Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
di Redazione (pubblicato il 16/06/2014 alle  14:25:55, nella sezione EVENTI,  852 letture)

gay prideSiracusa il 5 luglio ospiterà il Gay Pride. Il sindaco Giancarlo Garozzo parteciperà indossando la fascia tricolore e concluderà con un intervento dal palco del Pride Village. A darne notizia è stato il presidente di Arcigay Siracusa Armando Caravini. "Dopo l'approvazione del Registro delle Unioni Civili – ha spiegato - il sindaco conferma la sua sensibilità e testimonia che la questione lgbt appartiene a tutta Siracusa. Accogliendo il nostro invito il Sindaco ha anche voluto riconoscere il grande lavoro dei volontari Arcigay che non solo ai pride ma anche tutto l'anno si spendono generosamente per le nostre battaglie di civiltà e di diritti".

Il Pride di Siracusa partirà il 5 luglio alle 18.30 da Riva Garibaldi dove i partecipanti si imbarcheranno per andare via mare verso il castello Maniace e ritorno. Una volta a riva, si scenderà dalle barche per raggiungere a piedi largo fonte Aretusa, dove ha sede il Pride Village. Quest’anno in Italia non ci sarà un solo gay pride. Ce ne saranno ben tredici. La moltiplicazione di iniziative, da Nord a Sud Italia, costituirà quella che viene definita Onda Pride 2014. Con il pride di Siracusa, alla Sicilia viene assegnato un singolare primato: sono infatti tre le parate dell’orgoglio in città della trinacria, cioè Siracusa appunto, assieme a Palermo e Catania, a testimonianza della traccia importante e generosa lasciata dalla manifestazione nazionale di Palermo dello scorso anno.

Siracusa allarga l’orizzonte a tutto il Mediterraneo, polo di incontro e riflessione sui diritti e le discriminazioni per tutte le terre che si affacciano sul Mare Nostrum. In programma l'organizzazione di cineforum, convegni sociali e politici, spettacoli teatrali e parata finale per la città che si annuncia ''rivoluzionaria'', con ospiti a sorpresa. Il tema principale della tre giorni verterà su diritti e lavoro inteso come diritto e non come privilegio, per questo saranno invitati a partecipare anche i sindacati.

 
di Luca Raimondi (pubblicato il 09/06/2014 alle  10:18:55, nella sezione EVENTI,  1196 letture)

MARIO VENUTISi è conclusa domenica la quarta edizione del Festival Internazionale del fumetto e della cultura pop, meglio conosciuto come “Etna Comics”. Dal 6 all’8 giugno, presso le Ciminiere di Catania, si è rinnovata con successo una kermesse che ormai è diventata un appuntamento imperdibile per quantità e qualità di ospiti, idee e proposte, il cui direttore è Antonio Mannino, coadiuvato da tantissimi validi collaboratori. Inviato per conto di Diorama, mi sono subito perso tra decine e decine di padiglioni, mostre, incontri con ospiti a dir poco eccellenti, nazionali e persino internazionali: per dirne uno, mi sono subito imbattuto in Greg Capullo, disegnatore della testata regolare di Batman. Nella stessa sala, a seguire, è stato chiamato a parlare della sua passione per i fumetti persino il cantante Mario Venuti (nella foto a sinistra). ROBERTO RECCHIONIOvviamente la parte del leone l’ha come al solito interpretata la Sergio Bonelli Editore, che ha inviato nella città etnea il nome forse attualmente di maggiore fama nell’ambito dei comics nostrani, vale a dire Roberto Recchioni (nella foto a destra ingobbito per accontentare i tanti fan che chiedevano una dedica o un autografo), oggi curatore di Dylan Dog (per cui ha scritto memorabili sceneggiature, tra cui il celebrato “Mater Morbi”, di cui era in mostra una pregevole edizione rilegata), ma anche autore di serie di culto come “John Doe” e la recente nuova serie di science-fiction “Orfani”. Assieme a lui, presenti anche altri autori dell’Indagatore dell’incubo, Alessandro Bilotta (anche ideatore della serie “Valter Buio” nonché story editor dei cartoni animati di “Winx Club”, nella foto in basso a sinistra), la disegnatrice Daniela Vetro e Fabio Celoni, ALESSANDRO BILOTTAsceneggiatore e disegnatore dell’ultimo numero dylandoghiano “I raminghi dell’autunno”, un riuscito omaggio alle atmosfere fantastiche di Ray Bradbury, di cui erano in mostra tutte le 94 tavole originali, un piatto davvero succulento. Come del resto succulente erano anche altre mostre, da quella per il 75° anno di Batman (con esposizione di memorabilia, gadget e schizzi originali) a quella dedicata al più celebre maestro vivente di fumetti erotici, Milo Manara (nella foto in basso a destra), anch’egli presente per incontrare il pubblico e tenere un workshop. Quelli che ho ricordato sono solo una piccola parte dei tantissimi nomi presenti in un programma davvero ricco e costruito con attenzione e intelligenza, con momenti anche di musica live (venerdi sera Cristina D’Avena ha fatto il pienone ripercorrendo le sue celebri sigle dei cartoni animati, sabato è statamilo manara la volta della cantante Fumika, per la prima volta in Europa per la felicità dei tanti appassionati della cultura nipponica, domenica di Clara Serina e dei Raggi Fotonici) ed esibizioni di ogni genere e tipo: ricostruzioni medievali, tornei fantasy, corsi per diventare ghostbusters, esperti di tecniche jedi e nell’uso delle spade laser, tiri con l’arco, poligoni di tiro, possibilità dif arsi fotografare insieme a Darth Vader e all’imperatore Palpatine o con uno straordinario sosia del pirata dei caraibi Johnny Depp… Tra i tanti eventi dell'ultima giornata, da segnalare almeno la presenza di Paolo Di Orazio, nome legato alle storiche testate di horror a fumetti “Splatter” e “Mostri” e gli imperdibili workshop con Leo Ortolani, popolare autore di “Rat-man”, e Giuseppe Palumbo (disegnatore di “Martyn Mystere” e “Diabolik”).

