Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
di Redazione (pubblicato il 12/10/2012 alle  09:29:40, nella sezione CRONACA,  867 letture)

Il comitato “Canicattini per la trasparenza” ha varato la campagna di raccolta firme per l'istituzione di un'anagrafe pubblica degli eletti nel Comune di Canicattini Bagni: Il Comitato Popolare per l’istituzione dell’Anagrafe Pubblica degli Eletti di Canicattini Bagni ora rende noto che la raccolta firme proseguirà nei giorni sabato 13 ottobre, dalle ore 21,30 alle ore 24,00, e domenica 14 ottobre, dalle ore 10,30 alle ore 13,30. Il banchetto delle firme, come per il fine settimana successivo, sarà ubicato a Canicattini Bagni in piazza XX settembre, angolo via Monsignor La Vecchia, a pochi passi dalla Chiesa Madre. Il comitato ricorda che possono firmare tutti i cittadini maggiorenni, regolarmente iscritti nelle liste elettorali, che siano residenti nel Comune di Canicattini Bagni ed invita la cittadinanza a partecipare.

 
di Redazione (pubblicato il 12/10/2012 alle  09:29:01, nella sezione CRONACA,  1026 letture)

Il Kiwanis Club di Augusta si riunirà sabato 20 ottobre al Venus Sea Garden Resort per il tradizionale Passaggio della Campana che sancirà l’avvicendarsi tra il presidente uscente del Club avv. Silvia Rita Feccia e il presidente subentrante per l’anno sociale 2012-2013 dott. Gaetano Roggio (nella foto). Nella stessa serata avverrà il Passaggio della Campana nel Kiwanis Junior Club tra Laura Bassetto e Federico Cannavà. Saranno presenti alla manifestazione gli Officers rappresentanti dei Kiwanis Club della Divisione “Sicilia Sud Est” e gli Officers del K.C. Zafferana Etnea della Divisione “Sicilia 2”, Club del quale il Kiwanis Augusta è stato fondatore. Saranno presenti anche come graditi ospiti l’Ammiraglio Raffaele Caruso, Comandante Militare Marittimo Autonomo in Sicilia, il Direttore dell’Arsenale Militare Marittimo di Augusta C.V. Giuseppe Abbamonte, il Capitano di Vascello Raffaele Macauda, comandante della Capitaneria di Porto di Augusta, nonché i rappresentanti dei Club Services della Città di Augusta: Rotary Club, Lions Augusta Host, Inner Wheel e Fidapa. L’anno di presidenza costituisce per ogni Kiwaniano un viaggio che non è solo del presidente e del direttivo ma anche di tutti i soci per realizzare iniziative, progetti inerenti innanzitutto agli scopi statutari del Kiwanis Club: aiutare i bambini, soprattutto in relazione al Service Mondiale, il Progetto Eliminate, di concerto con l’UNICEF, progetto volto all’acquisto dei vaccini necessari a debellare il tetano neonatale in Africa. Il tetano è una malattia che vede morire di una delle morti più atroci che l’uomo conosca un bambino ogni nove minuti e il vaccino essenziale per la vita di questi bambini e delle madri a rischio costa meno di due euro. Nella serata sarà presentato il nuovo Comitato Direttivo per l’anno sociale 2012-2013, composto, oltre che dal presidente Gaetano Roggio, da Silvia Rita Feccia past president, Francesco Papale presidente eletto, Antonello Forestiere vicepresidente, Raimondo Raimondi segretario, Francesco Rattizzato tesoriere, Emilena Iaceri, Domenico Morello, Michele Purgino, Franco Pustizzi, Romolo Maddaleni, Paolo Russotto e Antonino Valastro consiglieri, Salvo Cannavà cerimoniere, Sebastiano Tempio adviser, Giuseppe Volpe e Giuseppe Xibilia revisori dei conti.

 
di Redazione (pubblicato il 11/10/2012 alle  15:13:56, nella sezione CRONACA,  1029 letture)

Dopo circa quattro anni di attesa, all’inizio di agosto fu consegnata l’area da parte del Comune di Augusta alla ditta che doveva eseguire i lavori di ripristino e apertura della via Marina Levante, con fondi della protezione civile: Iniziati i lavori finalmente da circa un mese il cantiere è fermo. “Non si capisce il motivo della sospensione dei lavori – si chiede Mimmo Di Franco - considerato che la strada è asfaltata anche se non proprio a regola d’arte e il guard-rail é posizionato anche se parzialmente. E’ ben evidente, sul tabellone dell'opera pubblica, che i lavori dovrebbero terminare entro il mese di dicembre di quest’anno, forse era considerato già il fermo-lavori? Sono finiti i soldi? Si aspetta la fine di dicembre per rispettare il contratto? Sembra anomalo che ogni lavoro che si esegue per gli appalti pubblici debba avere uno stop e si debbano prolungare i tempi, a che cosa è dovuto oltre che alla burocrazia? Inoltre, perché nessuno sollecita l’apertura di una strada di estrema importanza, che fungerebbe da via di fuga per tutti gli abitanti di Terravecchia? Si chiede, considerato che è stato già dato l’appalto alla ditta Geotec di Agrigento che deve eseguire i lavori di via Marina Ponente, cioè sul versante opposto, quando inizieranno i relativi lavori? Questi due segmenti di strada risolverebbero il traffico sull’isola, fungendo da circonvallazione ed evitando il centro storico. Il completamento di queste due strade comporterebbe anche l’attivazione del piano per il traffico urbano”.

