Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
di Redazione (pubblicato il 13/03/2016 alle  09:51:36, nella sezione ARTE,  1032 letture)

apa erosGiuseppe Apa colpisce ancora. L'infaticabile organizzatore artistico catanese, che tanti eventi di alto livello ha promosso negli anni appena trascorsi, si è ripresentato al suo pubblico ormai affezionato con una mostra di pittura, scultura, fotografia, digital art, moda, performance e body art dal titolo “Eros”, un evento tutto dedicato all'erotismo nella sua più alta espressione, quella delle opere degli artisti delle varie specialità. Il Presidente dell’associazione catanese Artenostop stavolta ha scelto come location della mostra, inaugurata venerdì 11 marzo, gli ampi spazi espositivi della Sala dei Cristalli Ragno in via Ulisse 10 a Catania e ha avuto tra i suoi media partners l’emittente Zeronove Webtv e gli interventi musicali del famoso percussionista Paolo Greco, autore ed esecutore di emozionanti melodie dell’anima che hanno fatto da ideale cornice alla manifestazione. Ancora una volta si è svolto uno ShootingArt con la partecipazione di Modella TV, con giovani e bellissime modelle per raccontare l’arte che sposa la bellezza al femminile. Madrina della manifestazione è stata la top model Laura Privitelli. Le splendide ragazze sono state fotografate davanti alle opere d’arte creando una magia mediante la quale la viva bellezza delle giovani donne è diventata opera d’arte e il quadro dipinto la sua cornice, una vera e propria alchimia e un interessantissimo e ardito esperimento estetico. Ha presentato l’evento il giornalista e scrittore Raimondo Raimondi, noto critico d'arte e direttore di Dioramaonline, che è anche media partner di "Eros". Hanno partecipato alla serata inaugurale: la Graphic Designer Dora d'Andrea, la performer di Body Art Nataly Ferrari, il maestro d'arte Giovanni Longo, le deliziose modelle Laura Privitelli e Valentina Fiasco, presenti numerosi fotografi professionisti. In mostra le opere di sessanta validissimi artisti provenienti da tutta la Sicilia, tra cui i siracusani Lino Baio, Armando Nigro, Marinella Raniolo, Cetty Urso e Angelo Moncada. Le riprese televisive sono state effettuate a cura di Zeronove TV.

 

     

 

 
di Redazione (pubblicato il 06/03/2016 alle  20:49:44, nella sezione ARTE,  612 letture)

avventure dell'anima 1Inaugurato sabato 5 marzo il primo evento messo in cantiere dal "Salotto di Zane" nei saloni del Palazzo del Governo di Siracusa, nella centralissima via Roma di Ortigia: la mostra “Le avventure dell’anima”, personale della pittrice e poetessa Enza Giuffrida. E' il primo di una lunga serie di eventi che il sodalizio tra numerose associazioni culturali ed artistiche di Siracusa realizzerà nei mesi di marzo e aprile. Il contenitore del Palazzo del Governo ospiterà non solo mostre ma conferenze, presentazioni di libri, performance musicali e recital di poesia, realizzate dalle varie associazioni che compongono il "Salotto di Zane". La mostra è stata presentata dal giornalista e critico d'arte Raimondo Raimondi che ha messo in evidenza come la pittura della Giuffrida esprima una profonda femminile sensibilità, una passionalità intensa e una grande volontà di scandagliare gli infiniti misteri della psiche e della vita. Numeroso il pubblico presente che ha potuto anche godere di un gradevole intervento musicale della cantante Adriana Spuria e di alcune letture poetiche eseguite dagli attori Agata Politi e Luca Morelli. E’ intervenuto anche lo scultore Antonio Randazzo. Ospiti in sala il console di Turchia Domenico Romeo e il presidente della Giunta Civica Damiano De Simone.

 

 

 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 03/03/2016 alle  15:42:10, nella sezione ARTE,  1447 letture)

luccaDopo la mostra "Controindicazioni a doppio effetto collaterale” presentata assieme al pittore Giovanni Saraceno e la recente personale "Analogie e divergenze cromatiche", l'augustana Elena Lucca riconferma il suo talento pittorico con le sue ultime opere e procede verso un futuro che le darà sicuramente soddisfazioni nel difficile mondo dell'arte. Di lei in precedenza ebbi modo di scrivere che "veleggia in un complicato mondo fantastico, a volte col gusto dell’ironia, altre col sapore denso della passione, con sentimenti profondi e stratificati da custodire e magari da rivelare al più presto a se stessa e agli altri. Le sue tele, di chiara matrice “pop art”, raffigurano stilizzate immagini femminili in un infinito caleidoscopio di figurazioni cromatiche, che hanno tutte un che denominatore comune, un personalissimo linguaggio che, già di per se, è un risultato difficile da raggiungere in campo artistico. Ne deriva la riconoscibilità immediata di un quadro di Elena Lucca, la tipicità della sua tematica e della sua tavolozza cromatica, per cui ogni sua opera riesce comunque ad assumere un'eccellente valenza estetica”. Oggi devo aggiungere che esiste forse una correlazione tra le ambientazioni a volte angoscianti (vedi le ciminiere delle industrie che circondanio la sua Augusta) e gli stati d’animo cangianti della pittrice, che appare ristretta nello spazio angusto del paese, un po’ come prigioniera che anela libertà di pensiero e di espressione. I suoi personaggi immaginari paiono non essere in grado di comprendere il mondo che li circonda, un mondo ostile, una società spietata e improbabile, velata da un drappo pesante che ne nasconde gli orrori e che l’artista cerca di strappare con le sue mani nel tentativo di mettere a nudo veleni e ipocrisie. Ogni quadro è una piccola opera teatrale, un dramma umano, ma pervaso spesso di una certa malinconia seppur velata dai colori vivaci e dall'indomabile carattere di questa piccola amazzone dell'arte.

