Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
di Redazione (pubblicato il 27/08/2015 alle  17:18:06, nella sezione CRONACA,  741 letture)

pillitteri "L’amministrazione comunale deve farsi carico dei disagi dei cittadini che vivono nella zona compresa tra via Grammichele, via Riposto e via Giarre, dove da più di trent’anni si tiene giornalmente il mercato rionale". Il segretario del circolo del Pd Tiche Epipoli, Sergio Pillitteri, fa pervenire agli organi di stampa una nota in cui pone degli interrogativi ben precisi all'amministrazione comunale, con l'intento dichiarato di essere costruttivo.

"Quali sono le intenzioni programmatiche in merito alla rivoluzione dell'area in questione? Perché non si rendono efficienti i servizi indispensabili per consentire una fruizione ai cittadini dell'area mercatale? Ovvero servizi igienici, aree ristoro, servizio di sicurezza e controllo mediante l'ausilio di polizia municipale, oggi inesistente. Perché non si contribuisce a migliorare il lavoro quotidiano dei commercianti migliorando le condizioni tecniche e logistiche? Spero che vi siano immediate e concrete risposte alle questioni che pongo. Mi auguro anche che il mio partito sensibilizzi in tal senso un nuovo impulso su questo argomento."

 
di Redazione (pubblicato il 27/08/2015 alle  15:49:18, nella sezione CRONACA,  904 letture)

portoIn fase avanzata ad Augusta i lavori per la realizzazione del porto turistico nel tratto di mare antistante le Grazie. Naturalmente non senza polemiche e diversità  di opinioni. Interessanti a tal proposito le osservazioni espresse da Giuseppe Vaccaro, che così analizza la disarmante condizione del territorio augustano:

1. il commercio muore... e al turista piace guardare le vetrine, scoprire i prodotti tipici dell'artigianato, della terra, della storia...

2. il mare è inquinato e la costa quasi inaccessibile... ai turisti (quelli che vengono in Sicilia) piacciono le zone balneari facilmente raggiungibili, ben identificate e accessibili e non quelle protette da segnali di divieto di balneazione o di pericolo per frane o smottamenti; piace avere a disposizione parcheggi, servizi igienici pubblici, servizi di assistenza ai bagnanti, visite guidate lungo la costa per scoprirne gli angoli più caratteristici e pure scogli puliti e cestini per l'immondizia, possibilmente svuotati più volte nell'arco della giornata...

3. I beni del nostro patrimonio storico sono chiusi o ridotti a ruderi o violentati da graffiti o abbandonati a se stessi... ai turisti piace avere qualcosa da visitare (avete presenti i musei?), eventi a cui partecipare, concerti, sagre, rappresentazioni teatrali...

4. Non credo che esistano siti web o uffici informativi che vendano il nostro paese come meta potenziale dei flussi di turisti in transito (il più delle volte per una sola notte e per la posizione centrale rispetto alle zone più a sud e a nord della costa est della Sicilia)... e la curiosità  dei turisti va solleticata con tutti gli strumenti possibili di marketing del territorio...

Potrei continuare ma vengo al dunque. Per far leva sul turismo, oltre ai servizi essenziali per il cittadino di cui tutti lamentiamo la mancanza (strade, servizi di trasporto pubblici, illuminazione, balneabilità  delle acque, ecc), le cose sono due: o si sfrutta una naturale vocazione del territorio che guidi spontaneamente gli investimenti nel turismo (non credo sia il caso di Augusta) o si pianifica accuratamente la realizzazione di tutti quegli interventi strategici (coordinati, integrati e finalizzati ad uno scopo) da mettere anche al servizio del turista e dei quali Augusta è palesemente carente. Stando così le cose, un altro porticciolo, anche se ben fatto, servirà  solo ad ormeggiare altre barchette, quelle con cui è di moda andare a fare il bagno a punta Izzo, agli archi vuoti, ai tre buchi o a punta tonnara (che in altre realtà, con un più spiccato senso civico della nostra, sarebbero fruibili per tutti anche via terra).

Sagge parole, in parte sconfortanti ma che fotografano una realtà. Replica un altro augustano Doc, Mimmo Di Franco, decisamente più ottimista: Mi chiedo perchè alcuni augustani, discutendo del porto turistico, parlano di cementificazione del mare mentre esaltano le località  adagiate sui porti turistici, pieno di barche, di persone, di movimento, di allegria. Abbiamo avuto il nostro periodo di splendore e di ricchezza con le industrie ma, negli anni 50, non c'era la cultura ambientalista e si usciva dal periodo bellico. Credo che sia il momento di riconvertire l'area da industriale a commerciale-turistica, bonificando la zona. La natura ci ha dato il sole, il porto,il golfo, le belle giornate per otto mesi l'anno, non facciamoci trovare impreparati. La realizzazione del depuratore darà  una grossa spinta in questa direzione!

 
di Redazione (pubblicato il 22/08/2015 alle  21:21:48, nella sezione CRONACA,  1138 letture)

agnone bagniL’Associazione Intercomunale Agnone Bagni ha rappresentato al sindaco penta stellato di Augusta Cettina Di Pietro la necessità di pulire la spiaggia, operazione eseguita negli anni passati dalla Provincia regionale e non più avvenuta recentemente. Il Movimento 5 Stelle di Augusta ha raccolto l’istanza ed ha annunciato di organizzare per martedì 25 agosto l'intervento di pulizia con i propri volontari stante la carenza di fondi del comune megarese, coadiuvando così il Comitato Intercomunale che a sua volta si è reso disponibile a noleggiare il mezzo adatto alla pulizia dell'arenile. La partecipazione è aperta a tutti i cittadini che volessero concretamente dare esempio di rispetto e salvaguardia dell'ambiente. Hanno già dato adesione gli attivisti e i consiglieri comunali del M5S, che hanno messo a disposizione gazebo e tavoli per l'accoglienza, oltre ai materiali (sacchi, guanti e mascherine). L’encomiabile iniziativa ha suscitato da una parte consenso, dall’altro critiche per il carattere giudicato propagandistico dell’iniziativa.

