\\ Home page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
di Redazione (pubblicato il 01/09/2014 alle  16:23:13, nella sezione EVENTI,  523 letture)

cento anniSabato 30 agosto ha avuto luogo l’inaugurazione dell’esposizione delle immagini fotografiche sulla Latomia dei Cappuccini, eseguite dai fotografi Bramante, Moncada, Lucchesi e Lopes. La mostra è ospitata presso la sala Caravaggio della Soprintendenza ai Beni Culturali di Piazza Duomo. Oltre alle immagini attuali una mostra documentaria sui 100 anni di teatro alla Latomia dei Cappuccini di Siracusa, con molti materiali originali e in buona parte inediti. I curatori della Mostra, Francesca Castagneto e Vittorio Fiore della Facoltà di Architettura dell’Università di Catania, hanno illustrato i criteri espositivi e i contenuti frutto di un lavoro di ricerca presso l’Archivio di Stato, la Biblioteca comunale e la Biblioteca dei Frati Cappuccini. Quest’anno ricorre il centenario degli spettacoli e delle attività culturali svolte alla Latomia, dalla prima rappresentazione nell’anno 1914 fino all’ultima edizione di LatomiArte del 2014. Alla serata inaugurale erano presenti il vice sindaco di Siracusa Francesco Italia, Mariella Musumeci per la Sovrintendenza, Lucia Acerra per Italia Nostra, Sebastiano Amato per la Storia Patria, il dott. Giuseppe Voza, già Soprintendente, Vittorio Pianese per l’Associazione Amici dell’INDA e tanti altri insigni rappresentanti di vari enti e istituzioni siracusane. Presente anche l’artista Gaetano Tranchino, autore del dipinto sui manifesti pubblicitari di LatomiArte 2014.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 02/09/2014 alle  10:36:12, nella sezione CRONACA,  513 letture)

RACCOLTA FONDI FOTO"Sono davvero soddisfatto per il grande esempio di solidarietà dimostrato ieri sera dal Quartiere S. Lucia, presieduto da Fabio Rotondo" dichiara compiaciuto Damiano De Simone Presidente della Consulta Civica di Siracusa. Ieri sera è stata avviata la staffetta di raccolta fondi in sostegno al Quartiere Grottasanta, presieduto da Pamela La Mesa, che nei giorni scorsi è stata coinvolta istituzionalmente dagli atti vandalici inflitti all’Istituto Chindemi di cui è Dirigente Pinella Giuffrida.

Negli scorsi giorni, a seguito dell’ingiustificabile gesto vandalico praticato ai danni della Scuola Chindemi, la Giunta Civica ha varato una raccolta fondi in sostegno all’Amministrazione Comunale che sarà impegnata economicamente nell’affrontare l’emergenza. Infine sempre De Simone, che allo start della staffetta era accompagnato da Claudia Santacroce, Assessore Civico allo spettacolo e politiche ludiche: “la stretta di mano che ieri sera ha dato inizio alla raccolta fondi dimostra che la Città di Siracusa è più matura e incline allo sviluppo del senso civico. Il mio obiettivo, insieme a tutta la Giunta Civica, è lavorare sulla coscienza dei cittadini affinché si rendano consapevoli di appartenere ad un unico nucleo familiare che nella Città riconosce la grande dimora. Questa la base per lo sviluppo culturale ed economico. Magari un sogno, ma puntiamo alle stelle per toccare almeno la luna”.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 04/09/2014 alle  14:08:27, nella sezione EDITORIALI,  583 letture)

augustaSi registrano sottotono nella città di Augusta le prime grandi manovre per individuare i possibili candidati sindaci nelle prossime lezioni che, dopo un lungo periodo di commissariamento, avverranno nella primavera del 2015. Riteniamo che sia legittimo per chiunque, ma soprattutto per i giovani e per chi non ha fatto compromessi con le recenti fallimentari amministrazioni, chiedere di cimentarsi al governo della città, impegnarsi in una maggioranza per il bene comune, per occuparsi della cosa pubblica, per sperare in un futuro migliore, per cambiare finalmente, scegliendo l'interesse di tutti i cittadini a danno dell'interesse delle lobby che hanno imperato per anni nel nostro paese. Con quale programma? Sono in grado i professionisti di questa città di scendere in campo e di attuare un programma? Ci vorrà un atto di fede da parte dei cittadini elettori. La scelta che per anni hanno fatto gli augustani è stata prevalentemente basata su un percorso di sinistra che, è vero, ha dato cattivi frutti ma ha nel contempo ribadito la natura fortemente democratica e socialista del popolo augustano, forgiata in una bocciatura perenne dei progetti della destra locale. La sinistra augustana farà prima delle prossime elezioni amministrative un percorso che sfocia nelle primarie per scegliere un Sindaco al quale offrire solide basi programmatiche frutto di discussioni interne, che alla fine consentano di accattivarsi le simpatie dei movimenti civici esistenti nel territorio, su temi per i quali siamo tutti sensibili, primo tra tutti un PRG per la tutela del territorio e del paesaggio e un ritardatario impianto di depurazione che renda balneabili le nostre meravigliose coste. Il Partito Democratico, in tutte le sue correnti, dovrà politicamente dare le giuste soluzioni, perché se ciò non dovesse accadere ancora oggi, dopo anni di governo fallimentare della città, la responsabilità non potrà che ricadere su di esso. Restiamo a guardare uno spettacolo che dovrebbe appassionarci e che invece ci lascia indifferenti perché la strategia politica è troppo scadente e naviga a vista, senza prospettive e senza alcun progetto, mostrando una cieca acquiescenza al dramma della città di Augusta che mai aveva toccato livelli così bassi di gestione.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 06/09/2014 alle  09:04:30, nella sezione CULTURA,  588 letture)