 
di Redazione (pubblicato il 03/03/2016 alle  15:17:14, nella sezione ARTE,  761 letture)

apa erosSi avvicina la data dell'11 marzo allorché prenderà il via l'ultima fatica organizzativa di Giuseppe Apa, presidente di Artenostop, la mostra di pittura, scultura, fotografia, digital art, moda, performance e body art dall'accattivante titolo “Eros”, manifestazione multidisciplinare che rappresenta un vero evento artistico di notevole rilevanza cui prenderanno parte tantissimi artisti delle varie discipline che esporranno le loro opere. La mostra sarà ospitata negli spazi espositivi della Sala dei Cristalli Ragno in viale Ulisse 10 a Catania e ha tra i suoi media partners l’emittente Zeronove Webtv e la testata giornalistica Dioramaonline. Durante la serata inaugurale si svolgerà uno ShootingArt con la partecipazione di Modella TV, durante la quale alcune bellissime modelle saranno oggetto di scatti che racconteranno l’arte che sposa la bellezza al femminile. Previsti anche gli interventi musicali del famoso percussionista e cantante Paolo Greco autore ed esecutore di emozionanti melodie dell’anima che faranno da ideale cornice alla manifestazione. Il maestro Greco sarà accompagnato da una danzatrice che eseguirà danze orientali. Ospiti all'evento "Eros" il critico d'arte Dott. Raimondo Raimondi, direttore di Dioramaonline, la Graphic Designer Dott. Dora d'Andrea, la performer di Body Art Nataly Ferrari, le modelle Laura Privitelli, Valentina Fiasco e Marzia Scilluffo, con la partecipazione straordinaria di Giuseppe Castiglia. Le riprese televisive sono a cura di Modella TV e saranno presenti numerosi fotografi professionisti. Sarà offerto ai visitatori un coktail di benvenuto.

 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 15/02/2016 alle  15:05:06, nella sezione ARTE,  695 letture)

GIUFFRIDAPoche parole bastano a delimitare il mondo poetico della pittrice Enza Giuffrida: la spontaneità della pennellata, la pulizia del colore e la fantasia delle forme e delle architetture. Proprio una eccellente definizione delle forme e dei colori denuncia la preparazione pittorica rigorosa che segue la naturalezza della sua ispirazione e i confini della sua abilità. L’artista usa stendere il colore allo stato puro, creando composizioni che rendono il senso d’una bellezza non circoscritta al soggetto rappresentato, interpretando così un ideale universale dalle radici lontane ed inesauribili. Il colore è sempre l’assoluto protagonista delle sue creazioni artistiche, ma c’è anche la capacità istintiva di comporre e distribuire volumi e prospettive, secondo una sensibilità impressionistica mediante la quale la natura è rappresentata non come appare, ma come Enza la sente, una natura che si arrende alle sue mani e si lascia plasmare, una natura che diventa esplosione viva di colori. Molti pittori, condizionati da correnti critiche moderne, si sforzano di dialogare con il pubblico, ma spesso dimenticano il fatto estetico e poetico. Enza Giuffrida si affida alla sua grande sensibilità per indiscutibili valori tradizionali che sono: colore, segno e composizione. La pittura, infatti, non è cronaca, storia, politica, ma è soprattutto un messaggio poetico che l’autore deve trasmettere a chi vuole e sa sentire. Tutto ciò, unito al sentimento che anima la sua vena creativa, ha consentito la realizzazione di tante opere, esposte ora in questa preziosa occasione di ammirarle concessa al visitatore. Enza Giuffrida, ispiratrice del "Salotto di Zane", ha voluto rendere questi spazi espositivi luogo di incontri vivi e vitali. Questa mostra non è quindi soltanto visione delle sue opere bensì un momento di scambio di opinioni, di spettacolo, di musica e di emozioni condivise. In tal modo il visitatore ha i mezzi per capire l’animo di chi crea, si pone interrogativi, scambia con gli artisti impressioni e sensazioni. Nei delicati dipinti di Enza i colori dominano i sensi oltre la percezione e la luce materializza forme tratte da ovattate memorie e guizzi di vera poesia. I suoi colori esprimono una profonda femminile sensibilità, una passionalità intensa e una grande volontà di scandagliare gli infiniti misteri della psiche e della vita.

