Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
di Redazione (pubblicato il 23/11/2016 alle  14:37:07, nella sezione EVENTI,  489 letture)

anselmo madedduDal 24 al 26 novembre 2016 l'Asp di Siracusa propone alla cittadinanza il "Salus Festival 2016" ospitato in Piazza Duomo a Palazzo Vermexio, che inizia con la commemorazione del campione mondiale di immersione subacquea Enzo Maiorca, scomparso pochi giorni fa, che è stato testimonial della campagna di screening per la prevenzione dei tumori. Previsti ospiti d'eccezione come l'assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi, l'attuale allenatore del Settebello Sandro Campagna, la campionessa italiana di pallacanestro Sofia Vinci, l'attrice Margareth Madè, la cantante Rosalia Misseri, l'arbitro internazionale Rosario lo Bello, il campione del mondo di salto con l'asta Giuseppe Gibilisco, il campione del mondo di canoa polo Edoardo Corvaia, il campione europeo di pugilato Salvatore Melluzzo, il campione mondiale di pattinaggio Pippo Cantarella, il nutrizionista Giorgio Calabrese ed altri ancora. La direzione scientifica dell'evento è affidata al direttore sanitario dell'Asp di Siracusa Anselmo Madeddu (nella foto). E' una iniziativa di grande portata che consente di diffondere ai cittadini la cultura della prevenzione attraverso linguaggi che non sono soltanto scientifici e che incidono sulla sfera emozionale delle persone. La tre giorni aretusea si concluderà sabato 26 novembre con una partita di baskin (basket integrato) tra atleti disabili nella palestra dell'Istituto Gagini di Via Piazza Armerina a cura dell'Associazione SuperAbili di Avola, con l'organizzazione di Giuseppe Battaglia, alla presenza dei campioni siracusani dello sport, seguita dalla cerimonia di chiusura dell'evento nell'aula magna del medesimo Istituto.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 22/11/2016 alle  20:23:04, nella sezione LIBRI,  721 letture)

malta book 1Come ogni anno una folta delegazione di Editori siciliani ha partecipato al Malta Book Festival, che si è svolto a La Valletta dal 9 al 13 novembre 2016. Lo stand degli Editori di Sicilia, allestito in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Malta ed il Consolato di Turchia in Sicilia, ha registrato una grande affluenza di pubblico, ampiamente rispettando le aspettative e compensando l’impegno profuso dagli organizzatori per il buon esito delle numerose manifestazioni organizzate. Elenchiamo per un giusto riconoscimento di giusti sforzi profusi nella loro trasferta a Malta, gli Editori di Sicilia presenti: Morrone Editore (Siracusa); Epsil (Siracusa-Roma); Aulino Editore (Sciacca); Bonfirraro Editore (Enna); Cavallotto Editore (Catania); Lombardi Editore (Siracusa); Lussografica Editore (Caltanissetta); Armando Siciliano Editore (Messina).

malta book 2Sono state presentate le più recenti pubblicazioni degli editori presenti, con relatori di tutto rispetto: Avv. Giacomo Lo Bue di Lemos, del Foro di Palermo (storico) Avv. Silvio Aliff, Cassazionista del Foro di Siracusa (Storico) Prof. Arnold Cassola (Docente di letteratura maltese, Università di Malta); Prof. Ignazio Vecchio (Università di Catania) Prof.ssa Cristina Tornali (Università di Catania); Domenico Romeo (Console Generale di Turchia in Sicilia); Dott. Sebastiano Lupo (Storico); Prof. Corrado Di Pietro (scrittore); Arch. Gaetano Malandrino (scrittore) Deila Caruso (Scrittrice); Dott. Sebastiano Campisi (Scrittore); Prof.ssa Ella Ciulla (Poetessa); Dott. Davide C. Crimi (Scrittore). Ospite d’onore per questa occasione, il vice ambasciatore di Turchia a Malta, Halit Akgun, che ha portato il saluto dell’Ambasciatore Reha Keskintepe.

La conferenza è stata aperta e chiusa dal Console Generale di Turchia in Sicilia Domenico Romeo, e moderata dall’Editore Carlo Morrone, che ha preso lo spunto per presentare il volume “La battaglia di Gallipoli – Il riscatto”. Lo stand italiano, corredato per l’occasione con l’esposizione congiunta della bandiera italiana e la bandiera siciliana, ha avuto l’onore di essere stato visitato dalla Presidente della Repubblica maltese, Marie Louise Coleiro Preca, dal Ministro della Cultura Maltese, Evarist Bartolo, dal Ministro per la Ricerca , Innovazione, e lo Sport Chris Agius, dal Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Malta, Dott. Salvatore Schirmo.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 21/11/2016 alle  13:07:03, nella sezione EVENTI,  448 letture)