Una voce critica è quella del consigliere comunale PD Giancarlo Triberio che in una nota sostiene: “Si viene a conoscenza, tramite social network, di un evento organizzato dai consiglieri 5 stelle di Augusta per il 25 agosto per una pulizia del litorale di Agnone Bagni. Un evento a cui sono invitati a partecipare tutti i consiglieri comunali e i cittadini a seguito di una richiesta dell' associazione intercomunale di Agnone Bagni. Si vuole ricordare che il Movimento 5 stelle governa Augusta e chi governa ha il dovere di dare risposte concrete ai cittadini e questa iniziativa, per giunta tardiva, sembra alquanto una operazione meramente di facciata per cercare di contenere un evidente disagio della zona. I cittadini di Agnone Bagni pagano profumatissime tasse comunali riguardanti i rifiuti urbani pertanto si aspettano da chi li amministra, come tutti i cittadini di Augusta, che l'amministrazione risponda alle esigenze con soluzioni programmate e coordinate e non certo con operazioni di risoluzione temporanee legate solo a qualche ora da dedicare ad una zona o ad un'altra del nostro territorio. Certo il comune di Augusta è in dissesto, voluto dall'amministrazione 5 stelle e votato dai suoi consiglieri, ma che questo scudo non venga utilizzato come una difesa a tutto campo e per ogni stagione da qui a venire per l'inefficienza di attuare soluzioni definitive per mancanza di fondi adeguati. Ripropongo la mia totale disponibilità a concertare un tavolo di lavoro tecnico per affrontare le questioni inerenti la situazione rifiuti delle nostre coste e trovare soluzioni definitive”.

 
di Redazione (pubblicato il 22/08/2015 alle  21:18:23, nella sezione CRONACA,  714 letture)

foto expoPromuovere e fare conoscere la Sicilia attraverso i video e le immagini di chi la vive, l’ha vissuta o l’ha conosciuta anche durante una semplice vacanza, e vuole trasferire l’amore o le emozioni che questa Isola gli ha suscitato. Questa è l’iniziativa del Social Film dal titolo “Sicily in Expo”, che nasce dall’idea di promuovere e mettere in evidenza, in occasione di Expo 2015, l’offerta turistica attraverso la proiezione di un filmato che faccia risaltare e valorizzi le bellezze del territorio, del patrimonio storico, culturale e popolare insieme ai prodotti della terra e della tradizione culinaria siciliana, il tutto condito con la rappresentazione di momenti di vita quotidiana che vede la Sicilia e i siciliani protagonisti.

Il Video avrà la sceneggiatura del Social Film, risultante dalla raccolta e dalla selezione delle immagini che gli attori del territorio, siano essi semplici cittadini, Enti e associazioni, operatori economici, professionisti o amatori delle riprese video o fotografiche, potranno inviare con format e modalità predefinite, e che verranno montate per rappresentare in formato social (cioè in maniera spontanea e veloce) le varie sfaccettature della Sicilia. L’obiettivo che si prefigge il “Social Film” è quello di rappresentare la Sicilia in maniera semplice e naturale, suscitando curiosità e interesse per una vacanza in Sicilia, consentendo altresì anche alle più piccole realtà produttive, che difficilmente saranno presenti ad Expo, un momento di visibilità. Il contenuto del materiale inviato per partecipare a “Sicily in Expo”, sia esso video che foto, è a soggetto libero purché venga realizzato nell’ambito territoriale della Regione Sicilia. Ogni partecipante potrà inviare un video, con una durata massima di 60 secondi, o n. 5 foto.

Per la realizzazione del social film è nata una collaborazione, a titolo gratuito, con il musicista siciliano Mario Incudine che in questi giorni è in tour con il suo nuovo lavoro “ItaliaTalia”. La sensibilità di Mario Incudine, quale siciliano e amante della propria terra, lo ha portato a sposare l’iniziativa mettendo a disposizione le musiche sia per lo spot promozionale che per il Film.

Per partecipare (partecipazione aperta a tutti) ed essere protagonisti dell’iniziativa, basta collegarsi al sito http://www.siracusaturismo/sicilyinexpo e seguire le modalità riportate di registrazione e di invio del materiale, che dovrà pervenire entro il 7 settembre 2015. “Sicily in Expo” è un progetto di Siracusa Turismo, che è una società a partecipazione maggioritaria della Camera di Commercio di Siracusa, e si occupa di promozione turistica di valorizzazione del territorio sempre più in un ottica regionale. L’iniziativa è stata selezionata, senza attribuzione di alcun contributo economico, nell’ambito delle attività promozionali che l’Assessorato alle Attività Produttive della Regione Sicilia sta realizzando in occasione di Expo 2015 nell’utilizzo di Piazzetta Sicilia. Il Social Film “Sicily in Expo” verrà presentato e sarà protagonista a Milano in Expo 2015 e precisamente in Piazzetta Sicilia nei giorni del 19, 20 e 21 settembre.

 
di Redazione (pubblicato il 08/07/2015 alle  10:58:11, nella sezione CRONACA,  631 letture)

sergio pillitteriIl segretario del circolo del Partito Democratico Tiche Epipoli, Sergio Pillitteri (nella foto), denuncia una delicata situazione verificatasi in via Calatabiano, dove i lavori per la ricostruzione del plesso scolastico ivi ubicato segnano il passo senza che sia pervenuta una qualunque giustificazione da parte dell’amministrazione comunale riguardo a questa incresciosa inattività. Scrive Sergio Pillitteri nella sua nota: “Cosa sta facendo questa amministrazione in via Calatabiano, tutto è fermo, tutto tace. Parliamo della ricostruzione della scuola nella quale il cantiere è inattivo, non c'è nessuno. Ho avuto modo di verificare che nell'area del cantiere per la ricostruzione della nuova scuola di via Calatabiano, non vi è alcun operaio in attività, anzi l'area è in questo stato da mesi. Mi sono pervenute tante lamentele dai residenti di via Calatabiano, nel quartiere Tiche, lo spazio è stato invaso da cumuli di materiale edile scaricato e questo crea disagi per le abitazioni limitrofe. Sembra un cantiere abbandonato e questo stato di collasso, sia per i residenti della zona che per lo stop effettivo dei lavori non può permanere per altri mesi. I cittadini vogliono sapere che succede. Perché è tutto fermo? L'edificio è ancora lontano dal completamento, questa condizione è assolutamente da evitare, bisogna che i lavori riprendano e gli operai espletino giornalmente la loro attività, al fine di completare e rendere fruibile al più presto l'intera area, che ricordo è circondata da abitazioni e prospiciente all'ingresso del mercatino rionale giornaliero”.

Ricordiamo che si era nel marzo del 2013 quando il Comune di Siracusa, rappresentato dal Segretario Generale, dott. Giovanni Tracia, e dall’Ingegnere Capo, Ing. Andrea Figura, stipulò il contratto con la ditta “Scaes Srl” per la ricostruzione dell’edificio scolastico di via Calatabiano, opportunamente smantellato qualche anno prima per la presenza di amianto.

 
di Redazione (pubblicato il 04/07/2015 alle  15:02:52, nella sezione CRONACA,  1057 letture)

foto ospedale muscatelloMimmo Di Franco ha fatto pervenire in redazione una sua nota concernente annose problematiche dell’Ospedale Muscatello di Augusta. Riportiamo integralmente qui di seguito il testo:

“Fra qualche giorno saranno trascorsi 3 anni e 6 mesi, da quando la Direzione della Raffineria Esso donò all’ospedale Muscatello di Augusta il duodenoscopio. Nonostante le promesse e i proclami tale strumento, che permette lo studio e la terapia delle malattie delle vie biliari, duodeno e pancreas, si trova conservato da qualche parte senza essere utilizzato. Durante i vari solleciti, affinché non facesse la fine della camera iperbarica comprata per il “Muscatello” con i soldi dei contribuenti circa 20 anni fa per 2 miliardi di lire e svenduta all’asta per 5 mila euro (circa 10 milioni di vecchie lire), la direzione sanitaria ha fornito diverse giustificazioni :A) L’acquisizione dello strumento dal parte dell’ASP di Siracusa; B) La mancanza dell’acceleratore di Brillanza; C) La formazione del personale; D) La verifica della disponibilità a ricoverare pazienti da altri ospedali. Agli inizi di Novembre del 2012 l’ex Commissario dell’ASP Zappia deliberò una convenzione con l’ASP di Catania che, oltre ad accogliere la richiesta di training del personale medico e infermieristico, rese disponibile il dr. Giovanni Magrì, direttore dell’unità operativa gastroendologica di Acireale, uno dei maggiori esperti del campo di ERCP, il quale avrebbe messo a disposizione una seconda apparecchiatura in caso di necessità. A tutt’oggi quest’esame è effettuato a Catania o ad Acireale mentre l’endoscopista del Muscatello si reca ogni settimana a Siracusa per il tirocinio, lasciando scoperto l’ospedale megarese per gli esami di colonscopia. Ricordo che, per questi ultimi esami, i tempi di attesa sono di oltre 1 anno e che gli utenti non si possono permettere il lusso di pagare 140 euro per ogni esame di controllo routinario. A seguito delle lunghe liste di attesa fu fatta una denuncia alla stazione Carabinieri di Augusta e l’ex Commissario Zappia nominò una task force per individuare i motivi del ritardo delle liste di attesa ma queste rimangono, a tutt’oggi, sempre lunghe. La mia protesta non vuole essere un accanimento mediatico contro l’ASP ma si deve pur registrare come non siano stati rispettati dalla direzione dell’ASP gli impegni assunti durante le proteste per la chiusura dei reparti di Ostetricia, Ginecologia e Pediatria di attivare contestualmente l’Oncologia di eccellenza, la Neurologia e la permanenza con atto aziendale della Pediatria, come previsto in una riunione in Prefettura. Da ex componente del Comitato pro Ospedale e soprattutto da cittadino, mi sono assunto l’obbligo morale di impegnarmi a vigilare affinché l’Ospedale Muscatello sia funzionante in tutti i suoi reparti, soprattutto per i più deboli quali gli anziani e i bambini. All’inizio del 2015 fu chiusa la sala operatoria, per carenze delle norme di sicurezza e delle norme igieniche, con la promessa che i lavori sarebbero durati circa 5 settimane. Oggi si è venuti a conoscenza, essendo ancora la sala chiusa, che due chirurghi sono stati trasferiti altrove, caricando sui rimanenti il lavoro anche di reperibilità. Siamo a luglio e non si vede luce all’orizzonte. Si ha l’impressione che si voglia trasformare l’ospedale in un PTA, mortificando una popolazione che vive in una zona ad alto rischio ambientale e che sta pagando a caro prezzo la propria sopravvivenza. Se entro luglio non sarà riaperta la sala operatoria, presenterò un esposto alla compagnia dei Carabinieri di Augusta, affinché siano verificati i motivi del ritardo dei lavori per il completamento della sala operatoria e dell’organico dell’ospedale, come previsto dal Decreto assessoriale n. 1377 del 25.05.2010. Trovandoci in una zona industriale – conclude Di Franco - dovrebbe essere obbligatoria l’attivazione di un elisoccorso per eventuali incidenti anche nelle ore notturne”.

 
di Redazione (pubblicato il 27/06/2015 alle  10:45:52, nella sezione CRONACA,  776 letture)

SCIOPEROIn Commissione Difesa della Camera il Sottosegretario Alfano ha risposto alla specifica interrogazione parlamentare del deputato del PD Pippo Zappulla nella quale denunziava le precarie condizioni di igiene e di pulizia in cui versano i locali di Marisicilia di Augusta con grave nocumento per tutti gli operatori e lavoratori impegnati e interessati. A causa infatti della continua riduzione del budget previsto per il servizio dal 2008 ad ora le risorse sono diminuite del 75%. Tale condizione ha prodotto risultati negativi ed evidenti sia per la continuità occupazionale dei lavoratori impegnati nei servizi che per la qualità delle condizioni igienico-sanitarie complessive. Le vertenze aperte dalle rappresentanze sindacali dei lavoratori diretti e dell’indotto , le lotte dei lavoratori addetti alle pulizie stanno a dimostrare, a parere di Zappulla, che le cose non sono proprio a posto e che permangono ancora seri problemi. Il positivo incremento per il 2015 di 140.000 euro ha consentito, infatti, di organizzare un minimo di servizio adeguato e di produrre una intesa sindacale per evitare la drastica riduzione del personale addetto alle pulizie. Parliamo di una soluzione dignitosa ma sempre di tamponamento. Permangono infatti condizioni pesanti di difficoltà organizzative, c’è personale addetto che opera con soli 10 ore settimanali con inevitabili conseguenze negative. Si pone, quindi, ora già per il 2015 un ulteriore sforzo del Ministero per recuperare altre possibili risorse e, al contempo, comprendere quali programmi e quali fondi il Ministero prevede di impegnare per il prossimo anno. Zappulla ritiene che la risposta del Sottosegretario sia stata, pur articolata e interessante, lacunosa e incerta nel chiarire i dubbi e per capire ad esempio come mai per Augusta si recuperano 140.000 euro e per altri siti molto di più, come nel caso di La Spezia con circa 500.000 euro. Quali i criteri e i parametri utilizzati? “Pertanto –conclude Zappulla - nel dichiararmi insoddisfatto, ho richiesto al sottosegretario maggiore attenzione su Augusta anticipando ulteriori interpellanze, richieste e interventi. Precisando che, pur comprendendo la necessità di razionalizzare, non si può certo risparmiare sulle attività igienico-sanitarie che, insieme alla sicurezza sul lavoro, rimangono le condizioni fondamentali di civiltà da cui non si può e non si deve derogare”.

 
di Redazione (pubblicato il 15/06/2015 alle  18:06:35, nella sezione CRONACA,  1143 letture)

di pietroE così con 13496 voti su circa 18000 votanti l’avvocato penalista Di Pietro Maria Concetta detta Cettina del Movimento 5 Stelle è la prima sindaco donna del disastrato Comune di Augusta. Il suo antagonista Nicky Paci ha ottenuto appena 4484 voti. Augusta balza agli onori delle cronache nazionali essendo stata conquistata assieme al Comune di Gela dal Movimento di Grillo e Casaleggio, una vittoria annunciata che dimostra come l’indignazione popolare per anni di amministrazione clientelare che hanno poi determinato lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni della malavita organizzata sia stata tale e tanta da sconfiggere con una grande manifestazione di volontà democratica i gruppi di interesse economico che hanno determinato le scelte scellerate di questi ultimi vent’anni e la devastazione del territorio. Ci voleva proprio, dicono da più parti, un cambiamento di rotta, una presa d’atto da parte dei cittadini, uno sfogo all’indignazione e al malcontento, ora bisognerà affrontare il dissesto del comune megarese e recuperare il tempo perduto, raschiando il fondo del barile per fare cassa e mantenere impegni e programmi. Ma questa è un’altra storia che inizia da domani. Oggi i grillini esultano e gli augustani tornano a sperare.

