\\ Home page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
di Redazione (pubblicato il 24/12/2015 alle  17:38:06, nella sezione CRONACA,  412 letture)

corso di formazioneA seguito di numerosi incontri tenuti con gli enti di formazione, di piccole, medie e grosse dimensioni e con le organizzazioni sindacali, tendenti a garantire il miglior equilibrio possibile tra le esigenze di tutela dei lavoratori e dell’occupazione e le esigenze di sostenibilità economica degli enti, l’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale, Bruno Marziano, ha deciso di procedere ad una definitiva modifica dell’avviso 3 con la previsione di un monte ore per lavoratore di 300 ore, il che darà la possibilità a 4 mila lavoratori di essere assunti. «Ritengo – ha dichiarato l’assessore Marziano - che questa decisione possa trovare il consenso pieno di tutti gli enti che pertanto non devono, se sono rispettosi delle decisioni assunte, procedere a licenziamenti e il consenso dei lavoratori che vedranno, dopo anni di difficoltà e di crisi del sistema, riaperta la possibilità di riassunzione. Mi auguro, quindi, che proprio in virtù di questa decisione, frutto del massimo di concertazione possibile, si possa determinare quel clima di fiducia reciproca fra enti ed amministrazione e quel clima di fiducia nel futuro da parte dei lavoratori”. Inoltre sarà consentito un ulteriore slittamento di una settimana per l’avviso 4. Dal punto di vista formale e per ragioni legate alle modalità di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale queste decisioni avverranno in due diverse date ma fanno parte di una scelta unica assunta dall’assessorato. In questo modo Marziano ritiene di aver determinato le condizioni per il migliore avvio dei due avvisi 3 e 4 con i quali dovranno trovare ricollocazione più di 4 mila lavoratori. Nel frattempo con il collega dell’assessorato al Lavoro è impegnato ad individuare soluzioni per cercare di garantire anche le altre fasce di lavoratori: licenziati, in procinto di essere licenziati, licenziati da enti dismessi ed altri.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 23/12/2015 alle  15:54:45, nella sezione EVENTI,  455 letture)

Si terrá il prossimo 27 dicembre, alle ore 20.00, nella sala Cannata del Teatro Città della Notte, il concerto di beneficenza organizzato dal Kiwanis club di Augusta. Marcello Giordani and friends, questo il titolo della serata che avrà come scopo principale la raccolta fondi da destinare all'acquisto di un videodermatoscopio per la LILT (lega italiana lotta ai tumori) di Augusta. "Il sodalizio con Giordani dura da oltre 10 anni - afferma l'Ing. Domenico Morello presidente del Kiwanis Club di Augusta - siamo lieti di poter offrire il nostro service per l'acquisto di uno strumento di prevenzione che interessa tutti, da 0 a 100 anni". Il dott. Claudio Castobello, presidente della LILT Sicilia, ha sottolineato con orgoglio come la città voglia molto bene alla LILT e la sostenga in ogni iniziativa. Al concerto sarà presente l'orchestra Filarmonica Belliniana diretta dal M° Nino Manuli, la corale Euterpe e il coro YAP diretti dal M° Rosy Messina. Nella serata ci sarà spazio per la musica lirica, sinfonica, leggera e partenopea. Il maestro Giordani ha dichiarato: "Il 27 sarà l'apripista per un ambizioso progetto che porterà la lirica ad Augusta, abbiamo confezionato una stagione lirico-sinfonica per Città della Notte che partirà il 19 gennaio con il Barbiere di Siviglia. La lirica vive di finanziamenti, noi siamo certi di riuscire a farcela solo con il sostegno del pubblico."

Nella foto, da sinistra: Michela Italia (ufficio stampa), Ing. Domenico Morello (pres. Kiwanis), dott. Claudio Castobello (pres. Lilt Sicilia), M° Marcello Giordani (Fondatore della Yap).

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 21/12/2015 alle  21:15:32, nella sezione LIBRI,  553 letture)

L'associazione culturale LAURUS ha presentato lunedì 21 dicembre presso la sala Consiliare "Giovanni Spada" a Floridia il libro "I Gerarchi: uomini e vicende del Partito Nazionale Fascista" del dott. Giovanni Forte.

Conclusa la marcia su Roma, con l’avvenuta nomina di Mussolini a capo del governo, all’interno del PNF si aprì immediatamente la discussione su quale ruolo dovesse avere il partito nella formazione del nuovo stato fascista. Le diverse visioni del partito che avevano questi uomini vennero a galla subito dopo la conquista del potere da parte di Mussolini. Partendo da questi momenti, l'autore ripercorre le vicende che parallelamente videro protagonisti i fascisti e il Partito Nazionale Fascista, analizzandoli ed esplicitandoli con l'ausilio di elaborazioni statistiche che verranno proiettate per dare agli intervenuti utili strumenti per una comprensione a tutto campo delle tesi sostenute nel volume.

