Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
di Redazione (pubblicato il 29/01/2017 alle  19:25:13, nella sezione CRONACA,  619 letture)

postamatTornano alla normalità gli uffici postali di Villasmundo compreso lo sportello “postamat”. Un ufficio mobile, nel mese di dicembre, aveva rimpiazzato l’agenzia di viale Regina Margherita in attesa del completamento dei lavori di messa in sicurezza dopo che alcuni malviventi (arrestati in flagranza di reato) il 12 novembre scorso avevano provato ad esportare con un escavatore il postamat.

"Ringraziamo il direttore provinciale delle Poste di Siracusa, dottor Tavano – dice il vicesindaco di Melilli, Nuccio Gigliuto – per l’impegno profuso in questa vicenda e per aver fatto in modo che i disagi non si prolungassero a lungo. Noi avevamo chiesto sin dall’inizio alle Poste di inserire un ufficio mobile per fare sì che la cittadinanza non dovesse spostarsi in altri paesi del comprensorio. Io stesso mi ero recato più volte a Siracusa per parlare con il dottor Tavano, sollecitandolo a fare il possibile per risolvere il problema. Ho insistito tanto perché i tempi non si dilatassero e già dal primo dicembre, in coincidenza con il primo giorno del mese di pagamento delle pensioni, fu istituito l’ufficio mobile". Soddisfatto anche il sindaco Giuseppe Cannata, l’assessore alle politiche sociali Enzo Coco, il delegato amministrativo Giuseppe Castro e i consiglieri comunali Nuccio Scollo e Ivan Giampapa che hanno fatto la loro parte a difesa delle esigenze dei residenti. Tutti si augurano che certi problemi, non dipendenti comunque dalle Poste, non si ripetano più.

 
di Redazione (pubblicato il 28/01/2017 alle  19:41:24, nella sezione CRONACA,  625 letture)

porto augustaLa sede della futura Autorità di Sistema portuale del Mare della Sicilia orientale sarà a Catania e non ad Augusta, malgrado il porto di Augusta per estensione e per numeri di movimentazione merci non possa essere certo paragonato a quello di Catania, che rimane limitato per quanto riguarda la superficie operativa e dello specchio acqueo. Basti pensare che la rada Megarese potrebbe contenere circa tredici volte la superficie del porto di Catania. Anche se città metropolitana, la città etnea non può competere con Augusta. Su queste basi la polemica infuria sospettandosi da più parti accordi politici ed elettorali che nulla dovrebbero entrarci in questo ennesimo scippo nei confronti di Augusta. Ricordiamo che il Parlamento Europeo ha stabilito la mappa europea dei 9 corridoi principali di trasporto per i quali sono stati stanziati 26,3 miliardi di euro per il periodo 2014 – 2020. L’obiettivo è trasformare l’attuale insieme di porti, aeroporti, strade e ferrovie in un Trans-European transport Network (TEN-T) integrato. Nel complesso saranno messi in relazione fra loro 94 scali marittimi (con relativi collegamenti ferroviari e stradali). Questo core transport network europeo, da completarsi entro il 2030, riceverà stanziamenti con ricadute occupazionali evidenti, come è evidente che Augusta che ha tutti i numeri per eseree considerato porto "core" non può vedersi togliere la leadership nei confronti del ben più modesto porto di Catania. Giovanni Santanello, personaggio di spicco del pd megarese, dichiara sui social che: "in questa vicenda l'unica cosa chiara, è che tutta la classe politica catanese segue costantemente le problematiche dello sviluppo del proprio territorio, mentre tutta la classe politica siracusana, senza distinzione di partiti o movimenti, ha dimostrato anche in questa occasione di badare di più al proprio orticello che all'interesse comune di un' intera provincia...deve essere la nostra classe politica governativa e non governativa a dimostrare di essere capace di gridare allo scandalo perché l'unico porto "core" è Augusta". Si smarca dalle accuse che gli piovono addosso da più parti il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, che dice in una nota: "Mi dispiace molto essere tirato in ballo per conflitti tra Catania e Augusta sull’autorità portuale. L’organizzazione dei porti di interesse nazionale non è di competenza della Regione ma del Ministero delle Infrastrutture, quindi invito tutti a non chiedere al presidente di prendere parte a possibili conflitti tra città siciliane”. Il sindaco di Augusta Cettina Di Pietro la pensa diversamente: “La politica sovrasta la legge calpestando Augusta. La sede dell’Autorità portuale deve essere Augusta, non lo dico io ma le direttive comunitarie che indicano il nostro porto come “core”. Se la politica, Regionale e Nazionale, tutte rappresentate dallo stesso partito, il Pd, ha deciso di sovrastare la legge ed il buon senso, non c’è altro da fare che mettere in moto ogni azione, anche legale, a tutela della nostra città e del nostro futuro".

