\\ Home page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
di Redazione (pubblicato il 20/10/2019 alle  09:15:08, nella sezione ARTE,  234 letture)
Un gallerista artista, o meglio, un artista che ha deciso di aprire uno spazio espositivo, questo mi è parso di incontrare nella mia vacanza ad Ortigia. Alle pareti dei tre ambienti della sua bella galleria tre artisti. Raimondo Raimondi è il "gallerista che, con assemblaggi e collage in tecnica mista, propone volti e temi sociali, d'attualità o tratti dalla storia. Volti di donne, amate, desiderate, quasi come ossessioni, travolte dalla scrittura come fossero lettere d'amore. Colori e pennellate dense, a volte vagamente trasparenti, in grado di evocare la stratificazione di emozioni e sentimenti, in un vortice di segni che è il vortice nel quale è immersa la vita umana. Colori profondi, della terra, della carne, del sangue, del passato che ingiallisce ma rende preziosa ogni pagina, ogni immagine. Scrittura e volti si intrecciano e coinvolgono in un misterioso percorso creativo ed emozionale, quasi come in un'indagine nei ricordi, nella memoria. Un artista che interroga il suo tempo, che si interroga, con una forza personale che da potenza alle sue opere e alle sue stesse fascinazioni. Opere che spingono a riflettere su che posto occupiamo nel mondo, e che tempi viviamo. Tutt'altra indagine quella realizzata nella stanza successiva dall'artista Veronica Diquattro. Vi si legge un'astrazione che cerca la sintesi, che scende in profondità e trova, dentro di sé più che fuori, le risposte necessarie per proseguire, per vivere nello spazio e nel tempo. La forza del femminile e maschile insieme emerge, in questa artista che mostra il coraggio di un'indagine dettagliata, senza risparmio di energie, espressa nella libera gestualità, nel rischio dell'effetto imprevisto, nella forza di scoprire di sé ciò che non sa ma vuole portare alla luce ed elaborare. I colori, come in un test di Luscher, mostrano le sfaccettature della sua personalità ricca di vibrazioni, e la sicura conoscenza dell'arte. Una tastiera vasta la sua, i suoi "fondi oro" pur essendo astrazioni, appaiono come citazioni di un grande passato dell'arte, certamente conosciuto e riverberante in lei. Una pittura analitica, vissuta in assoluta libertà d'espressione, con la forza di chi si esprime nella completezza e nella totalità della persona, da apprezzare assolutamente. Guardando queste opere intense, nasce il desiderio di guardarsi allo specchio per indagare e sciogliere il "caos" insito in ognuno di noi, rivelatore delle nostre tante possibilità realizzative. Perché è dal Caos che tutto inizia. Di tutt'altro impatto la terza sala, occupata dai dipinti dell'abilissimo sognatore Claudio Schifano. L'azzurro avvincente che è presente in tutte o quasi le sue opere, scioglie ogni tensione, e gli oggetti o elementi astratto-figurativi o viceversa, sembrano galleggiare come può accadere nello spazio interstellare oltre che in mare. Ologrammi, simboli, figure impreviste, paiono quasi realizzate dalla realtà virtuale e aiutano a sentirsi senza peso, alleggeriti dalle fatiche e i problemi quotidiani. Una serenità intrigante emerge da ogni tela e suggerisce, come fanno le porte aperte, di procedere verso nuovi orizzonti per entrare in quei mondi, per lasciarsi trasportare e per scoprire la leggerezza dell'essere. Opere per un certo relax, ma attenzione, con sorprese in agguato. Calibrate l'intraprendenza perché questa pittura è piena di stupore e imprevisti, ma vale la pena di entrare in ogni porta. Non ve ne pentirete. Dicevo all'inizio, un "gallerista artista" e due artisti, che incrociano il fioretto in un incontro a tre davvero singolare ed intrigante. Felice di essere stata al vernissage. A tutti i miei complimenti.
*giornalista e critico d'arte della rivista OK ARTE di Milano
Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 12/10/2019 alle  21:05:47, nella sezione EVENTI,  235 letture)
Inaugurata sabato 12 ottobre nella chiesa di San Cristoforo di via Dione, in Ortigia, la mostra delle opere pittoriche realizzate dagli utenti del Gruppo Autistici Adulti dello SMA1 dell’Asp di Siracusa. La mostra si intitola "Catarsi -I colori della trasformazione" ed è l'atto conclusivo del progetto “Dream Factory”, realizzato in collaborazione con la sezione provinciale Angsa (Associazione nazionale genitori soggetti autistici) "I figli delle fate" onlus di Siracusa.. Il progetto è iniziato nel marzo del 2019, stimolato dalla richiesta dei familiari di soggetti autistici adulti, in carico all’equipe Autismo Adulti dello SMA1, di avviare attraverso l’Angsa attività di laboratorio artistico-pittoriche con la guida di esperti qualificati per fornire ulteriori occasioni ed esperienze di riconoscimento delle capacità e talenti nell’ambito artistico di questi soggetti. La partecipazione della cittadinanza, oltre che delle istituzioni, ha fornito un contributo concreto al superamento dei preconcetti presenti nella popolazione sui disturbi dello spettro autistico e rappresenta parte integrante della rete di supporto necessaria al raggiungimento di quell’inclusione sociale che, oltre che al benessere individuale, è il fine ultimo del progetto che è stato sponsorizzato dal direttore generale dell’Asp 8, Salvatore Lucio Ficarra, dal direttore sanitario, Anselmo Madeddu, del direttore del Dipartimento Salute Mentale, Roberto Cafiso, e del presidente ANGSA Siracusa, Maria Caltabiano. Elementi cardine dell'intero progetto sono stati il coordinatore dell'equipe Lorenzo Filippone e il responsabile dell'attività didattica, l'artista Giuseppe Piccione. Otto i protagonisti della mostra che hanno creato opere davvero interessanti: Michele Di Mari, Enrico Esposito, Santo Gallia, Gregory Lorefice, Cristina Mauceri, Gianluca Sgarbossa, Elisa Scarfì e Massimo Tenuti. La mostra resterà aperta dal 12 al 20 ottobre.
Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 07/10/2019 alle  13:40:32, nella sezione ARTE,  243 letture)