 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 14/06/2015 alle  20:18:47, nella sezione CRONACA,  680 letture)

giulietto chiesaSabato 13 giugno nella sala degli Stemmi della Provincia Regionale di Siracusa, in via Roma, gremita di pubblico si è tenuto l’incontro, organizzato dal Circolo dei Lettori presieduto da Salvatore Russo, con Giulietto Chiesa, giornalista e scrittore autore del recente saggio “È arrivata la bufera” che interpreta in chiave filorussa gli avvenimenti relativi alla crisi ucraina e alla situazione mondiale che presenta gravi pericoli di una insorgenza di conflitti che possono coinvolgere tutto il mondo occidentale. Chiesa da tempo cerca di mettere in luce le verità nascoste dai media di regime e spiegare alcuni aspetti contraddittori della politica estera nazionale. Introdotto da Luigi Amato e Luca Pinasco, Giulietto Chiesa ha esordito parlando delle verità negate, quei fatti scomodi che le veline di regime non riportano neanche, fatti negati o travisati come ad esempio la questione ucraina. Irrealtà, falsità, informazione manipolata perché i grandi proprietari dei media, televisioni e carta stampata, controllano i loro camerieri e ben poche voci si staccano dal coro, mentre sarebbe necessaria una possibilità di attingere ad una informazione attendibile, cosa prima d’ora assai difficile ma che oggi, grazie alla rete, comincia a diffondersi per far si che il cittadino esca dall’ignoranza e spezzi la coltre delle nebbie che avvolgono i fatti. I nostri politici sono solo dei camerieri, non detengono il vero potere che è in mano a entità lontane e spesso intercambiabili. Una volta era facile individuare i padroni ma oggi i padroni sono tanti e sfuggenti, sconosciuti alla massa dei cittadini. Si deve incominciare a una resistenza popolare o le prossime generazioni saranno generazioni di schiavi, senza potere decisionale e senza possibilità di consumo. I detentori del potere sanno che quest’epoca sta per finire ma noi, cittadini comuni, non lo dobbiamo sapere. Il petrolio non sarà più sufficiente a produrre energia appena tra 30 anni, allorché costerà troppo e non tutti potranno averlo. Chiesa ha citato una interessante legge di natura che esiste da sempre: “in un sistema di risorse finito non è possibile uno sviluppo infinito”. L’attuale sistema capitalistico o cresce o muore, ma se crollano i consumi, se il popolo non avrà più la possibilità di accedere ai consumi, il capitalismo crollerà o dovrà trasformarsi. La lettura della realtà corrente e del prossimo futuro che Giulietto Chiesa compie con lucida analisi è, per certi versi, apocalittica arrivando perfino a pronosticare una guerra totale di cui già si mostrano le prime avvisaglie e che avrà come epicentro lo scontro tra gli Stati Uniti e la Russia di Putin. Chiesa ritiene che l’Italia debba uscire dalla Nato, considerato oltretutto che le sanzioni contro Mosca imposte dagli Usa sono un danno per l’Italia, e ha lanciato una raccolta di firme in tal senso per una iniziativa democratica che parta dai cittadini puntando a raccogliere 2 milioni di firme. Nel campo dell’informazione il giornalista scrittore intende portare avanti un progetto di televisione indipendente a livello nazionale e internazionale, partendo dall’esperienza di Pandora Tv, la sua tv su internet (“un’altra visione dal mondo”), che non possa essere condizionata dal potere dei padroni, palesi od occulti che siano. Stimolati da questa messe di argomentazioni poderose e preoccupanti molti degli intervenuti all’incontro con Chiesa hanno dato vita a un vivace dibattito ponendo ulteriori domande al relatore e ricevendone esplicative risposte.

 
di Redazione (pubblicato il 11/06/2015 alle  13:25:04, nella sezione CRONACA,  604 letture)

Il Gruppo direttivo del PD augustano ha fatto pervenire in redazione il seguente comunicato che pubblichiamo:

“Dopo anni di travaglio il nuovo gruppo dirigente del pd di Augusta riparte da qui, da quei 1473 voti di preferenza che ha ottenuto alle elezioni amministrative di domenica 31 maggio e 1 giugno. Ringraziamo tutti i nostri candidati che nonostante le difficoltà, con l'orgoglio dell'appartenenza al nuovo progetto del pd di Augusta, si sono spesi e si sono messi in gioco. È stata premiata la nostra coerenza nel presentarci con il nostro simbolo non cedendo alla ipocrisia di quei soggetti politici e uomini di partito che si sono nascosti dietro fantomatiche e fantasiose liste civiche e la nostra caparbietà di non cedere né a logiche partitiche lontane dal territorio né a lusinghe, compromessi e poltrone e rinunciando anche a sostegni elettorali di voti per non snaturare il nuovo corso del circolo, restando fermi sull'obiettivo del progetto programmatico da noi costruito. Abbiamo anche assistito a componenti del partito che si sono candidati con altre liste anche di centrodestra richiamati da allettanti promesse o a correnti del pd che hanno sostenuto e fatto votare candidato a sindaco diverso da quello del pd. La nostra lista ha ottenuto molte più preferenze di tante altre liste più quotate alla vigilia delle elezioni ma purtroppo il candidato a sindaco da noi scelto ha raggiunto solo il terzo posto ma con più consensi di candidati sostenuti da armate elettorali, flotte di liste e con campagne elettorali faraoniche con risorse economiche non indifferenti. Ringraziamo di vero cuore il professore Totis per il suo impegno e per essersi speso e messo a disposizione di questo progetto comune che riteniamo non vada perso ma anzi rilanciato mettendolo a disposizione dell'intera collettività nella continuità della strada tracciata durante questi anni. 1473 cittadini ci hanno dato fiducia, ma sono molti di più dato i tantissimi voti che ci sono stati annullati, e ci hanno consegnato nuovi stimoli a proseguire la strada che abbiamo intrapreso e per riconquistare i tanti nostri elettori, che appartengono al nostro mondo, delusi o che hanno scelto il non voto. Pertanto il circolo pd,i n continuità alla sua coerenza politica e non interessato a nessuna poltrona ha deciso di non effettuare nessun apparentemente nè tecnico nè politico in quanto reputiamo che i progetti politici dei due candidati a sindaco arrivati al ballottaggio sono distanti dalla nostra visione programmatica della città di Augusta. Il nostro progetto per Augusta rimane quello del lavoro, delle bonifiche e risanamento ambientale, dell'industria sostenibile, del decollo delle attività portuali e marittime, dell'affermazione della cultura della legalità contro ogni forma di corruzione e di malaffare. Comprendiamo la rabbia e l'indignazione dei cittadini contro le tante cose che non funzionano e non vanno nella giusta direzione ma la risposta, a nostro avviso, che va data è quella della buona politica non del qualunquismo e dell'antipolitica dilagante. Noi continuiamo il nostro progetto e non è finita qui, questo è solo l'inizio.”

 
di Redazione (pubblicato il 11/06/2015 alle  12:54:51, nella sezione CRONACA,  815 letture)

guagliardoGiorni difficili sono stati per Marcello Guagliardo quelli che hanno seguito il primo turno di queste amministrative, non fa mistero di questo. Da innamorato della sua Augusta ha letto questo risultato con la stessa delusione che può provare un amante non corrisposto.