 
di Redazione (pubblicato il 26/01/2017 alle  21:46:59, nella sezione CRONACA,  597 letture)

foto“Accolgo le sacrosante rimostranze degli automobilisti e autotrasportatori che ogni giorno sono costretti a percorrere le strade provinciali del siracusano, che presentano caratteristiche comuni di precarietà tali da attentare l’incolumità degli utenti”. Lo afferma il capogruppo di Sicilia Democratica all’Ars Giambattista Coltraro. La situazione è particolarmente insidiosa sulla Sp 96, che collega l’area industriale di Priolo ad Augusta e al capoluogo etneo. Questo tratto viene percorso da tutti i mezzi pesanti a cui è interdetto il transito in autostrada e oltre a presentare voragini sull’asfalto da fare rabbrividire, a causa della mancata manutenzione, la vegetazione che costeggia il percorso spesso invade la carreggiata, trasformandola in un percorso ad ostacoli. “Comprendo lo stato di paralisi gestionale in cui versa il Libero consorzio comunale di Siracusa, ma nonostante ciò ritengo doveroso per la salvaguardia dei cittadini dover programmare interventi di ripristino delle condizioni minime di sicurezza. Nei prossimi giorni- continua Coltraro - chiederò un incontro con il commissario dell’ente, in modo da poter fare il punto della situazione e concordare una strategia comune per poter operare celermente. E’ bene che la politica torni a fare squadra sui temi che riguardano la sicurezza, in modo da avere una voce unanime in sede regionale, dove rivendicare il minimo indispensabile per non dover poi piangere morti evitabili”.

 
di Redazione (pubblicato il 25/01/2017 alle  14:03:53, nella sezione CRONACA,  619 letture)

fotoAndrea Auteri è stato eletto lo scorso 20 gennaio Presidente della Consulta Comunale Giovanile di Siracusa. Il neo-eletto intende rilanciare la partecipazione all’organismo giovanile della città chiamando a raccolta le associazioni che ancora non ne facessero parte e lanciando fin da subito la proposta di istituire, all’interno della Consulta, la commissione diritti umani e civili e un incontro mensile con i presidenti che l’hanno preceduto. “Chi mi conosce”, ha affermato il Presidente Auteri, “sa quanto io creda nel rispetto degli impegni: vorrei che ognuno di noi nel suo piccolo contribuisse a rendere migliore la Consulta, avanzando anche a scadenza bimestrale una proposta, idea o attività da sottoporre al vaglio dell’assemblea, il tutto per il bene della nostra città”. Auteri è stato eletto Presidente della Consulta con la presenza di 17 associazioni su 19 ed evitando di annoverare fra i 10 voti a suo favore quello personale. Dell’ufficio di presidenza della Consulta sono stati chiamati a far parte: Alessandro Maiolino in qualità di vice presidente, Emanuele Scollo come segretario, Niccolò Fontana e Melania Esposito come consiglieri. Questa la dichiarazione del neo-vice presidente Maiolino: "Ringrazio l'assemblea per avermi rinnovato la stima e la fiducia per questo importante incarico. Spero di non deludere nessuno e di poter rappresentare al meglio i giovani che sono il futuro della nostra città". In conclusione, il neo-eletto Andrea Auteri ha già comunicato che al più presto esporrà all’assemblea della Consulta un dettagliato programma di iniziative che possano una volta di più valorizzare le risorse giovanili di Siracusa e farne classe dirigente del domani.

 
di Redazione (pubblicato il 20/01/2017 alle  21:15:35, nella sezione CRONACA,  715 letture)

vigiliVenerdì mattina in piazza Duomo ha avuto luogo la festa del corpo di Polizia municipale. Alla presenza del sindaco Giancarlo Garozzo, dall'assessore alla Polizia municipale, Dario Abela e dal comandante, Salvatore Correnti, nella chiesa di Santa Lucia alla Badia, dopo la messa, officiata dall'arcivescovo monsignor Salvatore Pappalardo, sono state consegnate le benemerenze al personale che si è distinto per particolari azioni nel corso dell'anno 2016. Menzioni e attestati di benemerenza sono stati consegnati all'ispettore capo Nicola Cusumano, all'ispettore capo Angelo Tarantello, agli ispettori capo Orazio Pulvino e Giovanna Di Benedetto, agli ispettori capo Salvatore Guglielmino e Salvatore Riolo e all'assistente capo Paolo Di Fiore, all'ispettore capo Angelo Milazzo, agli ispettori capo Salvatore Guglielmino e Carmelo Pugliara, all'ispettore capo Salvatore Bianca e all'assistente capo Paola Inturri. Elogio speciale ai componenti della Sezione Infortunistica Stradale. Consegnato, inoltre, l'attestato di civica Benemerenza conferita dall'amministrazione per il profondo senso del dovere, lo spirito di abnegazione e sprezzo del pericolo al servizio della comunità, all'Ispettore Principale Stefano Di Mauro.

