\\ Home page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
di Redazione (pubblicato il 26/04/2022 alle  19:23:36, nella sezione ARTE,  422 letture)
Sarà inaugurata sabato 30 aprile alle 18,00 negli spazi espositivi della Mediterranea Art Gallery di via Dione 21 in Ortigia la mostra collettiva d'arte contemporanea dal titolo "I colori dell'anima", che vede esposte le opere di tre artisti che operano nel territorio siracusano: Monica Genovese, Raimondo Raimondi e Claudio Schifano. Si tratta di una ripartenza dopo due anni di inattività segnati dall'emergenza covid che ha visto scomparire dal centro storico tutte le attività legate all'arte e alla cultura. Ora, per quanto ancora sussistano impedimenti prudenziali, complice l'arrivo della bella stagione, si può cominciare a pensare a mettere in cantiere qualche iniziativa. Tre, abbiamo detto, gli autori che presentano le loro opere. L’opera pittorica di Monica Genovese è basata preva¬lentemente sul gesto e sul colore, elementi unificati dal collante delle sue personalissime emozioni e sensazioni. La sua astrazione è luminosità proveniente dal cosmo, la sua radice non è, come può sembrare al primo impatto, l’action painting americana, ma è una ricerca assai più sapiente ed elaborata nel campo della sintesi, quella che lei stessa chiama fluid painting, in cui il dato pittorico viene filtrato attraverso l’interpretazione dell’artista e viene trasmesso con il suo mezzo ortografico e filologico: il segno. Segno rappresentato da guizzi e tocchi fuggevoli e nervosi con i colori che si affiancano, si sovrappongono, si amalgamano e si stendono puri. La pittura concettuale di Raimondo Raimondi si srotola davanti agli occhi del fruitore, non accetta di restare contenuta nel limite di una tela e allora straripa, tracima, non trattiene la smania di vita passata, presente e futura e inonda la superficie prendendo forma ben oltre essa mediante schizzi di colore su figure e scritture e sembianti inusitati, forme d’insopprimibile necessità espressiva, autentica, limpida nella dichiarazione d’esordio del dipinto che non chiede d’essere visto, che risponde soltanto al richiamo trascendente dell'artista, che esprime così colore e vita. I colori e le forme nelle opere di Claudio Schifano convivono piacevolmente mossi da una brezza che li rende dinamici, luminosi e brillanti. Sono opere che esprimono una luminosa serenità e una commovente gioia di vivere. La ricca gamma cromatica e il disegno forte, escavatore di forme, concorrono a risultati di armonia che traspare anche nella scelta dei soggetti dipinti che sono caratterizzati da una rappresentazione serena, rispecchiata dall'equilibrio formale dei paesaggi che testimoniano l'attaccamento alla sua terra, alla cultura mediterranea, ma al tempo stesso appartengono alla tradizione informale. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 15 maggio nei giorni di venerdì, sabato e domenica con orario 10,00-12,00 e 18,00-20,00.
Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 23/04/2022 alle  13:48:39, nella sezione EVENTI,  433 letture)
La Deputazione della Cappella di Santa Lucia presenta Ad lucem, un evento fortemente voluto con la ripresa dei festeggiamenti della Santa Patrona sospesi per ben due anni a causa della pandemia. Un evento molto atteso, che si terrà nella splendida cornice della Chiesa di Santa Lucia alla Badia a Siracusa in occasione della “Festa del Patrocinio”. Si tratta della donazione di una scultura in argento e pietre preziose alla Santa della Luce, la Vergine Martire Siracusana Lucia. Un vero e proprio Ex Voto realizzato a quattro mani dai due artisti siracusani Carlo Izzo e Pietro Marchese. Un progetto unico, accompagnato da una mostra di studi e bozzetti fatti per l’occasione che si terrà nello splendido spazio del Parlatorio di S. Lucia alla Badìa. Un luogo di elevato valore simbolico che ha ospitato per lungo tempo nell’altare centrale il quadro del Caravaggio “Il Seppellimento di Santa Lucia”, oggi ritornato nella sua sede originaria presso la Basilica di Santa Lucia al Sepolcro in Borgata. Con questo progetto i due artisti siracusani intendono sigillare un’amicizia attraverso la realizzazione di un’opera scultorea, un’opera che verrà donata simbolicamente a tutti i siracusani nel solco della tradizione luciana. Un oggetto d’arte offerto in dono alla divinità Cristiana della Luce “S. Lucia”, opera che andrà ad arricchire il prezioso patrimonio della Deputazione di S. Lucia in Cattedrale, con l’auspicio di un ritorno alla normalità, alla pienezza della vita e alla sua bellezza espressa