crimi fotoImportante giornata di confronto ed elaborazione venerdì scorso a Enna, con la compagine regionale del Centro Ascolto Disagio. Organizzazione a cura di Gerardo Salsano e Mario La Spina sul tema del volontariato come occasione progettuale per ribaltare la dimensione dei problemi e dei fattori di crisi in opportunità di cambiamento, crescita e risveglio sociale. Tra le linee d'azione individuate nell'area di competenza (e adesso dunque da tradurre in opportunità concrete) il dialogo interculturale e la trasformazione della centralità geografica della Sicilia da dimensione passiva e subita in posizione attiva per la reciprocità; il dialogo interreligioso e le nuove forme di sostegno professionale all'integrazione e alla prevenzione della devianza e del terrorismo; l'arte come linguaggio universale e l'individuazione di luoghi simbolo del Mediterraneo per ponti di progettazione comunitaria; le azioni locali di implementazione e di sostegno. Tra i relatori lo scrittore Davide Crimi. Lo spirito dei CAD è di proporsi come anello di congiunzione tra il cittadino e le istituzioni, soprattutto quando ci siano situazioni di crisi sociale. Per collaborare e per saperne di più: 418studio@gmail.com.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 20/11/2016 alle  14:26:37, nella sezione ARTE,  448 letture)

foto 1Serata ad alto livello quella che si è svolta presso il Circolo Unione di Siracusa sabato 19 novembre, organizzata dall’Associazione culturale “Artistica Fondazione” che anche quest’anno ha scelto di essere presente con un premio che vuole evidenziare l’impegno di quei professionisti che si sono contraddistinti nei vari settori di appartenenza, premiando il percorso di ricerca, di studio e di attività attraverso cui artisti e professionisti riescono a suscitare emozioni e a trasmetterle.

La IV edizione del premio “L’Arte incontra l’Arte” nasce da un’idea del Presidente dell’associazione, l’artista Paolo Greco, affascinato dalle varie contaminazioni dell’arte e perciò alla ricerca di tutto quello che spesso non è possibile esprimere in concetti, ma in opere artistiche.

foto 2Il Premio, arrivato alla sua IV edizione, negli anni passati si era spostato in varie località, realizzando anche delle installazioni artistiche che hanno attirato la curiosità del pubblico per l’originalità progettuale, ma quest’anno, anche grazie alla collaborazione e alla sensibilità della professoressa Francesca Aliffi, è stato ospitato nella sede invernale del “Circolo Unione” di Siracusa. La cerimonia di premiazione è stata presentata dalla giornalista Mascia Quadarella che ha condotto simpaticamente la serata consegnando le targhe personalizzate ai vari premiati. Premiato il Presidente del “Circolo Unione“ di Siracusa dott. Sebastiano Monaco con la seguente motivazione: “Al suo entusiasmo scaturito da un forte, operoso, incisivo impegno messo a servizio della collettività, collaborando nel sostenere iniziative socio-culturali”.

Una targa è andata ai Componenti del Consiglio Direttivo del “Circolo Unione” di Siracusa per il triennio 2016/2018 signori A. Barone, S. Borgia, M. Cannizzo, S. Galletti, G. Immè Magrì, L. Leone, G. Martorana, M. Reale, P. Romano e S. Vines per “la fattiva e tangibile collaborazione sempre dimostrata”. Premiato anche il Kiwanis International Club Siracusa Distretto Italia - San Marino nella persona del presidente per l’anno sociale 2016/2017 dott. Carlo Assenza per “l’impegno nel promuovere, sostenere, valorizzare iniziative Artistiche e Culturali e per la particolare attenzione dedicata”. Una targa è andata al giornalista e critico d’Arte, dott. Raimondo Raimondi, con la seguente motivazione: “Al suo impegno professionale in favore dell'arte e della cultura con lo stile che lo distingue”. Premiata anche l’Artista dott.ssa Maria Teresa Gulino “Quando le mani, la fantasia, la tecnica raggiungono le più alte vette dell’Arte”. Una targa è andata al Maestro di Tennis Salvatore Minniti “Quando una racchetta e una pallina da tennis sono al servizio della professionalità”. Infine alla giornalista dott.ssa Mascia Quadarella, splendida conduttrice della serata, un premio perché sa “Osservare, comprendere, raccontare tutto con grande professionalità e serietà”.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 17/11/2016 alle  16:08:45, nella sezione CRONACA,  335 letture)

casaDisoccupazione e degrado vanno di pari passo, ma bisogna invertire la tendenza e ribaltare gli effetti di questo binomio, oggi negativo, facendolo diventare opportunità di crescita economica. L’analisi è di Giambattista Coltraro, deputato regionale di Sicilia Democratica.