Inaugurata in pompa magna il 5 ottobre presso la Mediterranea Art Gallery di Ortigia la bipersonale di due validi artisti siciliani di area concettuale: il siracusano Claudio Schifano e la ragusana Veronica Diquattro, Questa giovane artista è laureata in Arti Visive all'Accademia di Belle Arti e reinterpreta l'action painting facendo vibrare le sue tele di una infinita gamma di tessiture coloristiche e di segni graffianti. Claudio Schifano è il più giovane di una "stirpe" di artisti che ha segnato le cronache d'arte contemporanee: difatti è cugino del famoso Mario Schifano, scomparso nel 1998, protagonista della "Pop Art" italiana, ed è fratello minore di Luciano Schifano. La mostra è stata curata dal critico d'arte Raimondo Raimondi, direttore della Mediterranea, e, nel vernissage, si è avvalsa di un intervento della giornalista e critica milanese Clara Bertolino che si è soffermata sui caratteri femminili e maschili dei due autori in mostra. Un brano teatrale è stato interpretato mediante un audiovisivo da Elisabetta Tagliamonte, giovane attrice costretta per motivi familiari a una improvvisa partenza mentre uno scritto sulla pittura concettuale ed astratta dello stesso Raimondi è stato letto da Rosetta Barcio. Ai due espositori è stato poi consegnato un attestato di iscrizione all’Albo Europeo degli Artisti gestito dalla International Academy of World Art, organizzazione non lucrativa di utilità sociale, con opportuna motivazione. Un momento conviviale ha fatto seguito per il folto pubblico intervenuto alla mostra, che resterà aperta fino a sabato 13 ottobre con orario dalle 17,30 alle 20,00.
Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 03/10/2019 alle  19:54:18, nella sezione EVENTI,  224 letture)
Si svolgerà sabato 5 ottobre alle ore 10:30, presso la sede del Siracusa International Institute, un incontro pubblico con Giovanni Maria Flick - Presidente Emerito della Corte costituzionale – sul tema “Il valore e la forza della Costituzione Italiana”. L’iniziativa, aperta alla cittadinanza, avrà luogo presso la sede dell’Istituto, in via Giuseppe Logoteta 27. Giovanni Maria Flick, già magistrato e avvocato penalista, ha ricoperto l’incarico di Ministro della Giustizia tra il 1996 e il 1998. Nel 2000 è stato nominato giudice della Corte Costituzionale dall’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, diventandone inseguito vicepresidente e infine presidente nel 2008. Autore di numerose pubblicazioni, Giovanni Maria Flick ha di recente scritto due volumi sulla centralità e sull’importanza della Costituzione Italiana, intitolati rispettivamente “Elogio della Costituzione” e “ La Costituzione: un manuale di convivenza”.
Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1

 1273 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (247)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (117)
CRONACA (733)
CULTURA (199)
EDITORIALI (26)
EVENTI (352)
LIBRI (205)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019

Gli interventi pił cliccati

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
13
14
15
16
17
18
19
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             


Titolo

 



Titolo
fotografie (3)
intestazione (1)

Le fotografie pił cliccate


Titolo


22/10/2019 @ 12:09:43
script eseguito in 209 ms