 
di Redazione (pubblicato il 26/05/2014 alle  08:50:25, nella sezione EVENTI,  1523 letture)

convegno totaUn convegno sull’attualissimo e delicato tema dell’immigrazione è stato organizzato dall’avvocato Dario Tota ed ha avuto luogo venerdì scorso a Siracusa nei locali del Jolly Hotel. Si è parlato di come fronteggiare un fenomeno destinato a durare ancora parecchi anni, con la partecipazione dell’assessore regionale all’Agricoltura Ezechia Paolo Reale che ha rappresentato le difficoltà, non solo logistiche, della Sicilia dinanzi a questo esodo biblico, con paesi come Lampedusa e Augusta ormai allo stremo e non in grado di dare risposte adeguate al fenomeno. Oltre 40 mila immigrati sono sbarcati dall’inizio dell’anno e si rende necessaria una seria politica di accoglienza e assistenza verso chi è in fuga da paesi in guerra o dalla fame ed ha diritto a una vita. Tra i relatori il giornalista Francesco Magnano, ex direttore del centro per minori immigrati. A margine del convegno sono stati premiati il Tenente Colonnello Paolo Tredici, comandante del distaccamento aeronautico di Siracusa, che ha ricevuto una targa da Franco Zappalà, la presidente della Rete Centri Antiviolenza “Le Nereidi” Raffaela Mauceri, che ha ricevuto il premio dal presidente dell’associazione Arma Aeronautica Salvatore La Gumina, gli assistenti capo della Polizia Municipale Corrado Di Natale e Sebastiano Vinci, che hanno ricevuto la targa rispettivamente dal Generale dell’Esercito Giuseppe Petralito e da Emanuele Geraci, gli ispettori capo Rosalba Giuffrida e Fabrizio Fratantonio e gli assistenti capo Sebastiano Norcia e Gaetano Marangi della Polizia di Stato di Siracusa, che sono staconsulta civica e totati premiati dal presidente dell’associazione Antiracket di Siracusa Giuseppe Barreca e da Silvia Caruso Pupillo, il Presidente dell'Associazione “Stonewall Glbt” Tiziana Biondi, che ha ricevuto il premio dal Colonnello dell’Aeronautica Militare Gaetano Bassi, la testata giornalistica SiracusaOnline, che è stata premiata dal vicecomandante del Corpo di Polizia Municipale Rino Tona e la Caritas Diocesana Siracusa, che ha ricevuto il premio dall’ex presidente dell’Ordine degli Avvocati di Siracusa Sebastiano Grimaldi. Un premio d'incoraggiamento ha anche ricevuto la neonata Consulta Civica fondata da Damiano De Simone (nella foto a destra). Dario Tota ha ringraziato infine tutti i partecipanti al convegno, soprattutto l'assessore regionale Ezechia Paolo Reale, che ha fatto di tutto per presenziare nonostante i mille impegni di natura politica e professionale, ribadendo che le diversità di pensiero sono una risorsa e una ricchezza per la città' di Siracusa.

 
di Redazione (pubblicato il 19/05/2014 alle  21:19:07, nella sezione EVENTI,  703 letture)

Città della Notte il 31 maggio alle ore 21 ospiterà lo spettacolo teatrale “BEN HUR una storia di ordinaria periferia” di Gianni Clementi, con Roberto Casuccio, Piera Di Benedetto e Nunzio Lo Re, per la regia di Giacomo Tarico. Ben Hur è la rappresentazione di uno spaccato di vita quotidiana con un sapiente mixaggio di emozioni e stati d’animo. Nel rispetto del copione originale dell’autore, Gianni Clementi, l’opera viene interpretata dai protagonisti in dialetto romano, il che rappresenta una prima assoluta nel panorama teatrale di Augusta. La commedia scorre attraverso tratti molto divertenti e colpi di scena inaspettati che rendono la storia avvincente ed emozionante. La rappresentazione regalerà allo spettatore della sana ilarità e tra una risata e l’altra lo appassionerà alle storie dei personaggi. La commedia mette in scena la storia di un fratello e una sorella, Sergio e Maria, due spiantati che con l’arrivo di Milan sembrano aver risolto tutti loro problemi. Sergio, ex stuntman separato con due figli, si guadagna da vivere facendo il centurione al Colosseo. Maria, sorella di Sergio, divorziata, impiegata in una Chat-line erotica vive una vita al limite della depressione. I due costretti ad una forzata convivenza a causa delle ristrettezze economiche, vivono due vite destinate ad una lenta e inesorabile deriva. L’arrivo di Milan, extracomunitario bielorusso, da nuove speranze ad una vita di stenti e di continue ansie. L’autore, nel mettere in risalto la condizione nella quale sono costretti a vivere gli extracomunitari, spesso oggetto di vessazioni e continue mortificazioni pur di ottenere un lavoro, solitamente sotto pagato, induce ad un momento di riflessione su quello che accade ai giorni d’oggi sotto i nostri occhi talvolta indifferenti e cinici. Il riferimento alla nota pellicola statunitense del 1959 con Charlton Heston nel ruolo del protagonista, ovvero Ben Hur, un principe divenuto schiavo, tende a sottolineare la misera, sottomessa socialità degli extracomunitari, definiti oramai i moderni “schiavi del XXI° secolo”.

 
di Redazione (pubblicato il 11/05/2014 alle  12:49:10, nella sezione EVENTI,  781 letture)

