Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
di Redazione (pubblicato il 09/05/2016 alle  14:46:29, nella sezione ARTE,  656 letture)

andy warholIn mostra fino al 28 agosto 2016 all'ex Convitto Ragusa di Noto oltre 100 opere di Andy Warhol. L'evento è stato curato da Giuseppe Stagnitta e realizzato da Fenice Company Ideas e Associazione Culturale Studio Soligo in collaborazione con il Comune di Noto. Un'occasione unica per far conoscere al pubblico della provincia siracusana la forza comunicativa della personalità più eclettica dell'arte del '900. Le opere esposte provengono dalla Collezione Rosini-Gutman. In mostra 20 disegni degli anni '50 e le opere della serie Campbell's Soup e Brillo, quelle della serie Marilyn Monroe e Ingrid Bergman, di Man Ray e John Gotti, di Liz Taylor fino al famosissimo pezzo unico che ritrae il presidente cinese Mao. Esposta anche la rara opera su tela raffigurante Liza Minnelli e l'Assassinio a Dallas, nonché altre opere rappresentative della sua produzione, come Flowers, Cow e Fish. In mostra anche le famose foto stampate sui rulli di carta kodak dal titolo Tacchi a Spillo e molti altri prestigiosi pezzi unici del celebre artista. La mostra propone anche manifesti dei suoi film, copertine di dischi tra cui quelle dei Rolling Stones, dei Velvet Underground, di Graces Jones, e alcuni abiti da lui disegnati. Andy Warhol, nato a Pittsburgh il 6 agosto 1928 e morto a New York il 22 febbraio 1987, è stato pittore, scultore, regista, produttore cinematografico, fotografo, attore, sceneggiatore e montatore, un eclettico e monumentale rappresentante del movimento della Pop Art americana e uno tra gli artisti più importanti del XX secolo che ha permeato di se la storia dell'arte contemporanea.

 
di Redazione (pubblicato il 06/05/2016 alle  15:18:09, nella sezione ARTE,  792 letture)

coppa1Giovedì 5 maggio vernissage con taglio del nastro a Floridia della Mostra Collettiva a tema mitologico "La Coppa degli Dei". Madrina dell'evento la splendida Valentina Fiasco, alla presenza dell'emittente Modella TV con le sue telecamere, i fotografi e le modelle Jenny Diara, Veronica Argentino, Valentina Fiasco, Fabiana Monaco, Virginia Quadarella, Laura Privitelli e Jesiana Selimay che hanno realizzato uno speciale televisivo per le vie di Floridia con macchine d'epoca ed uno ShootingArt tematico in costume. Colonna sonora dell'evento la Meditation Music del bravissimo Paolo Greco. Ha presentato la mostra il critico d'arte Raimondo Raimondi, con un intervento della Dott.ssa Dora D'Andrea ed un saluto portato dal sindaco Orazio Scalorino. Numerosi gli ospiti d'onore, tra cui Laura Alessi, presidente dell'Associazione A.M.P. Fiori D'Amore, Giuseppe Apa, Presidente dell'Associazione Artenostop, Vito Guardo, Maestro Scultore e i maestri d'arte Angelo Moncada e Salvo Rizzo. L'evento è stato organizzato dalla pittrice Marinella Raniolo, presidente dell'Associazione "Trinacria Arte", nelle sale espositive del Palazzo Raeli, con la partecipazione di oltre 50 artisti espositori.

Ha detto Raimondo Raimondi nel suo discorso di presentazione: "Il miracolo della creazione rivive in queste opere d'arte, l'artista, questo novello demiurgo, plasma la materia, stende il colore e nelle sue opere appaiono come d'incanto paesaggi, volti, personaggi e stati d'animo visualizzati. Sono tanti gli artisti presenti a questa rassegna ma tutti validi e in grado di competere con le loro opere con la bellezza femminile, con la splendida bellezza in fiore di queste meravigliose ragazze, le modelle che Corrado Accillaro ci ha portato stasera e che si fondono con le opere d'arte, emblema del bello assoluto che solo la donna e l'arte possono degnamente rappresentare in questo mondo."

 

LE FOTO

coppa2

coppa3

 

 

 

 

 
di Redazione (pubblicato il 03/05/2016 alle  21:21:41, nella sezione ARTE,  936 letture)