“Dopo una riflessione doverosa e il mio ritorno alle scene lontano dalla mia città ho avuto modo di vedere tutto in prospettiva. Ringrazio con tutto il cuore gli elettori che hanno avuto fiducia in me, l’armata coraggiosa dei miei consiglieri e la formidabile squadra di assessori: prof. Giuseppe Curella, avv. Mirko Laface, l’arch. Antonio Roggio, Alessandra Barreca e il dott. Fabio Scandurra. Lo spazio tiranno non permette di nominare tutti coloro che si sono impegnati e che hanno creduto al mio progetto ma consentitemi almeno un ringraziamento al dott. Carlo Patania, Mariella Miceli, Gianna D’Onofrio, Maria Cicero, Luigi Marino, Alessandro Tripoli, Andrea Tringali e Sebastiano Limma. Sono certo che il risultato elettorale abbia risentito del fatto che gli augustani sono tornati al voto dopo anni di torpore con una rabbia alimentata da un marchio che non meritavano. È innegabile però constatare come quelle primarie del PD negate, la conseguente tripartizione delle candidature, abbiano influenzato l’esito di queste elezioni. a cosa è servito tutto questo se non a garantire una poltrona a qualcuno? Nonostante le critiche rivolte al mio spettacolo con Toti, Totino e Litterio oggi non mi pento di aver regalato alla città 3 ore di divertimento e spensieratezza. Ho ancora negli occhi quel fiume di persone presenti e felici, la loro gioia è il mio carburante per andare avanti. All’avvocato Di Pietro e a Paci faccio il mio più grande in bocca a lupo, sono consapevole di quanto sia difficile il ruolo che andranno a coprire. Ognuno di loro, a proprio modo, sta mostrando di tenere alle sorti di questa città; chi con un’offerta totalmente nuova, energica e volitiva e chi con una coalizione trasversale fatta da augustani capaci e volenterosi. Cavalleria Rusticana, che è il mio regalo alla città, si svolgerà come avevo promesso il prossimo 26 giugno in Piazza Duomo con l’auspicio che questo evento possa davvero suggellare l’inizio di una nuova primavera augustana, fatta di cultura e collaborazione. La mia promessa è che l’associazione NESSUN DORMA continuerà ad operare e a proporre eventi culturali per la città in sinergia con la prossima amministrazione.”

 
di Redazione (pubblicato il 10/06/2015 alle  14:02:39, nella sezione CRONACA,  768 letture)

ing morelloUltimi giorni al vetriolo di campagna elettorale ad Augusta in vista del ballottaggio di domenica 14 giugno. Si sceglie tra Cettina Di Pietro del Movimento 5 Stelle e Niki Paci supportato da un insieme di liste civiche di centro destra. Dopo la conferenza stampa dell’ingegnere Domenico Morello (nella foto) che rendeva pubblica una sua personale querela contro la Di Pietro, rea, a suo dire, di una specie di ricattino (stoppa le dicerie di Paolo Amato sul mio tesseramento in Forza Italia o ti attaccherò sulla vicenda Oikoten) sulla cui rilevanza penale da più parti si nutrono seri dubbi, ora arriva una presa di posizione dei dirigenti provinciali di Sicilia Democratica, una delle sigle che supportava Morello al primo turno, con un comunicato a firma di Ezechia Reale e Salvo Sorbello. “Apprendiamo dalla stampa – si legge nel comunicato - che l’ing. Morello, già candidato Sindaco ad Augusta, ha proposto una denunzia contro uno dei candidati che hanno raggiunto il ballottaggio. Sicilia Democratica, come e’ principio fondamentale del suo Statuto e della sua politica, ha lasciato piena autonomia al coordinamento comunale di Augusta sia nella selezione dei candidati che nella scelta del candidato da supportare. Sembra però ora necessario evidenziare, per evitare che possa ingenerarsi qualsiasi equivoco, che la Segreteria Regionale e la Direzione Provinciale di Sicilia Democratica non sono coinvolte e non condividono la scelta dell’ing. Morello di esasperare i toni della campagna elettorale facendo ricorso a temi ed azioni estranei alla politica. Invitano quindi i propri simpatizzanti ad esercitare liberamente il proprio diritto di voto al ballottaggio, privilegiando il candidato che riterranno abbia maggiore possibilità di dare alla città di Augusta quella dignità e quel futuro che le si addicono e che certamente merita”.

 
di Redazione (pubblicato il 10/06/2015 alle  13:57:58, nella sezione CRONACA,  539 letture)

118 marzamemiÈ stato installato domenica a Marzamemi in via Letizia, all’altezza della parafarmacia, il defibrillatore donato dal 118 al Comune nell’ambito del progetto “Ti abbiamo a cuore – diffusione delle tecniche di rianimazione cardiopolmonare e dei defibrillatori nei luoghi pubblici della Regione Siciliana”. «L’obiettivo – ha spiegato il sindaco Roberto Bruno - è quello di prevedere la diffusione in modo strategico di defibrillatori esterni in luoghi con elevata affluenza di pubblico e con maggior di difficoltà di collegamento. Un intervento significativo che aiuterà a migliorare gli interventi di primo soccorso sanitario soprattutto nel periodo estivo, in cui la nostra frazione è presa d’assalto da migliaia di turisti». Il referente per la gestione del defibrillatore è il dipendente comunale Salvatore Assenza, che guida un gruppo di volontari già formati all’utilizzo della strumentazione sanitaria: Maria Concetta Ferrara, Mario Pulvirenti, Daniele Buggea e Carmelo Parisio. «Presto – ha aggiunto il sindaco Bruno – arriverà un altro defibrillatore che installeremo nel centro storico pachinese, in prossimità di piazza Vittorio Emanuele. Un ringraziamento all’Ufficio Sanità, alla Misericordia e ai privati che hanno aderito al progetto e alla formazione promossa dalla Regione Siciliana».

 
di Redazione (pubblicato il 05/06/2015 alle  20:42:56, nella sezione CRONACA,  604 letture)

foto di gruppo cuoriSi è concluso ieri pomeriggio con un evento finale il progetto denominato "Ambientiamoci in Sicurezza" nell'ambito delle azioni formative atte contro il fenomeno della dispersione scolastica presso il XII Istituto Comprensivo di Belvedere in Piazza Eurialo. Il percorso formativo che è durato diversi mesi per un totale di 40 ore è stato redatto dalla tutor la Dott.ssa Giuliana Borgione, dal Presidente dell'Associazione Ambiente e Salute Onlus Dott. Giuseppe Laurettini e dalla Segretaria Dott.ssa Noemi Garofalo, supportati dai volontari e Istruttori dell'organizzazione: Giuseppe Di Benedetto, Simone Giuca, Mariella Italia, Ugo Alì, Simone Boscarino, Stefano Magnano. Il progetto scaturisce dalla volontà di impegnarsi nella formazione di coscienze sensibili alle problematiche ambientali, nonchè alla promozione della sicurezza all'interno del proprio territorio, affinchè già dalla scuola primaria, i bambini consolidano il senso di responsabilità individuale e collettiva verso un bene comune che deve essere gelosamente custodito.