teatro grecoE’ iniziata venerdì 9 maggio la nuova stagione del Teatro Classico di Siracusa. Il Teatro Greco ha ospitato il primo spettacolo del 50° ciclo festeggiando quest’anno il centenario dell’Inda. Numeroso il pubblico delle grandi occasioni con le massime autorità cittadine e cariche istituzionali, tra cui l’onorevole Sofia Amoddio, gli assessori regionali Ezechia Paolo Reale e Mariarita Sgarlata, gli onorevoli Enzo Vinciullo e Pippo Gianni, il sindaco Giancarlo Garozzo e il vicesindaco Francesco Italia, il leader di Green Italia Fabio Granata. Presente in teatro l’artista Arnaldo Pomodoro, autore delle scene e dei costumi. Regista Luca De Fusco, interpreti Elisabetta Pozzi, non nuova alle scene del Teatro Greco, nelle vesti di Clitemnestra, la regina moglie di Agamennone, interpretato da Massimo Venturiello, Mariano Rigillo (Araldo), Mauro Avogadro (Sentinella), Giovanna Di Rauso (Cassandra) e Andrea Renzi (Egisto). Tra i corifei spiccano Massimo Cimaglia, Francesco Biscione e Piergiorgio Fasolo. La trama è nota: ad Argo, sul tetto della reggia degli Atridi, una sentinella attende da anni il segnale di fuoco che deve annunciare la presa di Troia. Finalmente il fuoco appare dalle vette dei monti: Troia è caduta e la sentinella ne porta notizia alla regina Clitemnestra. Il Coro dei vecchi argivi esulta, ma le espressioni di gioia per la fine dell’annosa guerra sono venate di toni angosciosi, agitate da oscuri presagi. Annunciato dall’araldo, Agamennone vittorioso torna alla reggia su un carro: accanto a lui è la concubina Cassandra, la figlia di Priamo sua preda di guerra. Clitemnestra lo accoglie, esultante. Dopo un lungo e animato dialogo con lo sposo, reduce dopo dieci anni di assenza, Agamennone entra nel palazzo, accettando di percorrere il sentiero tracciato dalla corsia di preziosa porpora rossa che Clitemnestra gli impone di calpestare. Rimane sulla scena Cassandra che, in preda al delirio profetico, è scossa dalle visioni di tutti i delitti, passati e futuri, che insanguinano la casa degli Atridi: la sventurata figlia di Priamo entra infine in scena e predice al Coro, sconvolto e incredulo, la sua propria morte, l’uccisione imminente del re per mano della regina, e quella futura di Clitemnestra (e del suo amante Egisto) per mano del figlio Oreste. Dall’interno della reggia si odono le grida di Agamennone, colpito a morte da Clitemnestra che irretisce lo sposo in un rito di macabra accoglienza e poi lo finisce con le sue stesse mani, colpendolo con la spada: la morte di Agamennone è anche una vendetta per il sacrificio di Ifigenia, la figlia prediletta sacrificata dal padre all’inizio della spedizione perché i venti spirassero propizi e consentissero alle navi degli Achei di salpare per Troia. Appare sulla porta della reggia Clitemnestra, dritta dinanzi ai cadaveri di Agamennone e Cassandra. Alle accuse del Coro che condanna la regina per l’uccisione dello sposo, Clitemnestra risponde rivendicando la giustizia del suo delitto, ultimo capitolo della sanguinosa maledizione che incatena da generazione la casata regale. Esce dal palazzo anche Egisto, figlio di Tieste che era stato vittima della crudeltà di Atreo, e rivendica un suo ruolo nel regicidio e le sue pretese sul trono di Argo: il Coro sbeffeggia l’arroganza e la boriosa prepotenza del vile Egisto, “donnicciola” che non ha saputo affrontare il cugino Agamennone ma ha lasciato alla regina il ruolo di protagonista nella progettazione e nell’esecuzione del piano omicida. L’intervento di Clitemnestra impedisce la colluttazione delle guardie di Egisto con il Coro dei vecchi argivi. “Basta sangue. Governeremo, insieme, da re” – queste le ultime parole di Clitemnestra, che si ritira nella reggia con a fianco il suo imbelle amante.

I cento anni dell’Inda sono stati così celebrati con una tragedia che richiama appassionati e cultori del teatro classico. Sabato 10 maggio è andato in scena anche Coefore /Eumenidi, regia di Daniele Salvo, con Paola Gassman, Francesco Scianna, Ugo Pagliai, Elisabetta Pozzi e con la partecipazione straordinaria di Piera Degli Esposti. Si recita fino al 22 giugno.

 
di Redazione (pubblicato il 27/04/2014 alle  21:49:58, nella sezione EVENTI,  705 letture)

kiwanisI soci del Kiwanis Club di Vittoria hanno fatto visita domenica 27 aprile alla città di Augusta, ricevuti da una delegazione del Kiwanis augustano composta dal presidente in carica dott. Raimondo Raimondi, dal vicepresidente amm. Paolo Russotto, dal presidente eletto dott. Salvatore Cannavà e dal past luogotenente ing. Domenico Morello. Presente l’avv. Antonello Forestiere, anch’egli kiwaniano, ma nelle vesti di direttore del Museo della Piazzaforte sito in piazza Duomo che è stato visitato dagli amici di Vittoria i quali hanno potuto ammirare gli interessanti e rari reperti in esso contenuti. E’ stato ricordato il fondatore del Museo della Piazzaforte, l’Ing. Tullio Marcon, e illustrata l’attività del museo. Si continua a lavorare per l'apertura di una terza sala per l'esposizione dei reperti museali e un'attività che viene svolta periodicamente è quella di manutenzione delle armi per preservarle dal deterioramento, così per le divise e per tutto ciò che il tempo logora. In questi ultimi anni numerosi cittadini augustani hanno donato i propri cimeli affinché questa istituzione si arricchisca di nuove testimonianze. Un momento cerimoniale di scambio dei rispettivi guidoncini tra i presidenti dei due clubs, Salvatore Migliore per Vittoria e Raimondo Raimondi per Augusta (insieme nella foto), ha ravvivato la mattinata. Era presente anche il Luogotenente Governatore della Divisione Sicilia Sud Est Luigi Barone. Visitata anche la Chiesa Madre, il gruppo si è spostato alla banchina torpediniere, dove i natanti del gruppo barcaioli hanno caricato i visitatori portandoli nei forti Garsia e Vittoria che sorgono proprio in mezzo al porto di Augusta. Dopo il pranzo in un noto ristorante della città tutto il gruppo si è spostato verso l’hangar per i dirigibili, monumento militare unico nel suo genere in tutta Europa, aperto per l’occasione alla fruizione turistica. L'hangar dirigibili di Augusta, costruito in cemento armato tra il 1917 e il 1920, nel contesto della prima guerra mondiale, rappresenta un'opera ingegneristica di valore storico e tecnico. Il parco circostante, una collina di eucalipti di quasi 30 ettari aspetta ancora di essere valorizzato e consegnato alla fruizione dei cittadini.

