dall’evento musicale “Ortigia Jazz 2013”, turisti e siracusani che finalmente vedono qualcosa di entusiasmante, un intrattenimento valido e coinvolgente nelle serate di fine estate di Siracusa, città d’arte e di turismo, non sempre all’altezza della sua vocazione. Il Jazz viene ospitato in Ortigia in via Minerva e nella Piazzetta San Rocco facendo risuonare di note i luoghi limitrofi a Piazza Duomo e di melodie ritmiche di pianoforti, contrabbassi, batterie, chitarre, trombe e sassofoni. Il Jazz come genere musicale è istintivo, coinvolgente e nasce dall'improvvisazione e dal talento, si estrinseca in performance cui il pubblico partecipa appassionandosi come in nessun altro spettacolo.

Tutte le sere fino a sabato 31 si alterneranno musicisti dalle 20 alle 02 nelle due location di Piazza S. Rocco e di Via Minerva. Lunedì si è esibito il Trio di Raffaele Genovese e l’Urban Fabula and Friends con la special guest Gegè Telesforo; martedì Tony Cirinnà Quartet Plays Frank Sinatra e il sassofonista Javier Girotto; mercoledì il Salvo Amore Quartet e Giovanni Mazzarino Jazz Lab; giovedì è la volta del Far West Quartet e del Charles Gatt Malta Jazz Experience; venerdì Gioacchino Papa Quartet e l’Orchestra Jazz Mediterraneo di Maurizio Giammarco; sabato in conclusione dello straordinario evento si esibiranno il Silver Song Quartet e il trombettista Stjepko Gut col suo gruppo.

jazzOrtigia dovrebbe puntare sempre, in ogni stagione, sull’intrattenimento musicale per sopravvivere ed attirare visitatori e fruitori, superare le eterne diatribe tra le esigenze dei locali dove si fa musica live e i residenti che reclamano quiete e silenzio notturno. A questo proposito una novità interessante per dirimere le inevitabili questioni. La musica dal vivo, con un massimo di 200 partecipanti, può essere eseguita senza più particolari licenze, ma con una semplice segnalazione ad uno sportello del proprio Comune. E’ questo il testo di un emendamento al decreto del “Fare” presentato dalla Commissione cultura di Palazzo Madama, presieduta da Andrea Marcucci e firmato dai componenti Pd della stessa commissione, Rosa Maria Di Giorgi, Josefa Idem, Francesca Puglisi, Corradino Mineo, Walter Tocci e Claudio Martini. Un atto che è stato definito come una rivoluzione a costo zero, “che consentirebbe ai locali di aumentare la propria clientela con l’offerta di concerti e alle band musicali di avere tante nuove opportunità di esibizione”, nato dall’esigenza di promuovere la musica dal vivo in Italia. L’emendamento prevede anche l’eliminazione del pagamento del diritto d’autore per le associazioni non a fine di lucro che organizzano esecuzioni di brani musicali dal vivo.

 
di Redazione (pubblicato il 24/08/2013 alle  15:48:04, nella sezione EVENTI,  1124 letture)

PREMIO 1I “Premi alla Sicilianità” sono stati consegnati ad Augusta venerdì 23 agosto durante una brillante serata nello stabilimento elioterapico degli Ufficiali a Punta Izzo. Si tratta della ventesima edizione di questo premio itinerante, organizzato dalla MB E20, che premia le eccellenze siciliane che operano sia in loco che all’estero. Nell’albo d’oro si annoverano nomi come Lucia Sardo, Rita Borsellino, Franco Battiato, Roy Paci e Franco Neri. Quest’anno la rosa dei premiati ha registrato nomi importanti. Il premio in memoria dell’indimenticato artista augustano Pippo Bertoni è andato al Contrammiraglio Roberto Camerini, all’attore siracusano Sebastiano Lo Monaco e al direttore del Cine teatro Città della Notte, Maestro Marcello Giordano Pellegrino. premio 2La serata di premiazione si è svolta con i crismi di un vero e proprio spettacolo, in quanto i vincitori hanno reso omaggio al pubblico con performance entusiasmanti soprattutto quelle di David Simone Vinci, divertentissimo, e del giovane e valente violinista Giovanni Di Mauro, applauditissimo a scena aperta dal numeroso pubblico. Durante la serata, presentata da Salvo Bottaro, sono stati inoltre distribuiti dei premi speciali alla sicilianità, dedicati a quei concittadini benemeriti che si sono particolarmente distinti dando lustro alla regione siciliana. Tra i premiati Salvo Fruciano giornalista Rai, David Simone Vinci cabarettista, Giovanni Di Mauro violinista, Gianfranco Nasti, Giovanna Capuano e Giovanni Abate per meriti sportivi, Antonio Conticello scrittore, autore del romanzo “La scalata della piramide di sale”, lo scultore mazarese Salvatore Denaro, il cantautore Francesco Aprile, la scrittrice Giusi Caruso e l’augustana Michela Italia giornalista e conduttrice televisiva, bella, spigliata e in carriera.

 
di Redazione (pubblicato il 16/08/2013 alle  17:17:12, nella sezione EVENTI,  820 letture)

medfestAl via il MedFest di Buccheri, uno dei festival medievali più imponenti e conosciuti in Sicilia. Dopo diciotto anni non mancano le novità. Così come gli ospiti eccellenti che daranno lustro al programma 2013. Tra questi, Mauro Avogadro, attore ronconiano ma anche regista, assai noto a livello nazionale, più volte direttore artistico di diversi Festival e produzioni liriche (l’Opera Bastille di Parigi, Teatro alla Scala di Milano, il Regio di Torino, San Carlo di Napoli) ed Enzo Curcurù attore teatrale (Ronconi, Longhi), ma anche tanto cinema (“Magnifica presenza” di Ozpetek) e televisione (L’onore e il rispetto, Squadra Antimafia).

Mauro Avogadro in esclusiva per il MedFest firma la regia di una opera prima dal titolo “Sulla natura delle Donne. Parole e Musica”, con la partecipazione della Troupe Femminile Khachnedi di Tunisi, Scalinata di Sant’Antonio.

Enzo Curcurù invece evocherà i passi suggestivi di “Domus Muliebris” per le vie del Borgo.

Altro momento spettacolare di rilievo, il concerto degli Istamanera, gruppo folk etnopopolare di pizzica e taranta proveniente da Potenza.

Ma la novità più rilevante di questa diciottesima edizione, come afferma il sindaco Alessandro Caiazzo, è “il ritorno al passato per garantire una continuità futura”. Da oggi in avanti il MedFest affronterà in maniera saliente quelli che sono gli aspetti prettamente culturali e identitari del comune di Buccheri.

L’organizzazione del MedFest che quest’anno si svilupperà nell’arco di una sola sera, quella di sabato 17 agosto a partire dalle ore 19, ha previsto l’istituzione dei bus navetta che dall’ingresso del paese, area parcheggio, al centro storico, cuore del festival, faranno continuamente spola ogni dieci minuti circa. Le danze si aprono il 16 agosto, con il terzo Festival dei Tamburi di Buccheri, a partire dalle ore 18, Scalinata di Sant’Antonio.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18

 1398 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (251)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (117)
CRONACA (733)
CULTURA (199)
EDITORIALI (26)
EVENTI (353)
LIBRI (205)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019

Gli interventi più cliccati

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         


Titolo

 



Titolo
fotografie (3)
intestazione (1)

Le fotografie più cliccate


Titolo


05/12/2019 @ 23:03:34
script eseguito in 279 ms