manifestoNuovo esaltante impegno dell'infaticabile Angelo Cottone, scultore e organizzatore, nonché presidente dell’associazione culturale SpazioArte, che il prossimo 16 luglio presenterà a Siracusa, negli spazi espositivi del Palazzo del Governo, in via Roma 31, la manifestazione d'arte “Sulla scia del Caravaggio", che sarà visitabile fino al 5 agosto. La partecipazione all'evento, che si preannuncia prestigioso per la stessa valenza del tema assegnato, è per accettazione e possono partecipare tutti gli artisti che lo richiedano. Si può partecipare con una opera di cm. 50 di base x cm. 70 per le opere a parete, c. 50x50 cm di base e di altezza non superiore a cm 120 per le sculture o opere equivalenti. foto di gruppo angelo cottoneTutte le opere devono riportare un’etichetta scritta a stampatello con titolo, tecnica, anno di esecuzione, valore, nome e cognome dell’autore. Sono previsti riconoscimenti per tutti gli artisti partecipanti, la realizzazione di una brochure e un attestato di partecipazione. Il Vernissage e l’apertura della Rassegna avverrà il 16 luglio alle ore 17,30, con la presenza del critico d’arte Raimondo Raimondi e le impareggiabili musiche d'atmosfera del percussionista Paolo Greco. Pur garantendo la massima cura, l’organizzazione non risponderà di eventuali furti o danni alle opere che si dovessero verificare prima, durante e dopo lo svolgimento della Rassegna. Informazioni alla seguente mail: http://spazioarte.it@gmail.com e al seguente indirizzo: Spazio Arte Via Mazzini 3 10060 Castagnole Piemonte TO. E’ possibile consegnare le opere il giorno dell’apertura fino alle ore 12 direttamente nella Sede espositiva. Il ritiro delle opere potrà avvenire subito dopo la chiusura della rassegna, non è ammesso ritirarle prima. Le opere pervenute per corriere, saranno rispedite agli autori con spese a loro carico. Organizzazione Spazio Arte - Direzione Centrale di Torino.

 
di Redazione (pubblicato il 15/04/2016 alle  14:58:23, nella sezione ARTE,  996 letture)

ranioloSi avvicina la data dell'appuntamento creato dalla pittrice Marinella Raniolo (nella foto col direttore di Diorama), presidente dell' Associazione Culturale "Trinacria Arte", in quel di Floridia con la Mostra Collettiva a tema mitologico "La Coppa degli Dei" - Pittura, Scultura e Fotografia. Il programma dell'evento, che si svolge dal 5 all'8 maggio nelle sale espositive del Palazzo Raeli (piano terra) a Floridia, gentilmente messe a dispisizione dal sindaco Orazio Scalorino, è fittissimo e denso di avvenimenti artistici. Giovedì 5 maggio vernissage con taglio del nastro alle ore 18.00 da parte della madrina dell'evento, la modella Valentina Fiasco, alla presenza dell'emittente Modella TV con le sue telecamere, i fotografi e le sue modelle per realizzare uno speciale televisivo ed uno ShootingArt tematico. Contemporaneamente avrà luogo una performance di Percussion Live del famoso musicista Paolo Greco. Tra i media partner la testata giornalitica Dioramaonline, il cui direttore, il critico d'arte Dott. Raimondo Raimondi, presenterà la mostra assieme alla Dott.ssa Dora D'Andrea, esperta in arti grafiche e storia dell'arte. Numerosi gli ospiti d'onore, tra cui Laura Alessi, presidente dell'Associazione A.M.P. Fiori D'Amore, Giuseppe Apa, Presidente dell'Associazione Artenostop, Vito Guardo, Maestro Scultore, il maestro d'arte Angelo Moncada, lo scultore Maurizio Villari e il maestro Salvo Rizzo.

locandina

 
di Redazione (pubblicato il 01/04/2016 alle  14:54:22, nella sezione ARTE,  1013 letture)

cartoonsSabato 9 aprile, a Catania, presso il Teatro dell'Oratorio San Filippo Neri in via Teatro Greco 32, sarà inaugurata la mostra collettiva d'arte dal titolo "Cartoons" organizzata dalla Casa degli Artisti "Arte Eikon" di cui è leader e animatore il maestro d'arte Giovanni Longo, personaggio conosciutissimo a Catania e dintorni per le sue qualità artistiche ed umane. Oltre 45 artisti espositori metteranno in mostra le loro creazioni ispirate al mondo del fumetto e dei cartoni animati. Presenzierà all'inaugurazione il critico d'arte Raimondo Raimondi (nella foto col maestro Longo). Il termine cartoon, diffuso anche nella lingua italiana come sinonimo di "cartone animato", è a sua volta derivato dai "cartoni" con riferimento ai disegni preparatori arazzi e affreschi e nella lingua inglese designa le vignette umoristiche presenti nei giornali, in tal senso utilizzato per la prima volta nel 1843 nella rivista londinese "Punch". Lilly e il vagabondo, Grimilde, Candy, Ufo Robot, La Sirenetta, Pinocchio, Minnie, Topolino, Nonna Papera, Batman, Diabolik, Aladin, Zagor, Cappuccetto Rosso, Frozen e tanti altri personaggi sono stati ritratti in alcune delle bellissime opere che il pubblico potrà vedere nella Mostra organizzata da Giovanni Longo, realizzate da tanti artisti e maestri d'arte. Costoro sono stati stimolati da una tematica tanto amata dai bambini, ma che fa tornare tutti noi per un momento all'infanzia, nel ricordo di quelle immagini che hanno popolato i nostri anni più belli e spensierati e che ora rallegrano e appassionano i nostri nipoti. La mostra sarà visitabile dal 9 al 16 aprile tutti i pomeriggi dalle 17.00 alle 20.00.