 
di Redazione (pubblicato il 24/04/2014 alle  09:46:25, nella sezione EVENTI,  738 letture)

ricucciSabato 26 aprile, alle 18, a Siracusa, nel salone Borsellino di palazzo Vermexio, avrà luogo la conferenza dal titolo “YallaYalla Siria. Il coraggio e la dignità del popolo siriano. Tre anni di conflitto ignorato”. Si parlerà di una guerra a due passi da noi che ha già causato oltre 150 mila vittime e più di 2 milioni e mezzo di rifugiati. Tra di loro oltre un milione di bambini. La tragedia che sta vivendo il popolo siriano sarà rievocata dal giornalista Rai Amedeo Ricucci (nella foto), rapito in Siria il 3 aprile del 2013 e poi rilasciato dopo 11 giorni. Ricucci da inviato speciale ha seguito i più importanti conflitti degli ultimi 20 anni in zone di guerra come Algeria, Somalia, Bosnia, Afghanistan, Iran, Iraq e Siria. Oltre a Ricucci, interverranno la giornalista italo-siriana Asmae Dachan e la cooperante internazionale israelo-siriana Tytty Cherasien che tracceranno il quadro di quanto sta accadendo in Siria. L’incontro sarà anche un’occasione per fare il punto sull’emergenza sbarchi che ha investito la Sicilia e le coste della provincia di Siracusa fino ad Augusta. A parlarne saranno il Capitano di fregata Ernesto Cataldi, che descriverà l’azione portata avanti per prestare soccorso ai migranti che affrontano viaggi a bordo di “carrette del mare” per raggiungere le coste siciliane, e il giornalista Gaspare Urso che si è occupato del fenomeno degli sbarchi sul territorio di Siracusa e provincia. Coordinerà il dibattito Joshua Evangelista, direttore di Frontiere News, interverranno il sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo e l’Assessore comunale alle Politiche Culturali Alessio Lo Giudice.

 
di Redazione (pubblicato il 14/04/2014 alle  20:38:09, nella sezione EVENTI,  793 letture)

foto donazioneNella centralissima piazza Duomo di Augusta si è svolta una breve cerimonia per la consegna di dieci pacchi viveri ad altrettante famiglie bisognose della cittadina megarese. L’input è venuto dal locale Circolo Filantropico Umberto I°, antico sodalizio che ha la propria sede antistante la Chiesa Madre, ed è stato organizzato dal dinamico segretario del Circolo Sebastiano Mignosa, alla presenza del presidente Alfonso Ravalli, del vicepresidente Mimmo Di Franco e di alcuni membri del direttivo. Alla consegna ha partecipato anche il Kiwanis Club di Augusta, presenti il presidente Raimondo Raimondi, il vicepresidente Paolo Russotto e il segretario del club service Nino Valastro. Il Club ha donato dieci uova di Pasqua da allegare ai pacchi viveri, uova del service internazionale pro progetto Eliminate “Un uovo per la vita”. Intermediaria ricevente delle donazioni la dottoressa Irene Noè, presidente della benemerita associazione di volontariato “Il buon samaritano” che provvederà poi alla distribuzione alle famiglie secondo le graduatorie di cui dispone. Hanno preso la parola Ravalli, Messina, Mignosa e Raimondi del Kiwanis, ha concluso la dottoressa Noè ringraziando e ribadendo come l’impegno che l’associazione Buon Samaritano porta avanti richiede mezzi e volontari per poter assicurare un servizio quotidiano efficiente per la preparazione e la consumazione dei pasti. La mensa, che ha sede nei locali dell’Opera Pia di via Orfanotrofio 22, vede impegnati i volontari del Buon Samaritano di Augusta – Onlus nell’assistere le famiglie bisognose, assicurando 32 pasti caldi al giorno e la distribuzione settimanale di prodotti alimentari. Il Buon Samaritano in quasi sette anni di attività ha svolto una considerevole mole di lavoro, contribuendo in maniera significativa ad alleviare le difficoltà di centinaia di famiglie bisognose di Augusta, erogando a volte anche contributi economici in favore di famiglie indigenti e in gravi difficoltà.

 
di Redazione (pubblicato il 26/03/2014 alle  21:30:17, nella sezione EVENTI,  983 letture)

minoriCon una conferenza nella sala stampa Archimede del Comune di Siracusa è stato presentato un corso di formazione per tutori di minori stranieri non accompagnati. L’iniziativa che gode del patrocinio dell’Assessorato alle Politiche sociali (era presente alla conferenza l’assessore Liddo Schiavo) è stata proposta dal Difensore dei diritti dei bambini, Francesco Sciuto, e da Carla Trommino dell’associazione AccogliRete. Pare che sulle nostre coste siano sbarcati centinaia di minori non accompagnati e questo è un problema che si aggiunge ai tanti del’accoglienza, vista l’evidente attenzione particolare che i minori richiedono. Nell'ambito dei diritti della fascia di cittadini in età evolutiva è stata istituita nel 2011 a Siracusa la figura del Difensore dei diritti dei bambini la cui attività, a titolo gratuito, è stata codificata successivamente da un apposito regolamento approvato dal Consiglio Comunale. Il fenomeno dei minori stranieri non accompagnati in Italia è grave per le caratteristiche e le dimensioni che ha assunto. Diverse sono le fasce d’età e i Paesi di provenienza, eterogenee le motivazioni che inducono a tentare l’avventura migratoria: minacce per la vita; condizioni di precarietà economica e sociale o di vero e proprio sfruttamento; maltrattamenti in ambito familiare; perdita dei parenti adulti. Nei casi in cui il minore vede nell’emigrazione una “fuga” dal paese d’origine per sottrarsi a conflitti e persecuzioni, l’arrivo in Italia è spesso casuale e si tratta di un progetto migratorio non strutturato e senza aspettative predefinite. I ragazzi che invece sono alla ricerca di un’opportunità lavorativa partono con l’idea precostituita di trovare un lavoro, spesso per loro l’Italia è solo un transito verso altre nazioni più appetibili come la Francia, la Germania e l’Inghilterra. Secondo l’art. 343 del nostro codice civile, se entrambi i genitori sono morti o sono scomparsi, viene aperta la tutela. In questi casi il giudice tutelare nomina tutore una persona che esercita la funzione in forma volontaria e gratuita. Va ricordato che al compimento del diciottesimo anno di età al minore senza genitori che sia stato collocato dal giudice tutelare può essere rilasciato un permesso di soggiorno definitivo, anche se giunto in Italia irregolarmente. La figura del tutore è fondamentale, in quanto questi rappresenterà gli interessi del minore nell'ambito di tutte le procedure, di assistenza o di sostegno.