 
di Redazione (pubblicato il 28/01/2016 alle  21:24:09, nella sezione ARTE,  574 letture)

Appuntamento sabato 30 gennaio alla Galleria Civica d'Arte Contemporanea Montevergini di Siracusa per il secondo evento della ricca stagione artistica 2016. Si tratta di una Collettiva d'Arte Contemporanea da una idea dell'artista Rosaria Isabella Cavallaro, una mostra curata da Valentina Bandieramonte. Uno studio/indagine sul corpo femminile, tema misterioso, delicato quanto potente. Un'indagine “a pelle”, attraverso differenti percezioni, che mostra il corpo femminile come si abita, come si indossa, come oggetto, come veicolo, come vissuto. Il Totale Sommato. The Sum Total. Body Quantum,  vede esposte opere della spagnola Helena Medrano, dell'americana Lalena Kurtz, della stessa Rosaria Isabella Cavallaro, di Saverio Bertrand e di Arianna Lion Rossello. La mostra resterà aperta fino al 14 febbraio 2016.

 
di Redazione (pubblicato il 24/01/2016 alle  18:48:26, nella sezione ARTE,  904 letture)

apaGiuseppe Apa colpisce ancora. L'infaticabile organizzatore artistico catanese, che tanti eventi di alto livello ha promosso negli anni appena trascorsi, si ripresenta al suo pubblico ormai affezionato con una mostra di pittura, scultura, fotografia, digital art, moda, performance e body art dal titolo “Eros”, che fa presagire un evento tutto dedicato all'erotismo nella sua più alta espressione, quella delle opere degli artisti delle varie specialità. Il Presidente dell’associazione catanese Artenostop stavolta ospiterà la mostra, venerdì 11 marzo con vernissage alle ore 18,30, negli ampi spazi espositivi della Sala dei Cristalli Ragno in via Ulisse 10 a Catania e avrà tra i suoi media partners l’emittente Zeronove Webtv e gli interventi musicali del famoso percussionista Paolo Greco autore ed esecutore di emozionanti melodie dell’anima. Ancora una volta avrà luogo uno ShootingArt con la partecipazione di Modella TV, con giovani e bellissime modelle per raccontare l’arte che sposa la bellezza al femminile. Madrina della manifestazione sarà la top model Laura Privitelli. Le splendide ragazze saranno fotografate davanti alle opere d’arte creando una magia mediante la quale la viva bellezza delle giovani donne diventerà opera d’arte e il quadro dipinto la sua cornice, una vera e propria alchimia e un interessantissimo e ardito esperimento estetico. Sarà presente all’evento il giornalista e scrittore Raimondo Raimondi, noto critico d'arte e direttore di Dioramaonline, che è anche media partner dell’evento.

 
di Redazione (pubblicato il 17/01/2016 alle  11:10:43, nella sezione ARTE,  641 letture)

fotoNella Galleria d'arte contemporanea "Quadrifoglio" di Via Santi Coronati 13 (Ortigia) da sabato 16 gennaio è in corso la collettiva "Perla del Mediterraneo" di Mavie Cartia, Giovanna Gennaro e Lucia Ragusa a cura di Mario Cucè. Il percorso espositivo comprende nove opere recenti, tre per ogni artista, realizzate a olio, pastelli e tecnica mista. Come scrive la docente e scrittrice Barbara Iabichella nel dépliant dell'evento, si tratta di una mostra al femminile in cui le artiste si confronteranno seguendo il filo comune della "Sicilianità" nei suoi tratti più notevoli - la luce, i paesaggi, la storia, l'architettura, l'arte - che nei secoli passati affascinarono i tanti viaggiatori e scrittori incantati dalle bellezze dell'isola. La luce, i paesaggi, la storia, l'architettura, l'arte della terra di Sicilia sono filtrati attraverso sensibilità artistiche diverse dando vita a opere profondamente differenti per stile e tecniche. Mavie Cartia, per esempio, esprime nei suoi quadri emozioni, visioni e affetti ispirati ai temi della memoria e del vissuto. Le "Città di pietra" di Giovanna Gennaro evocano l'isola del mito trasfigurata in un'atmosfera di sospensione, sogno e solitudine, mentre gli angoli di giardino e le nature morte dipinte da Lucia Ragusa, invece, esaltano la luce aerea e l'intreccio compositivo di forme e colori. La mostra resterà aperta fino al 30 gennaio e potrà essere visitata tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00.

 
di Redazione (pubblicato il 17/01/2016 alle  11:08:20, nella sezione ARTE,  662 letture)

Venerdì 15 gennaio con una numerosa presenza di ospiti e ammiratori si è inaugurata presso la Sala delle Esposizioni del Palazzo del Governo di Siracusa, in Via Roma, la mostra “Maschere del mio tempo” dell’artista siracusano Angelo Giudice. Con un testo in catalogo di Enzo Papa sono state presentate 75 opere dipinte su pietra, caratteristiche dell’originale produzione pittorica di Giudice. Scrive Enzo Papa del pittore siracusano: “La sua lunga carriera d’arte è costellata di varie forme espressive sperimentali, i cui risultati hanno sempre riscosso consenso e credito. Un artista poliedrico a cui piace scandagliare con curiosità e assaporare i risultati della sua ricerca con la stessa gioia e con lo stesso entusiasmo che mette nell’arricchire le sue preziose collezioni”.