longo

 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 21/03/2016 alle  20:54:15, nella sezione ARTE,  1031 letture)

quadroNella lenta e non facile trasformazione della società dalla fine della Seconda Guerra Mondiale un ruolo importante l´ha giocato la donna. Questo difficile cammino, nutrito dall´ansia di liberazione che ne costituiva il substrato, ha innescato un processo di attività finalizzate a consentire a ciascuna donna di affermare la propria personalità e quindi la volontà di essere se stessa. Questa energia, scaturente da una condizione femminile che intendeva emanciparsi dagli assetti tradizionali in cui culturalmente era collocata, ha dato forza al processo libertario, producendo una spinta dirompente alle conquiste dell´essere donna anche e soprattutto nel campo dell'arte. Per il passato la presenza femminile nell´ambito artistico era sporadica, limitata a settori ritenuti compatibili come la tessitura, il ricamo, la decorazione. Nelle botteghe artistiche del `500, `600 e `700 le donne erano attive accanto a padri, mariti, fratelli, ma nel completo anonimato. Pochissimi i nomi giunti sino a noi. Solo l´800 e poi il `900 apriranno nuovi orizzonti di affermazione. Oggi donne come l'affascinante Nataly Ferrari, che ha esposto nella mostra "Eros" a Catania, effettuando anche una sua performance di Body Art, possono esprimere al meglio la loro creativitànatali ferrary. Natali è russa, è nata a Novyj Urengoy in Siberia, si è formata in una società difficile come quella sovietica, in un mondo ai confini della realtà, rielaborato da lei con l’intensità del bianco e nero, nella malinconia della scala dei grigi su cui si staglia prepotente un particolare colorato, sorgente di luminosità creativa, la cui memoria stratificata si esprime con modernità di linguaggio (vedi l'opera eccellente da lei presentata alla mostra di Catania). Ha scelto di vivere in Italia questa artista poliedrica che spazia dalla pittura ad olio su tela alla grafica, dai murales alle performance di body art. Le sue opere più recenti segnano una felice stagione creativa, riscoprendo il gusto della figura umana, del nudo, della femminilità sensuale, del vibrare e guizzare delle membra, alla ricerca dell’immagine pura, ove confluiscano ragione e vitalità, spontaneità del soggetto e attimo creativo dell’artista, che riesce a visualizza un'intima essenza. Erotismo il suo mai volgare, sublimazione anzi dell'eterno femminino. Una pittura in evoluzione che riesce a comporre, nella presenza trasfigurata e trasfigurante di un corpo di donna, materialità contemporanea e mito arcaico, curando l’approfondimento di una tecnica esecutiva che valorizza le capacità di questa brava artista, in grado di movimentare una mostra, nella quale il fruitore gode si della visione delle opere ma viene anche coinvolto in un'atmosfera creativa emozionante, travolto dalle vibrazioni indescrivibili che l'arte di Natali Ferrary riesce a trasmettere.

 
di Redazione (pubblicato il 19/03/2016 alle  09:54:52, nella sezione ARTE,  487 letture)

sequenziaInaugurata sabato 19 marzo presso i locali della Galleria Roma la mostra collettiva di pittura dal titolo “Pot-pourri”. La mostra è stata presentata dal semilogo e critico prof. Salvo Sequenzia (nella foto). La mostra rappresenta un incontro di gruppo che sigilla l’appartenenza alla piccola comunità che per passione, oramai da oltre dieci anni, trovano il loro punto di incontro nel cenacolo di Galleria Roma. La collettiva riunisce gli artisti: Accolla S., Alessi L., Barbera L., Benintende S., Bevilacqua G., Carbonaro A., Cascieri F., Floriddia A., Floriddia F., Fortuna R., Giaracca V., Giardina G., Giudice A., Guardo E., Li Puma S., Moncada A., Nicotra A., Nomiya T., Paone L., Perticone G., Pugliara P., Salomone M. Questi artisti nel tempo hanno condiviso le vicissitudini di Galleria Roma, giungendo sino ad oggi, attraverso una storia comune di persone e di lavoro artistico, a conseguire risultati lusinghieri in ambito artistico. Il punto d’incontro in un cenacolo privilegiato per costoro ha comunque significato qualcosa di importante ed ha contribuito, sia pure in parte, alla crescita artistica di ciascuno di loro.

Così ha scritto Salvo Sequenzia nella sua nota preliminare al catalogo della mostra: La mostra collettiva ”Pot-pourri‟, che rubrica le opere di 21 artisti “storici‟, legati da un lungo e fecondo sodalizio con la Galleria Roma di Ortigia, esprime – nelle poetiche e nella idiosincrasia degli stili e dei linguaggi, nella diversità delle esperienze e delle prospettive di ogni artista - un crocevia di cammini e di vicende di vita e di arte uniti da una comunanza lontana, felice, fervida, nutrita di idee, di progettualità e di speranze che si adunano in uno dei luoghi più laboriosi e ospitali di Siracusa cui l‟indimenticato Corrado Brancato diede vita, molti anni or sono, insieme a un manipolo di temerari e appassionati uomini votati alla sensibilità, alla bellezza e alla condivisione. Le opere in esposizione rendono conto di un significativo impegno produttivo degli artisti, di un serrato ed autentico clima di dialogo e di confronto e di una maturazione stilistica ed espressiva viva e sempre attenta a cogliere ispirazione e stimoli dal contesto sociale e culturale, dalla memoria e dagli archetipi del luogo, di una terra antica, colta, che nel dissidio esprime tutta la bellezza del suo sentire.