“Oggi – spiega Coltraro- a causa delle risorse sempre più esigue a favore degli enti territoriali risulta praticamente bloccata la loro attività di programmazione, che esula da quella ordinaria, di conseguenza sempre meno sono le opere pubbliche realizzate e sempre più immobili pubblici versano in condizioni di fatiscenza e abbandono: ciò sottrae occasioni di impiego nel settore dell’edilizia, che più di altri soffre gli effetti devastanti di questa crisi. Nel frattempo diversi prospetti di edifici pericolanti deturpano i paesaggi delle città, oltre a diventare luoghi impropri di ritrovo di senza fissa dimora, ubriachi e tossicodipendenti. Girando per i centri abitati e nelle periferie di diverse province siciliane mi sono reso conto che c’è un patrimonio immobiliare “sospeso”, fatto di edifici inagibili da ristrutturare, strutture residenziali private mai completate, terreni incolti adibiti a discariche abusive e spesso devastati dalle fiamme, proprio per la mancata manutenzione, pertanto mi chiedo perché non riprendere quelle proposte, avanzate qualche tempo fa da alcuni sindaci italiani e alcune messe in campo già dal Demanio, di mettere a reddito questi edifici o appezzamenti affidandoli a consorzi di residenti, associazioni, cooperative, che li otterranno in comodato d’uso gratuito per almeno un decennio e il cui compito sarà solo quello di provvedere al loro recupero impiegando esclusivamente manodopera locale. Questo meccanismo innescherebbe un circolo economico virtuoso, poiché anche se per prestazioni di durata limitata, verrebbero chiamate diverse figure professionali legate al comparto delle costruzioni, che a loro volta acquisirebbero potere di acquisto, mentre si ripristinerebbe in diverse aree urbane quel decoro che oggi manca. Inoltre, i gestori degli immobili, a parte quelli che ne usufruiranno per fini sociali e culturali, sicuramente inaugurerebbero attività imprenditoriali che a loro volta creerebbero altri posti di lavoro. Questa ricetta potrebbe essere valida anche per realizzare residence di appartamenti a canone sociale, data la penuria di alloggi popolari”.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 17/11/2016 alle  16:08:08, nella sezione CRONACA,  341 letture)

sindaco melilliSulla spinosa vicenda relativa al conferimento del “polverino” dell’Ilva di Taranto nella discarica “Cisma” di Melilli, il sindaco Giuseppe Cannata vuole vederci chiaro. Gian Luca Galletti ha garantito che si tratta di rifiuti non pericolosi, che saranno scaricati in via transitoria nel Siracusano. “Le rassicurazioni teoriche non bastano. Dal ministro dell’ambiente pretendiamo quelle ufficiali” dice Cannata. “Cosa intende il ministro quando dice che si tratta di una trasferimento momentaneo. Cosa significa? Un mese, sei mesi, un anno? Ci dica quanto tempo durerà questa fase. Le sue affermazioni avrebbero dovuto essere più precise e circostanziate perché, quando si parla di rifiuti, non si scherza, specie se si tratti di scarti industriali. Invochiamo, come Comune di Melilli, maggior chiarezza anche su questo”.

Nessun allarmismo particolare ma Cannata e la sua Giunta vogliono vederci chiaro: “Chiediamo di sapere nello specifico, con urgenza, quali sono i rifiuti trattati e, appunto, garanzie” aggiunge il primo cittadino “che non si tratti di nulla di nocivo per la salute umana. Condivido le preoccupazioni delle associazioni ambientaliste e soprattutto di Legambiente Sicilia che ha definito scriteriata questa operazione. Il ministro non può parlare vagamente di polverino e, in ogni caso, sarebbe stato opportuno che ci avesse contattato e spiegato nel dettaglio, anche attraverso i suoi funzionari, di cosa si trattava prima di autorizzare il trasferimento di queste sostanze nella discarica del nostro Comune”.

Cannata è preoccupato anche perché il territorio tra Augusta, Melilli e Priolo aspetta ancora di essere bonificato e l’accordo di programma del 2005 non è mai stato applicato. “Pretendiamo” conclude Cannata “di essere informati con estrema precisione in modo tale da sapere come comportarci e quali azioni intraprendere ma anche per rassicurare, carte alla mano, i nostri concittadini e Legambiente sulla non pericolosità di queste sostanze”.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 17/11/2016 alle  15:52:38, nella sezione CRONACA,  432 letture)

via dioneCi aveva visto lungo la Consulta Civica di Siracusa presieduta da Damiano De Simone, che qualche mese fa proponeva la pedonalizzazione di via Dione indirizzandola a via dell’arte e dell'artigianato. Ne è dimostrazione l’interessante iniziativa promossa dall'Assessore della stessa Consulta Raimondo Raimondi, critico d'arte, l'evento denominato "ARTE INSIEME" che ha avuto luogo proprio in via Dione, e precisamente nel tratto di strada che va dalla Piazza Archimede all'incrocio con via Mirabella. Un evento essenzialmente di natura artistica, ma che ha avuto anche lo scopo di vivacizzare una via di Ortigia che risulta ancora poco frequentata malgrado insistano in essa vari esercizi commerciali e artigianali.

“Bisogna creare indotto in favore dell’escursionismo e questo è possibile con l’arte, l’artigianato e lo spettacolo, incentivare l’avvio di nuove attività imprenditoriali legate al potenziale turistico che offre la nostra Città - dice Damiano De Simone - partendo da un modello tributario rispondente alle esigenze di avvio delle start-up, oltre ad una rivisitazione del sistema burocratico, rendendolo più snello ed , e che ancor oggi, invece, sembra ostacolare lo sviluppo in ogni sua forma”. Conclude il presidente della Consulta dicendo: “Sono vicino alle associazioni che coraggiosamente ogni giorno investono il proprio tempo e le proprie risorse dimostrando che Siracusa, se ben amministrata, può dare a molti l’opportunità di investire sul proprio territorio e non emigrare in terre lontane, quindi il mio personale apprezzamento e stima a tutti coloro che, malgrado le difficoltà, osano senza perdere mai di vista l’obiettivo di restituire lustro alla nostra magnifica Città”.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 16/11/2016 alle  14:52:31, nella sezione ARTE,  445 letture)