 
di Redazione (pubblicato il 11/10/2012 alle  14:43:19, nella sezione CRONACA,  859 letture)

Oltre 1.500 volontari di 12 organizzazioni nazionali di protezione civile saranno impegnati sabato 13 e domenica 14 ottobre in un centinaio di piazze italiane nella campagna nazionale per la riduzione del rischio sismico: sono questi i numeri di “Terremoto – io non rischio”, l’iniziativa che si svolgerà in circa cento comuni a elevato rischio sismico o ritenuti particolarmente rilevanti per una efficace informazione alla popolazione su questo tema. Nata da un’idea del Dipartimento della Protezione Civile e di Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, la campagna “Terremoto - io non rischio” - giunta alla sua seconda edizione - è realizzata in collaborazione con l’Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e ReLuis-Consorzio della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, in raccordo con le Regioni, le Province e i Comuni coinvolti. Protagonisti dell’iniziativa sono proprio i volontari di dodici organizzazioni nazionali di protezione civile, formati sul rischio sismico, che hanno istruito a loro volta altri volontari, diventando quindi attori di un processo di diffusione della conoscenza che culminerà nel fine settimana del 13 e 14 ottobre. Per favorire la sensibilizzazione dei cittadini rispetto al rischio sismico, è stato scelto di coinvolgere nelle diverse piazze le associazioni di volontariato che operano ordinariamente sul territorio, promuovendo così la cultura della prevenzione: volontari più consapevoli e specializzati, cittadini più attivi nella riduzione del rischio sismico. I volontari delle associazioni FIR-CB e MASCI partecipano alla campagna “Terremoto – io non rischio” con punti informativi allestiti in piazza Duomo ad Augusta per distribuire materiale informativo, rispondere alle domande dei cittadini sulle possibili misure per ridurre il rischio sismico e sensibilizzarli a informarsi sul livello di pericolosità del proprio territorio.

 
di Redazione (pubblicato il 09/10/2012 alle  16:22:19, nella sezione CRONACA,  997 letture)

Una nota polemica fa seguito all’incontro che il commissario straordinario del Comune di Augusta Antonio La Mattina, subentrato a Massimo Carrubba dopo le sue dimissioni, ha voluto tenere con i dipendenti comunali convocandoli a Palazzo S. Biagio. La nota proviene dal sindacato CISL- Funzione Pubblica, a firma della responsabile provinciale Paola Di Gregorio (nella foto) che dice: “Pur apprezzando l'iniziativa di incontrare i dipendenti, avremmo preferito che il commissario convocasse le parti sociali. Forse ha dimenticato che noi sindacati e soprattutto la Cisl ha vissuto insieme ai lavoratori i problemi della precarietà della retribuzione, coinvolgendo anche il prefetto. Apprendiamo solo da notizie sulla stampa dei suoi buoni propositi, attendiamo una convocazione per ristabilire i ruoli e restiamo a disposizione per la risoluzione di problematiche che da tempo sono materia di vertenze. A proposito della stabilizzazione abbiamo chiesto un tavolo per vedere le possibili soluzioni anche perché é stata già approvata una delibera sul programma di fuoriuscita".

 
di Redazione (pubblicato il 01/10/2012 alle  14:33:11, nella sezione CRONACA,  2605 letture)

Sono undici i candidati alla presidenza della Regione Sicilia, in corsa per le consultazioni del prossimo 28 ottobre. Giovanna Marano (Idv-Sel-Verdi-Fds), Rosario Crocetta (Pd, Udc, Lista Crocetta), Nello Musumeci (Pdl, Cantiere Popolare, Lista Musumeci), Gianfranco Miccichè (Grande Sud, Partito dei siciliani, Fli-Nuovo Polo), Giancarlo Cancelleri (Movimento 5 Stelle), Gaspare Sturzo (Italiani forti e liberi), Lucia Pinzone (Movimento Voi per l'Italia), Giacomo Di Leo (Partito comunista dei lavoratori), Cateno De Luca (Rivoluzione siciliana), Mariano Ferro (Forconi), il giornalista Davide Giacalone (LeAli alla Sicilia). Tante le liste che nel collegio di Siracusa schierano manipoli di candidati aspiranti ad occupare uno scranno all’ARS, ecco i nomi: per l’UDC Edy Bandiera, Giuseppe Bastante, Antonina Franco, Veronica Moncada, Gaetano Romano e Giuseppe Sorbello. Per il MOVIMENTO CINQUE STELLE Stefano Zito, Maria Marzana, Roberto Anzalone, Teresa Lauria, Antonino Di Silvestro. Per il MOVIMENTO DEI FORCONI Mariano Ferro, Giuseppe Pantano, Maria Teresa Fazio, Davide Motta e Donatella Rinaldo. Per FDS-SEL-VERDI Marianna De Martino, Marco Gambuzza, Ninni Gibellino, Carmelo Latino, Paolo Pantano e Alessia Piccione. Per VOI - VOLONTARI PER L'ITALIA - OBIETTIVO SICILIA Vittorio Giordano, Angela Maltese e Danila Cannata. Per il PARTITO DEMOCRATICO Vito Amato, Giovanni Cafeo. Marika Cirone Di Marco, Roberto De Benedictis, Bruno Marziano e Rosa Mercurio. Per RIVOLUZIONE SICILIANA Rosario Ossino Fisicaro (detto Saretto), Martino Morsello, Emilia Caldarella, Rosaria Cicero, Alfonso Divico e Francesco Rizza. Per il PARTITO DEI SICILIANI-MPA Pippo Gennuso, Gaetano Fiore, Fabrizia Morello, Salvatore Midolo, Maria Grazia Caruso e Lorenzo Spina. Per la lista CROCETTA PRESIDENTE Paolo Amenta, Giambattista Coltraro, Manuela De Luca, Corrado Figura, Carmela Fugale e Giovanni Giuca. Per FLI-NUOVO POLO PER LA SICILIA Mariella Miceli, Giuseppina Ignaccolo, Mario Bonomo, Corrado Loreto, Enzo Reale e Marcello Bottaro. Per GRANDE SUD Titti Bufardeci. Maurizio Ranno, Costanza Castello, Nino Iacono, Mariano Caldarella e Rosaria Tossari, Per la lista LEALI ALLA SICILIA Fabio Capuano, Vincenzo Accardo, Mario Henryck Lauriano, Katia Turlà, Giovanna Vasta e Giuseppina Vella. Per CANTIERE POPOLARE Pippo Gianni, Michele Mangiafico, Giancarlo Confalone, Rosa Centamore, Paola Sgandurra e Ferdinando Messina. Per ALLEANZA DI CENTRO Tiziana Biondo, Mario Musicoro, Carmelo Brafa, Carmela Caruso Cavarra, Alessandro Fontanini e Armando Felice Nocera. Per la lista MUSUMECI PRESIDENTE Salvatore Andolina, Nunzio Cappadona, Salvatore Latino, Francesca Maria Pedalino, Pino Pollicino e Letizia Ragazzi. Per il POPOLO DELLA LIBERTA' Vincenzo Vinciullo Giuseppe Assenza, Tino Di Rosolini, Alessandra Di Pietro, Rosa Inga e Corrado Muccio. Per l’ITALIA DEI VALORI Vincenzo Adamo, Giuseppe Castania, Paolo Giansiracusa, Marina Guglielmino, Francesco Midolo e Agata Tranchino. Per il PARTITO PENSIERO AZIONE Giovanni Amato, Rosalba Roccuzzo, Michael Malvuccio, Salvatrice Arcidiacono e Giacomo Aneli. Infine per la lista STURZO PRESIDENTE Michele Lonzi, Bruno Maltese, Francesco Ruggero, Rosa Vetrano, Santa Tumino e Concetta Piccione.