La mostra ha ottenuto il patrocinio del Libero Consorzio Comunale e dell’Associazione “Presenza Cittadina” e resterà aperta fino al 30 gennaio. Potrà essere visitata tutti i giorni, escluso le domeniche, dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 20.

 
di Redazione (pubblicato il 09/01/2016 alle  12:32:00, nella sezione ARTE,  1167 letture)

moncadaSì è conclusa presso gli spazi espositivi di Artcenter Gallery ad Adrano la Mostra di Fine Anno, l'ennesimo successo degli Eventi di Spazio Arte. Alla presenza degli illustri Artisti ospiti dopo un apprezzato recital poetico della simpatica e brava poetessa e pittrice Francesca Privitera la premiazione dell' Artista dell'anno è stato un momento conclusivo importante.

La Mostra ha ospitato 15 artisti ospiti invitati per l'occasione e i 15 artisti finalisti per la nomina dell'artista dell'anno 2015. Come da programma l'organizzazione ha decretato la nomina dell'artista dell'anno 2015 sulla base del contest creato tramite social network (Facebook). Inoltre l'organizzazione ha di proposito convocato una commissione Artistica Formata dal Maestro, veterano di Adrano, Carmelo Cozzo, dal Maestro Alfredo Scandurra e dal Presidente Maestro Angelo Cottone per valutare la correttezza di tale valutazione e, pur accettando le preferenze del pubblico che ha decretato la graduatoria finale e la nomina del vincitore ad Artista dell’Anno 2015, ha deciso di nominare, un altro artista meritevole.

Pertanto Artista dell’anno 2015 con la valutazione della Commissione Artistica è risultato Angelo Moncada, pittore siracusano, ex aequo con la giovane Cristiana Flora Moncada che ha ottenuto più consensi sul social Facebook. Secondo Posto (Pari Merito) Tiberiu Mursa, Anna Balsamo e Deise Luci Figuccia; Terzo Posto (Pari Merito) Cetty Formosa, Rosa Iorio e Lorella Art Galazzo.

Altri Finalisti: Cristina Alletto, Roberta Ragusa, Lucia Galvagno, M. Nicoletta Ferrai, Piera Elisa Ragusa, Cristina Patti, e Pippo Ragonesi. Gli Artisti Ospiti sono stati Maria Luisa Consoli. Angelo Cottone, Carmelo Cozzo, Tina Cuttone, Giuseppe Lo Mastro, Leandro Lo Mastro, Giovanna Mazza, Francesco Pessei, Letizia Pirrone, Francesca Privitera, Silvano Raiti, Alfredo Scandurra e Zaira Troina. La serata è terminata con la distribuzione degli attestati e delle targhe per tutti i partecipanti alla Mostra.

 
di Redazione (pubblicato il 15/12/2015 alle  20:28:43, nella sezione ARTE,  780 letture)

Sabato 19 dicembre, alle ore 17,30, presso la Sala Convegni del Museo Etnografico “Nunzio Bruno” di Floridia, si terrà l’inaugurazione della mostra personale “Le ceramiche di Renata Emmolo. Messaggi d’arte e cultura”. La mostra sarà presentata dalla prof.ssa Francesca Gringeri Pantano, direttrice del “Museo dei Viaggiatori in Sicilia” di Palazzolo Acreide, e dal semiologo Salvo Sequenzia. Interverranno per i saluti istituzionali il sindaco di Floridia, avv. Orazio Scalorino, l’assessore alla cultura prof. Mario Bonanno e la direttrice del Museo Cetty Bruno, curatrice della mostra, allestita dal ricercatore Mario Lo Nero insieme a Giuseppe D'Agostino. L’evento, che si inserisce all’interno del Programma degli eventi del Natale promosso dall’Amministrazione comunale, assume una straordinaria importanza culturale in quanto rappresenta un momento elettivo del percorso di ricerca e di studio della produzione ceramica siciliana di carattere popolare e d’arte avviato negli anni Settanta dal Maestro Nunzio Bruno e definitosi in una collezione di considerabile valore presente nel museo. Ospite d’eccezione sarà il dott. Antonio La Gumina, collezionista di fama mondiale, che ha dato vita a una collezione cartografica storica della Sicilia in esposizione permanente al Museo Le Ciminiere di Catania. A pregiati esemplari di tale collezione si è ispirata, infatti, Renata Emmolo. Così ha dichiarato Cetty Bruno, direttrice del Museo N. Bruno: " La scelta dell'artista rivivifica un patrimonio con lungimiranza conservato e viene ad arricchire, sostanziandolo di un momento estetico e culturale straordinario, il museo stesso. Questo stretto e simbiotico rapporto fra le collezioni museali e la produzione ceramica della Emmolo innalza il territorio siracusano e legittima ancor di più l'impegno di noi operatori culturali, fondato sulla valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico espressa attraverso l’attività di promozione, l'ideazione e l’organizzazione di percorsi didattici mirati ”.