 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 25/03/2014 alle  22:41:31, nella sezione EVENTI,  1191 letture)

Martedì 25 marzo, presso l’aula magna del 3° Istituto Comprensivo “Todaro” di Augusta, ha avuto luogo la conferenza sul tema “Abusi sui minori – Genitori, insegnanti e operatori insieme per prevenire e combattere l’abuso sui minori”, (Mai più complici! - recita la locandina) organizzato dal Lions Club Augusta Host col patrocinio del Comune di Augusta. Dopo i saluti della vicepreside Rosalia Castiglione (in assenza del Dirigente scolastico Elisa Colella) e del presidente Lions Roberto Tessariol, l’avvocato Rita Cocciolo, coordinatrice Tema di Studio Nazionale del Lions, ha introdotto i lavori.

Sono intervenuti, in qualità di relatori, nell’ordine la dott.ssa Paola Iacono, neuropsichiatra infantile, responsabile dell’UOC Settore N.P.I.A. dell’Asp di Siracusa, sul tema “Fattori di rischio e fattori di protezione”, la dott.ssa Gessica La Leggia, neuropsicologo, su “Gli strumenti di ascolto del minore” e il dott. Giorgio Gullotta, sostituto commissario, responsabile della sezione P.G. presso la Procura della Repubblica di Siracusa, sul tema “Strumenti giudiziari in materia di contrasto del fenomeno di abuso sui minori”.

Si è posto l’accento nella necessità di un intervento pluridisciplinare in presenza di una materia così complessa. Bisogna saper intercettare i segnali che i bambini ci danno e a questo devono essere attenti e vigili soprattutto i genitori e gli insegnanti per evitare che anche la patologia delle cure (incuria, discuria, ipercuria), al di là dell’abuso vero e proprio, possano costituire un disturbo alla crescita psicologica del bambino. Ricordiamo che l’abuso sui minori è un comportamento posto in essere da parte di adulti nei confronti di minorenni che consiste nel cagionare un danno biologico, morale o giuridico. Le forme più frequenti di abuso sui minori sono: fisico, psicologico, sessuale e da incuria. Non sempre le distinzioni categoriali tra casi di abuso fisico, sessuale, psicologico e di trascuratezza rispecchiano una realtà che spesso si presenta molto complessa: è così possibile parlare di “forme miste” di abuso (ad es. ogni abuso fisico o sessuale implica anche un abuso psicologico). L’abuso all’infanzia può essere definito come “qualsiasi comportamento, volontario o involontario, da parte di adulti (parenti, tutori, conoscenti o estranei) che danneggi in modo grave lo sviluppo psicofisico e/o psicosessuale del bambino. Abuso è tutto ciò che impedisce la crescita armonica del minore, non rispettando i suoi bisogni e non proteggendolo sul piano fisico e psichico. Vi rientrano, dunque, non soltanto comportamenti di tipo commissivo, tra i quali vanno annoverati maltrattamenti di ordine fisico, sessuale o psicologico, ma anche di tipo omissivo, legati cioè all’incapacità più o meno accentuata, da parte dei genitori, di fornire cure adeguate a livello materiale ed emotivo al proprio figlio”.

 
di Redazione (pubblicato il 23/03/2014 alle  09:14:30, nella sezione EVENTI,  698 letture)

antico mercatoGreen Italia con un suo stand ha aderito col suo leader Fabio Granata alla manifestazione organizzata in questo fine settimana di marzo dal movimento civico 747 all’Antico Mercato di Ortigia, a Siracusa, Una Festa dell’identità cittadina, per andare “oltre la rassegnazione e il provincialismo”. Tre giorni di incontri con la scuola, tra dibattiti, musica e convivialità per portare avanti il recupero di Siracusa già capitale culturale della Grecia d’Occidente. All’iniziativa prendono parte, tra gli altri, oltre Fabio Granata, Mila Caldarella, il sindaco Giancarlo Garozzo e gli assessori Alessio Lo Giudice e Fabio Moschella, la rappresentante del movimento no Muos Adelaide Conti, esponenti dei movimenti ambientalisti e civici siciliani e alcuni imprenditori vitivinicoli locali. Ottima occasione per parlare anche di importanti battaglie giudiziarie e per conoscere meglio personaggi emblematici della città, come Giuseppe Voza ed Enzo Maiorca. Grande attenzione all’incontro con alcune classi del Liceo Classico per presentare una “proposta innovativa sulla sede storica del Gargallo”, che potrebbe diventare una ideale casa della cultura. Interventi, inoltre, degli allievi della scuola di teatro dell’Inda e di alcuni musicisti siciliani. “La Sicilia e Siracusa – ha detto Granata – devono tornare all’identità classica e a “pensare greco”, tutelando e valorizzando il patrimonio materiale e immateriale e difendendo la bellezza”.

 
di Redazione (pubblicato il 22/03/2014 alle  18:45:06, nella sezione EVENTI,  740 letture)

cofnerenza fotoSabato mattina 22 marzo ad Augusta il Salone del Palazzo di Città in Piazza Duomo ha ospitato la conferenza dal titolo “Diritti e Doveri - Luci ed Ombre” organizzata dalla Società Editrice Archimede e introdotta da Francesco Zappalà, presidente della stessa. Relatori l’avv. Salvatrice Feccia e l’ing. Domenico Morello. Moderatore il dott. Gaetano Landolina. Si è parlato di diritti dei cittadini con particolare riferimento alle categorie deboli e soprattutto ai disabili, con l’occasione comunicando l’apertura in Augusta di uno sportello informativo aperto a chiunque abbia problematiche di invalidità o simili. L’ing. Morello ha posto l’accento sulla situazione dell’inquinamento nel territorio di Augusta, sottolineando il diritto dei cittadini alla salvaguardia della loro salute e il dovere delle aziende di porre in essere tutto il possibile per diminuire i danni derivanti dall’impatto ambientale della produzione industriale. “In Sicilia – era scritto nel depliant illustrativo - la crescente disoccupazione e i viaggi della speranza al Nord in caso di gravi patologie, completano il quadro nella sua desolazione. E tutto ciò accade in spregio alla Costituzione della Repubblica. L'art. 3, 1° comma della nostra Carta, recita che “tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di condizioni personali e sociali”. L'art. 32, 1° comma, ci dice che “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.” L'art. 4, 1° comma, stabilisce che ”La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendono effettivo questo diritto”. Ai nostri rappresentanti istituzionali, vanno pertanto i nostri complimenti. Sono i primi nell'essere gli ultimi per sensibilità e senso di solidarietà”.