 
di Redazione (pubblicato il 27/09/2012 alle  15:54:16, nella sezione CRONACA,  1081 letture)

Grande Sud ha presentato la sua lista di candidati all’ARS. Il senatore Roberto Centaro, coordinatore provinciale del partito di Gianfranco Miccichè, ha indetto una conferenza stampa con i candidati nella sede del partito. Tre consiglieri provinciali spiccano presenti in lista dandole una prospettiva forte: Nino Iacono, che opera a Pachino e che rappresenta la zona sud, Maurizio Ranno, augustano che è già da un po’ in campagna elettorale avendo presentato la sua immagine in grandi manifesti 6x3 ancora senza logo di partito e che rappresenta la zona nord della provincia, il cardiologo di medicina dello sport Mariano Caldarella, che dovrebbe raccogliere i consensi dell’elettorato di Siracusa centro. Altri candidati siracusani, oltre a Caldarella, sono Costanza Castello, giovane pasionaria rampante vicina a Miccichè, che per la prima volta affronta una campagna elettorale, e il deputato regionale uscente, Titti Bufardeci. “Abbiamo voluto questa lista di Grande Sud perchè i nostri candidati sono con noi dalla prima ora, la precedenza è stata assegnata a coloro che per il partito si sono già spesi alla luce del sole” - questa la dichiarazione di Bufardeci, che si mette in gioco con candidati ritenuti forti come Iacono e Ranno, che potrebbero avere possibilità di competere sul filo di lana con lo stessoTitti Bufardeci, il quale ricordiamo è stato eletto nella precedente tornata nelle file del Pdl. A breve si dovrà conoscere il nominativo della seconda donna che entrerà nella lista accanto a Costanza Castello.

 
di Redazione (pubblicato il 25/09/2012 alle  13:58:10, nella sezione CRONACA,  926 letture)

Il movimento politico l’Altra Augusta si fa promotore di una segnalazione rivolta alle autorità competenti del seguente tenore: “E' vergognoso – si esordisce nel comunicato pervenutoci - che, quando fra poco più di un mese ci sarà la commemorazione dei defunti, il viale d'ingresso del cimitero rimanga chiuso al transito di auto e pedoni. Infatti è dal febbraio di quest'anno, allorquando una settimana di forte vento creò forti disagi, che l’ingresso del cimitero rimane chiuso al traffico veicolare e pedonale per motivi di sicurezza. Prima perché gli alberi caduti ostruivano la strada e poi per la preoccupazione dell’instabilità dei rimanenti cipressi. Non si può essere in eterna emergenza. Dopo oltre sette anni il luogo di culto, caro agli augustani, rimane un cantiere edile dove regna il caos. Ancora vi sono lotti liberi che fungono da discarica di materiali di risulta, acqua che esce dai rubinetti da tubi di fortuna, lasciando pozzanghere, strade polverose che appena iniziano le prime piogge diventano fiumi in piena. Ricordiamo che la chiesetta del Cristo Redentore, all’interno del cimitero, è lesionata e puntellata dal 1990, anno del terremoto e che l’ingresso principale è in una situazione disastrosa compreso il muro di recinzione. Eppure più volte è stata data notizia di finanziamenti. Stendiamo un velo pietoso – conclude il comunicato - sul posizionamento delle cappelle lato est, ci auguriamo che non si faccia lo stesso errore nel lato ovest. Infatti la parte posteriore delle cappelle si affaccia sulla via principale del settore est, mentre la parte anteriore si affaccia all’interno di una sorta di casbah con un corridoio di appena un metro, dove la confusione regnerà sovrana, come se si stesse al mercato. Quando potremo vedere un cimitero degno di questo nome?”