Sabato il Gruppo Teatrale della Polizia Municipale, composto esclusivamente da appartenenti al Corpo, che festeggia il decimo anno dalla fondazione, si esibirà nella sala di via delle Vergini, mettendo in scena un'opera comica di Alfredo Danese. Domenica 22, alla processione di S.Sebastiano saranno presenti i rappresentanti dei Corpi di Polizia Municipale dei comuni della provincia, che sfileranno con i rispettivi gonfaloni.

 
di Redazione (pubblicato il 19/01/2017 alle  13:23:47, nella sezione CRONACA,  526 letture)

fotoLa marineria siracusana, siciliana in generale, è confinata ad un futuro di estinzione, se non si offriranno alle superstiti famiglie di pescatori i giusti incentivi e i presupposti logistici per non demordere dal continuare la loro attività, messa in crisi da restrizioni normative e concorrenza sleale, proveniente dai territori extracomunitari. E’ questa la riflessione di Giambattista Coltraro, capogruppo all’Ars di Sicilia Democratica. “L’amore per il mare, che anima e guida questa gente, che fa del proprio lavoro stile di vita, genuino, semplice votato al sacrificio, deve fungere da sprone, per fare diventare questa risorsa sempre più produttiva, sfruttandola al massimo nel rispetto dell’ecosistema e diventando comparto di rilancio pure per l’economia turistica”.

“Una grande lacuna locale, ad esempio – sottolinea Coltraro- è sicuramente l’assenza di un mercato ittico cittadino, dove far avvenire le transazioni commerciali tra pescatori e i potenziali rivenditori dei loro prodotti. Ristoratori e commercianti ittici del capoluogo, infatti, devono ogni giorno recarsi nel catanese, o nella zona sud, per i rifornimenti e anche questo spostamento incide sicuramente nei costi della gestione delle loro aziende”. “Nell’ottica della valorizzazione della risorsa mare - continua Coltraro- in vista del restauro dell’antica Tonnara di Santa Panagia, si potrebbe trovare, anche acquisendo delle aree disponibili limitrofe, un terreno dove edificare un nuovo e moderno mercato ittico, al cui interno consentire in appositi spazi riservati attività di ristorazione con pescato fresco, riqualificando e animando una porzione di territorio che ha la panoramica deturpata da pontili e ciminiere, ed è solo luogo di transito veicolare”. “ Ideale - continua Coltraro- a mio avviso sarebbe stato allestire a mercato ittico, il dismesso mattatoio comunale di Targia, destinato a centro di raccolta rifiuti. Ma essendo stata scelta, appunto, tale destinazione d’uso bisognerebbe trovare l’alternativa. Mi auguro, poi, che con l’inaugurazione della nuova area portuale si risolvano anche per i pescatori le carenze di zone di ormeggio che alcuni lamentano”.

 
di Redazione (pubblicato il 19/01/2017 alle  13:23:10, nella sezione CRONACA,  636 letture)

villa reimannUna lettera è stata inviata in questi giorni dal Comitato Save Villa Reimann, coordinato da Marcello Lo Iacono, al Sindaco di Siracusa per ribadire ancora una volta la drammatica situazione in cui versa l'edificio e il parco adiacente.

"Save Villa Reimann - scrive Lo Iacono - si augura che l'Amministrazione Pubblica prenda effettivamente contezza dei suoi doveri e provveda a porvi rimedio prima che qualcuno venga chiamato a rispondere di una situazione di degrado senza precedenti di un Patrimonio unico come il Lascito Reimann, dove le strutture sono tutte ammalorate, vandalizzate e lesionate in più punti, vi sono distacchi di calcestruzzo,con crolli ripetuti e mai sanati, gli arredi in pietra del Parco sono tutti danneggiati, gli infissi cadono letteralmente a pezzi, dal tetto entra acqua piovana sul tavolo delle riunioni, le tarme hanno attaccato i libri ed i documenti che sono stati spostati senza alcuna autorizzazione dalla loro sede naturale, le termiti stanno divorando le pareti, i quadri di valore assieme ai gioielli, alle ceramiche, ai tappeti ed ai pizzi sono lasciati a marcire nel ripostiglio delle scope del Comando della Polizia Municipale dopo che senza alcuna autorizzazione vengono ripetutamente spostati dal luogo deputato ad accoglierli. Vi sono quadri che mancano all'appello nel marasma di tanti inventari incompleti e chiunque in questo momento può appropriarsi di un oggetto e portarlo via, tanto è l'abbandono e la mancanza di vigilanza. Vi sono persino piante di ficodindia cresciute sopra le gronde della Villa senza che nessuna guancia arrossisca alla vista di questo modo di trattare quello che è pubblico e che non può certamente essere addebitato alle passate Amministrazioni o alla sola invocata mancanza di risorse. A tal fine Save Villa Reimann sollecita un intervento delle Istituzioni per porre rimedio a questa situazione incresciosa".

 
di Redazione (pubblicato il 17/01/2017 alle  15:31:23, nella sezione CRONACA,  614 letture)

totaSui patrocini onerosi concessi dal Comune di Siracusa a fine anno 2016 esprime in una nota il suo contrariato pensiero il consigliere Dario Tota (nella foto): “Non sottovalutando –dice - l’importanza di organizzare eventi di interesse collettivo, né tanto meno il valore dell’azione di diverse associazioni del territorio, ritengo e lo sostengo fermamente che, per il grave momento di crisi sociale e strutturale attraversato dalla nostra città, sia davvero inaccettabile la pioggia di contributi a titolo di patrocini onerosi concessi dall’amministrazione comunale di Siracusa a enti e organizzazioni varie”.