floridia sicilia che scriveHa preso il via ieri sera la seconda edizione della rassegna letteraria “Libri sotto le stelle”, curata dall’Associazione “Laurus”, con il patrocinio del Comune di Floridia, nella suggestiva cornice offerta dal sagrato della chiesa Madre di Floridia. Il primo appuntamento è stato dedicato alla “Sicilia che scrive”: il presidente di AssoLaurus, Tiziana Urso, e il semiologo e critico Salvo Sequenzia hanno conversato con gli scrittori Salvo Cavallaro, che ha pubblicato la raccolta di racconti “Date da mangiare ai pesci”, e Luca Raimondi, autore del romanzo di formazione “Se avessi previsto tutto questo”. Per motivi di salute non è purtroppo potuta intervenire Valentina Carmen Chisari, che ha scritto la raccolta per bambini “Racconti dall’isola magica”.

Stasera saranno invece affrontate tematiche politiche e sociali, con la presentazione dei libri di Damiano De Simone, con “Il fallimento democratico” e di Vincenzo Quadarella con “Il non-luogo rivoluzionario”, presentati dal docente universitario Alessio Lo Giudice, uno dei più attenti studiosi del pensiero e dei fenomeni politici contemporanei.

“Obiettivo della manifestazione -ha dichiarato la presidente di AssoLaurus Tiziana Urso - è quello di creare momenti di incontro e riflessione sulla letteratura e sui grandi temi sociali. Ci auguriamo che anche l’edizione 2014 possa riscuotere il successo della precedente, grazie al valore dei libri proposti e delle tematiche affrontate, ma anche grazie alla partecipazione dei lettori appassionati e di chi desidera trascorrere insieme ai libri qualche ora nel centro storico con agli amici”.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 10/09/2014 alle  14:36:54, nella sezione EVENTI,  497 letture)

CHERIFSono oltre 90 gli esperti che hanno preso parte all’High Level Meeting of Experts, evento durato 4 giorni, dal 5 all’8 settembre, organizzato dall'Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali (Isisc). Tema portante degli incontri “L’impatto della globalizzazione sul futuro dei diritti umani e della giustizia penale internazionale”, con l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica internazionale sulla tutela e il rispetto dei diritti umani alla luce delle drammatiche vicende del momento storico contemporaneo. Momento centrale l’intervento del Professor M. Cherif Bassiouni (nella foto), presidente dell’ISISC, che ha detto tra l’altro come sia necessaria l'acquisizione di una migliore consapevolezza del fatto che l'aumento della popolazione mondiale e le conseguenze delle crescenti crisi ambientali avranno un impatto significativo nei vent'anni a venire sulle popolazioni più vulnerabili del mondo, poiché il rischio è che quelli che consideravamo valori e diritti umani acquisiti fino a pochi decenni fa, diventino sempre meno prioritari nei confronti delle gravi crisi cui l'umanità dovrà far fronte.

Obbligatorio un riferimento al conflitto siriano, dove si contano oltre 200.000 morti, con oltre 6 milioni di sfollati interni e quasi 3 milioni di rifugiati, buona parte dei quali è sbarcata nel nostro paese. Una situazione molto grave, sottolineata anche dalle dichiarazioni riguardo alle crisi in atto del Sottosegretario Generale delle Nazioni Unite Adama Dieng: "è responsabilità della comunità internazionale, e di ogni leader politico proteggere le minoranze nel mirino dello Stato Islamico in Iraq. La comunità internazionale, tutti gli Stati del mondo, devono agire come un unico Paese, un'unica voce, per combattere i barbari che fanno parte dell'Is e proteggere la popolazione irachena che sta affrontando il rischio di genocidio, e subisce crimini contro l'umanità". Solo con uno sforzo collettivo e unitario si potrà resistere al vortice di interessi contrastanti dettati dall'economia e dalla politica. Sono queste in sintesi le principali conclusioni a cui è giunto questo “High Level Meeting of Experts”.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 13/09/2014 alle  16:46:35, nella sezione CRONACA,  548 letture)

elezioni“In un periodo così difficile per l'economia del territorio, di forte crisi occupazionale, diventa prioritario superare qualsiasi polemica o diatriba interna e non perdere la concentrazione sulle problematiche reali”- è quanto afferma l’onorevole Giambattista Coltraro, con riferimento alla tornata elettorale fissata per il 5 ottobre, dopo la decisione del Cga di disporre la parziale ripetizione delle elezioni regionali nei Comuni di Rosolini (sezioni n. 3,7 e 11) e di Pachino (sezioni n. 2, 11, 13, 14, 15 e 23).