 
di Redazione (pubblicato il 23/09/2012 alle  17:16:02, nella sezione CRONACA,  869 letture)

“Avevamo ragione, sindaco e amministrazione avrebbero dovuto avere il buon senso e l’umiltà di ascoltare. E invece”. E’ quanto sostengono Titti Bufardeci e il gruppo consiliare comunale e provinciale di Grande Sud a proposito del bando per la raccolta dei rifiuti, dopo la notizia che la Regione ha dichiarato l’incompetenza del Comune di Siracusa a predisporre ed emanare un bando che è ormai, in seguito alla modifiche normative intervenute, di competenza delle SRR (società costituita dagli stessi Enti Locali). “Sarebbe bastato accogliere le infinite sollecitazioni rivolte a Visentin e alla sua giunta, – dice Bufardeci - sedersi attorno ad un tavolo, approfondire la materia ed oggi avremmo evitato le spiacevoli conseguenze di una cosi clamorosa cattiva figura. Si corra adesso per definire e completare tutti i passaggi necessari alla costituzione delle SRR, si approfondiscano le questioni inerenti gli aspetti finanziari ed occupazionali, gli ambiti e l’oggetto dell’appalto. E la prossima volta un po’ di giudizioso buon senso. Discutere ed approfondire è sempre meglio”.

 
di Redazione (pubblicato il 16/09/2012 alle  15:00:55, nella sezione CRONACA,  905 letture)

L’impressione è che si sia voluto precorrere i tempi annunciando la candidatura a sindaco di Augusta di Marco Stella, esponente di spicco di Fli che, nella sede di via P. Umberto qualche giorno fa, è stato presentato alla stampa da Roberto Meloni e da Giuseppe Di Mare, con l’intervento del deputato nazionale Fabio Granata e del consigliere provinciale Sebastiano Butera. Dopo un doveroso e sentito minuto di raccoglimento dedicato a Giacinto Franco, recentemente scomparso, Giuseppe Di Mare ha precisato che il Fli è in condizioni già da adesso di indicare il proprio candidato a sindaco perché non ha dubbi nell’individuare, senza se e senza ma, Marco Stella quale l’uomo giusto per la città. Ricordiamo che Stella era già stato protagonista della dura battaglia elettorale con Massimo Carrubba le scorse elezioni, nelle quali perse per appena 150 voti di scarto, quando tutto faceva presagire una vittoria che avrebbe cambiato il corso delle cose ad Augusta ed evitato un periodo che non è stato per niente produttivo per la pubblica amministrazione di questa cittadina. Di Mare ha elencato gli ultimi criticabili provvedimenti presi da Carrubba prima delle sue dimissioni, avvenute il 30 settembre per poter correre per la carica di deputato regionale. E precisamente: il pagamento di una cospicua indennità premio al direttore generale del Comune, lo storno di 600mila euro che erano destinati al recupero della piscina verso altri lavori non meglio identificati, fino all’episodio increscioso del consiglio comunale convocato per il saluto al sindaco dimissionario, consiglio che si è riunito senza la presenza del sindaco stesso. Meloni ha ricordato che c’è bisogno di un sindaco che si veda in giro, che si interessi fortemente ai problemi, e sono tanti, di Augusta, e ha ricordato che nel tempo sono stati messi a disposizione a titolo gratuito dal suo partito e dal suo studio tanti progetti esecutivi dei quali il sindaco non ha tenuto alcun conto. Breve l’intervento di Butera, presidente provinciale di Fli e conclusivo quello di Fabio Granata, che ha annunciato che a tutti i candidati di Fli a qualsiasi carica verrà richiesto di sottoscrivere il codice etico, per evitare candidature che possano nuocere al futuro di Augusta.

 
di Redazione (pubblicato il 15/09/2012 alle  16:31:46, nella sezione CRONACA,  1161 letture)

Presentata la Lista Crocetta in provincia di Siracusa. Carmelo Spataro, consigliere provinciale del Pd ha personalmente comunicato i nominativi dei componenti la lista del presidente. “Ho il piacere di rendere note – scrive Spadaro - le prime significative ed autorevoli adesioni nella lista Crocetta che concorreranno alla probabile elezione a presidente della regione siciliana dell’on. Rosario Crocetta attuale europarlamentare e già sindaco di Gela. Sono il sindaco di Canicattini, Paolo Amenta, il notaio Giambattista Coltraro, l’avv. Giovanni Giuca, già sindaco di Rosolini. Abbiamo inoltre la disponibilità di altre autorevoli candidature che saranno ufficializzate nei prossimi giorni e che risponderanno alle linee guide e programmatiche espresse da Crocetta nel corso della sua campagna elettorale, anche in termini di discontinuità rispetto al recente passato. La “lista Crocetta Presidente “ è una lista aperta fuori dagli schemi rigidi dei partiti e legata profondamente al territorio che accoglie e fa propria la dirompente e prestigiosa personalità di Rosario Crocetta, concorrendo sia in provincia di Siracusa che in tutta la Sicilia al superamento della soglia di sbarramento prevista dalla legislazione elettorale. Sono sicuro dell’ottimo risultato e convinto che esprimerà in provincia di Siracusa un rappresentante alla prossima assemblea regionale”. Paolo Amenta proviene da Fli, Giovanni Giuca, da Sel, e il notaio Giambattista Coltraro dall’Udc in qualche modo a significare una convergenza sul candidato espresso dal Pd con un prelievo di voti con tutta probabilità nell’area di centrodestra da una parte e nell’area di sinistra dall’altra. Ci si chiede come la pensano i militanti di Sel, che candida Claudio Fava in alternativa a Crocetta, e di Fli, le cui molte anime vivono diversamente e con travaglio questo spostamento di fatto verso un’area di sinistra che non appartiene alle tradizioni politico-culturali di chi proviene dalla disciolta An.