“Si parla - continua Tota - di 115 mila euro tra il mese di dicembre e gennaio dispensati a parrocchie, quotidiani, associazioni e di 71 mila euro per eventi tenuti durante l'anno, i cui organizzatori ora esigono di riscuotere i fondi loro promessi dall'amministrazione”. Si va dai 7 mila euro per le chiese ai 14 mila euro per le associazioni, fino a 1.000 euro per il premio Cartìa, organizzato da un ex attivista del Movimento 5 stelle. “Se i cittadini siracusani – sottolinea Tota - sono costretti loro malgrado a vivere in un perenne stato d'eccezione (basti pensare alle condizioni disastrose in cui versano le strade cittadine) è impensabile concedere patrocini onerosi”.

 
di Redazione (pubblicato il 16/01/2017 alle  15:31:04, nella sezione CRONACA,  665 letture)

quanta stagioneNei giorni scorsi presso la sede del movimento “Quinta Stagione” in via Pescara 21, Damiano De Simone ha nominato le tre figure chiave che andranno a comporre il consiglio direttivo del movimento politico. Si tratta dell’avvocato Marisa Bellino, dell’architetto Beppe Rinaldo e della docente Mariateresa Asaro. Nel corso dell’incontro si è discusso sugli indirizzi politici che andranno a caratterizzare l’ossatura portante del movimento. “Quinta Stagione” vuole essere un interlocutore attivo dei cittadini basato sulla cittadinanza-attiva, sul territorio e sulle persone, al di là delle ideologie politiche e delle bandiere di partito ed ha l'obiettivo di fungere come un laboratorio di idee e di progetti; si presenta come un soggetto di promozione sociale, formazione extra-scolastica, basato sui valori della trasparenza, dell’etica, della competenza e del merito, sul metodo della condivisione, sui principi dell’equità, del rispetto, della lealtà, dell’impegno e della partecipazione.

“Dimostreremo – dichiara Damiano De Simone – che Siracusa ha tutte le carte in regola per superare questo grave periodo di crisi. La città ha bisogno di una nuova classe politica capace di produrre economia, di sviluppare lavoro e fronteggiare i problemi sociali fino ad estinguerli, iniziando dall’investire sulle condizioni favorevoli ad assicurare i diritti fondamentali ripartendo dalla dignità dei cittadini”.

 
di Redazione (pubblicato il 15/01/2017 alle  18:21:35, nella sezione CRONACA,  807 letture)

start upAssegnati dall’amministrazione comunale di Siracusa 14 contributi ai vincitori del terzo bando sui progetti di impresa, le cosiddette start-up. Riceveranno ciascuno diecimila euro a fondo perduto e il sostegno amministrativo per l’avvio dell’attività. L’iniziativa è stata finanziata con il taglio del 20 per cento delle indennità di sindaco e assessori e si rivolge a nuove imprese nei settori dell’artigianato, del commercio, dell’industria, del turismo o dei servizi.

Tre le graduatorie: una per disoccupati con meno di 35 anni di età, una per disoccupati con più di 35 anni e una per le categorie svantaggiate.

Ecco l'elenco di chi usufruisce del contributo.

Imprenditori con meno di 35 anni di eta':

NASTASI LAURA - TUTTO TRUCCO SENZA INGANNO

ANNINO ANTONINO - ANNINO BY C. FIORI

TIBERIO ALESSANDRA - ARTIGIANATO PER TUTTI

MARCIANTE ANDREA - AM COMUNICAZIONE

RINALDI JONATHAN - SIRACUSA VELO BIKE

BLANCO SEBASTIANO - SIRACUSA IN SELLA

CALLERI SEBASTIANO - GUID'AMO

DI NATALE FABRIZIO - ARCHIMEDE MULTI SERVIZI

CARUSO FLAVIA - GUIDE STORE

Imprenditori con più di 35 anni di eta':

CARNEMOLLA ANNALISA - DAMART

DI MARCO NICOLETTA - EXTRA SICILY

GALLO STEFANIA - ECO CITY TOUR

PAPPALARDO GIUSEPPE - CIAURU

Imprenditori svantaggiati:

NONNARI DALILA - MUOVITI

 
di Redazione (pubblicato il 04/01/2017 alle  23:16:28, nella sezione CRONACA,  822 letture)

galvanoUn altro morto nella zona industriale. La nuova vittima è Antonio Galvano (nella foto), 38 anni, residente a Cassibile e dipendente della Sep costruzioni, caduto dal tetto di un'officina della ditta in territorio di Augusta da ben 10 metri di altezza. Infortunio sul lavoro lo chiamano, sarebbe meglio dire morte annunciata vista la frequenza con cui questi tristi eventi accadono spesso per incuria nell'applicazione delle norme di sicurezza. Ci deve pur essere una soluzione e per questo ci si deve impegnare su tutti i fronti con il massimo rigore per la sicurezza degli impianti, per la formazione dei lavoratori, e non parlarne solo e sempre dopo ogni tragedia. Ci vogliono controlli sempre più serrati e puntuali perchè di queste inosservanze pagano le conseguenze i lavoratori con la propria vita. I Carabinieri della Stazione di Augusta hanno già avviato le indagini per chiarire la dinamica dei fatti di questo nuovo incidente sul lavoro, e il Pubblico ministero di turno dovrà verificare se esistono responsabilità e negligenze. Intanto un'altra famiglia distrutta, una giovane vedova (che pare incinta del secondo flglio) e un ragazzino rimasto senza padre.

 
di Redazione (pubblicato il 03/01/2017 alle  23:54:05, nella sezione CRONACA,  661 letture)

PACHINOPremiati i giovani pachinesi che si sono distinti nel 2016 per aver ottenuto i migliori risultati scolastici ed anche per essersi distinti nella loro attività a tutela della vita. Durante la cerimonia, nella struttura dell'ex palmento Di Rudinì, sono stati premiati con delle borse di studio gli studenti pachinesi meritevoli che si sono diplomati con il massimo dei voti nell'anno 2016 ed è stato conferito un encomio ad un giovanissimo bagnino che ha salvato la vita di un bambino la scorsa estate.