 
di Redazione (pubblicato il 17/03/2016 alle  20:41:06, nella sezione ARTE,  530 letture)

mostra pasquaDomenica 20 marzo alle ore 19.00, presso il Museo etnografico ‘N. Bruno’ a Floridia, si terrà l’inaugurazione della mostra ‘A via dulurusa’, una serie di preziose oleografie risalenti ai primi del novecento che ripercorrono le stazioni della Via Crucis. Ad presentare al pubblico l’iniziativa sarà la direttrice del Museo etnografico Cetty Bruno. L’allestimento dell’esposizione, che raccoglie opere provenienti dalla collezione privata del collezionista e cultore di tradizioni religiose solarinese Salvatore Mangiafico, è stato curato dallo studioso Mario Lonero. Nell’ambito della mostra è stata realizzata una rievocazione artistica del Golgota con la suggestiva allocazione dei simboli della Passione di Cristo su un sudario bianco. L’evento sarà impreziosito dalla presentazione del libro “Quannu ‘u Signuri passava p’ ‘o munnu”, opera in versi di Maria Lucia Riccioli, scrittrice, poetessa e soprano siracusana. Il volume, arricchito dalla prefazione del prof. Sebastiano Burgaretta, raccoglie quattordici componimenti in endecasillabi a rima baciata in lingua siciliana, più un Prologo, che ripercorrono una Via Crucis diversa, molto umana e semplice, nella quale Cristo si fa pellegrino per le vie del mondo, a patire e a gioire, uomo tra gli uomini, Maestro insieme ai suoi discepoli e all’umanità intera. Carmencita Bruno e la stessa autrice leggeranno alcuni brani dell’opera.

La direttrice del Museo etnografico Cetty Bruno ha dichiarato: «Questo evento vuole leggere la vicenda della Passione di Cristo in una prospettiva legata alla tradizione popolare contadina. Semplicità, devozione, pietà e compassione si intrecciano quindi nelle bellissime e suggestive oleografie della collezione di Salvatore Mangiafico e nelle sonorità dei versi dialettali della poetessa Maria Lucia Riccioli. Il risultato è un momento di grande misticismo e di arte sublime nella sua essenziale semplicità, che assume il punto di vista della narrazione popolare, piena di pathos e di umanità, secondo un principio ispirativo tratto dall’amico Prof. Giuseppe Amenta, ideatore della casa-presepe di via Giuliano».

La mostra può essere visitata sino al 27 marzo.

 
di Redazione (pubblicato il 13/03/2016 alle  09:51:36, nella sezione ARTE,  968 letture)

apa erosGiuseppe Apa colpisce ancora. L'infaticabile organizzatore artistico catanese, che tanti eventi di alto livello ha promosso negli anni appena trascorsi, si è ripresentato al suo pubblico ormai affezionato con una mostra di pittura, scultura, fotografia, digital art, moda, performance e body art dal titolo “Eros”, un evento tutto dedicato all'erotismo nella sua più alta espressione, quella delle opere degli artisti delle varie specialità. Il Presidente dell’associazione catanese Artenostop stavolta ha scelto come location della mostra, inaugurata venerdì 11 marzo, gli ampi spazi espositivi della Sala dei Cristalli Ragno in via Ulisse 10 a Catania e ha avuto tra i suoi media partners l’emittente Zeronove Webtv e gli interventi musicali del famoso percussionista Paolo Greco, autore ed esecutore di emozionanti melodie dell’anima che hanno fatto da ideale cornice alla manifestazione. Ancora una volta si è svolto uno ShootingArt con la partecipazione di Modella TV, con giovani e bellissime modelle per raccontare l’arte che sposa la bellezza al femminile. Madrina della manifestazione è stata la top model Laura Privitelli. Le splendide ragazze sono state fotografate davanti alle opere d’arte creando una magia mediante la quale la viva bellezza delle giovani donne è diventata opera d’arte e il quadro dipinto la sua cornice, una vera e propria alchimia e un interessantissimo e ardito esperimento estetico. Ha presentato l’evento il giornalista e scrittore Raimondo Raimondi, noto critico d'arte e direttore di Dioramaonline, che è anche media partner di "Eros". Hanno partecipato alla serata inaugurale: la Graphic Designer Dora d'Andrea, la performer di Body Art Nataly Ferrari, il maestro d'arte Giovanni Longo, le deliziose modelle Laura Privitelli e Valentina Fiasco, presenti numerosi fotografi professionisti. In mostra le opere di sessanta validissimi artisti provenienti da tutta la Sicilia, tra cui i siracusani Lino Baio, Armando Nigro, Marinella Raniolo, Cetty Urso e Angelo Moncada. Le riprese televisive sono state effettuate a cura di Zeronove TV.