 
di Redazione (pubblicato il 10/09/2012 alle  14:58:12, nella sezione CRONACA,  1048 letture)

Il deputato regionale di Grande Sud, Titti Bufardeci, interviene all’indomani dell’abbandono di Roberto Di Mauro dal partito e fa un’analisi precisa su questa sorta di accadimenti assai spesso frequenti ad ogni vigilia elettorale di un certo peso. “Un tradimento politico e umano” è il suo drastico commento. Abbiamo raccolto le sue dichiarazioni in merito alla vicenda. “Nei casi come quelli che hanno al centro l’assessore Di Mauro la regola impone che chi tradisce avverta il pudore di stare in silenzio. Il nostro, invece, è alla continua ricerca di motivare un classico caso di semplice tradimento dovuto soltanto da ciò che gli viene offerto. Stipendio di assessore e possibilità di difendere i propri interessi. In un sms Di Mauro, in piena contraddizione con quanto dichiarato pubblicamente in conferenza stampa e privatamente, in merito alle incapacità del sindaco, mi ha fatto sapere che ha deciso di lasciare il gruppo perchè non si sentiva coinvolto dal nostro partito che, invece, lo aveva garantito in quella posizione, nonostante il forte mal di pancia dei consiglieri comunali che lo avvertivano lontano dalle loro scelte politiche, a partire da quelle relative al bilancio. Il fatto che nei suoi confronti i nostri consiglieri mostrassero una mancanza di fiducia gioca a beneficio della lungimiranza di questi ultimi che hanno saputo leggere i segnali che provenivano dai comportamenti dell’assessore sempre incline ad accettare i suggerimenti e a sposare le tesi di chi, oggi, lo premia ridandogli la carica tanto agognata. La libera interpretazione di Di Mauro lo porta a dire che abbiamo chiesto un secondo assessore perchè non riconoscevamo come nostro rappresentante. Sa bene di mentire perché conosce quante volte abbiamo sollecitato incontri e riunioni che anche lui riteneva indispensabili per superare al meglio le problematiche e dare attuazione alla cosiddetta linea di continuità amministrativa, viceversa disattesa continuamente. Di Mauro – conclude Titti Bufardeci - si dichiara anche dispiaciuto del fatto che Grande Sud ha deciso di uscire dalla maggioranza a otto mesi dalle elezioni amministrative. E questo, dobbiamo ammetterlo, è stato un errore perchè avremmo dovuto molto prima uscire dall’amministrazione. Di Mauro smetta i suoi tentativi di trovare giustificazioni impossibili a quello che è un tradimento politico e umano”. (Nella foto Bufardeci e Di Mauro ai tempi del loro sodalizio)

 
di Redazione (pubblicato il 08/09/2012 alle  18:52:17, nella sezione CRONACA,  1759 letture)

Riportato alla ribalta sul web ad opera del solito Mimmo Di Franco un dannosissimo problema che riguarda due incroci augustani dove il caos impera sovrano e i cittadini fanno i propri comodi a danno di altri cittadini, creando disagi e rischi di incidenti, senza che avvenga mai uno straccio di controllo da parte dei vigili urbani sempre e comunque in tutt’altre faccende affaccendati. Si tratta del trivio al Monte Tauro nel quale insiste la farmacia e il panificio, sulla strada panoramica, dove ci vorrebbe un senso unico e un’isoletta spartitraffico, e dell’incrocio della borgata all’altezza di Villa delle Rose, dove ci vorrebbe un cordolo di cemento che isoli la rotatoria dall’esercizio. Questo comporterebbe l’ingresso in una corsia per entrare nel bar-tabacchi, uscendo dalla stessa corsia senza intralciare con il movimento di marcia indietro lo scorrimento del traffico veicolare. Sul web riguardo all’argomento in questione i commenti si sprecano. Uno di questi recita: “L’assoluta e totale inciviltà nel parcheggiare la macchina al monte a cominciare dalla farmacia e per finire ai vari bar e tabacchi....qualcosa di assurdo. Macchine parcheggiate a ridosso del curvone a gomito (in salita) un lungo serpentone di macchine continua fino a quasi l' entrata del supermercato Sidis. Non voglio immaginare quando arriva un autobus e deve svoltare per andare in direzione Monte Amara, cosa che sicuramente è già successa, io dico che così non si può continuare... chiedo al signor Mimmo Di Franco da sempre attento a queste problematiche nel centro storico e alla borgata di venire a dare un occhiata per documentare il tutto perché davvero non si può vedere assolutamente una cosa del genere. Io sono passato verso le 18 ma credo che sia così in tutti gli orari di punta”. Di Franco ci ha scritto e Diorama parla del problema, ma a giudicare dall’andazzo delle cose, che dura da anni, mettendo insieme l’assenteismo degli organi preposti al traffico, il menefreghismo e la cattiva educazione dei cittadini e la tragica dislocazione degli esercizi commerciali interessati, farmacia e bar tabacchi, non ci facciamo molte illusioni su una positiva risoluzione del problema.