 
di Redazione (pubblicato il 02/03/2014 alle  14:12:12, nella sezione EVENTI,  1147 letture)

charter1L’intervento del Governatore del Kiwanis Distretto Italia - S.Marino, l’economista prof. Carlo Turchetti (nella foto), ha concluso la cerimonia di celebrazione della 34^ Charter del Kiwanis Club di Augusta, presieduto dal dott. Raimondo Raimondi, nell’elegante cornice del Circolo Ufficiali M.M. “P. Vandone” di Augusta.

Presentata dal cerimoniere ing. Domenico Morello, presente anche il Luogotenente Governatore del Kiwanis International Divisione Sicilia Sud-Est dott. Luigi Barone, la cerimonia è iniziata con l’omaggio alla bandiera italiana e a quella europea e l’ascolto dei rispettivi inni. Presenti il contrammiraglio Roberto Camerini, Comandante Militare Marittimo Autonomo in Sicilia, il contrammiraglio Giuseppe Abbamonte, Direttore dell’Arsenale Marina Militare di Augusta e il capitano di vascello Giuseppe Barbera, Comandante di Maribase Augusta. Rappresentati tutti i Kiwanis Club della Divisione Sicilia Sud-Est e i Club Kiwanis di Zafferana Etnea e di Paternò, gemellati con Augusta. Presenti anche i presidenti dei Club Services cittadini Lions Host, Rotary, Inner Wheel e Fidapa.

charter2Il presidente Raimondo Raimondi ha relazionato sulle attività del Club già realizzate nel primo periodo della sua presidenza e ha illustrato gli eventi in programma nell’immediato futuro. “Il Kiwanis - ha ricordato - serve i bambini del mondo, dando assistenza nelle malattie, possibilità di avere una istruzione, protezione nelle avversità e possibilità di esercitare i loro diritti. I bambini con le loro speranze e i loro sogni sono il futuro, il nostro futuro. Con il nostro costante impegno in questi anni il Kiwanis International ha salvato la vita di milioni di bambini con il progetto “Eliminate”, che ha l’ambizioso scopo di sconfiggere il tetano neonatale nei paesi del terzo mondo”. Un cenno a parte il presidente ha riservato alla tragica vicenda dei migranti che stanno arrivando in massa anche nel porto di Augusta: “Una riflessione s’impone – ha detto Raimondi - in quest’anno di grazia 2014 allorché proprio sulle nostre coste augustane stanno sbarcando in continuazione migliaia di migranti e tra loro centinaia di bambini, e allora forse dovremmo spostare la mira delle nostre buone azioni, perché il diritto alla vita che vogliamo garantire a questi bambini all’atto della nascita, dovremmo continuare a garantirlo anche ora che posano i piedi sulla terra italiana ed aiutarli anche ad avere un futuro migliore”.

 
di Redazione (pubblicato il 27/02/2014 alle  15:41:57, nella sezione EVENTI,  725 letture)

Sabato 1 marzo sarà celebrata la 34a Charter del Kiwanis Club di Augusta presieduto dal dott. Raimondo Raimondi, nell’elegante cornice del Circolo Ufficiali M.M. “P. Vandone” di Augusta. 34 anni infatti sono passati da quel 21 febbraio 1981 quando il Club di Augusta ricevette la sua prima Charter. Saranno presenti alla cerimonia il Governatore del Kiwanis Distretto Italia-S.Marino prof. Carlo Turchetti e il Luogotenente Governatore del Kiwanis International Divisione Sicilia Sud-Est dott. Luigi Barone. Presenti anche autorità militari nelle persone del contrammiraglio Roberto Camerini, Comandante Militare Marittimo Autonomo in Sicilia, del contrammiraglio Giuseppe Abbamonte, Direttore dell’Arsenale Marina Militare di Augusta e del capitano di vascello Giuseppe Barbera, Comandante di Maribase Augusta. Interverranno i rappresentanti dei Kiwanis Club della Divisione Sicilia Sud-Est: Lentini, Siracusa, Terre di Vendicari, Ragusa, Modica, Scicli, Vittoria, dei Club Kiwanis di Zafferana Etnea e di Paternò e dei Club Services Lions Host, Rotary, Inner Wheel e Fidapa. Il presidente relazionerà sulle attività del Club già realizzate nel primo periodo della sua presidenza e illustrerà gli eventi in programma nell’immediato futuro. L’intervento del Governatore Carlo Turchetti concluderà la parte cerimoniale della celebrazione, che poi proseguira con la cena conviviale negli ampi ed eleganti saloni del Circolo Ufficiali Marina Militare.

 
di Redazione (pubblicato il 10/02/2014 alle  20:48:13, nella sezione EVENTI,  1389 letture)

giordaniSabato a Brucoli, in viale Libertà 82, si è inaugurata l’Accademia Musicale Marcello Giordani YAP (Young Artists Plus). L’iniziativa è stata ideata e sostenuta dal tenore augustanese Marcello Giordani (nella foto tratta da Fb) con la collaborazione dell’Associazione “Alterazioni” di Mariella Arghiracopulos e Rosy Messina. L’Accademia Marcello Giordani nasce come una scuola dove fare arte a tutti i livelli: si parte infatti dai corsi propedeutici per bambini fino allo studio puntuale di uno strumento o del canto (sia classico che moderno) fino ad arrivare all’organizzazione di master di perfezionamento con grandi nomi del panorama musicale attuale. Intento importante è far si che ogni allievo, dal più piccolo a quello già proiettato verso l’attività professionale, trovi all’interno di questa istituzione supporto di livello per i suoi studi e la sua crescita artistica. Sabato, dopo l’esibizione della corale Euterpe e il discorso di benvenuto del fondatore, Marcello Giordani, si sono esibiti giovani artisti che già seguono l’attività musicale: i pianisti Manuel Cicero, Giuliana Privitera e Gian Marco Castro, che hanno presentato musiche di Chopin e colonne sonore di film, i cantanti lirici Marco Zarbano, Christian Capodicasa e Noemi Muschetti, che hanno presentato arie operistiche dalla Boheme, le Nozze di Figaro e la canzone napoletana Dicitincillo vuie. La seconda parte del concerto invece era dedicata alla musica moderna, con la presenza della giovanissima cantante Sabrina Russo, di Giorgia Cacciaguerra e della giovane Sofia Segreto che ha partecipato a “Io canto”, la trasmissione televisiva di Canale 5. Per concludere la serata alcuni brani di musical tratti da Hercules e Chicago, eseguiti dal gruppo dell’Accademia propedeutica del Musical “Alterazioni”.