Grazie al progetto sono stati coinvolti oltre trenta bambini di 2° e 3° classe della primaria, i quali attraverso laboratori creativi sono riusciti a ricreare la segnaletica stradale verticale e orizzontale e ad individuare i fattori di rischio e pericolo presenti nella strada. Inoltre grazie alla formazione da parte degli istruttori nazionali di Blsd della Salvamento Academy di Ambiente e Salute hanno imparato a prestare aiuto e soccorso ad una persona adulta o bambino colto da arresto cardiaco improvviso praticando le manovre salvavita di Blsd (basic life support and defibrillation) - massaggio cardiaco e uso del defibrillatore semi automatico esterno e in caso di soffocamento praticare la manovra di Heimlich.

Il pomeriggio è stato strutturato dapprima con la riproduzione di un percorso urbano "Sicursopoli" con simulazioni di traffico e scene di soccorso, simulando il tratto di strada che quotidianamente i bambini percorrono per raggiungere la propria scuola, invadendo come un fiume di rosso i giardinetti di piazza eurialo, presenti mini vigili urbani, mini soccorritori con ambulanza, segnaletica e semafori mobili, ciclisti e pedoni, sotto gli occhi di numerosi spettatori. Conclusosi il percorso i ragazzini ritornati sul palcoscenico hanno ringraziato tutti presenti esibendosi in un vero e proprio Flash Mob unico in tutto il territorio nazionale con Stayin Alive colonna sonora internazionale per sensibilizzare le manovre salvavita di Rcp (Rianimazione Cardio Polmonare), in cui un gruppetto di ragazzine danzando a ritmo di musica hanno incantato i presenti e altri sono riusciti a simulare il massaggio cardiaco sui cuori di gomma piuma realizzati appositamente per far capire a tutti l'importanza di essere formati a praticare le manovre salvavita per riattivare il cuore nel caso in cui dovesse smettere di battere. Il tutto sotto la supervisione della mini squadra di Protezione Civile dell'istituto formati in un altro progetto conclusosi lo scorso mese con la consegna degli attestati formativi ai 16 bambini di 4° e 5° classi della primaria che ha visto anche in questo caso i volontari di Ambiente e Salute coinvolti in collaborazione con l'ufficio comunale di protezione Civile di Siracusa.

"E' stata una bella soddisfazione essere riusciti a coinvolgere numerosi bimbi stupendi e con tanta voglia di rendersi utili aiutando chi ha bisogno del nostro soccorso" dichiara Giuseppe Laurettini. "Desideriamo ringraziare tutti coloro che si sono prodigati per la buona riuscita dell'evento, in primis tutti i bimbi, la Preside la Dott.ssa Stefania Gallo molto sensibile alle tematiche della sicurezza e dispersione scolastica, la quale ha sottolineato l'importanza di educare i più piccoli alla cultura della prevenzione e sicurezza visto che loro rappresentano il futuro della nostra comunità, la maestra Dott.ssa Concetta Pastore, i collaboratori scolastici e tutti i genitori che hanno creduto in noi".

 
di Redazione (pubblicato il 28/05/2015 alle  20:58:41, nella sezione CRONACA,  620 letture)

sergio pillitteriUn fine settimana intenso per l'associazione culturale "Per la città che vorrei", sono previsti infatti appuntamenti sia venerdì 29 Maggio che sabato 30. Spiega il Presidente dell'associazione, Sergio Pillitteri: "Venerdì 29 Maggio saremo presenti alla manifestazione indetta dal Comune di Siracusa Decoro Day, che si svolgerà in via Lazio alla Mazzarona quartiere Grottasanta. Lì, con il nostro staff, saremo in prima linea dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00 con un nostro stand in cui vi sarà attività di laboratorio didattico coordinato dala maestra Maria Gennuso, sul tema dell'iniziativa, inerente al miglioramento della qualità del tessuto urbano ed al suo sano sviluppo socio ambientale. Giorno 30 Maggio invece, come ormai consuetudine da tanti anni abbiamo ideato a cura esclusivamente dell'organizzazione della nostra associazione, presenti con eventi alla 53a festa di Santa Panagia, zona alta chiesa Sacra Famiglia, quartiere Tiche. Dalle 18.00 a tarda sera attività di vario genere presso il piccolo parco Robinson di via Caltagirone dietro la chiesa Sacra Famiglia di viale dei Comuni, teatro a cura dell'Anteas da un testo di Giorgio Guarnaccia, regia di Agostino La Fata, esibizioni di danza moderna, presenti tanti stand dell'associazione Cuori e Colori, oltre all'esposizione del Vespa Club di Siracusa con moto d'epoca e ancora laboratori didattici per i più piccini e concorso "La più bella vespa" con estrazione, ingresso gratuito. Per l'intera manifestazione del 30 ringraziamo la compartecipazione dei seguenti partner Vespa Club Siracusa, Fitness Club Siracusa, palestra Fonte del Benessere, Anteas, Noi Cuori e Colori.

 
di Redazione (pubblicato il 26/05/2015 alle  16:59:39, nella sezione CRONACA,  633 letture)

riunione fotoIl consiglio direttivo dell'associazione culturale "Per la città che vorrei", presieduta da Sergio Pillitteri, ha tenuto un incontro lunedi scorso 25 Maggio con al centro il tema dell'igiene urbana e delle condizioni di vivibilità dei cittadini in varie zone della città, alla presenza autorevole dell'assessore comunale all'ambiente e sport Pierpaolo Coppa. Dalla pulizia ordinaria della zona alta come il comprensorio di via Giarre, sede giornaliera di attività mercatali, come via Grammichele, via Riposto, via Caltagirone, via Ramacca, via Calatabiano, e viale dei Comuni, a problemi di veri e e proprie bonifiche delle aree comprese tra via Cassaro e via Buscemi, tra via Piazza Armerina e via Centuripe, ma anche traversa Belvedere di Scala Greca spesso sporca e non attenzionata. Così come via Misterbianco e la stessa viale Scala Greca. Ma la riunione ha trattato temi precisi, una vera e propria radiografia della città, partendo dalle istanze e lamentele dei cittadini. L'incontro ha anche messo in evidenza la necessità di rendere i cittadini più sensibili alla tutela della propria città, quindi educando costoro alla buone regole del conferimento dei rifiuti così come al non abbandono dei rifiuti inerti disseminati per tutta la città.