 
di Redazione (pubblicato il 28/08/2012 alle  16:41:18, nella sezione CRONACA,  1062 letture)

Sabato prossimo ancora una volta i cittadini volontari di Augusta che hanno già dato vita sabato pomeriggio scorso in Piazza America all’iniziativa “Prendiamoci Cura della Nostra Città”, evento creato a seguito di un passa parola su Facebook, scenderanno in campo per pulire altre zone del paese. Si tratta di un gruppo di augustani che si sono dati appuntamento per raccogliere i rifiuti nella popolare piazza della borgata a loro giudizio non sufficientemente tenuta pulita dal comune. Visto il successo e la partecipazione si è deciso di ripetere l’appuntamento sabato prossimo, questa volta occupandosi del Parco Giochi dei Bambini che insiste sull’area di Piazza Nuova. L’invito alla partecipazione è rivolto a tutta la cittadinanza e si spera in un sempre maggiore intervento di volontari sensibili a questa problematica e pronti a sbracciarsi e a dare un fattivo contributo rivolto a sensibilizzare l’amministrazione perché esplichi un maggior controllo sugli organi preposti alla pulizia della città ed allo stesso tempo a sensibilizzare i cittadini a mantenerla pulita, perché “se rispettiamo il Territorio rispettiamo Noi stessi”. Alla manifestazione erano presenti una quindicina di cittadini volontari che con scopa in mano, guanti e sacchetti distinti per effettuare la raccolta differenziata hanno pulito tutta la Piazza America e l’aiuola della fontana, recandosi subito dopo davanti al portone del Palazzo Municipale di Augusta dove hanno depositato i sacchetti raccolti con i rifiuti differenziati, per mandare un messaggio all’amministrazione di buon esempio e di incentivazione alla raccolta differenziata, Si è trattato ovviamente di un gesto simbolico, infatti subito dopo i rifiuti sono stati depositati all’interno dei cassonetti per la raccolta differenziata. I due promotori dell’iniziativa sul web Antonino Di Silvestro e Nadia Sicari hanno dichiarato: “ci piacerebbe che oltre alla raccolta differenziata si avvii un progetto per la riconversione della spazzatura in beni utilizzabili”. Vedremo se sabato prossimo riusciranno a raccogliere un più numeroso gruppo di volenterosi.

 
di Redazione (pubblicato il 26/08/2012 alle  21:21:01, nella sezione CRONACA,  986 letture)

I locali della popolosa circoscrizione Borgata di Augusta si presentano in pessime condizioni. Lo afferma il consigliere di circoscrizione Alessandro Tocco (nella foto) che segnala l’impianto elettrico fatiscente, infiltrazioni d’acqua, presenza di scarafaggi, pilastri portanti corrosi, sporcizia dappertutto, pareti ammuffite, sedie e tavolo delle riunioni sporche, cestini mai svuotati e immondizia sparsa. “Queste sono le condizioni dei luoghi istituzionali dell’amministrazione, continua Tocco - l’incuria e il totale disinteresse che ha caratterizzato la gestione, è inaccettabile che i consiglieri di circoscrizione svolgano il proprio incarico con impegno, ma in condizioni di degrado indegne di un paese civile. Ho deciso di portare a conoscenza dei cittadini e pubblicare le foto all’interno della sede della Circoscrizione Borgata, perché è bene che tutti sappiano le vergognose condizioni del nostro lavoro. La circoscrizione ha dei compiti e delle responsabilità ben precisi. Questi compiti comprendono l’ascolto del territorio, il coinvolgimento dei cittadini e delle altre realtà presenti sul territorio e la presa in carico dei problemi. Ancora oggi l’amministrazione è sorda alle lamentele dei cittadini e non da risposte a chi vive nel quartiere e rappresenta più da vicino le esigenze della comunità. E’ risaputo che le istanze discusse nei consigli di circoscrizione rappresentano i veri problemi della collettività e sono stupito della mancanza di risoluzioni. Noi consiglieri di quartiere – conclude Tocco - siamo considerati dal Sindaco e company l’ultima ruota del carro, infatti siamo convocati a Palazzo S. Biagio dal Presidente del Consiglio solo nelle deliberazioni e pareri in cui c’è il passaggio obbligatorio delle 3 circoscrizioni”. Il consigliere di circoscrizione chiede la pulizia e la disinfestazione della sede di Via Benedetto Croce, sperando che in questo scorcio di legislatura si possa attuare un dialogo costruttivo con l’amministrazione che voglia ascoltare la voce del consiglio di quartiere e affrontare i reali problemi del territorio.

 
di Redazione (pubblicato il 26/08/2012 alle  21:20:05, nella sezione CRONACA,  990 letture)