paolo grecoL’Associazione culturale “ARTISTICA FONDAZIONE” anche quest’anno ha scelto di essere presente a Siracusa con un premio che pone l’accento sull’impegno di professionisti che si sono contraddistinti nei settori di appartenenza, continuando il percorso di ricerca e di studio in favore di artisti e professionisti che trattano emozioni e le trasmettono. La IV edizione del premio “L’ARTE incontra L’ARTE” nasce da un’idea del Presidente dell’associazione, l’artista Paolo Greco, affascinato dalle varie contaminazioni dell’arte e perciò alla ricerca di tutto quello che spesso non è possibile esprimere in concetti, ma in opere artistiche. Il Premio, arrivato alla sua IV edizione, negli anni passati si era spostato in varie località, con delle installazioni artistiche che hanno attirato la curiosità del pubblico per l’originalità progettuale, ma quest’anno, anche grazie alla collaborazione e alla sensibilità acuta e profonda della professoressa Francesca Aliffi, presente in molti club service, sarà ospitato nella sede invernale del “Circolo Unione” di Siracusa il 19 Novembre 2016 con inizio alle ore 21.00.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 15/11/2016 alle  15:30:56, nella sezione EVENTI,  449 letture)

acropoliL'associazione Nuova Acropoli di Augusta organizza per la Giornata Mondiale della Filosofia 2016 una serie di convegni e incontri dal titolo "Bello è Possibile!" per intraprendere un percorso verso la Bellezza e riscoprire così il Bello nella quotidianità della nostra vita, nei gesti, nelle parole, nelle idee.

Venerdì 18 Novembre h 18.30 il Convegno "Bello è possibile!" avrà luogo presso il salone del Circolo Unione di Augusta, P.za Duomo, 5 ed in esso interverranno il Dott. Giuseppe Cacciaguerra dell'IBAM-CNR di Catania, la Prof.ssa Adriana Pricone presidente Nuova Acropoli Augusta e il Prof. Elio Tocco presidente dell' ISUM di Siracusa.

Lunedì 21 Novembre h 18.30sarà la volta dell'incontro culturale "Il Bello del mito" presso la sede associativa di Nuova Acropoli Augusta, viale Italia 262.

Giovedì 24 Novembre h 18.30 "Il suono della Bellezza", incontro culturale e guida all'ascolto ancora presso la sede associativa di Nuova Acropoli Augusta, viale Italia 262.

Infine Lunedì 28 Novembre h 19.00 la Presentazione del Corso di Filosofia Attiva sempre presso la sede associativa di Nuova Acropoli Augusta, viale Italia 262.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 12/11/2016 alle  10:16:12, nella sezione EVENTI,  551 letture)

arte insieme 3Interessante iniziativa quella organizzata da Anna Mirone, presidente FIAFi (Federazione Italiana Arti Figurative sezione di Siracusa) e da Raimondo Raimondi, critico d'arte e direttore artistico della Mediterranea Art Gallery di via Dione 21. Si è trattato di un evento denominato "ARTE INSIEME" ed ha avuto luogo a Siracusa in via Dione, l'antico decumano, oggi strada caratteristica ma ancora poco valorizzata diversamente dalla parallela via Cavour, e precisamente nel tratto di strada che va dalla Piazza Archimede all'incrocio con via Mirabella. Un evento essenzialmente di natura artistica, ma che ha avuto anche lo scopo di vivacizzare una via di Ortigia che risulta ancora poco frequentata malgrado insistano in essa vari esercizi commerciali.

arte insieme 2Sono state esposte opere di pittura, scultura e lavori di artigianato, con intrattenimenti di musica, poesia e storia del costume. Lungo la via sono stati collocati i cavalletti per l'esposizione dei quadri, i supporti per le opere di scultura, dei manichini per l'esposizione dei costumi e i banchetti espositivi per i lavori di artigianato. L'evento si è svolto l'11 novembre nel giorno della ricorrenza di S. Martino, a partire dalle ore 17,00 e fino alle 22,00.

Le musiche live sono state affidate all'estro del noto percussionista Paolo Greco, tutte melodie estemporanee di sua composizione che hanno creato un'atmosfera d'incanto. I lavori di artigianato esposte dalle socie dell'associazione AIDE Senior di Siracusa, della quale è responsabile Giosi Bianco, hanno fatto conoscere al pubblico intervenuto la creatività di queste sensibili signore. In mostra anche la produzione artistica di Elisa Latina di Artigianando e l'oggettistica tipica di Casa Russia. arte insieme 1Hanno fatto bella mostra di se le sculture dei maestri Santo Paolo Guccione e Michele Cubisino. Numerosi gli artisti siracusani e provenienti dalla provincia che hanno aderito e partecipato all'evento artistico. Tra essi Lino Baio, Anna Mirone, Claudio Schifano, Angelo Moncada, Adua Menozzi, Cetty Urso, Francesco Giliberto, Silvana Salinaro, Vincenzo Bellante, Maria Teresa Matraxia, Cetty Midolo, Laura Nicotra, Nunzia Puglisi, Luigi Drago, Luciano Paone.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 11/11/2016 alle  20:12:59, nella sezione LIBRI,  459 letture)

malta editoriaVenerdì 11 novembre a Malta, nella sala incontri dell'Istituto Italiano di cultura, allestita nel grande salone espositivo della mostra dell'editoria siciliana al Festival Books di La Valletta, sono stati presentati due volumi, che riguardano il territorio siracusano: "Promontorium Pachiny" di Nello Lupo, edito da Morrone Editore, e "La Terra sopra Scibini", di Corrado Di Pietro, edito dalla Fondazione Mario Luzi in Roma.