 
di Redazione (pubblicato il 09/02/2014 alle  12:00:00, nella sezione EVENTI,  727 letture)

COPERTINA DI SE AVESSI PREVISTO TUTTO QUESTO ROMANZO DI LUCA RAIMONDIHa preso il via venerdì 7 Febbraio, con la presentazione del romanzo “Se avessi previsto tutto questo” di Luca Raimondi, la stagione degli appuntamenti dedicati alla letteratura, presso la sede dell’Associazione culturale QuattroTerzi di Augusta. Autore, regista e sceneggiatore, Luca Raimondi ha svelato al pubblico intervenuto le curiosità e le ispirazioni che hanno caratterizzato questo suo ultimo romanzo, del quale è già in cantiere un sequel. La serata è stata introdotta da Cristina Gianino, insegnante e musicista, che si è occupata di illustrare i contenuti del testo.

Il successivo evento letterario riguarderà il volume intitolato “Limbo”, in cui il fotografo Mario Di Salvo propone una raccolta di 90 opere fotografiche, dallo stesso realizzate, accompagnate da un testo utile a svelare gli elementi fondamentali della fotografia. Dopo la presentazione del libro, prevista per il 14 Febbraio alle 18.00, saranno esposti 12 degli scatti che compongono il lavoro. La mostra si concluderà sabato 15 febbraio alle 21.30.

Il terzo incontro dedicato ai libri è previsto per giovedì 20 Febbraio, quando alle ore 18.30 sarà presentato il libro “Imperfetto” di Matteo Pugliares, che partendo dall’imperfezione arriva a parlare di follia e dell’imprecisione che diventa regola. “Inserire alcuni eventi letterari nel programma delle nostre attività è un modo per allargare i nostri orizzonti e dedicare spazio alla scrittura creativa, da cui il cinema in qualche modo dipende - spiega Jessica Spinelli, presidente di QuattroTerzi -. L’associazione, del resto, punta molto all’innovazione ed all’ interazione con fasce di pubblico sempre più vaste e variegate. Proprio per questo motivo, speriamo di poter realizzare altri eventi di questo tipo con autori di Augusta e non, che presso la nostra sede potranno trovare uno spazio e una realtà in grado di aiutarli a farsi conoscere e a diffondere le proprie opere.” Tutti gli eventi avranno luogo presso la sede dell’associazione QuattroTerzi, in via Principe Umberto n° 210 ad Augusta (SR).

 
di Redazione (pubblicato il 28/01/2014 alle  10:24:34, nella sezione EVENTI,  1187 letture)

Presieduto dal Luogotenente Governatore del Kiwanis Club Distretto Italia - S. Marino, Divisione Sicilia Sud Est, dott. Luigi Barone, si è svolto a Lentini, nei locali del Sant Alphio Palace Hotel, il primo direttivo divisionale del 2014. Alla presenza dei presidenti dei club delle provincie di Siracusa e Ragusa il dott. Barone ha posto l’accento sul tema della comunicazione tra i club e il territorio e tra il singolo club e i propri soci, comunicazione che deve essere adeguata ai tempi e concretizzare un flusso informativo continuo e completo. Hanno preso quindi la parola Ciro Messina, past luogotenente governatore, Gabriele Spagnolo, presidente del Club di Siracusa e Raimondo Raimondi, presidente del Club di Augusta, che hanno affrontato le problematiche dei rispettivi club di appartenenza proponendo soluzioni e progetti. Si è poi parlato del service dell’anno in corso che riguarda il tema dell’obesità infantile per il quale si è avuta la disponibilità del prof. Giorgio Calabrese, illustre dietologo, per un suo intervento in una manifestazione in data da stabilire che coinvolga i giovani studenti e le loro famiglie. Altri argomenti il progetto di una Fondazione Kiwanis che si attuerà nell’anno e la convention nazionale che si terrà a Ferrara dal 12 al 15 giugno. Presenti per il Club di Augusta il chairman del progetto Eliminate Domenico Morello e il chairman del Service Emilena Iacieri.

 
di Redazione (pubblicato il 07/01/2014 alle  15:36:53, nella sezione EVENTI,  1094 letture)