In un comunicato stampa la compagine politica di Titti Bufardeci, Grande Sud, prende atto delle decisioni adottate unilateralmente dal Sindaco di Siracusa senza confronto con i partiti componenti della maggioranza e contestualmente prende atto che né il PDL, né il suo Sindaco hanno ritenuto di dover convocare un tavolo di discussione tra i partiti per confrontarsi e discutere problemi fondamentali per Siracusa, quali i servizi, il bilancio, il bando sulla raccolta dei rifiuti con le attuali criticità nel servizio alla cittadinanza, il sistema dei trasporti, le questioni aperte sul piano urbanistico. Ritiene, pertanto, di non poter ulteriormente proseguire la presenza in Giunta. Grande Sud ha cercato fino all’ultimo di attuare i programmi posti a fondamento della coalizione ma si è scontrato con l’impossibilità di confrontarsi con gli alleati. Ciò ha comportato gravi problemi per la cittadinanza, divenuti intollerabili, che inducono Grande Sud a ritenere chiusa l’esperienza. La decisione pone fine anche a polemiche strumentali sulla ricerca di poltrone da parte di Grande Sud, rinunciando al posto di assessore attualmente coperto. Tutto questo è stato messo ulteriormente in chiaro in una conferenza stampa tenutasi in via Brenta dove sono stati illustrati i motivi della scelta adottata. Presenti il senatore Roberto Centaro (nella foto) , il deputato regionale Titti Bufardeci, i consiglieri comunali Alberto Palestro, Pippo Impallomeni, Italo Bufardeci, e i consiglieri provinciali Gianni Briante e Mariano Caldarella.

 
di Redazione (pubblicato il 24/08/2012 alle  17:22:46, nella sezione CRONACA,  1154 letture)

Il deputato regionale uscente Enzo Vinciullo, ex An poi confluito nel Pdl, ha aperto il suo comitato elettorale ad Augusta in via Roma 80, in vista della ormai prossima competizione elettorale di ottobre. Presenti all’inaugurazione molti esponenti del centro destra megarese, da Francesco Papale ad Angelo Pasqua, da Puccio Forestiere ad Enzo Inzolia, da Enzo Puntillo a Giovanni Patania, assente Paolo Amato, elemento di punta del Pdl augustano, consigliere provinciale, capogruppo consiliare e vicecoordinatore provinciale del partito di Berlusconi, che pare non sia stato invitato, magari per pura dimenticanza o forse a marcare una certa differenza tra gli ex An e gli ex forzisti. Vinciullo, vicepresidente della Commissione “Affari Istituzionali” all’ARS, vanta una serie impressionante di interventi in assemblea e moltissime proposte di legge, a testimonianza di una attività politica intensa e vissuta ben conoscendo i problemi del territorio. Battagliero come sempre proprio oggi ha denunciato in questura un episodio accaduto, a Melilli dove un suo manifesto è stato strappato e reso illeggibile. “Se anche quest’anno, a Melilli – ha dichiarato l’on. Vinciullo – si vuole iniziare ad esasperare i toni e ad intimidire i candidati, sappiano che non sarò disposto a sopportare quanto è accaduto nelle scorse elezioni regionali, dove, ai giovani attivisti del mio Partito, è stato perfino impedito, di fare il volantinaggio. Questo episodio fa seguito a un altro, quasi simile, successo a Rosolini la scorsa settimana, dove, però, i danni al cartellone sono stati minori rispetto a oggi. Con la denuncia presentata questa mattina intendo, fin da adesso, fare sapere a tutti, in maniera chiara e netta, che non sono disposto a sopportare o accettare intimidazioni in questa Campagna Elettorale. Nello stesso tempo, con la stessa fermezza, faccio appello, a tutti i candidati, a non esasperare lo scontro e a tenere un comportamento consono al momento difficile che sta attraversando il nostro Paese

 
di Redazione (pubblicato il 22/08/2012 alle  14:16:44, nella sezione CRONACA,  2038 letture)

Augusta potrà forse avere un rappresentante all’ARS che, se non è proprio augustano di nascita, nella cittadina megarese vive ed esercita la sua professione, quindi conosce le problematiche del territorio. E’ il notaio Giambattista Coltraro (nella foto), già responsabile regionale alle Attività produttive dell'Udc, che però si candida alle elezioni regionali nell’"Italia dei valori". "Ho deciso di scendere in campo – scrive sul suo blog l’aspirante deputato regionale - soltanto nell'interesse dei cittadini della provincia di Siracusa, perché vedo ogni giorno questo territorio in una inesorabile agonia. Le regionali di ottobre rappresentano l'occasione della svolta, di un nuovo modo di fare politica, lontano dalle logiche clientelari, di quella politica affaristica che ha portato alla rovina la Sicilia. E' tempo di meritocrazia e soprattutto di legalità. I risultati ottenuti dalla deputazione siracusana uscente sono sotto gli occhi di tutti, scadenti. Nomine clientelari, l'occupazione dei catanesi nel sottogoverno, nessun investimento in termini occupazionali a beneficio del territorio. Una politica miope che va fermata. Per non parlare di Sanità. Oggi ad Augusta si muore soltanto e non si nasce più, manca un polo d'eccellenza oncologico in uno dei distretti petrolchimici più a rischio in Europa. E non va meglio neppure la situazione sanitaria nella zona sud del siracusano dove il Trigona di Noto è stato ridotto ad un pronto soccorso. Nel rispetto della legge e dell'ambiente occorre attrarre investimenti nazionali ed esteri per rilanciare il turismo che non può solo essere mordi e fuggi, incentivare le imprese sane, diminuire la pressione fiscale, aiutare l'agricoltura e la pesca da Avola a Portopalo di Capo Passero. Per fare questo occorre meno burocrazia e più celerità nelle decisioni degli apparati istituzionali. Occorre un'inversione di marcia, ovvero cambiare le regole della politica.". Lo slogan di Giambattista Coltraro per la prossima competizione elettorale è "Legalità e sviluppo" che racchiude in due parole la sintesi di un programma che punta sulla valorizzazione di tutti i settori produttivi del nostro territorio nel rispetto delle regole.