Il libro di Lupo è un saggio storico-archeologico sul territorio pachinese dal neolitico fino all'epoca moderna, con una dettagliata analisi dei siti e delle fonti che raccontano le lunghe e complesse vicissitudini del Promontorio di Pachino.

Il romanzo di Di Pietro narra la storia di un gruppo di maltesi che contribuirono alla fondazione di Pachino, inquadrandola nelle più ampie vicende del settecento siciliano. I due libri saranno presentati dal prof. Arnold Cassola, dell'Università di Malta.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 07/11/2016 alle  15:00:31, nella sezione ARTE,  383 letture)

locandinaLa FIAFi - Federazione Italiana Arti Figurative - sezione di Siracusa, in collaborazione con la Mediterranea Art Gallery organizza l'evento "ARTE INSIEME", pittura, scultura, poesia, storia del costume, artigianato, musica e tanto altro nella location di via Dione a Siracusa, giorno 11 novembre 2016 per la ricorrenza di S. Martino, a partire dalle ore 17,00 fino alle 22,00. L'evento è curato da Anna Mirone, presidente FIAFi Siracusa e da Raimondo Raimondi, critico d'arte e direttore artistico della Mediterranea Art Gallery di via Dione 21. Durante la serata saranno eseguite musiche live affidate all'estro del noto percussionista Paolo Greco, di sua composizione. La pittrice Valentina Sammito eseguirà una performance artistica dal vivo. In esposizione anche le creazioni di artigianato delle socie dell'associazione Federcasalinghe di Siracusa. Numerosi gli artisti, siracusani e non, che hanno aderito e parteciperanno all'evento artistico.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 06/11/2016 alle  12:12:26, nella sezione EVENTI,  444 letture)

kiara È di Augusta la ragazza che si è qualificata il primo posto alla selezione provinciale di Miss Mondo, svoltasi sabato nel salone della Fiera del Sud: si tratta della diciannovenne Kiara Pandolfo (nella foto). La serata ha visto anche momenti di moda e spettacolo ed ha avuto come madrina ed ospite d’onore Silvia Falco, la fotomodella siracusana detentrice della fascia Miss Mondo Italia – Sport, conquistata alle finale nazionale di Gallipoli lo scorso mese di giugno. L’organizzazione della serata è stata della Sunflower Agency che è riuscita ad attrarre ben venticinque aspiranti miss, di età compresa tra i 16 ed i 25 anni, provenienti dal capoluogo, dai comuni di Avola, Floridia, Augusta, Priolo e dalle vicine province di Catania e Ragusa, esaminate e votate da una giuria tecnica composta da cinque esperti del settore. Le aspiranti miss, molte delle quali alla prima esperienza nel mondo dei concorsi di bellezza, sono quindi giunte anche da fuori provincia, come nel caso della ventiquattrenne Ornella La Rosa, da Ragusa, che ha conquistato una delle fasce sponsor guadagnando, pertanto, l’accesso alla finale provinciale. Non tutte le ragazze comunque erano proprio alle prime armi, alcune erano già conosciute per aver partecipato a sfilate e shooting fotografici, ma hanno voluto provare l’emozione di un concorso di bellezza importante. Complessivamente sette le ragazze che hanno superato questa prima selezione, alla quale seguiranno altre due sul territorio siracusano, e che poi parteciperanno alla finale provinciale. Tutte belle le ragazze in gara che hanno messo in difficoltà i giurati, per i quali è stato arduo decretare la vincitrice.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 05/11/2016 alle  10:43:10, nella sezione EVENTI,  501 letture)

convegno1convegno2convegno3convegno4Il 4 novembre presso il salone della Chiesa di Bosco Minniti si è svolto il convegno sul tema: "Verso il futuro - Turismo, Cultura, Imprenditoria - Prospettive per Siracusa". Il convegno è stato voluto e organizzato dal Movimento socio-culturale "Cambiare" di Siracusa, fondato da un gruppo di personalità del mondo dell'arte e della cultura assieme ad alcuni imprenditori che operano nel sociale.

Ha introdotto e moderato Raimondo Raimondi, fondatore e portavoce del Movimento "Cambiare", poi Davide Crimi, noto scrittore e rappresentante della Rete Europe Direct, ha parlato di "Centralità geografica e centralità culturale: Siracusa tra Europa e Mediterraneo, tra rischi e opportunità", materia in cui Crimi possiede competenze specifiche per la costruzione di partneriati e la condivisione di informazioni e documenti, sia a livello strategico che a livello manageriale di attuazione e gestione, con esperienza da project manager sui principali programmi comunitari. Poi Giuseppe Bombaci, esperto in immagine e comunicazione, ha parlato di "Etica nel marketing territoriale".