 

     

 

 
di Redazione (pubblicato il 06/03/2016 alle  20:49:44, nella sezione ARTE,  589 letture)

avventure dell'anima 1Inaugurato sabato 5 marzo il primo evento messo in cantiere dal "Salotto di Zane" nei saloni del Palazzo del Governo di Siracusa, nella centralissima via Roma di Ortigia: la mostra “Le avventure dell’anima”, personale della pittrice e poetessa Enza Giuffrida. E' il primo di una lunga serie di eventi che il sodalizio tra numerose associazioni culturali ed artistiche di Siracusa realizzerà nei mesi di marzo e aprile. Il contenitore del Palazzo del Governo ospiterà non solo mostre ma conferenze, presentazioni di libri, performance musicali e recital di poesia, realizzate dalle varie associazioni che compongono il "Salotto di Zane". La mostra è stata presentata dal giornalista e critico d'arte Raimondo Raimondi che ha messo in evidenza come la pittura della Giuffrida esprima una profonda femminile sensibilità, una passionalità intensa e una grande volontà di scandagliare gli infiniti misteri della psiche e della vita. Numeroso il pubblico presente che ha potuto anche godere di un gradevole intervento musicale della cantante Adriana Spuria e di alcune letture poetiche eseguite dagli attori Agata Politi e Luca Morelli. E’ intervenuto anche lo scultore Antonio Randazzo. Ospiti in sala il console di Turchia Domenico Romeo e il presidente della Giunta Civica Damiano De Simone.

 

 

 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 03/03/2016 alle  15:42:10, nella sezione ARTE,  1387 letture)

luccaDopo la mostra "Controindicazioni a doppio effetto collaterale” presentata assieme al pittore Giovanni Saraceno e la recente personale "Analogie e divergenze cromatiche", l'augustana Elena Lucca riconferma il suo talento pittorico con le sue ultime opere e procede verso un futuro che le darà sicuramente soddisfazioni nel difficile mondo dell'arte. Di lei in precedenza ebbi modo di scrivere che "veleggia in un complicato mondo fantastico, a volte col gusto dell’ironia, altre col sapore denso della passione, con sentimenti profondi e stratificati da custodire e magari da rivelare al più presto a se stessa e agli altri. Le sue tele, di chiara matrice “pop art”, raffigurano stilizzate immagini femminili in un infinito caleidoscopio di figurazioni cromatiche, che hanno tutte un che denominatore comune, un personalissimo linguaggio che, già di per se, è un risultato difficile da raggiungere in campo artistico. Ne deriva la riconoscibilità immediata di un quadro di Elena Lucca, la tipicità della sua tematica e della sua tavolozza cromatica, per cui ogni sua opera riesce comunque ad assumere un'eccellente valenza estetica”. Oggi devo aggiungere che esiste forse una correlazione tra le ambientazioni a volte angoscianti (vedi le ciminiere delle industrie che circondanio la sua Augusta) e gli stati d’animo cangianti della pittrice, che appare ristretta nello spazio angusto del paese, un po’ come prigioniera che anela libertà di pensiero e di espressione. I suoi personaggi immaginari paiono non essere in grado di comprendere il mondo che li circonda, un mondo ostile, una società spietata e improbabile, velata da un drappo pesante che ne nasconde gli orrori e che l’artista cerca di strappare con le sue mani nel tentativo di mettere a nudo veleni e ipocrisie. Ogni quadro è una piccola opera teatrale, un dramma umano, ma pervaso spesso di una certa malinconia seppur velata dai colori vivaci e dall'indomabile carattere di questa piccola amazzone dell'arte.

 
di Redazione (pubblicato il 03/03/2016 alle  15:17:14, nella sezione ARTE,  671 letture)

apa erosSi avvicina la data dell'11 marzo allorché prenderà il via l'ultima fatica organizzativa di Giuseppe Apa, presidente di Artenostop, la mostra di pittura, scultura, fotografia, digital art, moda, performance e body art dall'accattivante titolo “Eros”, manifestazione multidisciplinare che rappresenta un vero evento artistico di notevole rilevanza cui prenderanno parte tantissimi artisti delle varie discipline che esporranno le loro opere. La mostra sarà ospitata negli spazi espositivi della Sala dei Cristalli Ragno in viale Ulisse 10 a Catania e ha tra i suoi media partners l’emittente Zeronove Webtv e la testata giornalistica Dioramaonline. Durante la serata inaugurale si svolgerà uno ShootingArt con la partecipazione di Modella TV, durante la quale alcune bellissime modelle saranno oggetto di scatti che racconteranno l’arte che sposa la bellezza al femminile. Previsti anche gli interventi musicali del famoso percussionista e cantante Paolo Greco autore ed esecutore di emozionanti melodie dell’anima che faranno da ideale cornice alla manifestazione. Il maestro Greco sarà accompagnato da una danzatrice che eseguirà danze orientali. Ospiti all'evento "Eros" il critico d'arte Dott. Raimondo Raimondi, direttore di Dioramaonline, la Graphic Designer Dott. Dora d'Andrea, la performer di Body Art Nataly Ferrari, le modelle Laura Privitelli, Valentina Fiasco e Marzia Scilluffo, con la partecipazione straordinaria di Giuseppe Castiglia. Le riprese televisive sono a cura di Modella TV e saranno presenti numerosi fotografi professionisti. Sarà offerto ai visitatori un coktail di benvenuto.