«Puntare sui giovani - ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno - e sulla loro formazione è tra gli obiettivi del mio programma, perchè vuol dire porre le fondamenta a garanzia di una Pachino migliore, che possa esprimere una classe dirigente preparata per migliorare ancora di più la nostra città. E' la terza edizione di questo evento culturale e mi sento molto orgoglioso di premiare questi giovani con una borsa di studio che possa agevolarli nel nuovo percorso di vita che intraprenderanno».

L'iniziativa, giunta al terzo anno, ha visto l'assegnazione di borse di studio a 9 studenti meritevoli: Salvatore Novello e Simone Quartarone, entrambi diplomati con 100/100 e lode e Erika Coffa, Ionica Cristea, Ruben Garrano, Giuseppe Lao, Danilo Lupo, Alexia Portoghese ed Elide Russo con 100/100. Un encomio a Simone Serrentino, che ha salvato la vita di un bimbo pachinese durante la scorsa estate, a luglio, nelle acque antistanti la spiaggia di contrada Spinazza, durante un'operazione di soccorso con prontezza di spirito, abnegazione, grande coraggio e grande professionalità. Presenti alla cerimonia il sindaco, Roberto Bruno, che detiene le deleghe Pubblica istruzione e Cultura, e l'assessore regionale all'Istruzione e alla Formazione professionale, Bruno Marziano.

 
di Redazione (pubblicato il 03/01/2017 alle  23:51:58, nella sezione CRONACA,  641 letture)

fotoA margine (e speriamo a conclusione) di una squallida vicenda mediatica che ha visto postare una sequela di minacce via facebook contro tre esponenti politici augustani, Ciccio La Ferla, Marco Stella e Marcello Guagliardo, condite da abbondanti "like" di chi tali personaggi evidentemente li ha in antipatia, perviene in redazione un "comunicato congiunto" di Facciamo Squadra, CambiAugusta, Nessun Dorma e Nilo Settipani, portavoce comunale del meetup 2.0, che recita:

"La politica è servizio alla comunità, servizio basato sulle proprie capacità intellettuali e sulle proprie idee. Basterebbe questo a chiudere questo comunicato. Inutile ma bello. Invece serve come necessaria introduzione ad un fatto meschino che con la politica, almeno come la intendiamo noi, non c'entra niente. Il solito gioco del personaggio fantasma che si cela dietro un falso profilo facebook (cui non daremo nemmeno il warholiano quarto d'ora di celebrità) che scrive un attacco meschino e mafioso contro tre persone, e sottolineiamo persone. Purtroppo un gesto che in un normale contesto politico verrebbe gettato nel cestino delle cretinate riceve il plauso, sotto forma di like, di diversi ed importanti rappresentanti dell'attuale maggioranza al Comune. Diamo tutti il nostro sostegno a Ciccio La Ferla, Marcello Guagliardo e Marco Stella, che vengono minacciati di essere oggetti di furia e definiti in maniera indegna. A loro ed alle loro famiglie va la nostra stima personale. La politica serve a servire, non a calunniare. Si possono avere idee politiche diverse ma non si può e non si deve mai arrivare alla calunnia personale. A noi non piace la piega che sta prendendo il dibattito politico cittadino. Ci tiriamo fuori, non vogliamo partecipare alla carneficina mediatica, diciamo basta e lo diciamo forte e chiaro. Basta con le calunnie e con gli attacchi personali. Chiunque ha diritto di credere in ciò che gli aggrada e comportarsi di conseguenza senza diventare bersaglio di offese. La magistratura farà il suo lavoro nell'esaminare gli eventuali reati presenti nelle frasi scritte e coloro i quali hanno avallato la cosa ne risponderanno nelle sedi opportune. Ma noi voliamo alto, con la forza delle idee e dei progetti, senza calunnie e senza offese. Coraggio Ciccio, Marcello e Marco, andate avanti, andiamo avanti, la città ha bisogno di mettere all'angolo i calunniatori ed i loro amici, ha bisogno di persone serie, con le loro storie e le loro idee".