 
di Redazione (pubblicato il 22/08/2012 alle  13:43:44, nella sezione CRONACA,  1492 letture)

Appare finalmente possibile il completamento dell’impianto fognario e la realizzazione del depuratore di acque reflue nel territorio di Augusta. Infatti è di qualche giorno fa la notizia di un finanziamento previsto in una delibera del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica che, tra i tanti articoli, prevede l’istituzione di una ”Agenzia nazionale per la regolazione e la vigilanza in materia di acque” deputata, tra l’altro, a predisporre il metodo tariffario per la determinazione della tariffa del servizio idrico integrato che tenga conto anche del costo finanziario della fornitura del servizio e dei costi ambientali e delle risorse, nonché a vigilare sull’applicazione delle tariffe e ad approvare le tariffe predisposte dalle autorità competenti. Per gli agglomerati urbani con oltre 15.000 abitanti che scaricano in aree così dette «normali» è stato deliberato un finanziamento di € 1.819.040.782,46 di cui 1.161.020.472,14 euro solo per la Sicilia.

Al comune di Augusta spetterebbero le seguenti somme: per la costruzione del collettore da Augusta Isola e Borgata al depuratore euro 4.489.820; per il completamento dell’impianto line 2 biologica euro 4.450.000; per la realizzazione della rete fognaria euro 1.549.370; per il completamento della rete fognaria euro 644.906; per la realizzazione dello scarico a servizio impianto euro 2.944.121; per la rete Monte Tauro –Zona Faro euro 1.939.741; per la zona Monte Tauro– Cipollazzo euro 3.614.948; per la zona Monte Tauro euro 3.650.970; per Monte Tauro –Campolato euro 3.710.428; per la realizzazione del collettore di Agnone euro 3.609.600; per l’impianto di depurazione di Agnone euro 3.892.120; per interventi di verifica e messa in esercizio delle opere previste euro 2.821.000.

Coerentemente con gli obiettivi di urgenza e di accelerazione della spesa, le risorse assegnate con la presente delibera non impegnate entro il termine del 30 giugno 2013, attraverso obbligazioni giuridicamente vincolanti da parte delle Amministrazioni destinatarie, saranno revocate, su proposta del citato Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica, con successiva delibera di questo Comitato. Sull’argomento interviene Mimmo Di Franco (nella foto), rappresentante del Movimento cittadino” L’Altra Augusta”, che dichiara: “Si tratta di un’occasione storica e irripetibile per restituire il mare ai cittadini di Augusta, realizzando un’opera attesa da decenni e che una serie di vicissitudini ha fin qui reso impossibile. L’auspicio è che tutti gli enti coinvolti, ciascuno per le proprie competenze, si attivino con la massima tempestività per fare in modo che venga rispettata la data del 30 giugno del prossimo anno. Ritardi e assenze metterebbero a rischio il finanziamento e sarebbe davvero intollerabile”.

 
di Redazione (pubblicato il 18/08/2012 alle  11:00:02, nella sezione CRONACA,  938 letture)

Prove di alleanze politiche in vista delle regionali, aperture anche tra antichi avversari, oggi suadenti possibilisti, in un panorama politico quanto mai variegato e innovativo, assediato dalla disistima degli elettori e dalla cosiddetta antipolitica. Mps, Api, ex Mpa e Fli hanno costituito all'Ars il gruppo "Nuovo Polo” e Fabio Granata (nella foto) di Fli getta un ponte al candidato del PD dichiarando sul suo blog: “Futuro e Libertà e Nuovo Polo saranno determinanti nella costruzione di un Governo regionale autorevole e innovativo. Sulla valorizzazione del patrimonio materiale, immateriale e delle eccellenze, sulla trasparenza e le regole, sul recupero idrogeologico e sulla bonifica delle aree industriali, sullo stop a un consumo sfrenato del territorio e sulla riqualificazione delle coste e dei water front, sui collegamenti interni e sulla risorsa mare e i porti e, come precondizione, su una rigorosa applicazione del codice etico antimafia e anticorruzione sulla formazione delle liste, demarcheremo la nostra specificità e le nostre possibili alleanze. Crocetta dovrebbe dismettere perimetri asfittici, schemi precostituiti a tavolini o veti riferiti al passato e aprire, come sa fare, al futuro”. Risponde a stretto giro di blog Rosario Crocetta, candidato alla presidenza della Regione Sicilia: “La politica siciliana dovrà da oggi caratterizzarsi per un grande processo di discontinuità col passato. Spero che le forze politiche trovino unità piuttosto che argomenti di divisione. Io lavoro ad un patto civico per il risanamento della Sicilia, il lavoro e la legalità. Sui contenuti programmatici voglio aprire una discussione franca e senza steccati. Apprezzo l’apertura di Fabio Granata e a lui dico che bisogna fare un fronte degli onesti”. Crocetta è pronto anche a sperimentare l'alleanza tra Pd e Udc, insomma le opzioni sono varie ed in continua evoluzione. Il Pdl pare versare in stato comatoso mentre affina le sue armi, in area centro destra, il buon Miccichè di Grande Sud.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37

 576 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (252)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (117)
CRONACA (734)
CULTURA (200)
EDITORIALI (26)
EVENTI (353)
LIBRI (206)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020

Gli interventi più cliccati

< gennaio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
13
14
15
17
18
19
20
21
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             


Titolo

 



Titolo
fotografie (3)
intestazione (1)

Le fotografie più cliccate


Titolo


25/01/2020 @ 10:02:26
script eseguito in 362 ms