 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 15/02/2016 alle  15:05:06, nella sezione ARTE,  629 letture)

GIUFFRIDAPoche parole bastano a delimitare il mondo poetico della pittrice Enza Giuffrida: la spontaneità della pennellata, la pulizia del colore e la fantasia delle forme e delle architetture. Proprio una eccellente definizione delle forme e dei colori denuncia la preparazione pittorica rigorosa che segue la naturalezza della sua ispirazione e i confini della sua abilità. L’artista usa stendere il colore allo stato puro, creando composizioni che rendono il senso d’una bellezza non circoscritta al soggetto rappresentato, interpretando così un ideale universale dalle radici lontane ed inesauribili. Il colore è sempre l’assoluto protagonista delle sue creazioni artistiche, ma c’è anche la capacità istintiva di comporre e distribuire volumi e prospettive, secondo una sensibilità impressionistica mediante la quale la natura è rappresentata non come appare, ma come Enza la sente, una natura che si arrende alle sue mani e si lascia plasmare, una natura che diventa esplosione viva di colori. Molti pittori, condizionati da correnti critiche moderne, si sforzano di dialogare con il pubblico, ma spesso dimenticano il fatto estetico e poetico. Enza Giuffrida si affida alla sua grande sensibilità per indiscutibili valori tradizionali che sono: colore, segno e composizione. La pittura, infatti, non è cronaca, storia, politica, ma è soprattutto un messaggio poetico che l’autore deve trasmettere a chi vuole e sa sentire. Tutto ciò, unito al sentimento che anima la sua vena creativa, ha consentito la realizzazione di tante opere, esposte ora in questa preziosa occasione di ammirarle concessa al visitatore. Enza Giuffrida, ispiratrice del "Salotto di Zane", ha voluto rendere questi spazi espositivi luogo di incontri vivi e vitali. Questa mostra non è quindi soltanto visione delle sue opere bensì un momento di scambio di opinioni, di spettacolo, di musica e di emozioni condivise. In tal modo il visitatore ha i mezzi per capire l’animo di chi crea, si pone interrogativi, scambia con gli artisti impressioni e sensazioni. Nei delicati dipinti di Enza i colori dominano i sensi oltre la percezione e la luce materializza forme tratte da ovattate memorie e guizzi di vera poesia. I suoi colori esprimono una profonda femminile sensibilità, una passionalità intensa e una grande volontà di scandagliare gli infiniti misteri della psiche e della vita.

 
di Redazione (pubblicato il 28/01/2016 alle  21:24:09, nella sezione ARTE,  543 letture)

Appuntamento sabato 30 gennaio alla Galleria Civica d'Arte Contemporanea Montevergini di Siracusa per il secondo evento della ricca stagione artistica 2016. Si tratta di una Collettiva d'Arte Contemporanea da una idea dell'artista Rosaria Isabella Cavallaro, una mostra curata da Valentina Bandieramonte. Uno studio/indagine sul corpo femminile, tema misterioso, delicato quanto potente. Un'indagine “a pelle”, attraverso differenti percezioni, che mostra il corpo femminile come si abita, come si indossa, come oggetto, come veicolo, come vissuto. Il Totale Sommato. The Sum Total. Body Quantum,  vede esposte opere della spagnola Helena Medrano, dell'americana Lalena Kurtz, della stessa Rosaria Isabella Cavallaro, di Saverio Bertrand e di Arianna Lion Rossello. La mostra resterà aperta fino al 14 febbraio 2016.

 
di Redazione (pubblicato il 24/01/2016 alle  18:48:26, nella sezione ARTE,  849 letture)

apaGiuseppe Apa colpisce ancora. L'infaticabile organizzatore artistico catanese, che tanti eventi di alto livello ha promosso negli anni appena trascorsi, si ripresenta al suo pubblico ormai affezionato con una mostra di pittura, scultura, fotografia, digital art, moda, performance e body art dal titolo “Eros”, che fa presagire un evento tutto dedicato all'erotismo nella sua più alta espressione, quella delle opere degli artisti delle varie specialità. Il Presidente dell’associazione catanese Artenostop stavolta ospiterà la mostra, venerdì 11 marzo con vernissage alle ore 18,30, negli ampi spazi espositivi della Sala dei Cristalli Ragno in via Ulisse 10 a Catania e avrà tra i suoi media partners l’emittente Zeronove Webtv e gli interventi musicali del famoso percussionista Paolo Greco autore ed esecutore di emozionanti melodie dell’anima. Ancora una volta avrà luogo uno ShootingArt con la partecipazione di Modella TV, con giovani e bellissime modelle per raccontare l’arte che sposa la bellezza al femminile. Madrina della manifestazione sarà la top model Laura Privitelli. Le splendide ragazze saranno fotografate davanti alle opere d’arte creando una magia mediante la quale la viva bellezza delle giovani donne diventerà opera d’arte e il quadro dipinto la sua cornice, una vera e propria alchimia e un interessantissimo e ardito esperimento estetico. Sarà presente all’evento il giornalista e scrittore Raimondo Raimondi, noto critico d'arte e direttore di Dioramaonline, che è anche media partner dell’evento.