foto tringaliNella cornice del cine-teatro della Marina Militare messo a disposizione dal C.A. Roberto Camerini, Comandante di Marisicilia, è stato proposto domenica sera il Gran Concerto Lirico Sinfonico dedicato alla Città di Augusta. Un Concerto offerto alla città dal Corpo Bandistico Federico II – Città di Augusta e dalla Corale Anthea Odes a conclusione delle celebrazioni per il 150° anniversario di istituzione della prima formazione bandistica locale. Due istituzioni augustane che nel tempo hanno dimostrato di scommettersi per la città assicurando la loro presenza ai vari appuntamenti che scandiscono la quotidianità e il trascorrere della vita sociale, ecclesiale e culturale della comunità locale. Questo il leit motiv della serata condotta in maniera impeccabile da Giuseppe Carrabino nella qualità di Coordinatore delle Confraternite, quelle realtà associative che custodiscono la tradizione e che operano in sinergia con il corpo bandistico nel puntuale svolgimento dei principali appuntamenti del corso dell’anno. L'amore per la Citta' di Augusta. E' stato proprio questo il significativo messaggio lanciato in occasione di questo straordinario Concerto Lirico Sinfonico che ha visto protagonisti il Corpo Bandistico Federico II Citta' di Augusta diretto dal M° Gaetano Garofalo, la corale polifonica Anthea Odes diretta da Maria Grazia Morello con la preziosa ed importante partecipazione del Baritono augustano Giovanni Di Mare, del Tenore Agatino Reitano e della soprano Anna Rita Pinsino. Alto il livello degli artisti e dei brani accuratamente selezionati, dalle celebri arie di Puccini, Rossini e Verdi alle sinfonie e “pezzi” della tradizione natalizia. Nel suo intervento il M° Gaetano Garofalo a nome della Banda “Citta' di Augusta” ha rammentato la lunga storia del corpo bandistico istituito nel 1863 per volontà del Sindaco del tempo soffermandosi sull’empatia con la corale Anthes Odes e sui tanti progetti di collaborazione futuri. La stessa Maria Grazia Morello, ha evidenziato il rapporto di amicizia che lega la corale, la banda e le confraternite annunciando ulteriori collaborazioni nel corso dell’anno. “Iniziative come questa - ha dichiarato l’ammiraglio Camerini – meritano il nostro sostegno perché dimostrano la vitalità di una passione civica e l’amore per la città di giovani che si spendono e profondono energie perché credono in un futuro migliore. Bella ed encomiabile la collaborazione e il mettersi insieme della banda, della corale, delle confraternite, degli artisti e di quanti dietro le quinte hanno offerto alla città questo straordinario Concerto degno dei migliori teatri”.

 
di Redazione (pubblicato il 27/12/2013 alle  10:39:25, nella sezione EVENTI,  909 letture)

BLUE STUFFIl 27 e il 28 dicembre in Piazza D’Astorga, avrà luogo la I edizione dell’Augusta BluesFest. L’iniziativa è promossa dalla Spaghetti & Blues e dall’Augusta Blues Team. L’obiettivo è offrire uno spettacolo che coinvolga un pubblico ampio e variegato (dai piccini ad anziani), a dimostrazione che la forza del blues non ha né età né confini. I concerti inizieranno alle 21.30 e saranno presentati da Michela Italia e Mico Pugliares. All’interno del festival avranno luogo numerose iniziative tra cui: un laboratorio artistico e teatrale per bambini, piccoli mercatini di artigianato, aste di beneficienza ed inoltre il 27, alle ore 18:00 al Circolo Unione (in collaborazione con la Libreria Mondadori) avrà luogo la presentazione del libro, edito da Feltrinelli, “Il 49esimo Stato” scritto dal siracusano Stefano Amato. A chiudere il festival saranno i partenopei Blues Staff, band blues italiana tra le più longeve e apprezzate nel settore con la quale Joe Sarnataro (al secolo Edoardo Bennato) cantò per l’album “È asciuto pazzo 'o padrone”. Ecco il programma dettagliato:

VENERDÌ 27 DICEMBRE

Piazza Turati

ore 16.00 Laboratorio Artistico per bambini sugli antichi mestieri curato da Valentina Valente

ore 18.00 laboratorio teatrale “La voce degli antichi mestieri” a cura di Anna Passanisi e Ada Tringali

ore 19.00 Vetrina sul teatro dei pupi siciliani

Circolo Unione

Ore 18:00 presentazione del libro "Il 49esimo Stato", edito da Feltrinelli/Transeuropa e scritto dal siracusano Stefano Amato

Piazza D'Astorga - Live

ore 21.30 Valeriano Adorno (feat. Max King e Salamone) (Siracusa)

 ore 22.00 Blue Valentine (Enna)

ore 23.00 Boogie Googles (Siracusa)

SABATO 28 DICEMBRE

Piazza Turati

ore 16.00 Laboratorio Artistico il mercato del pesce, istallazione e drammatizzazione, fino alle 20.00

Piazza D'Astorga - Live

ore 14.00 BluesFest on air (diretta radiofonica su Radio Musmea)

ore 21.30 Blues Around

ore 22.15 Slidin' Charlie & Boo Shake (Palermo)

ore 23.00 Blue Stuff (Napoli)

 
di Redazione (pubblicato il 20/12/2013 alle  14:18:15, nella sezione EVENTI,  910 letture)

Le cantine della zona Sud del siracusano aprono le porte. E lo fanno in occasione delle festività di fine anno. Si intitola, non a caso, “Natale in cantina”, la prima edizione della manifestazione organizzata da Strada del vino e dei sapori del Val di Noto, in programma da sabato 21 dicembre 2013 a lunedì 6 gennaio 2014. Oltre due settimane dedicate alla degustazione del vino, alla scoperta dei prodotti del territorio e alla partecipazione a eventi culturali e di intrattenimento. Tante e diverse le iniziative organizzate dalle cantine di volta in volta protagoniste degli appuntamenti della manifestazione. Un’occasione con cui, a dieci anni dalla sua nascita, la Strada del Vino e dei Sapori del Val di Noto amplia e arricchisce di significato la propria attività. Riconosciuta dall’assessorato all’Agricoltura della Regione Siciliana nell’ottobre del 2005, l’associazione è infatti nata nel luglio 2003. Inizialmente è stata costituita da alcuni Comuni della provincia di Siracusa (Palazzolo Acreide, Noto, Avola, Pachino e Rosolini), uno della provincia di Ragusa (Ispica), dal Consorzio di Tutela Vini Doc Eloro e Noto e dalle più importanti aziende vitivinicole del territorio. Oggi l’associazione ha allargato il proprio raggio d’azione ai “Sapori” del territorio, includendo tra i soci anche aziende agrituristiche e produttrici di olio, di mandorle, di conserve ittiche, nonché operatori che operano nel campo della ricettività e della ristorazione. L’orario degli eventi è unico alle ore 11.00 e su prenotazione. In ogni cantina si farà la degustazione di vini e prodotti tipici locali, oltre ad altre attività che saranno decise in autonomia dai produttori.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18

 436 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (252)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (117)
CRONACA (733)
CULTURA (199)
EDITORIALI (26)
EVENTI (353)
LIBRI (205)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019

Gli interventi più cliccati

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         


Titolo

 



Titolo
fotografie (3)
intestazione (1)

Le fotografie più cliccate


Titolo


13/12/2019 @ 22:49:01
script eseguito in 271 ms