 
di Redazione (pubblicato il 29/12/2016 alle  09:07:39, nella sezione CRONACA,  679 letture)

foto"Un Natale diverso” è il titolo di una breve rappresentazione teatrale, che l’Associazione dei Rosolinesi in Siracusa presieduta da Corrado Di Stefano, con al fianco la gentile consorte, signora Corradina, ha proposto ai suoi iscritti. Il presidente ha, inizialmente, rivolto un saluto ai presenti, ha ringraziato gli sponsor e, soprattutto, ha rivolto un affettuoso augurio ai Rosolinesi Argentini di Santa Fe, del Canada e dell'Associazione Rosolinesi in Piemonte, con i quali intercorrono assidui e fraterni rapporti. A questo punto ha avuto inizio lo svolgimento della serata, nei vari momenti in essa programmati. Sotto la regia e la partecipazione di Agostino La Fata, il gruppo teatrale dell’ANTEAS di Siracusa ha suggerito una riflessione sul Natale, che vuole essere un ritorno al suo valore originale, oggi in gran parte sopraffatto da consumismo, sulla più importante festa della Cristianità. L’attenta partecipazione del nutrito numero dei presenti, associati e loro ospiti, ha accompagnato la proposizione del testo e ha creato i presupposti per il seguito della serata, svoltosi all’insegna di una gioiosa conviviale, nella quale si sono sapientemente intrecciati valori legati alla tradizione, rappresentati da alimentazione e dialetto. In particolar modo sono stati compresi i significati etimologici e culturali dei termini dialettali che indicavano il cibo caratteristico dei Rosolinesi della serata del 24 Dicembre: a ‘nfigghiulata” e il suo modo particolare di confezionamento, consistente nel modo di “gnutticarla”.

È stata la volta, poi, del gruppo musicale “Ansemula” del maestro Salvatore Di Pietro, che ha proposto brani della tradizione locale, la maggior parte dei quali in tema col Natale, che i presenti hanno seguito con evidente partecipazione. Ha fatto seguito l’estrazione di premi messi a disposizione dalla Presidenza e il gioco della tombola, con i noti premi che vanno dall’ambo al premio finale.

 
di Redazione (pubblicato il 29/12/2016 alle  09:05:06, nella sezione CRONACA,  579 letture)

acqua pachinoAcqua fresca erogata e pronta per il consumo: gratis per tutto il periodo festivo. a Pachino è funzionale la casa dell’acqua nel piazzale di via Taranto della zona Tre Colli. L’amministrazione e la società Eco Green Team di Siracusa, che ha realizzato l’opera, hanno deciso di fornire gratuitamente il servizio sino all’8 gennaio del nuovo anno. «Un servizio indispensabile alla cittadinanza – ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno – e utile a ridurre, nel contempo, la produzione di rifiuti derivanti dagli imballaggi in PET dell'acqua. Ma l’impianto di filtrazione e distribuzione, grazie al progetto innovativo e funzionale presentato dall’impresa servirà anche a garantire una pensilina che diventerà un vero e proprio terminal dei pullman di linea. Si diversifica e potenzia l’offerta del servizio idrico all’utenza e ai cittadini. Dove è stata realizzata, la casa dell’acqua ha riscosso un notevole successo e sono certo sarà cosi anche per Pachino. Ritengo sia un importante passo in avanti verso una condotta virtuosa ed ecologicamente orientata». I lavori di realizzazione dell’impianto, alimentato dall’acquedotto pubblico, sono durati un mese e i costi dell’acqua saranno popolari, e sono stati calcolati in base ai meccanismi di filtraggio. La naturale microfiltrata costerà 3 centesimi al litro, mentre l’acqua naturale osmotizzata e demineralizzata avrà un costo di 6 centesimi al litri. La gasata costerà 8 centesimi. Il servizio sarà attivo tutto il giorno. «Consigliamo a tutti i cittadini – ha continuato il sindaco Bruno – di utilizzare contenitori in vetro per il trasporto dell’acqua, in modo da rispettare uno dei principi che muove l’installazione della casa dell’acqua: quello di disincentivare l’utilizzo della plastica a tutela dell’ambiente».

 
di Redazione (pubblicato il 27/12/2016 alle  10:19:06, nella sezione CRONACA,  682 letture)

reimannTutte le Associazioni che confluiscono in SAVE VILLA REIMANN si sono ritrovate per ricordare Christiane Reimann nella sua biblioteca. La Prof.ssa Lucia Acerra, nel ringraziare l'avv. La Rosa, Presidente del Consorzio Universitario Archimede, per la gradita ospitalità ha tratteggiato, con il suo solito garbo, la personalità di Christiane, le sue doti e le sue passioni nel luogo da lei tanto amato e che per i Siracusani sta diventando uno dei “ luoghi del cuore” della Città. A creare la giusta atmosfera è stato il bravissimo violinista Christian Bianca che ha accompagnato l’esibizione della soprano Lara Leonardi che con la sua splendida voce ha incantato il pubblico presente. E’ stato poi compito dell’azione scenica della regista Giannella Loredana D'Izzia rievocare momenti ed eventi della vita di Christiane Reimann. Molto apprezzate le performance delle attrici: Giorgia Matarazzo che con particolare sensibilità ha ricordato il rapporto della gentildonna danese con Siracusa; Barbara Corso che ha recitato frammenti poetici degli autori preferiti da Christiane Reimann ed infine Arianna Vinci che ha offerto una intensa interpretazione del monologo di Antigone. Subito dopo una gradita sorpresa: l’ascolto della voce registrata della Signorina Reimann che raccontava la sua attività in villa e soprattutto la cura amorevole dei suoi giardini.