 
di Redazione (pubblicato il 15/12/2015 alle  16:47:12, nella sezione ARTE,  765 letture)

luccaIl 18 e 19 dicembre l'Associazione QuattroTerzi LAB di Augusta ospiterà la Personale dell'artista Elena Lucca dal titolo ANALOGIE E DIVERGENZE CROMATICHE.

Di lei in occasione di una precedente mostra ha scritto il critico d'arte Raimondo Raimondi: “Elena Lucca (si firma Ela) è giovane e veleggia in un complicato mondo fantastico, a volte col gusto dell’ironia, altre col sapore denso della passione, con sentimenti profondi e stratificati da custodire e magari da rivelare al più presto a se stessa e agli altri. Le sue tele, di chiara matrice “pop art”, raffigurano stilizzate immagini femminili (spesso autoritratti: “mi amo grigia con un tocco di rosso, i colori le mie emozioni”) in un infinito caleidoscopio di figurazioni cromatiche, che, comunque le si voglia giudicare, hanno tutte un denominatore comune, un personalissimo linguaggio che, già di per se, è un risultato difficile da raggiungere in campo artistico. Ne deriva la riconoscibilità immediata di un quadro di Ela, la tipicità della sua tematica e della sua tavolozza cromatica, per cui ogni sua opera riesce comunque ad assumere un'eccellente valenza estetica”.

Sono 15 le opere esposte. La mostra resterà aperta due giorni, il 18 e il 19, con i seguenti orari: 18 Dicembre 2015 ore 10:00-12:00 e 16:00-21:00, 19 Dicembre 2015 ore 20:00-00:00.

 

 
di Redazione (pubblicato il 14/12/2015 alle  15:15:55, nella sezione ARTE,  893 letture)

convivioOrganizzata dall’Associazione Culturale Caffè Letterario Convivio di Caltagirone ha preso il via sabato 12 dicembre la mostra di arti visive finalizzata alla divulgazione e alla promozione dell’arte contemporanea e intitolata “Arte Contemporanea in Convivio 2015”. Pittura, scultura, fotografia e ceramica artistica, senza vincoli di genere o tecnica e in piena libertà stilistica, a questi generi appartengono le opere esposte ospitate a Siracusa, nel prestigioso Palazzo del Governo di Ortigia, dal 12 al 19 dicembre. Opere di validi artisti provenienti da varie regioni d’Italia come Graziella Carletti, Maria Luisa Consoli, Pietro Lucio Cosentino, Andrea D’Angelo, Patrizia Falconetti, Rosalba Guarnuccio, Santo Paolo Guccione, Sara Occhipinti, Silvana Pavone, Letizia Pirrone, Maurizio Romano e Francesca Spiteri.

convivio3Un ricco programma di eventi accompagna l’esposizione durante tutto il periodo: dopo l’inaugurazione di sabato con l’intervento del critico d’arte Raimondo Raimondi, del dottor Gaetano Interlandi, di Giacinto Avola, presidente Inforum Europa e di Giusi Contrafatto, presidente di Caffè Letterario Convivio, lunedì 14 si svolgerà un laboratorio artistico di decoro della ceramica calatina, giovedì 17 la presentazione dell’antologia poetica “La forza dell’azzurro”, venerdì 18 la premiazione e la consegna del Premio alla carriera artistica al maestro Turi Volanti, che sarà presente alla cerimonia.

Sabato 19 dicembre, in coda alla manifestazione, sarà presentato da Raimondo Raimondi il libro di Davide Crimi “Il Dio dell’Eden”, un trattato teologico-politico pubblicato per le edizioni della Fondazione M, che costituisce un approfondimento aperto dell'ebraismo nei suoi rapporti con il cattolicesimo e l'islam considerati attraverso il prisma dello Zohar e del marranesimo occidentale, zona di confine in cui si ritrovano le radici occulte dell'illuminismo e della moderna sensibilità europea.

 
di Redazione (pubblicato il 30/11/2015 alle  19:22:58, nella sezione ARTE,  805 letture)

locandinaLa Galleria SPAZIO 30 di via Roma in Ortigia ospiterà dall’8 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016 la mostra collettiva “L’albero dell’artista”, che vedrà esposte le opere di alcuni validi artisti siracusani “storici” come Angelo Cortese, Angelo Cassia, Mariola Tortorici, Mario Oddo, Filippo Sgarlata, Sesto Mammana, Beppe Burgio, Michele Alfano, Salvatore Li Puma, Giuseppe Elia Atanasio, Giuseppe Forzisi, Giuseppe Pravato, Mariagrazia Tortorici, Luigi Galofaro, Laura Saccomanno e Salvatore Canigiula.