 
di Redazione (pubblicato il 17/01/2016 alle  11:10:43, nella sezione ARTE,  603 letture)

fotoNella Galleria d'arte contemporanea "Quadrifoglio" di Via Santi Coronati 13 (Ortigia) da sabato 16 gennaio è in corso la collettiva "Perla del Mediterraneo" di Mavie Cartia, Giovanna Gennaro e Lucia Ragusa a cura di Mario Cucè. Il percorso espositivo comprende nove opere recenti, tre per ogni artista, realizzate a olio, pastelli e tecnica mista. Come scrive la docente e scrittrice Barbara Iabichella nel dépliant dell'evento, si tratta di una mostra al femminile in cui le artiste si confronteranno seguendo il filo comune della "Sicilianità" nei suoi tratti più notevoli - la luce, i paesaggi, la storia, l'architettura, l'arte - che nei secoli passati affascinarono i tanti viaggiatori e scrittori incantati dalle bellezze dell'isola. La luce, i paesaggi, la storia, l'architettura, l'arte della terra di Sicilia sono filtrati attraverso sensibilità artistiche diverse dando vita a opere profondamente differenti per stile e tecniche. Mavie Cartia, per esempio, esprime nei suoi quadri emozioni, visioni e affetti ispirati ai temi della memoria e del vissuto. Le "Città di pietra" di Giovanna Gennaro evocano l'isola del mito trasfigurata in un'atmosfera di sospensione, sogno e solitudine, mentre gli angoli di giardino e le nature morte dipinte da Lucia Ragusa, invece, esaltano la luce aerea e l'intreccio compositivo di forme e colori. La mostra resterà aperta fino al 30 gennaio e potrà essere visitata tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00.

 
di Redazione (pubblicato il 17/01/2016 alle  11:08:20, nella sezione ARTE,  612 letture)

Venerdì 15 gennaio con una numerosa presenza di ospiti e ammiratori si è inaugurata presso la Sala delle Esposizioni del Palazzo del Governo di Siracusa, in Via Roma, la mostra “Maschere del mio tempo” dell’artista siracusano Angelo Giudice. Con un testo in catalogo di Enzo Papa sono state presentate 75 opere dipinte su pietra, caratteristiche dell’originale produzione pittorica di Giudice. Scrive Enzo Papa del pittore siracusano: “La sua lunga carriera d’arte è costellata di varie forme espressive sperimentali, i cui risultati hanno sempre riscosso consenso e credito. Un artista poliedrico a cui piace scandagliare con curiosità e assaporare i risultati della sua ricerca con la stessa gioia e con lo stesso entusiasmo che mette nell’arricchire le sue preziose collezioni”.

La mostra ha ottenuto il patrocinio del Libero Consorzio Comunale e dell’Associazione “Presenza Cittadina” e resterà aperta fino al 30 gennaio. Potrà essere visitata tutti i giorni, escluso le domeniche, dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 20.

 
di Redazione (pubblicato il 09/01/2016 alle  12:32:00, nella sezione ARTE,  1035 letture)

moncadaSì è conclusa presso gli spazi espositivi di Artcenter Gallery ad Adrano la Mostra di Fine Anno, l'ennesimo successo degli Eventi di Spazio Arte. Alla presenza degli illustri Artisti ospiti dopo un apprezzato recital poetico della simpatica e brava poetessa e pittrice Francesca Privitera la premiazione dell' Artista dell'anno è stato un momento conclusivo importante.

La Mostra ha ospitato 15 artisti ospiti invitati per l'occasione e i 15 artisti finalisti per la nomina dell'artista dell'anno 2015. Come da programma l'organizzazione ha decretato la nomina dell'artista dell'anno 2015 sulla base del contest creato tramite social network (Facebook). Inoltre l'organizzazione ha di proposito convocato una commissione Artistica Formata dal Maestro, veterano di Adrano, Carmelo Cozzo, dal Maestro Alfredo Scandurra e dal Presidente Maestro Angelo Cottone per valutare la correttezza di tale valutazione e, pur accettando le preferenze del pubblico che ha decretato la graduatoria finale e la nomina del vincitore ad Artista dell’Anno 2015, ha deciso di nominare, un altro artista meritevole.

Pertanto Artista dell’anno 2015 con la valutazione della Commissione Artistica è risultato Angelo Moncada, pittore siracusano, ex aequo con la giovane Cristiana Flora Moncada che ha ottenuto più consensi sul social Facebook. Secondo Posto (Pari Merito) Tiberiu Mursa, Anna Balsamo e Deise Luci Figuccia; Terzo Posto (Pari Merito) Cetty Formosa, Rosa Iorio e Lorella Art Galazzo.