A tradurre le parole della Reimann è stato lo scultore danese Ulrik Vintersborg che da qualche tempo vive a Siracusa. La serata si è conclusa con lo scambio di auguri e l’immancabile brindisi al futuro di Villa Reimann, perché questo luogo incantevole e fascinoso possa diventare sempre più centro di attività culturali.

 
di Redazione (pubblicato il 27/12/2016 alle  10:15:13, nella sezione CRONACA,  585 letture)

damiano de simonePresentato in conferenza stampa il nuovo movimento politico che fa capo a Damiano De Simone, denominato "QUINTA STAGIONE". “Il nostro gruppo – ha detto De Simone - intende porsi come reale alternativa amministrativa, partendo con un’esperienza pilota nella città di Siracusa avvenuta in Consulta Civica. Il progetto è quello di contrastare i tradizionali metodi di gestione politica, rivelatisi fallimentari a tutti i livelli e dannosi, operando, quindi, con produttività e dinamismo”.

La posizione ideologica e ideale in cui il movimento si colloca è quella di centro. Un’identificazione naturale per i valori di mediazione, di dialogo, che vuole portare avanti. Il mandato politico per il movimento equivale alla presa in carico della cittadinanza, di tutti i suoi problemi e delle esigenze collettive, partendo dalla garanzia dei bisogni e diritti primari, dalla salute alla sicurezza, dal diritto allo studio al lavoro. Obiettivi che i partiti tradizionali oramai hanno perso di vista, in balia dell’affarismo di casta. Il movimento punterà, per il raggiungimento delle sue finalità, su una nuova filosofia politica che fa leva sul concetto di risorsa umana e intende applicare i modelli di produttività aziendale agli enti pubblici, che non devono drenare risorse dal cittadino sotto forma di tasse, bensì generare ricchezza offrendo ai singoli l’opportunità di investire le proprie competenze, riversando poi i profitti in progetti di utilità collettiva.

Al cittadino va tutelata la vita, valorizzato il talento e sviluppata la propria crescita, perché ritenuto elemento costituente di una società, a cui va garantito un reddito personale perché possa liberarsi dallo stato di precaria sopravvivenza, e godere di opportunità sulle quali progettare il proprio futuro. Altro punto è lo sviluppo dell’autonomia finanziaria dell’ente locale il cui bilancio, ormai asciutto di fondi ed orfano di trasferimenti erariali, non riesce a soddisfare le esigenze comuni. Al Comune, quindi, relegheremo il compito di riorganizzare la produttività territoriale con progetti imprenditoriali attraverso cui rilanciare le risorse culturali e naturali presenti e potenzialmente producibili del nostro territorio. Un compito che vale da un lato la nascita di innumerevoli posti di lavoro favorevoli alla crescita del reddito pro-capite dei cittadini, e dall’altro lo sviluppo economico pubblico fondamentale a rendere finanziariamente autonoma la nostra Città.

 
di Redazione (pubblicato il 17/12/2016 alle  21:39:40, nella sezione CRONACA,  540 letture)

foto premiazioneIl Comune di Melilli ha premiato i suoi giovani talenti. Sono state consegnate nell’aula consiliare, le borse di studio ai 31 studenti che hanno conseguito il diploma di istruzione di primo e secondo grado e di laurea con il massimo dei voti. A consegnare le pergamene e gli assegni sono stati il sindaco Giuseppe Cannata, l’assessore alla pubblica istruzione, Nuccio Gigliuto, l’assessore alle politiche culturali Daniela Ternullo e alle politiche sociali Vincenzo Coco. Contenti ed emozionati i ragazzi che, per l’occasione, hanno occupato gli scranni dei consiglieri comunali, venendo poi chiamati uno ad uno per la consegna e la foto di rito. Ai 17 giovanissimi che, nel 2015, hanno raggiunto il traguardo dell’ex licenza media sono stati elargiti 250 euro ciascuno; alle due studentesse che hanno raggiunto la “maturità” (entrambe al liceo scientifico “Corbino” di Siracusa) 500 euro; ai 7 che hanno completato il percorso universitario con laurea specialistica 1.000 euro e ai 5 che hanno ottenuto anche la lode 1.100 euro. Nessun premiato per le lauree triennali dato che non ci sono stati ragazzi che hanno ottenuto il massimo dei voti. In questo caso l’assegno previsto era di 600 euro.

“E’ dal 1999” ha detto il primo cittadino “che premiamo le eccellenze melillesi. Quando istituimmo per la prima volta le borse di studio, l’assessore al ramo ero proprio io. Inizialmente erano destinate soltanto ai ragazzi delle famiglie meno abbienti, da qualche anno però abbiamo deciso di premiare tutti perché anche i figli dei nuclei per cosi dire più benestanti hanno diritto a ricevere una gratificazione economica per l’impegno profuso nello studio. Auguro a chi ha terminato il percorso di formazione di trovare presto un lavoro e di non scoraggiarsi o abbattersi mai di fronte agli ostacoli della vita. Occorre affrontarli con intelligenza e capacità, con spirito di sacrificio e buona volontà”.