"Il grado di esasperazione da parte dei residenti è giunto a livelli elevati" afferma Pillitteri. "L'amministrazione deve farsi carico dei disagi dei cittadini, occorre un piano programmatico d'intervento ordinari e non solo su richiesta. E' impensabile che si effettui la pulizia o la bonifica, o si svuotino i cassonetti soltanto sotto richieste o sollecitazioni da parte del sottoscritto o dei cittadini ormai stanchi. I cittadini invitati alla riunione hanno manifestato lo sconforto all'assessore Coppa in merito al loro basso livello di risposte in termini di servizi posti dal Comune, in relazione all'altissima tassazione che vede Siracusa forse la seconda città in Italia ad avere la Tari più alta. Le condizioni dell’area del mercatino rionale del quartiere Tiche devono essere attenzionate in un quadro di riqualificazione generale di tale zona destinata alle attività commerciali, attraverso magari un confronto diretto con i commercianti, con le loro esigenze, in modo da migliorare le condizioni sia per gli stessi operatori che quotidianamente devono poter svolgere le loro attivita’ nel miglior modo possibile, che per i cittadini che devono poter usufruire di tale servizio senza disagi. L'incontro è servito anche ad evidenziare lo stato di degrado anche e sopratutto in termini d'igiene urbana in tutte le vie limitrofe a via Giarre, sacchetti, rifiuti di ogni genere, ma anche servizi igienici totalmente chiusi, non fruibili ne ai commercianti né tanto più ai cittadini fruitori del mercatino durante l'orario diurno. Ciò appare assurdo se si pensa agli anziani e/o i commercianti che hanno necessità di usufruire dei servizi. Se si pensa che l'intera area è circondata da innumerevoli abitazioni, risulta indispensabile adottare un piano di pulizia,igiene urbana costante, al fine di garantire condizioni di normalità e decenza, nel rispetto della vivibilità dei residenti stessi. Dalla zona alta si è passati anche ad un analisi attenta anche delle aree oggi abbandonate, ricettacolo di discariche a cielo aperto."

Anche in tal senso l'assessore Coppa non si è sottratto al confronto, spiegando l'impegno della rubrica da egli gestita, le nuove misure da intraprendere, a partire dall'assegnazione delle aree S3. Il direttivo dell'associazione ha posto anche l'accento sul tema dell'utilizzo del pallone tensostatico, presente alla Cittadella comunale, oggi poco valorizzato e in stato di degrado. Riflettori puntati anche su borgata con problematiche annesse a via Bainsizza e condizioni di gestione della pulizia del Tempio d'Apollo, nel cuore d'Ortigia, talvolta pulito ma talvolta anche non curato, con erba alta.

"Non potrà essere solo una riunione sporadica" aggiunge Pillitteri, "ma vi è l'esigenza di tornare periodicamente a momenti di confronto e focus come quest'ultimo, su ciò l'assessore ha manifestato ampia disponibilità pur consapevoli della presenza di un capitolato vecchio non in grado di ottemperare ad una città oggi trasformata e ampliata in termini di spazi e vie nuove."

 
di Redazione (pubblicato il 18/05/2015 alle  21:58:47, nella sezione CRONACA,  573 letture)

mauroVisita ad Augusta del senatore Mario Mauro, presidente del partito Popolari per l’Italia, compagine politica che è una delle liste a supporto della candidatura a sindaco dell’ing. Domenico Morello, con il nome di “Popolari per Augusta”. L’incontro si è svolto a palazzo Zuppello dibattendo sul tema “Augusta, città d’Europa”. Presenti il deputato Giambattista Coltraro per la lista Sal e Sicilia Democratica, Paolo Amato per la lista Azzurra e il deputato nazionale Mario Caruso, coordinatore regionale del partito Popolari per l’Italia, oltre allo stesso Morello (la cui lista si chiama Impegno Comune). E’ stata ribadita l’importanza per Augusta di riprendere coscienza e dignità, nonché consapevolezza della propria storia, della propria cultura e delle proprie tradizioni, oltre che delle potenzialità che la caratterizzano, e questo vale per tutti i cittadini non solo per i politici, perché solo avendo rispetto di se stessi si può pretendere di essere rispettati dagli altri. Domenico Morello, nel suo discorso conclusivo, ha voluto ribadire tre concetti fondamentali alla base del suo progetto: “Responsabilità, trasparenza, onestà”. La campagna elettorale è ormai entrata nel vivo e tra un paio di settimane i giochi saranno fatti e il paese, che ha subito l’onta del commissariamento per infiltrazioni mafiose durato 18 mesi, avrà finalmente un nuovo sindaco e una nuova amministrazione che dovrà in qualche modo affrontare la montagna di debiti accumulati negli anni passati. Ad oggi la battaglia mostra esiti incerti e imponderabili. I sette candidati a sindaco hanno tutti pari possibilità o forse pari impossibilità a farcela. Ma qualcuno dovrà pur vincere, magari per una manciata di voti. Le incognite sono soprattutto due: il prevedibile assenteismo elettorale di tanti cittadini oramai schifati dalla politica e il forte appeal che potrebbe avere il Movimento 5 Stelle su quelli disillusi e fortemente arrabbiati. Staremo a vedere: sarà un’appassionante lotta all’ultimo voto.

 
di Redazione (pubblicato il 15/05/2015 alle  09:15:53, nella sezione CRONACA,  758 letture)

augustaSi carica di tensioni la campagna elettorale per il sindaco di Augusta. L’idea di organizzare in piazza Duomo un confronto pubblico tra i vari candidati alla poltrona di primo cittadino ha suscitato un vespaio, tanto da indurre le autorità competenti a negare la necessaria autorizzazione adducendo problemi di ordine pubblico. Sulla vicenda ha preso immediatamente posizione il deputato nazionale PD Pippo Zappulla con una nota che riportiamo qui di seguito.