Altri Finalisti: Cristina Alletto, Roberta Ragusa, Lucia Galvagno, M. Nicoletta Ferrai, Piera Elisa Ragusa, Cristina Patti, e Pippo Ragonesi. Gli Artisti Ospiti sono stati Maria Luisa Consoli. Angelo Cottone, Carmelo Cozzo, Tina Cuttone, Giuseppe Lo Mastro, Leandro Lo Mastro, Giovanna Mazza, Francesco Pessei, Letizia Pirrone, Francesca Privitera, Silvano Raiti, Alfredo Scandurra e Zaira Troina. La serata è terminata con la distribuzione degli attestati e delle targhe per tutti i partecipanti alla Mostra.

 
di Redazione (pubblicato il 15/12/2015 alle  20:28:43, nella sezione ARTE,  722 letture)

Sabato 19 dicembre, alle ore 17,30, presso la Sala Convegni del Museo Etnografico “Nunzio Bruno” di Floridia, si terrà l’inaugurazione della mostra personale “Le ceramiche di Renata Emmolo. Messaggi d’arte e cultura”. La mostra sarà presentata dalla prof.ssa Francesca Gringeri Pantano, direttrice del “Museo dei Viaggiatori in Sicilia” di Palazzolo Acreide, e dal semiologo Salvo Sequenzia. Interverranno per i saluti istituzionali il sindaco di Floridia, avv. Orazio Scalorino, l’assessore alla cultura prof. Mario Bonanno e la direttrice del Museo Cetty Bruno, curatrice della mostra, allestita dal ricercatore Mario Lo Nero insieme a Giuseppe D'Agostino. L’evento, che si inserisce all’interno del Programma degli eventi del Natale promosso dall’Amministrazione comunale, assume una straordinaria importanza culturale in quanto rappresenta un momento elettivo del percorso di ricerca e di studio della produzione ceramica siciliana di carattere popolare e d’arte avviato negli anni Settanta dal Maestro Nunzio Bruno e definitosi in una collezione di considerabile valore presente nel museo. Ospite d’eccezione sarà il dott. Antonio La Gumina, collezionista di fama mondiale, che ha dato vita a una collezione cartografica storica della Sicilia in esposizione permanente al Museo Le Ciminiere di Catania. A pregiati esemplari di tale collezione si è ispirata, infatti, Renata Emmolo. Così ha dichiarato Cetty Bruno, direttrice del Museo N. Bruno: " La scelta dell'artista rivivifica un patrimonio con lungimiranza conservato e viene ad arricchire, sostanziandolo di un momento estetico e culturale straordinario, il museo stesso. Questo stretto e simbiotico rapporto fra le collezioni museali e la produzione ceramica della Emmolo innalza il territorio siracusano e legittima ancor di più l'impegno di noi operatori culturali, fondato sulla valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico espressa attraverso l’attività di promozione, l'ideazione e l’organizzazione di percorsi didattici mirati ”.

 
di Redazione (pubblicato il 15/12/2015 alle  16:47:12, nella sezione ARTE,  714 letture)

luccaIl 18 e 19 dicembre l'Associazione QuattroTerzi LAB di Augusta ospiterà la Personale dell'artista Elena Lucca dal titolo ANALOGIE E DIVERGENZE CROMATICHE.

Di lei in occasione di una precedente mostra ha scritto il critico d'arte Raimondo Raimondi: “Elena Lucca (si firma Ela) è giovane e veleggia in un complicato mondo fantastico, a volte col gusto dell’ironia, altre col sapore denso della passione, con sentimenti profondi e stratificati da custodire e magari da rivelare al più presto a se stessa e agli altri. Le sue tele, di chiara matrice “pop art”, raffigurano stilizzate immagini femminili (spesso autoritratti: “mi amo grigia con un tocco di rosso, i colori le mie emozioni”) in un infinito caleidoscopio di figurazioni cromatiche, che, comunque le si voglia giudicare, hanno tutte un denominatore comune, un personalissimo linguaggio che, già di per se, è un risultato difficile da raggiungere in campo artistico. Ne deriva la riconoscibilità immediata di un quadro di Ela, la tipicità della sua tematica e della sua tavolozza cromatica, per cui ogni sua opera riesce comunque ad assumere un'eccellente valenza estetica”.

Sono 15 le opere esposte. La mostra resterà aperta due giorni, il 18 e il 19, con i seguenti orari: 18 Dicembre 2015 ore 10:00-12:00 e 16:00-21:00, 19 Dicembre 2015 ore 20:00-00:00.

 

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

 547 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (239)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (117)
CRONACA (733)
CULTURA (199)
EDITORIALI (26)
EVENTI (342)
LIBRI (205)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019

Gli interventi più cliccati

< aprile 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
13
14
15
17
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             


Titolo

 



Titolo
fotografie (3)
intestazione (1)

Le fotografie più cliccate


Titolo


22/04/2019 @ 18:24:08
script eseguito in 344 ms