La Galleria “Spazio 30” è una realtà ormai consolidata nel panorama culturale della città di Archimede, ma certamente la passione dei promotori (in primis Mariola Tortotici), coraggiosi visto il momento di grave crisi dell’arte, unita al disinteresse per gli aspetti strettamente commerciali (la galleria non ha scopi di lucro), ha costituito la carta vincente per fare di questo elegante e gradevole contenitore un punto di riferimento del mondo artistico siracusano grazie anche alla posizione logistica fortunata, nella centralissima via Roma, da sempre cuore pulsante della vecchia Ortigia.

 
di Redazione (pubblicato il 29/11/2015 alle  12:58:39, nella sezione ARTE,  756 letture)

incontrarteE’ in corso di svolgimento la mostra “Incontrarte” dei due artisti Paolo Carnemolla e Adele Caruso negli spazi espositivi del Palazzo del Governo in via Roma a Siracusa. La mostra è stata inaugurata il 26 novembre e resterà aperta al pubblico fino al 6 dicembre. I due artisti sono ambedue caratterizzati da una continua ricerca espressiva, stimolata dal confronto continuo con le problematiche socio-culturali e dall’ascolto profondo delle proprie istanze creative. Paolo Carnemolla (primo a sinistra nella foto) nei suoi ultimi lavori utilizza la spatola stendendo sulla tela i colori, conquistando così uno stile inconfondibile, un linguaggio straordinariamente personale e riconducibile alla corrente concettuale astratta, all’ informale geometrico che allude ai frattali. Sono campiture complesse e tessere coloristiche che compongono il mondo creativo di Carnemolla, accostate e costruite in modo da creare arditi accostamenti di colore, grovigli di linee, spesso con un ordito figurativo sempre gradevole e apprezzabile sia per i colori armoniosi che per il disegno accurato, mirabile risultato per chi come lui ha radici e formazione da autodidatta. Adele Caruso, scultrice soprattutto, ma anche pittrice innovativa e fantasiosa, si è dedicata da tempo all’arte ed ha esposto in numerose mostre collettive e personali oltre a far parte di diversi movimenti artistici. È stata promotrice di “È-vento d’arte” ed organizzatrice delle mostre presso la sala consiliare del Comune di Solarino e a Floridia (Museo d’arte contemporanea, sala giunta e parco storico “Lucia Migliaccio”), associate a dibattiti su fotografia, matematica ed arte. Nel dicembre dell’anno scorso ha organizzato un evento artistico presentato dal critico d’arte Raimondo Raimondi e dal semiologo Salvo Sequenzia, che è stato qualcosa di più di una semplice mostra, di una veloce, fugace e disinteressata visione delle opere di pur validi artisti, bensì ha rappresentato un momento di scambio di opinioni, di critiche e di emozioni. In tal modo il visitatore ha potuto capire l’animo di chi ha creato l’opera, ha potuto porsi degli interrogativi, ha potuto scambiare con gli artisti le proprie impressioni.

 
di Redazione (pubblicato il 29/11/2015 alle  12:55:47, nella sezione ARTE,  710 letture)

L’Associazione Culturale Caffè Letterario Convivio di Caltagirone ha indetto un premio nazionale espositivo di arti visive finalizzato alla divulgazione e alla promozione dell’arte contemporanea denominato “ARTECONTEMPORANEA IN CONVIVIO 2015”. Pittura, scultura, fotografia e ceramica artistica, senza vincoli di genere o tecnica e in piena libertà stilistica, sono le sezioni in cui è suddiviso il premio che si concretizzerà in una mostra ospitata a Siracusa, nel prestigioso Palazzo del Governo di Ortigia, dal 12 al 18 dicembre. Graziella Carletti, Maria Luisa Consoli, Pietro Lucio Cosentino, Andrea D’Angelo, Patrizia Falconetti, Rosalba Guarnuccio, Santo Paolo Guccione, Sara Occhipinti, Silvana Pavone, Letizia Pirrone, Maurizio Romano, Francesca Spiteri sono gli artisti (pittori, scultori e ceramisti) che presenteranno le loro opere al pubblico siracusano e non. Un ricco programma di eventi accompagnerà l’esposizione durante tutto il periodo: sabato 12 inaugurazione con l’intervento della professoressa Giuseppina Radice, del critico d’arte Raimondo Raimondi, del dottor Gaetano Interlandi, di Giacinto Avola, presidente Inforum Europa, di Giusi Contrafatto, presidente Caffè Letterario Convivio, di Mariano Pietrini, di Gemma Marino e di Maurizio Rizzari; lunedì 14 un laboratorio artistico di decoro della ceramica calatina, giovedì 17 presentazione dell’antologia poetica “La forza dell’azzurro”, venerdì 18 premiazione e consegna del Premio alla carriera artistica al maestro Turi Volanti.