Giovanni Forte si è laureato in Scienze Politiche con indirizzo storico presso le l’Università degli Studi di Catania proprio con la tesi "I Gerarchi: uomini e vicende del Partito Nazionale Fascista". “Prospettiva editrice”, che ha editato il volume, è una piccola casa editrice indipendente nata a Siena nel 1999. Ha in catalogo 260 titoli tra saggistica e narrativa e ogni anno pubblica circa 20 titoli nuovi con una prevalenza di libri di saggistica dedicati alla storia, alla politica, alla sociologia e all’informazione. Sono intervenuti, insieme all'Autore, la professoressa Manuela Spina e il prof. Salvatore Adorno.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 21/12/2015 alle  21:14:55, nella sezione LIBRI,  528 letture)

crimiIl Palazzo del Governo di Siracusa ha ospitato sabato 19 dicembre la presentazione del libro di Davide Crimi “Il Dio dell’Eden”, organizzata dall’associazione culturale Inforum Europa, presieduta da Giacinto Avola. E’ toccato al vicepresidente di Inforum, lo scrittore e giornalista Raimondo Raimondi, presentare il libro davanti a un numeroso e interessato pubblico intervenuto all’evento.

Il contenuto del poderoso studio, che conta ben 470 pagine, riguarda un percorso di ricerca spirituale che affonda le sue radici nella tradizione ebraica da cui tutto il pensiero dell’occidente si divarica e affronta una esegesi a più livelli che esplora il labirinto dei simboli, delle parole chiave contenute nei testi sacri e il mistero delle origini della nostra religiosità. E non solo. La dimensione religiosa è solo uno degli aspetti che Davide Crimi affronta, ma egli analizza anche l’uso che il potere da sempre ne ha fatto ai fini del controllo delle masse e della manipolazione sociale che le posizioni egemoni hanno nei secoli perpetrato per mantenere quelle posizioni stesse al riparo dagli attacchi delle intelligenze critiche e delle cosiddette eresie rispetto al pensiero dominante.

“Questo scritto - ha detto Raimondi - appare come il resoconto di un tentativo di andare dritto all’essenziale, di un desiderio di comprendere il mistero delle origini attraverso il linguaggio del Libro dei Libri, la Bibbia, e pertanto del tentativo di comprendere l’ebraismo. “L’ebraismo per i non ebrei” così viene introdotto questo studio delle dottrine del popolo del Libro, quella Bibbia da cui dipendono per continuità dottrinale i Vangeli e il Corano, portandoci così ad un opportuno e storicamente necessario approfondimento dei rapporti che legano l’ebraismo al cattolicesimo e all’islam, tre diversi percorsi religiosi che spesso nella tormentata storia degli ultimi duemila anni si sono incontrati e scontrati, ma che ancora oggi mantengono radici comuni, e questo è un dato che i recenti sanguinosi accadimenti e un certo tipo di irrazionale integralismo non possono cambiare”.

Perché – sostiene Davide Crimi – “se non si vuole pensare all’Occidente come ad una società corrotta e declinante, occorre fare leva sulla sua capacità di incrociare pensieri e culture provenienti da estrazioni diverse”. Davide Crimi si occupa di politiche di sviluppo a livello locale con competenze specifiche per la costruzione di partenariati e la condivisione di informazioni e documenti, sia a livello strategico che a livello manageriale. Attualmente è impegnato nel progetto di una Fondazione Mediterraneo in cui raccogliere le diverse edizioni di cui dispone dei Libri Sacri della tradizione ebraica, cristiana e islamica, nelle lingue originali (ebraico, greco, latino, arabo) con traduzione nelle principali lingue europee (inglese, francese, italiano). Questo centro, che è il fulcro del progetto Fondazione M, è un luogo di scambio e di viaggio per la reciproca comprensione tra Oriente e Occidente.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 19/12/2015 alle  20:55:12, nella sezione CINEMA,  503 letture)