”Con preoccupazione ho appreso della mancata autorizzazione da parte dei responsabili locali della Polizia di Stato di un dibattito pubblico tra i sette candidati alla carica di Sindaco della città. Iniziativa assunta dal presidente dell’Associazione Giovani per Augusta che ha trovato il consenso e la disponibilità di tutti i candidati. Il confronto doveva tenersi il 16 maggio presso il palco allestito proprio per le iniziative politiche-elettorali in Piazza Duomo. Il confronto tra i candidati in una competizione elettorale è il cuore della competizione e del dibattito democratico. E’ un preciso diritto-dovere dei candidati e rappresenta un irrinunciabile diritto dei cittadini a comprendere, conoscere e valutare le diverse opinioni e proposte per il governo della città. Che il confronto sia stato non autorizzato per problemi di ordine pubblico è davvero inquietante. Per il rispetto che nutro per le forze dell’ordine ritengo una scelta assunta per ragioni serie e non può , a mio avviso, passare inosservata una condizione che tante tensioni e interrogativi rischia di determinare tra i cittadini. Chiedo, pertanto, al Prefetto di Siracusa di intervenire per comprendere la reale portata e gravità dei problemi, rassicurare i cittadini, i candidati e le forze politiche impegnate nella competizione elettorale e magari autorizzare lo stesso dibattito indicando se necessario sede, luogo e orario che si ritiene più adeguato”.

 
di Redazione (pubblicato il 07/05/2015 alle  18:43:33, nella sezione CRONACA,  1032 letture)

comune augustaFinalmente gli augustani vanno alle urne per eleggere il nuovo sindaco e i 30 consiglieri comunali. Sette i candidati alla carica di Sindaco e sedici le liste dei consiglieri comunali. Le amministrative sono in programma il 30 maggio e l’1 giugno (il 15 giugno il probabile turno di ballottaggio). Concorrono alla carica di primo cittadino Marcello Guagliardo, Marco Stella, Domenico Morello, Giambattista Totis, Cettina Di Pietro, Antonio Di Silvestro e Nicky Paci. Quasi cinquecento gli aspiranti consiglieri comunali, un’orda di pretendenti, uomini e donne, già sguinzagliati a caccia di consensi elettorali.

Marcello Guagliardo è sostenuto solo dalla sua lista dal lirico nome “Nessun Dorma” e ha già designato tre suoi assessori: Giuseppe Curella, Mirko La Face e Antonio Roggio.

Marco Stella è sostenuto da due liste: CambiAugusta e Lista Stella. Assessori indicati: Carmen De Riggi, Davide Fazio e Concetto Lombardo.

Domenico Morello ha il sostegno di ben 4 liste: Impegno Comune, Sal-Sicilia Democratica, Lista Azzurra e Popolari per Augusta. Assessori indicati: Cinzia Dato, Riccardo Camalleri, Carmelo Gulino, Emiliano Fabac.

Giambattista Totis si presenta con due liste: PD (unica sigla di partito nazionale presente a queste elezioni) e Totis per Augusta. Assessori designati: Attilio Salerno, Francesco Carpinteri e Alberto Lomeo.

Cettina Di Pietro del Movimento 5 Stelle è l’unica donna in corsa per la sindacatura. La sua squadra di assessori, già al gran completo, è formata da Giuseppe Pisani, Giuseppe Schermi, Roberta Suppo, Nicolò Caramagno, Maria Francesca Giovanniello, Giuseppina Sirena.

Antonio Di Silvestro è il candidato della lista Il Popolo della Rete con i suoi assessori designati Monia Saia, Giovanna Torbini, Ciccio La Ferla, Gianfranco Nasti, Mario Puglisi e Paolo Garelli.

Nicky Paci è supportato da una coalizione numerosa di ben 5 liste: Civico 89, Noi per la Città, AttivaMente, Tu Territorio Unito e Prima Augusta. Gli assessori indicati sono: Giuseppe Sicari, Pietro Forestiere e Irene Noè.

Si voterà nelle 41 sezioni cittadine e in 3 sezioni speciali allocate presso la Casa di Reclusione, l’Ospedale Muscatello e la clinica Villa Salus. I giochi quindi sono fatti e vinca il migliore. Dopo 18 mesi di commissariamento la città è alle corde e aspetta con ansia il suo futuro. Molti hanno deciso di non andare a votare. Ci si aspetta inoltre un cospicuo voto di protesta. Altri resteranno legati ai propri carrozzoni di interessi, di clientele o voteranno semplicemente il parente di turno in lista senza chiedersi nulla. Comunque sia, viste le condizioni disastrose del paese e i debiti accumulati, il nuovo sindaco non potrà che grattare il fondo del barile e chiedere nuovi sacrifici ai cittadini. Chissà come reagiranno, se mai reagiranno, gli augustani.

 
di Redazione (pubblicato il 01/05/2015 alle  14:52:55, nella sezione CRONACA,  1040 letture)

m5sdipietroIl Movimento 5 Stelle di Augusta ha presentato i sei assessori che comporranno la Giunta del candidato sindaco Cettina Di Pietro. I nominativi sono i seguenti:

1) Vice Sindaco Dott. GIUSEPPE PISANI: Assessorato all’Ambiente, alla Polizia Municipale ed ai servizi alla città. 2) Dott. GIUSEPPE SCHERMI: Assessorato al Bilancio, risorse economiche e sviluppo economico. 3) Ing. ROBERTA SUPPO: Assessorato ai Lavori pubblici, alle Infrastrutture ed alla pianificazione urbanistica. 4) Ing. NICOLO' CARAMAGNO: Assessorato al Territorio ed alle Risorse Energetiche. 5) Avv. MARIA GIOVANNIELLO: Assessorato ai Servizi Sociali ed alle Politiche per le famiglie ed il cittadino. 6) Dott.ssa GIUSEPPINA SIRENA: Assessorato alla cultura e beni culturali.

“Si tratta di professionisti – comunica la Di Pietro - selezionati tramite bando e non con le "solite logiche di partito " che, oltre ad avere certificato penale e carichi pendenti immacolati (segno, per un professionista, non solo di rettitudine morale ma anche di capacità professionale, dal momento che svolgendo, ad esempio, la libera professione si può incorrere in denunce per negligenza!), hanno deciso di mettersi a disposizione non per arricchissi (hanno già una propria onesta professione) ne' per fare gli interessi di pochi, ma per aiutare a risollevare, insieme a noi, la nostra città! La nostra selezione si è basata esclusivamente su questi criteri, onestà e spirito di sacrificio (rinunceranno al 30% delle indennità che spettano loro per legge). Nel nostro bando assessori, inoltre, era specificato che coloro che avrebbero inviato i propri curricula dovevano essere pronti a rendersi immediatamente disponibili a collaborare con noi. Le persone selezionate lo hanno fatto, ci hanno aiutato a definire i punti essenziali del nostro programma, già sviluppato con i cittadini negli scorsi mesi, e ciascuno li loro, in base alle rispettive competenze, ha dato il proprio contributo”. L’avvocato Di Pietro in conclusione ha precisato che, anche in caso di dissesto, non ha intenzione di ridurre l'organico del comune, precari compresi, e ha ribadito la volontà di valorizzare il personale già in servizio, sulla base dei criteri di meritocrazia, perché la macchina amministrativa deve lavorare bene, in sinergia e verso l’obbiettivo di una maggiore efficienza.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37

 1650 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (252)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (117)
CRONACA (734)
CULTURA (200)
EDITORIALI (26)
EVENTI (353)
LIBRI (206)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020

Gli interventi più cliccati

< gennaio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
13
14
15
17
18
19
20
21
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             


Titolo

 



Titolo
fotografie (3)
intestazione (1)

Le fotografie più cliccate


Titolo


26/01/2020 @ 03:29:26
script eseguito in 297 ms