 
di Redazione (pubblicato il 21/11/2015 alle  13:45:11, nella sezione ARTE,  853 letture)

bertrandSabato 5 dicembre alle ore 18 la Galleria d'arte Quadrifoglio di Via Santi Coronati in Ortigia presenterà una mostra personale del pittore Francesco Bertrand. La mostra resterà aperta fino al 31 dicembre e propone le ultime opere del noto artista siracusano che hanno per soggetto paesaggi, marine e nature morte. Le nuove opere si collocano in una linea pittorica neo-impressionista che ha avuto in Bertrand uno dei suoi maggiori promotori e interpreti. Nelle sue tele sono la luce e i colori a creare la forma, a darle energia, a rendere palpabile la vibrazione interna che riesce a rendere in maniera plastica l'incresparsi delle onde nelle marine contemplate dai bastioni di Ortigia o il rapido passaggio di una nube che, proiettando la propria ombra sui campi e sugli alberi in primo piano, irradia di luce le piccole case bianche in lontananza. Pittore di paesaggi ma anche di realtà quotidiane, Bertrand trasferisce il silenzio, il vuoto e l'assenza della figura umana, tipici dei suoi quadri, anche nelle tele raffiguranti le nature morte, i frutti, i vasi e i cesti di fiori, nei quali la delicatezza cromatica e la grafia minuziosa suscitano nell'osservatore la malinconica emozione del tempo che passa. Francesco Bertrand nato a Siracusa, dove vive e lavora ha partecipato a varie e prestigiose mostre sia in Italia che all'estero.

 
di Redazione (pubblicato il 15/11/2015 alle  21:19:32, nella sezione ARTE,  1083 letture)

ortigia aRTE 1Sabato 14 novembre al Palazzo del Governo di Siracusa cerimonia conclusiva del PREMIO ORTIGIA ARTE, alla presenza dei tanti artisti partecipanti e di varie personalità del mondo artistico e culturale siracusano, evento voluto e organizzato da Angelo Cottone, noto ed apprezzato scultore, coadiuvato da Roberta Ragusa e da Marco Veneziano. La serata è stata ancora una volta allietata dalle magiche musiche del maestro Paolo Greco con le sue improvvisazioni “Percussion Live” e dalla recitazione di alcune liriche da parte delle poetesse Francesca Privitera ed Enza Giuffrida. Ha presentato il critico d’arte Raimondo Raimondi, componente del Comitato Artistico del Premio.

ortigia arte 2Oltre cinquanta gli artisti partecipanti: GIOVANNA ABBATE, ANNA BALSAMO, LISA BARBERA, MARIA BASONE, PATRIZIA COFFA, MARIA LUISA CONSOLI, PIPPO CONSOLO, VITO COSTA, ANGELO COTTONE, CARMELO COZZO, FRANCESCO CROCIFISSO, ANNA ESPOSITO, ORAZIO D'ALI', CETTY FORMOSA, VINCENZA FAVALORO, DEISE LUCI FEGUCCIA, MARIA N. FERRARI, LORENA GALAZZO, LUCIA GALVAGNO, ENZA GIUFFRIDA, ELISA GOZZO, MARIA TERESA GULINO, MICHELA GRASSO, PAOLO GRECO, SALVATORE GRIMALDI, ROSA IORIO, MARISA LEANZA, ANNA MARIA LONGO, FILIPPO LO IACONO, GIUSEPPE LO MASTRO, LEANDRO LO MASTRO, KATYA MARCHESE, ortigia arte 3MARIO MINUTOLO, ANGELO MONCADA, CRISTINA FLORA MONCADA, MURSA TIBERIU, ELZA N. MARTINES, SALVATORE PADRERNOSTRO, CERES PANICUCCI,CRISTINA PATTI, PIETRO PAXHIA, FRANCESCO PESSEI, LETIZIA PIRRONE, RAGUSA PIERA ELISA, FRANCESCA PRIVITERA, ROBERTA RAGUSA, PIPPO RAGONESI, SILVANO RAITI, MAURIZIO SANFILIPPO, FRANCESCA SPITERI, LORENZA VELLA STRINGARA, CARMELO VELLA, MARCO VENEZIANO, GIUSY ZUCCARELLO.