Sono intervenuti Damiano De Simone, presidente della Consulta Civica di Siracusa, Sergio Cuscunà, rappresentante dell'Associazione OK Arte e dell'APTS Siracusa, Mariano Ferro, leader del Movimento "I Forconi", Giancarlo Confalone, Concetto La Bianca e Franco Zappalà della Federazione XSiracusa. Numeroso il pubblico presente nell'ampio salone messo gentilmente a disposizione del Movimento da padre Carlo D'Antoni. "La città brutta, come è oggi la periferia - ha detto Raimondi - produce criminalità, comportamenti illeciti, tesimoniati dagli ultimi aberranti fatti di cronaca, solo la bellezza ci può salvare, quindi bisogna fare in modo che attorno a noi l’armonia della bellezza induca i cittadini a salvaguardare l’ambiente, perché così salvaguarderanno se stessi. Strade dissestate, palazzi cadenti, cumuli di spazzatura e servizi inadeguati allentano la nostra coscienza morale e il nostro senso civico, ci rendono preda dell’apatia, del disinteresse, se non della complicità espressa nei comportamenti antisociali e incivili. Ci vuole uno scatto di ribellione - ha concluso il portavoce del Movimento - non più rivolto solo verso l’alto, una ribellione rivolta anche a se stessi. Non giochiamo più a scaricabarile, ma prendiamoci tutti le nostre responsabilità. Anche questo significa cambiare".

Incisiva e qualificata la relazione di Davide Crimi sulle possibilità di intercettare anche da parte dell'ente locale finanziamenti europei attraverso un'adeguata progettualità. Posto anche l'accenno sulle opportunità offerte dall'integrazione degli immigrati. Damiano De Simone, giovane promessa della nuova politica siracusana, ha portato al consesso una ventata di entusiasmo e di speranza in un futuro migliore per la buona amministrazione della città.

Presenti anche il Console onorario di Turchia Domenico Romeo, il rappresentante dei Cavalieri di Pitia avv. Silvio Aliffi e il presidente di Inforum Europa Giacinto Avola.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 03/11/2016 alle  19:04:09, nella sezione CULTURA,  603 letture)

Cinque appuntamenti siracusani per l'evento “Paesaggi di mare”, rassegna itinerante per la promozione turistica e letteraria della Sicilia, che l’Assessorato regionale ha inaugurato in giugno a Palermo per poi portarla in ottobre e novembre a Siracusa, Agrigento e Catania. Oltre il turismo “balneare" esiste il turismo culturale, che può portare turisti in Sicilia, e a Siracusa in particolare, 12 mesi su 12. Siamo una regione privilegiata per le bellezze storiche, archeologiche e monumentali, con un valore aggiunto che è l’enogastronomia, riconosciuta “patrimonio dell’umanità". In questa strategia rientra l'evento “Paesaggi di mare”, affidato al racconto di testimonial di eccezione: Matteo Collura, Vittorio Sgarbi, Pippo Pattavina e Dino Rubino, presenti sabato 5 novembre a Siracusa alle ore 17 presso al’Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali (ISISC). L’ideazione e l’organizzazione è dell’Associazione Taormina Book Festival che ha immaginato un ciclo in cui letteratura, musica e teatro si facciano complici per un’esplorazione emozionante della Sicilia, laddove le suggestioni di grandi scrittori siciliani e internazionali esalti la rievocazione delle influenze culturali di Fenici, Greci, Romani, Bizantini, Arabi e Normanni, al fine di arricchire e animare il racconto degli itinerari collegati a cinque città di mare, ognuno a suo modo mitica e leggendaria. Linguaggi diversi convergeranno per un dialogo alto sull’identità dell’isola e le ricorrenti tematiche dell’accoglienza, dell’interscambio culturale tra popoli e culture, tradizione e integrazione. Matteo Collura, autore di una biografa di Leonardo Sciascia, col critico d’arte Vittorio Sgarbi, con l’attore catanese Pippo Pattavina e col pianista e trombettista etneo Dino Rubino, animeranno l'interessante incontro. L’evento di Siracusa sarà l’occasione per presentare l’itinerario dei luoghi della memoria di questo tratto della costa dove insistono ruderi di saline, tonnare e torri di avvistamento.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 01/11/2016 alle  11:45:31, nella sezione CRONACA,  471 letture)

