Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 03/06/2009 alle  11:20:33, nella sezione CULTURA,  1752 letture)

Un caro amico ci ha lasciati pochi giorni fa: Renzino Barbera, umorista, poeta dialettale, attore, cabarettista; un uomo che ha vissuto molti anni della sua vita a Taormina, fino a costituirne quasi un simbolo, un vanto, un uomo che ha calcato da protagonista i difficili palcoscenici dell'arte e dello spettacolo. «Nessuno di noi sceglie niente della propria vita – soleva dire Renzino - Non scegliamo di venire al mondo, non scegliamo il nostro nome, non scegliamo il nostro corpo. Io il desiderio di raccontare, di recitare, di disegnare, ce l' avevo nel sangue. Da ragazzino facevo statue con un pennino e un gessetto. Ero un predestinato.” Renzino scrisse la sua prima poesia a 14 anni: «Non era dedicata alla mamma né alla fidanzata bensì alla Sicilia. La scrissi quando mio padre mi portò con sé a Roma: era la prima volta che lasciavo la Sicilia e sentii fortissime le mie radici». Per oltre cinquant’anni anni Renzino è stato una sorta di simbolo di Taormina, l'angolo dorato che si era scelto abitando in quella villetta vista mare e vulcano lungo la strada per Castelmola, un porto quieto dove poteva «parlare con le pietre». Ci vedevamo ogni anno a giugno sulla terrazza dell' hotel Timeo, durante i fasti del Festival del Cinema di Taormina, ed era lui il padrone di casa, riverito e rispettato assieme alla moglie norvegese, la bella Greta. Un festival che seguiva con passione fin dal 1952 dagli anni in cui Taormina era la capitale del divismo e della mondanità, complice la presenza del casinò. Eppure Renzino non ebbe l’opportunità di fare molto cinema, preferendo la ribalta dei teatri, dei Circoli del tennis, dello Stabile di Catania, della Rai siciliana. E per diventare apprezzato uomo di teatro e di cabaret Renzino dovette faticare. Oggi basta partecipare al Grande Fratello per ritrovarsi ogni sera in televisione e ogni giorno sui giornali. Lui cominciò facendo divertire i palermitani nei salotti raccontando quello che vedeva per strada. Don Totò, uno dei suoi più riusciti personaggi macchiettistici, era nato dalla strada, dai suoi incontri, dalle sue chiacchierate con la gente, divenne una maschera simbolo del palermitano saggio, scaltro e senza peli sulla lingua, conquistando prima la radio, poi le televisioni private e anche le colonne dei giornali. L’ultima volta che ci incontrammo, nel regalarmi con tanto di dedica una copia dell’ultimo suo libro di poesie e di aforismi, mi ripeté ancora una volta quella frase che era solito dire assieme alle barzellette e alle rime che rendevano sempre piacevole la conversazione con questo bellissimo vecchio dalla folta capigliatura candida, felice d’aver vissuto ma con una vena malinconica nella voce ormai lieve e arrochita: “Mi sono imposto di svegliarmi ogni giorno come se stessi nascendo e di addormentarmi ogni notte come se stessi morendo. In questo modo io ho vissuto molto di più di qualsiasi altra persona”.

 

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 01/05/2009 alle  11:11:39, nella sezione ARTE,  1186 letture)

Peccato per chi si è perso la mostra fotografica della giornalista e fotografa Sheila McKinnon “Invisible women e l’ambiente” svoltasi a Siracusa qualche tempo fa. Invisibile Women è una mostra itinerante di Sheila McKinnon dedicata a tutte quelle instancabili, straordinarie donne che dall'origine, in tutto il mondo, hanno avuto un ruolo determinante nel lungo cammino dell'umanità. Le immagini, di grande bellezza formale, ricche di colore e contrasto, ritraggono donne del Sud del mondo colte nei gesti essenziali anche se discreti (tanto da essere invisibili) del loro rapporto con la terra, l’acqua, gli alberi, il cibo. Alcune delle fotografie avevano fatto parte di varie personali che Sheila McKinnon ha organizzato a Roma, Milano, Bologna, Fondi e Sassuolo. La mostra fu organizzata in collaborazione con AIDOS, Associazione italiana donne per lo sviluppo. Sheila McKinnon è nata in Canada e vive da molti anni in Italia. Ha lavorato come fotografa e giornalista per varie testate europee e nord americane: The New York Times, Newsweek, The International Herald Tribune, Die Welt, Beaux Arts Magazine, Wellesley Magazine ed altre. In occasione della mostra fu presentato in anteprima il video “Waiting for light”, un cortometraggio della stessa McKinnon con musiche di Tonj Acquaviva, fondatore del noto gruppo musicale “Agricantus”. Un video sulle drammatiche trasformazioni ecologiche viste e sentite tramite i suoni e le immagini della fotografa e del musicista. Un flusso di immagini provenienti dai cinque continenti, sostenuto e rafforzato da una potente miscela di strumenti antichi e contemporanei. Una costante evoluzione dall'energia della creazione alle creazioni dell’umanità. Il crollo di tutto ciò in una sterile solitudine del pianeta e dentro di noi. Ma c’è spazio per una fragile speranza di rinascita.

 

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 

 838 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (256)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (119)
CRONACA (736)
CULTURA (203)
EDITORIALI (26)
EVENTI (360)
LIBRI (212)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021
Febbraio 2021
Marzo 2021
Aprile 2021
Maggio 2021
Giugno 2021
Luglio 2021
Agosto 2021
Settembre 2021

Gli interventi più cliccati

< settembre 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
             


Titolo

 



Titolo

Le fotografie più cliccate


Titolo


22/09/2021 @ 19:26:42
script eseguito in 282 ms