“Questo evento annuale” ha osservato l’assessore Gigliuto “vuole essere la dimostrazione di quanto sia importante per noi istituzioni valorizzare il merito degli studenti, le loro potenzialità, la loro voglia di imparare. La scuola svolge, nella società, una funzione fondamentale di promozione umana, favorisce l’autonomia del pensiero e della decisione, apre alla responsabilità personale, forma il carattere, introduce alla cultura della democrazia ed educa al futuro. La comunità melillese - ha concluso l’assessore alla pubblica istruzione - gode dell’efficiente e rassicurante presenza delle istituzioni locali, civili e religiose, come il Comune, la scuola e la chiesa, ognuna impegnata nella sua specifica missione e tutte insieme a fare il proprio dovere e ad esercitare responsabilmente il proprio ruolo”.

 
di Redazione (pubblicato il 17/12/2016 alle  21:33:00, nella sezione CRONACA,  683 letture)

polveriDecisa presa di posizione di Sicilia Democratica per l’annunciato arrivo a Melilli del carico di polverino proveniente dall’Ilva di Taranto. “Forse il Governo nazionale non ha ben compreso che il nostro territorio non è più disposto a compromettere né la salubrità dei suoi cittadini, né la bellezza dei suoi paesaggi, cedendo ai ricatti occupazionali o alle promesse economiche. Nessuno pensi che, come avvenuto 50 anni fa, la provincia di Siracusa sia in liquidazione fallimentare e pertanto rassegnata a diventare discarica d’Italia o del Mediterraneo”. E' quanto sostenuto da Giambattista Coltraro capogruppo di Sicilia Democratica in linea con le associazioni ambientaliste e i comitati di cittadini che vorrebbero rispedire indietro questi rifiuti industriali che possono ancor più contribuire a contaminare un’area che richiede piuttosto la bonifica. Un’area fortemente industrializzata va sicuramente riconvertita in maniera ecosostenibile e implementando le misure di sicurezza di pari passo alle produzioni. “Il Ministero- conclude Coltraro- farebbe meglio a raccordarsi con la deputazione del territorio e sbloccare tutti quegli interventi che contrastino l’inquinamento e garantiscano soprattutto migliori azioni di prevenzione e assistenza sanitaria a tutela delle popolazioni residenti nel triangolo industriale. Non abbiamo ospedali e piani di protezione civile adeguati, si metta mano subito a questo piuttosto che aggiungere polveri su una polveriera”.

 
di Redazione (pubblicato il 17/12/2016 alle  21:21:25, nella sezione CRONACA,  657 letture)

nasaL'IIS “L. Einaudi - Juvara” è stato selezionato alla fase finale del concorso internazionale, promosso dalla NASA, attraverso l’Agenzia Spaziale Europea ESA, per la definizione di un esperimento scientifico da condurre utilizzando il dispositivo Astro Pi installato sulla Stazione Spaziale internazionale, orbitante attorno al nostro pianeta.

Il progetto, coordinato dai professori Salvo La Delfa e Salvo Pantano, è svolto dagli studenti Lorenzo Risuglia, Dario Vinci, Stefano Musso, Christian Italia, Sonia Sgarrita, Giulia Gallitto, Elena Melluzzo, Martina Mammino, Matteo Fazzina, Domenico Mazza, Sebastiano Vinci e Francesco Turino, con la collaborazione della prof.ssa Vania Drago e dell’ing. Andrea Cassarino. Gli studenti del team hanno tutti esperienza in coding ed analisi computazionale e passione in campo informatico.

Entro il 28 febbraio 2017 il team dell’IIS “L.Einaudi .Juvara” (Servizi Commerciali, Costruzione ambiente e Territorio (ex geometra) e Liceo Scientifico), svilupperà l'algoritmo, scritto utilizzando il linguaggio Python, da installare nel dispositivo Astro Pi e necessario per lo svolgimento dell'esperimento scientifico (fase finale). La scelta del team selezionato a livello mondiale avverrà a maggio 2017. Sono stati solo 20 i progetti selezionati in Italia (tra cui quello dell’IIS Einaudi -Juvara) e circa 350 in tutta Europa. I docenti coordinatori hanno partecipato ad un workshop nazionale a Frascati (Roma) durante il quale i tecnici dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) hanno dato ulteriori informazioni sul funzionamento del dispositivo Astro Pi, sul tipo di attività che gli astronauti svolgono sulla Stazione Spaziale Internazionale e sui parametri tecnici che è possibile misurare. Soddisfatta la dirigente scolastica dell’IIS “L.Einaudi -Juvara”, prof.ssa Teresella Celesti, che evidenzia come questo progetto sia importante in quanto permette di sviluppare competenze in campo scientifico (attraverso la definizione dell’esperimento) e in campo informatico (con la scrittura dell’algoritmo nel linguaggio Python), inquadrandosi bene all’interno delle attività promosse dal Piano Nazionale Scuole Digitali.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37

 1044 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (253)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (119)
CRONACA (735)
CULTURA (202)
EDITORIALI (26)
EVENTI (353)
LIBRI (207)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020

Gli interventi più cliccati

< agosto 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           


Titolo

 



Titolo

Le fotografie più cliccate


Titolo


08/08/2020 @ 05:39:54
script eseguito in 365 ms