“A prescindere dai risvolti che potrebbero derivare dalla recente richiesta del Tribunale amministrativo, che ha incaricato il prefetto di Siracusa di chiarire l’esistenza delle condizioni per poter procedere, aprendo le buste, alla verificazione dei risultati della competizione elettorale dello scorso 28 ottobre 2012, di fatto dobbiamo prendere atto che si è aperta una campagna elettorale, seppur parziale, incentrata sul territorio dei comuni di Pachino e Rosolini. Per quanto mi riguarda – continua Coltraro - questa campagna elettorale si prospetta come la prosecuzione di un’attività di dialogo, già intrapresa nel 2012, con le realtà territoriali della provincia di Siracusa, per individuare e sviluppare tutti quei progetti utili alle diverse compagini locali. A tal proposito, in linea con la vocazione delle zone di Pachino e di Rosolini, basate principalmente su un’economia agricola che attraversa un periodo di grave crisi, ritengo necessario valutare, in linea con le istanze di queste comunità, l'individuazione di progetti concreti di rilancio del settore. Per questo è mio intento organizzare incontri diretti con le comunità cittadine delle circoscrizioni territoriali interessate, con l’obiettivo di illustrare il mio programma per il territorio, di reperire le istanze dei cittadini e, quindi, farle proprie in un progetto di sviluppo e rinascita che passa attraverso il territorio”.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 13/09/2014 alle  16:47:32, nella sezione CRONACA,  739 letture)

atteseRiceviamo e pubblichiamo la vibrata protesta di un cittadino augustano, Mimmo Di Franco, che segnala disservizi nel servizio di prenotazione di indagini endoscopiche per la prevenzione di tumori.

Dice la nota: “Da cittadino rispettoso delle leggi dello Stato, in regola con il pagamento delle tasse comunali, regionali e statali pagate, dopo i miei doveri da cittadino, ho il diritto di pretendere che i servizi erogati dallo Stato siano reali e non teorici. La presente per segnalare che, nonostante i proclami a ridurre i tempi delle liste di attesa, di aumentare i servizi sanitari ai cittadini,di potenziare le strutture ove necessitano per le problematiche inerenti al territorio, sono costretto a registrare che quanto sopra non corrisponde a quanto dichiarato, in vari comunicati stampa dall’ASP ed in vari convegni.

Su tre prenotazioni che ho eseguito, non vi è una che rientri nei limiti dei 180 giorni previsti dal RAO (Raggruppamento di Attesa Omogenei). Ho ascoltato, in sala attesa, qualche donna che si lamentava per la mammografia, la lista è completa fino a tutto il 2014. Le prenotazioni per colonscopie, al Muscatello di Augusta, sono possibili solo nel 2015 perché il 2014 è saturo, quindi oltre i 450 giorni, anche se programmabile, e oltrepasserebbe quelli previsti dal Piano nazionale della Regione Governo per le liste di attesa nel triennio 2011-2013 firmato da Russo e dal dirigente Borsellino nel 2011. Per le prestazioni ambulatoriali, sono previsti i codici di priorità clinica, scritte dal medico di base sulle ricette che indicano le seguenti lettere: U= urgente entro 72 ore dalla richiesta, B= Breve entro 10 gg, D= Differibile entro 60 gg ed infine P=Programmabile entro 180 giorni. Questi tempi sono stati stabiliti dal piano sanitario regionale “Piano della Salute 2011-2013”, ed erano costituenti elementi di valutazione per i Direttori Generali di tutte le aziende sanitarie, tanto erano importanti.

Purtroppo le liste di attesa allo stato dei fatti vanno ben oltre i tempi programmati e quindi bisogna che si prendano gli opportuni provvedimenti. Trattandosi di controlli per la prevenzione di tumori alla mammella, al colon, al pancreas, al fegato, allo stomaco, ecc. ed trovandoci in una zona, come Augusta-Melilli-Priolo definita dalle autorità altamente a rischio ambientale, questi tempi non sono né tollerabili né accettabili. Anche tre anni fa, per dei controlli, ho dovuto pagare a una clinica privata, per lo stesso motivo € 140.