locandina aresHa aperto i battenti questa mattina il Festival Internazionale del Film di Siracusa “Ares”, il cui direttore artistico è Antonio Casciaro. Dopo la conferenza stampa, nella sala conferenze dell’Isisc (Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali), in via Logoteta, si è tenuto l’incontro-dibattito “I linguaggi dell’inchiesta: cinema, giornalismo, letteratura e giurisprudenza””. Il seminario costituisce, insieme ad altre iniziative, la cornice culturale delle rassegne fuori concorso 2015 dell’Ares Film & Media Festival. La rassegna che ha ispirato il convegno organizzato dalla sezione siracusana dell’Associazione della Stampa e dall’Ordine degli Avvocati è quella dedicata a Francesco Rosi e ai suoi film-inchiesta. A relazionare, Riccardo Arena, presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, cronista del Giornale di Sicilia e scrittore (“Anche oggi non mi ha sparato nessuno” Edizioni Leima, il suo ultimo romanzo); Elio Cappuccio, presidente Collegio Siciliano di Filosofia, docente di filosofia moderna e contemporanea presso l’Istituto Superiore di Scienze religiose “S. Metodio”; Luca Raimondi, pedagogista, scrittore, nonchè critico cinematografico; il Procuratore Fabio Scavone; Santi Terranova, avvocato e scrittore (“Filivespiri, un anno con l’avvocato Valenti”, il suo ultimo libro di racconti edito da Melino Nerella). Previsti anche gli interventi programmati di Sebi Grimaldi, Direttore della Scuola Forense Avvocati di Siracusa e Loredana Faraci, docente di Storia dello Spettacolo all’Accademia di Belle Arti di Roma.

Il festival è proseguito nel pomeriggio con un vernissage presso la Galleria Montevergini, dov’è stata inaugurata la mostra di artefatti multimediali.

Il ricco programma prevede due serate cine-musicali al Moon di via Roma prima di dare il via alle tantissime proiezioni che si terranno presso il Salone Monsignor Carabelli (ex Cinema Lux) in via Torres. Il concorso internazionale prevede 19 opere dei generi più disparati: il compito di giudicarli è affidato a Luca Raimondi e a due registi slavi, il bulgaro Tsanko Vasilev e il serbo Miomir Rajcevic.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 15/12/2015 alle  20:29:37, nella sezione CRONACA,  420 letture)

bruno marzianoAvviato un intervento che migliorerà la qualità dell’offerta formativa attraverso l’edilizia scolastica e consentirà l’immissione di risorse fresche nel settore edilizio. L’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale, Bruno Marziano, ha comunicato che la Giunta regionale ha approvato lo schema di contratto che le 126 scuole siciliane beneficiarie dei finanziamenti dovranno stipulare con la cassa depositi e prestiti. «Il Governo nazionale – ha dichiarato Bruno Marziano - ha messo a disposizione 129 milioni di euro, di cui 82 milioni per il capitale e gli altri in quota interessi, per fare in modo che 126 scuole siciliane, di tutte le province e di ogni ordine e grado, possano stipulare un mutuo a totale carico dello Stato con la cassa depositi e prestiti. I finanziamenti sono destinati ad interventi di edilizia scolastica finalizzati alla lotta alla dispersione, attraverso la costruzione di palestre, aula magne e laboratori: tutto ciò che migliora la qualità della scuola. L’assessorato regionale nei prossimi giorni, appena ci sarà la firma del presidente Crocetta, invierà tutto al Ministero Istruzione, Università e Ricerca, per autorizzare i decreti di finanziamento. Si conclude un iter che è stato seguito passo passo dagli uffici dell’assessorato e che consentirà l’immissione di risorse fresche nel settore edilizio, migliorando la qualità dell’offerta formativa attraverso l’edilizia scolastica. È il primo di una serie di bandi che arrivano a conclusione e rappresenta, assieme ad altri, uno dei più grandi interventi di edilizia scolastica degli ultimi anni».

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 15/12/2015 alle  20:28:43, nella sezione ARTE,  507 letture)

Sabato 19 dicembre, alle ore 17,30, presso la Sala Convegni del Museo Etnografico “Nunzio Bruno” di Floridia, si terrà l’inaugurazione della mostra personale “Le ceramiche di Renata Emmolo. Messaggi d’arte e cultura”. La mostra sarà presentata dalla prof.ssa Francesca Gringeri Pantano, direttrice del “Museo dei Viaggiatori in Sicilia” di Palazzolo Acreide, e dal semiologo Salvo Sequenzia. Interverranno per i saluti istituzionali il sindaco di Floridia, avv. Orazio Scalorino, l’assessore alla cultura prof. Mario Bonanno e la direttrice del Museo Cetty Bruno, curatrice della mostra, allestita dal ricercatore Mario Lo Nero insieme a Giuseppe D'Agostino. L’evento, che si inserisce all’interno del Programma degli eventi del Natale promosso dall’Amministrazione comunale, assume una straordinaria importanza culturale in quanto rappresenta un momento elettivo del percorso di ricerca e di studio della produzione ceramica siciliana di carattere popolare e d’arte avviato negli anni Settanta dal Maestro Nunzio Bruno e definitosi in una collezione di considerabile valore presente nel museo. Ospite d’eccezione sarà il dott. Antonio La Gumina, collezionista di fama mondiale, che ha dato vita a una collezione cartografica storica della Sicilia in esposizione permanente al Museo Le Ciminiere di Catania. A pregiati esemplari di tale collezione si è ispirata, infatti, Renata Emmolo. Così ha dichiarato Cetty Bruno, direttrice del Museo N. Bruno: " La scelta dell'artista rivivifica un patrimonio con lungimiranza conservato e viene ad arricchire, sostanziandolo di un momento estetico e culturale straordinario, il museo stesso. Questo stretto e simbiotico rapporto fra le collezioni museali e la produzione ceramica della Emmolo innalza il territorio siracusano e legittima ancor di più l'impegno di noi operatori culturali, fondato sulla valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico espressa attraverso l’attività di promozione, l'ideazione e l’organizzazione di percorsi didattici mirati ”.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 15/12/2015 alle  16:47:12, nella sezione ARTE,  484 letture)

