\\ Home page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 01/09/2011 alle  20:21:28, nella sezione CULTURA,  908 letture)

Continua il giro di rappresentazioni dello spettacolo di musica lirica organizzato dall’'Accademia Nazionale della Politica, presieduta dal Prof. Bartolo Sammartino, un concerto dal titolo "Le convenienze ed inconvenienze teatrali" di Gaetano Donizetti, per cantanti, coro e pianoforte, a cura dei partecipanti al progetto Officina Sinfonica Siciliana, che dopo i successi di Agrigento e di Acitrezza è approdato ad Alcamo in provincia di Trapani. La scena si apre in un teatrino d'opera, dove stanno provando un'opera seria. La prima donna, Daria, tiranneggia su tutti, aiutata dal marito, l'odioso Procolo, e nessuno capisce come si scriva il cognome del tenore tedesco Guglielmo. La prima donna esige che il dramma s'intitoli anziché Romolo ed Ersilia, Ersilia e Mommolo, attirando le proteste di Pippetto, il musico, e le ire della "seconda donna", Luigia, e della sua mamma insopportabile, Agata, la quale pretende che la figlia e la prima donna facciano un duetto, per stabilire chi delle due reciterà. Le due cantanti tuttavia litigano sempre, Pippetto scappa, e con lui Guglielmo, dopo essere stato aggredito da mamma Agata. L'ispettore, per non annullare l'opera, decide di far cantare Agata nella parte di Ersilia, e Agata viene trascinata nel camerino gridando contro l'ispettore. Inizia la parte più comica dell'opera: mamma Agata deve sostituire la prima donna e non fa che parlare quando non deve, Daria pretende di cantare alla fine dell'opera, per riposarsi. Tuttavia l'ispettore, a causa della fuga del tenore e del musico, comunica la decisione del podestà e del consiglio di annullare l'opera. Per evitare di pagare i costi di produzione, tutti se ne vanno, lasciando l'impresario nei guai. E’ proprio Agata, la napoletana, il personaggio magistralmente interpretato dal baritono augustano Giovanni Di Mare con la consueta verve e il tipico senso del ritmo teatrale e dell’innata comicità che suscita sempre applausi a scena aperta.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 01/09/2011 alle  18:03:33, nella sezione CRONACA,  1183 letture)

Fabio Rodante consigliere del FLI al Comune di Siracusa risponde a un commento a margine dell’articolo pubblicato su “Dioramaonline.org” il 30 agosto u.s. dal titolo “Presa di posizione sulla gestione dei beni culturali”. Il commento all’articolo era di questa natura: “Perchè bisogna sperare nell'aiuto dei volontari quando il Comune di Siracusa ha centinaia di migliaia di euro all'anno per pulire i siti archeologici provenienti da una convenzione con la Soprintendenza di Siracusa, che prevede che il 30 per 100 dell'incasso dei siti vada al Comune e che sia usato per migliorare la fruizione in città.. soprattutto pulire i siti, togliere l'erba... provvedere alla disinfestazione e bonifica dei siti... migliorare l'illuminazione e persino la segnaletica. Scusate ma qualcuno mi sa rispondere? Invece del solito chiacchiericcio che non porta da nessuna parte?” . Questa la risposta dell’avvocato Rodante: “Il comune di Siracusa e la Soprintendenza ai BB. CC. nel 2008 hanno siglato una convenzione che impegnava il comune, a fronte del trasferimento del 30% dei proventi dallo sbigliettamento dei siti archeologici e museali aretusei, alla manutenzione ordinaria straordinaria dei siti di maggiore pregio storico e culturale. Nonostante gli impegni di FLI, che ha mantenuto personale comunale presso musei e siti al fine di garantirne la fruizione nei periodi di alta stagione, la maggior parte delle somme trasferite dalla Regione sono state impiegate per coprire le spese di bilancio.  Per riformare del tutto la mala gestio dei siti archeologici, abbiamo proposto la costituzione di un capitolo di bilancio ad hoc, per 100.000 euro, destinato alla pulizia e manutenzione dei siti archeologici, e la stipulazione di convenzioni con associazioni culturali specializzate per la cogestione dei siti rimanenti. Dopo la proficua collaborazione instaurata con Italia Nostra per la gestione della Latomia dei Cappuccini, riproporremo lo stesso modello per Villa Reimann ed il suo giardino. Garantire la manutenzione, gestione e promozione del nostro patrimonio architettonico, naturale e paesaggistico è una priorità per la nostra comunità. Solo da attente politiche di fruizione potremo creare nuova occupazione e sviluppo. La politica di reperimento dei fondi regionali per la promozione turistica della Sicilia ha già portato i primi frutti in termini di aumento progressivo dei flussi turistici in entrata, ora sarà compito delle amministrazioni locali potenziare i servizi e raggiungere standard europei di accoglienza.”

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 01/09/2011 alle  11:33:44, nella sezione EDITORIALI,  931 letture)

Gli ultimissimi episodi riportati dalla stampa locale hanno evidenziato quanto poco sia partecipato il problema dell’handicap soprattutto motorio in un paese in cui la propria ansia di trovare parcheggio nelle immediate vicinanze degli esercizi commerciali prevale su tutto, anche sui diritti sanciti per legge che riservano ai disabili posti auto e passaggi facilitati che, invece, regolarmente vengono ostruiti. “L’handicap non è insito nella persona con difficoltà, è piuttosto uno status della persona” – questa frase lapidaria conferisce un senso preciso alla necessità di abbattere ogni tipo di barriere architettoniche che rendono non vivibili tanti spazi pubblici a coloro che sopportano già il peso di un disagio. Un tema spesso dibattuto negli anni passati ma ancora drammaticamente attuale vista la situazione non ben definita malgrado le normative promulgate in materia, a cominciare da quella legge n. 13/89 che a distanza di più di vent’anni dalla sua emanazione ancora non è del tutto operativa. Tutto ciò è ampiamente documentato dalle barriere ancora esistenti, tante, visto che sono ancora poche quelle strutture che hanno saputo adeguarsi superando ogni ostacolo. Gli interventi di Mimmo Di Franco ad Augusta hanno più volte denunciato come il fenomeno sia ampiamente presente anche nella nostra cittadina. Il mancato adeguamento degli edifici pubblici, negli uffici comunali, nelle scuole, negli ambulatori dell’ASP, nelle Poste o altrove è una grave carenza cui si aggiunge il comportamento dei cittadini allorquando lasciano la macchina parcheggiata davanti a uno scivolo, impedendo così l’accesso e il transito delle carrozzelle, o occupano un parcheggio riservato agli invalidi delineato con le strisce gialle. Si parla tanto di solidarietà ma sarebbe più opportuno ricordarsene concretamente tutti i giorni nei comportamenti comuni. “Pari opportunità” deve essere un concetto che vale erga omnes, per tutte le categorie sociali svantaggiate, e che deve essere sentito innanzitutto nelle coscienze civili prima ancora che in sede giuridica.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3

 97 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (253)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (119)
CRONACA (735)
CULTURA (203)
EDITORIALI (26)
EVENTI (356)
LIBRI (210)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021
Febbraio 2021
Marzo 2021
Aprile 2021

Gli interventi più cliccati

< aprile 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
   
             


Titolo

 



Titolo

Le fotografie più cliccate


Titolo


10/04/2021 @ 20:32:13
script eseguito in 245 ms