A difesa dei miei diritti e di quei cittadini che non hanno voce, è stata presentata formale denuncia alla locale stazione dei carabinieri di Augusta, contro l’ASP di Siracusa. Siamo cittadini e non sudditi, siamo strozzati dalle tasse e pretendiamo i servizi a tutti i livelli”.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 15/09/2014 alle  21:18:43, nella sezione CRONACA,  510 letture)

rosoliniSi è svolta in questi giorni a Rosolini la Festa dell’Unità. Non senza polemiche, a dimostrazione delle tensioni interne al PD. «Per l’ennesima volta – ha dichiarato in una nota il deputato regionale del Partito democratico Bruno Marziano – il circolo Pd di Rosolini si dimostra qualcosa di estraneo e avulso dal Partito democratico di Siracusa. E la dimostrazione è il programma della festa dell’Unità. Al dibattito con i sindaci della provincia sulle questioni amministrative vengono invitati come relatori, come era facilmente prevedibile, il sindaco del “Pd” che ha buttato fuori gli assessori stessi del Pd dalla sua giunta, altri sindaci che non hanno nulla a che vedere col Pd, ed altri ancora che sono stati candidati contro sindaci del Pd. Si dimentica di invitare, invece, il sindaco di Pachino appena eletto, che ha avviato un vero processo di cambiamento nella città che guida. Allo stesso modo, ormai da anni, viene adottato un ostracismo nei confronti di alcuni parlamentari del Pd, me in prima persona: non veniamo mai coinvolti a partecipare a quello che dovrebbe essere il momento più alto del dibattito all’interno del partito». Bruno Marziano ha annunciato che avvierà un’attività per l’apertura di un circolo del Partito democratico. «Perché – ha proseguito il parlamentare dell’Ars - quello che c’è adesso dimostra di essere un gruppo di persone legate da interessi personali attorno ad un leader che è ancora esponente del Pd per la benevolenza mia e di altri. Ai termini dello statuto, avendo sostenuto candidati sindaci contro il candidato del Pd, sarebbe già fuori dal partito. Ad ogni modo, attiverò tutti gli organismi di partito perché questa situazione possa essere al più presto recuperata nel rispetto della democrazia interna e dello statuto».

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 17/09/2014 alle  19:20:11, nella sezione ARTE,  500 letture)

Il Comune di Siracusa, Assessorato ai Beni Culturali, e l’associazione culturale ZONE - Studi di cultura visuale, teorie e pratiche dell’arte – presentano dal 27 settembre al 19 ottobre 2014 presso la Galleria Civica d’Arte Contemporanea Montevergini di Siracusa, la mostra dal titolo “Verbovisualità” - Tra parola e immagine. La mostra presenta un nucleo di lavori della collezione privata di Anna Spagna Bellora. Gli artisti presentati operano intorno ad una dimensione dell’arte che ha per oggetto il rapporto fra immagine, testo e media. Una riflessione che continua a riproporsi oggi, soprattutto per quanto riguarda l’antropologia dell’immagine in rapporto alla scrittura, alla verbalitaÌ e alla parola. Particolare attenzione viene rivolta ai lavori degli anni Sessanta–Settanta, che rappresentano l’origine storica di questa tendenza dell’arte, di cui la collezione Spagna Bellora custodisce opere di grande rilevanza. Dalle presenze della “Poesia Visiva” italiana e internazionale l’esposizione si allarga a testimoniare gli sviluppi ulteriori di un atteggiamento creativo dai molteplici risvolti. La mostra, voluta da Anna Spagna a Siracusa in ragione delle sue origine siciliane, costituisce una ulteriore presentazione delle relazioni tra parola e immagine all’interno di una collezione che deriva dall’attivitaÌ di Gianfranco Bellora, che con lo Studio Santandrea e con il Centro Culturale d’Arte Bellora tra gli anni Sessanta e Ottanta ha dedicato numerose iniziative espositive a questi autori e a questo contesto. Opere della collezione e materiali dell’archivio sono infatti stati recentemente donati ed esposti al MART di Rovereto e al Museo del Novecento di Milano. La mostra eÌ accompagnata da un catalogo edito da Mimesis, che documenta l’evento espositivo, attraverso la pubblicazione delle opere e con i testi di Francesco Tedeschi e Daniela Vasta, oltre ad essere arricchito da interventi di numerosi degli artisti in mostra e di una conversazione di Tiziana Zanchi con Anna Spagna. L’inaugurazione sarà il 27 Settembre alle ore 18,30.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 17/09/2014 alle  19:25:22, nella sezione CRONACA,  453 letture)

Molto velocemente, dopo le tanto discusse dimissioni di Mariarita Sgarlata, il presidente della Regione, Rosario Crocetta ha nominato in giunta quale nuovo assessore al Territorio e Ambiente Piergiorgio Gerratana (nella foto), 31enne ragusano, residente a Rosolini dove è consigliere comunale, militante nelle fila del Pd, in area renziana. Gerratana è laureato in Scienze politiche e fa l’imprenditore agricolo. È impegnato nel sociale e in attività antiracket tanto che nel 2013 è stato vittima di intimidazioni. L’anno scorso nelle elezioni amministrative di Rosolini ha sostenuto il candidato sindaco Giovanni Giuga. La Sgarlata, dimettendosi, aveva dichiarato: "La mia persona, la mia storia e le tante iniziative che ho portato avanti e concluso in questi mesi parlano da sole. La crescente confusione del quadro politico, in particolare del rapporto tra il Governo regionale e il Partito democratico, comporta la difficoltà, per ogni assessore che si riconosce nella proposta politica del Pd, di poter svolgere con serenità il suo lavoro, essendo imbrigliato in meccanismi e strategie che non consentono alcuna continuità nell'azione politica e istituzionale". Vedremo ora come se la caverà il giovane Giarratana.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 18/09/2014 alle  12:38:54, nella sezione CRONACA,  483 letture)