attraverso l’arte e la fede. Un simbolo artistico per decretare la sconfitta del Covid attraverso la fede cristiana ma anche un ritorno ai festeggiamenti di S. Lucia e al suo folclore, dopo lo stop forzato, determinato dalle norme di contenimento dei contagi. Quindi tornerà la “Festa del Patrocinio”, festa conosciuta come “Santa Lucia delle Quaglie” che vedrà sfilare a maggio lo splendido simulacro argenteo in una processione tanto sentita e amata dai siracusani. Un oggetto d’arte, quello creato da Izzo e Marchese, che si traduce in un gesto d’amore e che assume un significato ancora più profondo se consideriamo la funzione dell’oggetto medaglia e delle sue due facce, ovvero come oggetto sacro ma anche commemorativo. La mostra promossa dalla Deputazione della Cappella di Santa Lucia sarà aperta al pubblico dal 30 aprile al 15 maggio ed è curata da Loredana Pitruzzello.
Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 14/04/2022 alle  18:51:29, nella sezione CRONACA,  373 letture)
Si è svolta a Siracusa l'assemblea annuale della SOCIETA’ DEI RADICALI "Elio Vittorini" che si è aperta con l'espressione dello sgomento per le atrocità perpetrate dall’esercito russo nel corso della guerra di invasione avviata il giorno 22 Febbraio 2022 contro l’Ucraina. Il sodalizio condivide l’iniziativa di Radicali Italiani, che già dal giorno 11 Marzo 2022 ha sollecitato tutti, forze politiche e cittadini, a sostenere, con la raccolta di firme, una petizione popolare per l’incriminazione del Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin davanti alla Corte Penale Internazionale dell’Aja, per crimini di guerra e contro l’umanità in Ucraina. Altri temi trattati: l’impegno sull’emergenza nazionale delle problematiche della “vita carceraria”, con la pubblicazione sul periodico “Il Mondo”, nei due anni trascorsi, di una serie di articoli su questo tema a firma di soci. Quello dell'edizione e della diffusione de "Il Mondo" è un impegno da portare avanti nel tempo occupandosi non solo dei temi scottanti delle politiche carcerarie, ma anche della legalizzazione dell’uso della “cannabis”, che mira a sottrarre alle mafie vasta parte di mercato e i conseguenti profitti, nonchè a conseguire una maggiore libertà nel condurre ricerca scientifica pura e applicata allo sviluppo di nuove terapie per svariate malattie e a rendere accessibile in tutto il Paese la cannabis ad uso terapeutico. Altro tema è la problematica generale del “fine vita”, rispetto al quale l’associazione, preso atto con rammarico della pronuncia da parte della Corte Costituzionale di inammissibilità del referendum per la legalizzazione dell’eutanasia, esprime soddisfazione per l’approvazione, da parte della Camera, della legge sul suicidio assistito, ma al contempo preoccupazione per la discriminazione che tale disegno di legge pone nei confronti dei pazienti oncologici terminali e di altri pazienti che non siano tenuti in vita da trattamenti di sostegno vitali, impossibilitati ad accedere all’aiuto alla morte volontaria. Con riguardo al fenomeno migratorio, che nei due anni trascorsi ha subito in tutta Europa un’evidente accelerazione, prima con i profughi siriani e oggi con quella che si annuncia una migrazione di proporzioni fuori dall’ordinario, cioè dei profughi ucraini, l’associazione, che aderisce incondizionatamente all’iniziativa in sede comunitaria per l’accoglienza di questi ultimi, si propone ora di promuovere iniziative tendenti ad informare, anche sul periodico già richiamato, i cittadini sullo stato delle legislazioni, nazionale e di altri Stati dell’U.E., in materia di immigrazione, auspicando tra l’altro l’archiviazione definitiva della Legge Bossi-Fini del 2002 e sollecitando il Parlamento sull’esame della già richiamata proposta di legge di iniziativa popolare “Ero straniero”; che possa porre, e imporre, il lavoro “come motore di una vera integrazione, che unisca umanità e legalità”. Ha avuto luogo quindi l'elezione degli organi direttivi della Società dei Radicali che ha visto confemare Vincenzo Pennone alla presidenza dell’associazione per l’anno 2022; Riccardo Fichera Segretario; Francesca Turano Campello Tesoriere; Raimondo Raimondi Vicepresidente Vicario; Davide Sbrogiò Vicepresidente aggiunto. Elio Cappuccio, Adriana Canclini, Edoardo Petagna, Raimondo Raimondi, Fabio Moschella e Giovanni Boscarino sono stati eletti componenti del Consiglio Generale dell’associazione “Società dei Radicali Elio Vittorini” per l’anno 2022.
Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 06/04/2022 alle  09:03:14, nella sezione ARTE,  392 letture)