cimiteroQuest'anno parecchi cittadini non hanno potuto visitare la tomba dei loro cari defunti perchè si trova in un'ala fortemente disastrata del cimitero di Siracusa, dove è estremamente difficile arrivare o è addirittura interdetta al traffico veicolare e pedonale. Ci sono infatti interi settori attraversati da nastri che segnalano pericoli di crolli e vietano l'accesso in queste aree considerate a rischio. Parti di cemento armato ammalorato, ferri allo scoperto vistosamente arrugginiti, soffitti caduti, cavi elettrici scoperti e l'ipocrisia di questi nastri che delimitano le zone pericolanti ma che non sono sufficienti a fermare i visitatori, i quali percorrono questi settori incuranti di tutto per raggiungere i loculi e deporre un fiore nella ricorrenza sacra a tutti gli italiani. La situazione era stata già segnalata poco tempo fa da alcuni consiglieri comunali relativamente alle cattive condizioni igienico-sanitarie e ai crolli avvenuti soprattutto nei cosiddetti grattacieli palazzine A e B, ma a tutt’oggi nulla sembra sia cambiato. Amarezza, rabbia e sconforto sono espressi dagli utenti del cimitero e, considerata la sacralità di tale luogo di culto e preghiera per tutti coloro che conservano il ricordo, l’affetto e l’amore per i propri defunti, ci si meraviglia che l'Amministrazione comunale non sia riuscita ad intervenire fattivamente prima del 2 novembre lasciando immutato lo stato di degrado del cimitero di Siracusa che costituisce una vergogna per la comunità siracusana.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 31/10/2016 alle  14:11:26, nella sezione ARTE,  556 letture)

locandinaShloq, il centro di formazione artistica che già da 12 anni opera sul territorio augustano, spaziando in ogni tipo di forma artistica, propone il suo nuovo programma artistico triennale. Già nel prossimo Novembre comincierà la programmazione del progetto che si intitola "Colorful", che si avvale della direzione artistica della pittrice Elena Lucca e raccoglierà 45 artisti non solo augustani. Preziosa sarà la collaborazione con l'associazione Pandora di Catania e l'associazione artistica di Augusta "Ops Art" di Oriana Purrazzo, scuola augustana di pittura, che organizzeranno l'esposizione dei lavori di artisti e allievi delle due realtà associative tra Gennaio e Giugno.

Le mostre inizieranno nella sede della Shloq per concludersi in una magica location quale è il giardino di Palazzo Vinci. Il triennio pensato per questi interessanti eventi vedrà nel secondo anno un concorso pittorico ed nel terzo eventi che intersecheranno musica, arte e fotografia. Il tutto sempre guidato e pensato dal presidente Salvatore Tempio che dice: "Colorfull è un progetto che nasce per dare vita con un'esplosione di colori ad una realtà artistica attualmente piuttosto spenta e grigia nel nostro paese".

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 28/10/2016 alle  18:27:51, nella sezione EVENTI,  364 letture)

daniela ternulloAl via a Melilli le iscrizioni al “Campus teatrale giovanile” al quale potranno partecipare bambini e ragazzi di età compresa tra gli 8 e 13 anni desiderosi di cimentarsi nel mondo dell’arte teatrale. A curare la formazione degli allievi sarà l’Associazione teatrale “Gruppo Teatro ‘76”, formata da attori melillesi, che vanta 40 anni di attività ed è molto apprezzata e seguita nelle sue esibizioni, che hanno già raggiunto l’ambito regionale. Le lezioni cominceranno immediatamente dopo la chiusura delle iscrizioni, previste per fine mese, e saranno volte a preparare uno spettacolo che verrà messo in scena durante il periodo natalizio. Instancabile l’impegno profuso dall’assessore Daniela Ternullo (nella foto), che non si è scoraggiata di fronte all’assenza di disponibilità di spesa in bilancio e, dopo aver garantito il Grest estivo, è riuscita a reperire i fondi necessari per allestire questa importante attività ludico-culturale e formativa, rappresentata appunto, dalla prima edizione del “Campus teatrale giovanile”.

Una novità assoluta per Melilli, resa possibile grazie al proficuo dialogo che l’assessore è riuscita a tessere con la Lukoil. Ha detto l'assessore: "L’azienda petrolifera si è dimostrata da subito estremamente sensibile alle politiche sociali della nostra città e siamo riusciti ad ottenere il suo prezioso apporto collaborativo, nonostante la tremenda crisi economica che negli ultimi tempi ha colpito in particolare il settore petrolifero. Ringrazio pubblicamente la Lukoil per il sostegno che dà al nostro territorio, anche attraverso la condivisione di questi progetti che rappresentano un importante momento di crescita e di esperienza di vita e di amicizia dei nostri ragazzi".

Da sottolineare la sensibilità dimostrata dall’amministrazione comunale che, attraverso la sinergia con le aziende che operano nel territorio, sarà in grado di garantire le attività ludico-formative capaci di sviluppare interrelazioni positive e importanti per i giovani.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 28/10/2016 alle  18:06:43, nella sezione COSTUME E ATTUALITA',  449 letture)

migrantiSulla questione dei migranti circolano delle falsità che parte della popolazione italiana ritiene invece dati certi. Proviamo a ristabilire la verità traendo spunto da un'analisi effetuata dall'organizzazione Medici Senza Frontiere: I migranti non rappresentano un rischio per la salute pubblica. Nel corso di oltre dieci anni di attività mediche in Italia, non si ha memoria di un solo caso in cui la presenza di migranti sul territorio sia stato causa di un’emergenza di salute pubblica.

Il sistema di accoglienza italiano è largamente insufficiente: più del 70% dei richiedenti asilo sono in strutture straordinarie, spesso con personale e servizi insufficienti, mentre 10.000 vivono in siti di fortuna al di fuori del sistema. Riguardo ai 35 euro al giorno, vanno agli enti che gestiscono i centri, mentre solo 2,5 euro vengono corrisposti al richiedente asilo. Questi fondi vengono peraltro stanziati in parte rilevante dall’UE.