“L’incontro con il presidente Crocetta è stato positivo. Aspettiamo novità sulla Soprintendenza di Siracusa”. E’ il commento rilasciato dall’avv. Corrado Giuliano del Comitato per i parchi che ha incontrato a Palermo il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, per illustrare le motivazioni che hanno spinto le più importanti associazioni dell’ambientalismo siracusano, organizzate nel Coordinamento SOS Siracusa, ad intervenire con fermezza in difesa dell’operato dell’ex soprintendente Beatrice Basile (nella foto), revocata dall'incarico agli inizi di settembre senza che la Direzione generale del Dipartimento ai beni culturali della Regione siciliana chiarisse le ragioni del provvedimento. Durante l’incontro, al quale ha partecipato anche la deputata regionale Marika Cirone Di Marco, l’avv. Giuliano ha illustrato i contenuti del documento. Il presidente Crocetta ha rassicurato che verificherà personalmente la correttezza e regolarità dell’iter amministrativo che ha portato alla revoca della soprintendente di Siracusa. Ricordiamo che la settimana scorsa l'avvocato Giuliano ha depositato presso la Procura di Siracusa un esposto/denuncia perché si indaghi sulla legittimità e correttezza dei provvedimenti assunti dal Dirigente generale del Dipartimento regionale beni culturali, dott. Salvatore Giglione.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 18/09/2014 alle  12:39:40, nella sezione CRONACA,  489 letture)

Il quarto bando Crias per 25 milioni di euro, la rinegoziazione delle proroghe e un riordino normativo in materia di credito all’agricoltura che avrà una corsia preferenziale. È positivo il bilancio dell’audizione della Terza commissione “Attività produttive” dell’Assemblea regionale siciliana, presieduta dal deputato Bruno Marziano (nella foto). I parlamentari hanno ospitato a palazzo dei Normanni i rappresentanti del comparto agricolo della Sicilia sud orientale, per discutere i problemi dell’agricoltura.

Al confronto erano presenti l’assessore regionale alle Risorse agricole, Ezechia Paolo Reale, il sindaco di Pachino, Roberto Bruno, l’assessore all’Agricoltura di Noto, Antonino Sammito, l’assessore comunale di Pachino, Andrea Nicastro, il consigliere comunale di Pachino, Sebastiano Spataro, Rosaria Barresi, dirigente generale dipartimento regionale dell’Agricoltura, Filippo Nasca, commissario straordinario Crias, Antonio Carullo, presidente Ircac, Sebastiano Barone, presidente Associazione Tutela prodotti tipici di Pachino, il direttore Crias Lorenza Giardina, il direttore Ircac e il consulente del sindaco di Pachino per l’agricoltura, Angelo Paternò.

Tante le buone notizie emerse dalla riunione. «Il quarto bando Crias – ha dichiarato il deputato regionale, Bruno Marziano - sarà di 25 milioni di euro, di cui 12 provenienti dal rimborso delle rate pregresse. Per le proroghe ci sarà una rinegoziazione e il prolungamento della tempistica di restituzione: questo consentirà la possibilità di rialimentare il fondo di rotazione ma darà più respiro alle aziende agricole». Entro 15 giorni l’assessorato regionale comunicherà le decisioni assunte assieme alla Crias.

L’assessore Reale ha prospettato l’esigenza di un riordino normativo in materia di credito all’agricoltura. “C’è la massima disponibilità della commissione a concedere la corsia preferenziale a questo disegno di legge che per la sua importanza prevale su quelli di iniziativa parlamentare, attualmente in corso di discussione. Pensiamo che in materia di credito all’agricoltura sia necessario un nuovo testo unico sul credito agrario, che troverà in commissione corsia preferenziale e approvazione prima della prossima legge finanziaria. Come nel caso del testo unico sulle attività produttive che è stata una sfida vinta dalla commissione: un disegno di legge di oltre 230 articoli approvato nei tempi che la commissione si era data».

Nella seconda audizione della giornata di ieri si è discusso anche del Piano integrato di filiera, e si è preso atto dell’impossibilità di modificare il giudizio di revoca del progetto. «Al tempo stesso – ha aggiunto Marziano - è emerso che rimane importante e fondamentale il lavoro di aggregazione fatto nel territorio per rielaborare il progetto del Piano integrato di filiera. E poiché nella nuova programmazione comunitaria i Piani integrati di filiera verranno rifinanziati e devono avere alla base gli accordi di filiera, c’è stato l’impegno dell’assessorato a partecipare ad una riunione della commissione da fare nella zona, coinvolgendo il territorio interessato al piano di filiera della mandorla, con l’obiettivo di utilizzare il grande lavoro di aggregazione fatto per i futuri programmi del piano di sviluppo rurale».