Domenica 10 aprile alle ore 18,00 si inaugura a Siracusa una nuova realtà artistica dopo due anni di assoluta inattività di un settore fortemente penalizzato dalla pandemia che ha bloccato manifestazioni culturali e afflusso turistico. Si tratta della Mirabella Art Gallery ospitata nelle splendide sale dai soffitti affrescati del Palazzo Abela – Danieli al civico 23 dell'omonima via Mirabella nel centro storico dell'isola di Ortigia. La galleria è posta al primo piano del palazzo risalente al XV secolo. La sua denominazione fa riferimento alle famiglie che ne furono proprietarie: Abela e Danieli e rappresenta un ragguardevole esempio di quell’architettura tardo-medievale che rispecchia lo stile della corona d’Aragona che a Siracusa poteva vantare una tra le più prestigiose sedi della Camera Reginale. Esiste infatti una Siracusa aragonese – catalana che si svela agli occhi del visitatore in maniera inaspettata nelle zone d’ombra ortigiane, nei suoi cortili, nei suoi vicoli, che ammalia con i suoi dettagli, con le sue scale a cielo aperto, con le sue logge, comunicando la valenza di una storia urbana antica e anche le trasformazioni subite nei secoli. Prova questa, non solo del fatto che il terremoto disastroso del 1693 non distrusse del tutto Siracusa, ma anche di come la città avesse un ruolo determinante nel Mediterraneo durante il Regno d’Aragona.
La galleria sarà gestita dallo scenografo Tony Fanciullo, noto operatore culturale del territorio che ha spesso validamente collaborato con l'INDA e curato le scenografie del Moscow Ballet diretto da Armando Randazzo. Ospiterà una ricca collettiva di opere di artisti del calibro di Fiume, Fanciullo, Parmigiani, Rotella, Messina, Schifano e le foto di Alessia Ancona. Inoltre alcune sale saranno dedicate alle fotografie di scena delle rappresentazioni classiche, opere di Franca Centaro, dal titolo "Il Teatro Racconta".
La serata inaugurale del 10 aprile sarà introdotta dal presidente di Mirabella Art Gallery Maurizio Provenza e presentata dal critico d'arte e scrittore Raimondo Raimondi che espone in galleria anche una sua opera pittorica. Un evento da non perdere per godere di belle opere d'arte ma anche per visitare un palazzo di grande pregio architettonico che non tutti i siracusani conoscono.
Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1

 136 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (261)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (120)
CRONACA (738)
CULTURA (203)
EDITORIALI (26)
EVENTI (367)
LIBRI (214)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021
Febbraio 2021
Marzo 2021
Aprile 2021
Maggio 2021
Giugno 2021
Luglio 2021
Agosto 2021
Settembre 2021
Ottobre 2021
Novembre 2021
Dicembre 2021
Gennaio 2022
Febbraio 2022
Marzo 2022
Aprile 2022
Maggio 2022
Giugno 2022

Gli interventi più cliccati

< giugno 2022 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
             


Titolo

 



Titolo

Le fotografie più cliccate


Titolo


28/06/2022 @ 15:03:01
script eseguito in 264 ms