A tutti loro è stata consegnata una targa. Conferiti anche i “Premi alla carriera” a varie personalità dell’arte e della cultura tra cui il pittore Angelo Moncada e il critico d’arte dott. Raimondo Raimondi cui è stata consegnata la targa “Magna Arte”.

 
di Redazione (pubblicato il 15/11/2015 alle  09:43:05, nella sezione ARTE,  799 letture)

BAIOIl 13 novembre presso la Mediterranea Art Gallery di via Dione 21 in Ortigia è stata inaugurata la mostra personale dell’artista Lino Baio dal titolo “Identità nascoste” con la magica presenza del percussionista Paolo Greco, autore di emozionanti melodie dell’anima, che ha eseguito una performance di “Percussion Live”. Lino Baio nell’anno in corso ha aderito al Gruppo Versus Artecontemporanea, fondato dal critico d’arte Raimondo Raimondi, direttore della Mediterranea Art Gallery, che ha presentato la mostra. Baio ha approcciato il mondo dell’arte alcuni anni fa, provenendo da esperienze diverse, autodidatta affascinato dal mondo dell’esoterismo e del simbolismo onirico. Ha recentemente partecipato a due importanti mostre collettive ospitate al Palazzo del Governo di Siracusa e al Refettorio dei Domenicani di Avola.

BAIO2Ha scritto su di lui e sulla sua opera il critico Raimondi: “Lino Baio nei suoi strani quadri si affida a un pennellata graffiante e ad una coloristica amalgamata e giocata su poche gradazioni, dando a volte addirittura il senso di una monocromìa, ma è sempre originalissimo nell’immaginario e nella sintesi del disegno, fino ai limiti di un espressionismo onirico e visionario. Autore di una figurazione rigorosa e inquietante, ha elaborato un discorso aspro, sospeso tra l’ambiguità, il mistero e lo straniamento, una strana, ardita mescolanza pervasa di tensione e di angoscia esistenziale. Esiste forse una correlazione tra queste ambientazioni solitarie e angoscianti e gli stati d’animo dei suoi personaggi: BAIO3geometrie che sono interni della mente, spazi angusti un po’ come prigioni, vuoti e privi di allettanti decori, personaggi che paiono non essere in grado di comprendere il mondo che li circonda, un mondo ostile, una società spietata e improbabile, velata da un drappo pesante che ne nasconde gli orrori e che l’artista cerca di strappare con mani adunche, nel tentativo di mettere a nudo veleni e ipocrisie. Ogni quadro è una piccola opera teatrale, un dramma umano, ma pervaso spesso di un certo senso di humour, un dark sense of humour, come antidoto indispensabile per sopravvivere”.

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 21 novembre 2015, col seguente orario: tutti i giorni ore 18,00 – 20,00.

 
di Redazione (pubblicato il 11/11/2015 alle  14:51:00, nella sezione ARTE,  983 letture)

baio mostra locandinaManca poco al taglio del nastro della mostra personale di Lino Baio presso la Mediterranea Art Gallery di via Dione 21 in Ortigia. Infatti il 13 novembre alle 18,00 “Identità nascoste” sarà aperta al pubblico con la magica presenza del percussionista Paolo Greco, autore di emozionanti melodie dell’anima, che eseguirà una performance di “Percussion Live”. Baio ha approcciato il mondo dell’arte alcuni anni fa, provenendo da esperienze diverse, autodidatta affascinato dal mondo dell’esoterismo e del simbolismo onirico. Recentemente ha aderito al Gruppo Versus Artecontemporanea, fondato dal critico d’arte Raimondo Raimondi, partecipando alle collettive ospitate al Palazzo del Governo di Siracusa e al Refettorio dei Domenicani di Avola.

Scrive di lui Raimondi, che presenterà la mostra: “Lino Baio nei suoi strani quadri si affida a un pennellata graffiante e ad una coloristica amalgamata e giocata su poche gradazioni, dando a volte addirittura il senso di una monocromìa, ma è sempre originalissimo nell’immaginario e nella sintesi del disegno, fino ai limiti di un espressionismo onirico e visionario. Autore di una figurazione rigorosa e inquietante, ha elaborato un discorso aspro, sospeso tra l’ambiguità, il mistero e lo straniamento, una strana, ardita mescolanza pervasa di tensione e di angoscia esistenziale. Esiste forse una correlazione tra queste ambientazioni solitarie e angoscianti e gli stati d’animo dei suoi personaggi: geometrie che sono interni della mente, spazi angusti un po’ come prigioni, vuoti e privi di allettanti decori, personaggi che paiono non essere in grado di comprendere il mondo che li circonda, un mondo ostile, una società spietata e improbabile, velata da un drappo pesante che ne nasconde gli orrori e che l’artista cerca di strappare con mani adunche, nel tentativo di mettere a nudo veleni e ipocrisie. Ogni quadro è una piccola opera teatrale, un dramma umano, ma pervaso spesso di un certo senso di humour, un dark sense of humour, come antidoto indispensabile per sopravvivere”. La mostra resterà aperta al pubblico dal 13 al 21 novembre 2015, col seguente orario: tutti i giorni ore 18,00 – 20,00.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

 236 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (251)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (117)
CRONACA (733)
CULTURA (199)
EDITORIALI (26)
EVENTI (353)
LIBRI (205)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019

Gli interventi più cliccati

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         


Titolo

 



Titolo
fotografie (3)
intestazione (1)

Le fotografie più cliccate


Titolo


08/12/2019 @ 20:10:58
script eseguito in 272 ms