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 20/09/2014 alle  08:46:39, nella sezione CRONACA,  439 letture)

castelluccioSulla discussa nomina del nuovo Assessore regionale al Territorio e Ambiente nella persona del giovane consigliere comunale rosolinese Piergiorgio Gerratana, perviene un agguerrito comunicato stampa della Segretaria Provinciale del Partito Democratico di Siracusa Carmen Castelluccio (nella foto), che riportiamo qui di seguito: “Come Segretaria Provinciale del PD devo constatare che il Partito Democratico di Siracusa non è stato in alcun modo coinvolto nella decisione del Presidente Crocetta di nominare nuovo assessore regionale al Territorio il consigliere comunale di Rosolini Piergiorgio Gerratana, nomina dalla quale personalmente ritengo il PD di Siracusa in alcun modo possa sentirsi rappresentato. Ritengo invece sorprendente e assai discutibile, nel metodo, che decisioni di tal genere vengano assunte, purtroppo non per la prima volta, al di fuori di ogni confronto con i livelli regionali e provinciali del partito e in assenza di ogni considerazione condivisa della realtà locale nel merito, che si sia individuato il nuovo assessore nell'esponente di una corrente interna al partito che disconosce gli organismi eletti al congresso e rifiuta di partecipare alla vita del partito, con una scelta che inoltre influisce inevitabilmente a favore di una parte nella competizione elettorale del prossimo 5 Ottobre , qualora venisse confermata, che proprio a Rosolini avrà uno dei suoi teatri di svolgimento. Dal Presidente Crocetta eletto come esponente del PD e che nella sua carica rappresenta gli interessi generali della Sicilia, mi sarei attesa scelte ispirate a sensibilità politica e istituzionale e non rispondenti soprattutto a logiche di parte che mi sembrano oggi invece, purtroppo, fin troppo riconoscibili e inopportune. Auspico, ancora una volta, che il PD recuperi a tutti i livelli una capacità di confronto che veda al centro i temi e i progetti per il rilancio della Sicilia e della provincia in particolare, su questi temi proporrò a breve un incontro della Direzione Provinciale per mettere a fuoco questa fase politica e definire le iniziative per proseguire l’azione di rinnovamento già messa in campo dalla mia segreteria” .

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 20/09/2014 alle  18:49:32, nella sezione CRONACA,  642 letture)

Proseguono incessanti gli incontri che Giuseppe Pantano ed Emilio Antonaci, il gruppo “duepigrecoalfa”, hanno avviato con l’Etihad Airways, compagnia di bandiera degli Emirati Arabi Uniti, che ha recentemente acquisito il 49 per cento di Alitalia. Ultima in ordine di tempo la presentazione a Roma il 17 settembre delle nuove Diamond First Class e Pearl Business Class di Etihad, fiori all’occhiello della compagnia araba, che ha visto la presenza in qualità di invitati-osservatori i due siciliani che hanno l’obiettivo primario di portare investitori esteri nel territorio del Sud Est. I due siciliani (rosolinese l’uno, siracusano d’adozione l’altro) ci credono fermamente, tanto che il loro motto è “credere in quello che si fa e riuscire a farlo”. Sono convinti infatti che partire da Siracusa, “culla del Mediterraneo”, o in generale dal Sud Est della Sicilia sia l'ideale per avviare iniziative che man mano si stanno materializzando, e che questa sarà la migliore strategia da seguire. Puntano allo sviluppo e al potenziamento globale, in particolare di insediamenti turistici, porti turistici e non, aeroporti, etc., nonché di aziende di produzione di prodotti siciliani di eccellenza. Il concetto di base è che tutto questo sia possibile se presentato in loco, condito con la nostra cultura, i nostri profumati luoghi e le bellezze naturali. Solo così si possono attirare potenziali investitori esteri, che accettano di visitare il nostro territorio in forma privata o istituzionale.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 22/09/2014 alle  15:06:57, nella sezione COSTUME E ATTUALITA',  735 letture)

muralesCosì Siracusa sarà la prima città d’Italia a regolamentare i murales, conferendo dignità d’opera d’arte ai graffiti che oramai adornano tanti spazi della città. Naturalmente quelli di un certo pregio, non gli scarabocchi senza capo né coda, e nemmeno quelli che deturpano elementi architettonici. Il Comune è al lavoro per il primo regolamento sui murales che prevede percorsi autorizzativi e un elenco di siti nei quali si possono realizzare i dipinti. Saranno indicate anche le caratteristiche che le opere devono avere per essere considerate "artistiche”. A tal proposito è stato indetto un forum che durerà una trentina di giorni per acquisire consigli e suggerimenti dalla cittadinanza. Insomma i muri di cemento potranno essere trasformati in opere d'arte. La prima bozza del regolamento è stata redatta dal dirigente dell'ufficio urbanistica, Giuseppe Prestifilippo, in collaborazione con Andrea Tuccio e Alessandro Vasquez, i due siracusani che avevano invitato, il mese scorso, cinque artisti di fama internazionale a decorare i muri dell'istituto "Santa Lucia" di Siracusa, con il consenso della preside. Il Comune ha pensato di disciplinare questa attività, trasformando quello che il più delle volte è un atto vandalico in una forma di arte urbana, utile a migliorare il decoro urbano in zone degradate della città, dove il grigio del cemento impera sovrano e dove il colore potrebbe rendere più gradevole il contesto. Così peraltro si da opportunità agli artisti di mostrare il loro talento senza danneggiare monumenti e architetture. Un vero e proprio progetto nazionale sarà intitolato "Murarte", con la possibilità che le opere di arte urbana siano inserite all'interno di un network condiviso. Ricordiamo che Vittorio Sgarbi definì i graffiti e i murales della sede del Leoncavallo di Milano come la “Cappella Sistina della contemporaneità”, un luogo d’arte permanente da visitare, un pezzo di storia della città.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 22/09/2014 alle  15:22:39, nella sezione CINEMA,  558 letture)