La comunità internazionale da decenni si pone come obiettivo di eliminare la fame e la povertà estrema (in casa loro) ma, nonostante sforzi e investimenti, i risultati sono ancora insufficienti. Gli aiuti internazionali da soli non bastano a consentire il rientro in sicurezza di chi fugge da conflitti, persecuzioni e violenza, e in alcuni contesti l’instabilità è tale che non esistono le garanzie minime di sicurezza per mantenere programmi di assistenza.

Le analisi esistenti mettono in evidenza la scarsa “concorrenzialità” tra lavoro straniero e autoctono. Secondo il Ministero del Lavoro solo l’1,3% dei lavoratori italiani con laurea svolge un lavoro manuale non qualificato, mentre questa percentuale si alza all’8,4% nei lavoratori extra-comunitari. Inoltre, secondo l’INPS ogni anno gli “immigrati” versano 8 miliardi di euro di contributi e ne ricevono 3 in pensioni e altre prestazioni, con un saldo netto di circa 5 miliardi La maggior parte dei migranti non si “imbarca” per l’Europa. Degli oltre 65 milioni di persone costrette alla fuga nel 2015, l’86% è rimasto nelle aree più povere del mondo: il 39% in Medio Oriente e Nord Africa, 29% in Africa, 14% in Asia e Pacifico, 12% nelle Americhe, solo il 6% in Europa. L’Italia è agli ultimi posti in Europa per incidenza dei rifugiati sulla popolazione totale. La maggior parte degli affiliati ai gruppi terroristici coinvolti negli attentati in Europa erano già presente sul territorio e cittadini europei. Ci sono stati isolati episodi di richiedenti asilo coinvolti in attentati, ma nella stragrande maggioranza dei casi a bussare alle nostre porte sono persone vulnerabili che fuggono da guerre e violenza.

Non c'è una corrispondenza diretta tra l’aumento della popolazione immigrata e le denunce per reati penali.

La distinzione tra rifugiati e migranti economici è una semplificazione. I motivi che spingono le persone a fuggire sono diversi e spesso correlati: guerre, instabilità politica e militare, regimi oppressivi, violenze, povertà estrema.

La maggioranza delle persone che arrivano in Europa è rappresentata da giovani uomini perché hanno una condizione fisica migliore per poter affrontare un viaggio così duro, ma il numero di famiglie, donne e minori non accompagnati è in aumento.

Infine sulla faccenda dei telefonini dobbiamo riconoscere che per chi fugge ed è costretto a intraprendere un lungo e pericoloso viaggio, i cellulari sono beni di prima necessità: sono il mezzo più economico per stare in contatto con i propri familiari.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 27/10/2016 alle  09:30:17, nella sezione LIBRI,  452 letture)

COPERTINA DEL LIBRODomenica 30 Ottobre alle ore 11:00 presso la Sala dell'Istituto San Metodio in Via della Conciliazione, 6 (Ortigia) verrà presentato il libro di Mario Fillioley "Lotta di classe" edito da Minimum Fax. Dialogherà con l'autore Emiliano Colomasi.

Cosa vuol dire stare in classe ai tempi della «buona scuola», delle lavagne multimediali e degli iPhone sotto il banco? Mario Fillioley ci porta con lui dentro le aule, tra i corridoi durante la ricreazione, nelle stanze dei professori, e ci regala un fantasmagorico diario di un anno di scuola – il suo primo da docente di ruolo – in un istituto distante ottocento chilometri da dove ha vissuto fino a quarant’anni. Da settembre a giugno si mescolano ricordi personali, la voglia di provare metodi nuovi, la paura di sbagliare e lo scetticismo verso chiunque pensi di avere in mano la soluzione su cosa voglia dire oggi educare. Ne viene fuori una commedia a metà tra Woody Allen, David Sedaris e Domenico Starnone, il cui protagonista è un professore sempre vicino ai ragazzi e alle loro storie, un impacciato detective in quella landa misteriosa e avvincente che è l’adolescenza. Ogni lezione si trasforma in un racconto esilarante e talvolta malinconico su quello che infine è il senso profondo della scuola: diventare grandi insieme.

Mario Fillioley è nato a Siracusa nel 1973. È un insegnante di lettere in una scuola pubblica, ha tradotto diversi libri dall’inglese. Ha un blog personale, Aribiceci.com, e un blog sul Post. Vari suoi racconti e reportage sono stati pubblicati su IL. Un suo testo fa parte dell’antologia Non si può tornare indietro, edita da Marsilio nel 2015

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 

 77 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (230)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (59)
COSTUME E ATTUALITA' (116)
CRONACA (732)
CULTURA (198)
EDITORIALI (26)
EVENTI (319)
LIBRI (198)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018

Gli interventi più cliccati

< luglio 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
13
14
15
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         


Titolo

 



Titolo
fotografie (3)
intestazione (1)

Le fotografie più cliccate


Titolo


19/07/2018 @ 19:11:40
script eseguito in 317 ms