disanzoSi è conclusa ieri la quinta edizione del Floridia Film Fest. Inserito all’interno dell’iniziativa internazionale denominata “Slow”, il festival, curato come sempre dal critico cinematografico Renato Scatà, ha richiamato numerosi spettatori presso piazza Melbourne: numerosi i cortometraggi proiettati e, se nella serata di sabato gli ospiti di eccezione sono stati il regista Paolo Benvenuti (con il bellissimo film “Segreti di stato”) e l’attore Sebastiano Lo Monaco, impegnato in un monologo tratto da “Per non morire di mafia” di Pietro Grasso, ieri sera è stata la volta di Alessandra Di Sanzo (nella foto, al centro con l'abito scuro). Nata in Piemonte con il nome di Alessandro e scegliendo successivamente un'identità femminile, è stata tra i protagonisti di “Mery per sempre” (dove interpretava appunto Mery) e di “Ragazzi fuori”, film di grande successo entrambi diretti da Marco Risi. Il suo percorso di attrice comprende anche ruoli minori analoghi ma in film di successo come "Le buttane" di Aurelio Grimaldi e "Ragazzi della notte" di Jerry Calà. Per il piccolo schermo ha interpretato fiction come "Errore fatale" con Patricia Millardet, "Il prezzo del denaro" con Massimo Ranieri e "La tenda nera" con Luca Barbareschi. Il film documentario “Temporary road” dedicato alla vita di Franco Battiato e diretto da Giuseppe Pollicelli e Mario Tani, ha chiuso in bellezza la manifestazione.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 23/09/2014 alle  10:55:28, nella sezione CRONACA,  488 letture)

I Soci fondatori del Consorzio Universitario Megara Ibleo, la Soc. Ge.Fin. Roma S.r.l., il Comune di Priolo Gargallo e il Comune di Augusta, cercando di offrire nuove alternative allo sviluppo professionale delle nuove generazioni e dopo oltre 10 anni dalla fondazione del Consorzio Universitario ritengono sempre più importante e fondamentale la presenza universitaria per lo sviluppo di un territorio e hanno deciso di offrire un provvedimento speciale, a partire dall’Anno Accademico 2014/2015, con un sostegno economico al merito per tutti gli studenti, le cui famiglie vivono particolarmente la attuale crisi economica, che si iscrivono al Corso di Laurea in Giurisprudenza nel rispetto dei requisiti previsti dall’Avviso che sarà pubblicato a partire dal 25/10/2014 sul sito www.cumegaraibleo.it sezione bandi. “Da studente universitario mi sono permesso di suggerire questa iniziativa di sostegno al merito -dichiara il Presidente del C.U.M.I., Daniele Gervasi – che subito è stata accolta con grande entusiasmo anche dall’Amministrare Delegato, Sebastiano Caporale”. “Iniziative come questa – dichiara quest’ultimo - rappresentano per il nostro consorzio universitario una occasione utile per non fare allontanare i nostri giovani dal percorso naturale dello studio. Cerchiamo di contribuire, con questi incentivi, al superamento della grave crisi che attanaglia il Paese. Il nostro consorzio universitario si distingue da analoghe iniziative che appaiono più come un sottogoverno e non come enti di alta formazione. Desidero ad ulteriore riprova citare tra le nostre importanti iniziative in programma: i corsi di alta formazione per il personale della Guardia di Finanza; il master di II livello con indirizzo verso i concorsi in magistratura. Inoltre puntiamo sul reperimento di locali per l’attivazione del corso di laurea in economia”. “Eccellente iniziativa – ha dichiarato il componente della Commissione Cultura e Formazione della Regione Sicilia, on. Pippo Gianni, durante una visita alla sede del C.U.M.I. (nella foto) – segno evidente che questa realtà universitaria ogni giorno che passa alza il tenore della sua stessa consistenza”.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Luca Raimondi (pubblicato il 24/09/2014 alle  17:01:43, nella sezione CULTURA,  512 letture)

bukDal 26 al 28 settembre si terrà, presso il Palazzo Platamone di Catania (in via Vittorio Emanuele 121), la prima edizione della festa della piccola e media editoria “BUK”. L’iniziativa intende replicare nel capoluogo etneo il successo già ottenuto a Modena nel corso di ben sette edizioni (l’ultima tenutasi nel febbraio di quest’anno). BUK è una manifestazione ideata da Francesco Zarzana e organizzata dall’associazione culturale Progettarte che è stata importata a Catania grazie al supporto del sindaco Enzo Bianco e dell’Assessore Orazio Licandro. Ben 53 gli editori coinvolti, provenienti da 12 regioni, ma con la Sicilia ovviamente a farla da padrone: 30 infatti le sue imprese editoriali in elenco, tra cui le siracusane VerbaVolant di Fausta Di Falco e la Emanuele Romeo Editore. Tra le altre belle realtà presenti, la Fratelli Frilli di Genova e la Del Vecchio di Roma, che hanno rispettivamente fatto conoscere e apprezzare i romanzi dei siracusani Alberto Minnella (che presenterà il suo giallo "Il gioco delle sette pietre" domenica alle 12) e di Angelo Orlando Meloni, nonché la A.Car Edizioni di Lainate (Milano), con cui il nostro illustre collaboratore Gordiano Lupi ha pubblicato il suo ultimo romanzo di successo (“Calcio e acciaio”, segnalato al Premio Strega 2014), una sua biografia su Fidel Castro e due sue traduzioni di Alejandro Torreguitart (“Il mio nome è Che Guevara” e “Adios Fidel”).

Il programma dettagliato dei numerosi eventi lo trovate qui.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 28/09/2014 alle  10:45:45, nella sezione COSTUME E ATTUALITA',  634 letture)

opera piaCi scrive Mimmo Di Franco a proposito della Fondazione Parisi Zuppello di Augusta: “Forse molti non sanno di un patrimonio lasciato dalla Fondazione Parisi Zuppello, sito nel vicolo Orfanotrofio,che serve a promuovere iniziative a favore dei minori, nonché alla realizzazione di feste, gite, vacanze estive e di istruzione. Tutte queste attività avrebbero dovuto essere finanziate dai soci e dagli assistiti, con i contributi previsti dalle leggi regionali e statali, con lasciti di qualunque genere e le offerte dei benefattori. Tutt’ora di quest’edificio usufruisce l’associazione “Il buon samaritano” che offre gratuitamente 32 pasti giornalieri ai più bisognosi e ad alcune persone emarginate.

L’opera pia “Orfanotrofio Parisi Zuppello Santangelo lasciò in eredità questo immobile, una grossa quantità di denaro e una vasta superficie di terreno per i fini sopraindicati. Poiché l’art.8 dello statuto della Fondazione recita che la stessa è retta da un Consiglio di Amministrazione composto da 5 membri, nominati con decreto dall’assessore regionale agli Enti Locali, su proposta del Comune 2 consiglieri, altri 2 consiglieri proposti dalla parrocchia Maria SS Annunziata-Chiesa Madre di Augusta ed 1 consigliere delegato dalla Regione, assessorato Enti Locali. La carica ha la durata di 4 anni a decorre dal decreto assessoriale di nomina. L’ultimo commissario fu l’ing. Roberto Punginelli, Commissario Straordinario dell' I.P.A.B. Orfanotrofio Parisi Zuppello Santangelo di Augusta, dal luglio 2007 al giugno 2008.

Dopo qualche anno di presidenza, senza ombre e luci, a tutt’oggi, la Fondazione è di nuovo commissariata. Si chiede quale sia il patrimonio dell’Ente, considerata la partecipazione del Comune e quindi dei cittadini. Perché si trova in stato di abbandono, malgrado i soldi spesi per il rifacimento delle mura esterne, mentre gli infissi rimangono aperti facendo entrare acqua piovana e umidità insieme alle deiezioni di colombe? Perché non si utilizza l’immobile per fare un asilo nido comunale, considerata la mancanza di tale struttura educativa ad Augusta? Perché non è stato preso in uso per la distribuzione dei generi alimentari alle persone indigenti, evitando così di assistere allo spettacolo indecoroso di persone sulla strada in attesa del pacco alimentare?”.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 28/09/2014 alle  11:09:49, nella sezione CRONACA,  472 letture)

cannavaIl Kiwanis Club di Augusta si riunirà domenica 5 ottobre nel salone di rappresentanza del Circolo Unione di Augusta per il tradizionale Passaggio della Campana che sancirà l’avvicendarsi tra il presidente uscente del Club dott. Raimondo Raimondi e il Presidente subentrante per l’anno sociale 2014-2015 dott. Salvatore Cannavà. Soddisfacente il consuntivo dell’anno sociale grazie al contributo di tutti i soci ma soprattutto degli officers del Club che sono stati vicini al Presidente Raimondi appoggiando ogni iniziativa e collaborando attivamente per la riuscita delle stesse.

(Nella foto: da sin. Cannavà, Il Luogotenente del Governatore Barone, Raimondi)

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2

 1539 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (223)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (59)
COSTUME E ATTUALITA' (113)
CRONACA (724)
CULTURA (196)
EDITORIALI (26)
EVENTI (293)
LIBRI (185)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017

Gli interventi più cliccati

< dicembre 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
             


Titolo

 



Titolo
fotografie (3)
intestazione (1)

Le fotografie più cliccate


Titolo


15/12/2017 @ 05:34:03
script eseguito in 241 ms