luccaIl 18 e 19 dicembre l'Associazione QuattroTerzi LAB di Augusta ospiterà la Personale dell'artista Elena Lucca dal titolo ANALOGIE E DIVERGENZE CROMATICHE.

Di lei in occasione di una precedente mostra ha scritto il critico d'arte Raimondo Raimondi: “Elena Lucca (si firma Ela) è giovane e veleggia in un complicato mondo fantastico, a volte col gusto dell’ironia, altre col sapore denso della passione, con sentimenti profondi e stratificati da custodire e magari da rivelare al più presto a se stessa e agli altri. Le sue tele, di chiara matrice “pop art”, raffigurano stilizzate immagini femminili (spesso autoritratti: “mi amo grigia con un tocco di rosso, i colori le mie emozioni”) in un infinito caleidoscopio di figurazioni cromatiche, che, comunque le si voglia giudicare, hanno tutte un denominatore comune, un personalissimo linguaggio che, già di per se, è un risultato difficile da raggiungere in campo artistico. Ne deriva la riconoscibilità immediata di un quadro di Ela, la tipicità della sua tematica e della sua tavolozza cromatica, per cui ogni sua opera riesce comunque ad assumere un'eccellente valenza estetica”.

Sono 15 le opere esposte. La mostra resterà aperta due giorni, il 18 e il 19, con i seguenti orari: 18 Dicembre 2015 ore 10:00-12:00 e 16:00-21:00, 19 Dicembre 2015 ore 20:00-00:00.

 

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 15/12/2015 alle  16:46:29, nella sezione EVENTI,  454 letture)

locandinaL'associazione culturale "Per la città che vorrei" concluderà la sua programmazione annuale il prossimo 18 dicembre, alle ore 19.30, presso l'Istituto Privitera, in viale Regina Margherita a Siracusa, con un concerto del pianista Salvino Strano, dal titolo "Heaven on our minds".

Presenterà l'evento Floriana Greco componente del direttivo dell'associazione "Per la città che vorrei". La musica al pianoforte sarà accompagnata da una proiezione di fotogrammi fissi e didascalie esplicative.

Si tratta di un viaggio musicale attraverso le immagini tratte da grandi pellicole religiose, riguardanti la figura di Gesù, di San Francesco d'Assisi e di altri personaggi della tradizione biblica cristiana.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 14/12/2015 alle  15:15:55, nella sezione ARTE,  569 letture)

convivioOrganizzata dall’Associazione Culturale Caffè Letterario Convivio di Caltagirone ha preso il via sabato 12 dicembre la mostra di arti visive finalizzata alla divulgazione e alla promozione dell’arte contemporanea e intitolata “Arte Contemporanea in Convivio 2015”. Pittura, scultura, fotografia e ceramica artistica, senza vincoli di genere o tecnica e in piena libertà stilistica, a questi generi appartengono le opere esposte ospitate a Siracusa, nel prestigioso Palazzo del Governo di Ortigia, dal 12 al 19 dicembre. Opere di validi artisti provenienti da varie regioni d’Italia come Graziella Carletti, Maria Luisa Consoli, Pietro Lucio Cosentino, Andrea D’Angelo, Patrizia Falconetti, Rosalba Guarnuccio, Santo Paolo Guccione, Sara Occhipinti, Silvana Pavone, Letizia Pirrone, Maurizio Romano e Francesca Spiteri.

convivio3Un ricco programma di eventi accompagna l’esposizione durante tutto il periodo: dopo l’inaugurazione di sabato con l’intervento del critico d’arte Raimondo Raimondi, del dottor Gaetano Interlandi, di Giacinto Avola, presidente Inforum Europa e di Giusi Contrafatto, presidente di Caffè Letterario Convivio, lunedì 14 si svolgerà un laboratorio artistico di decoro della ceramica calatina, giovedì 17 la presentazione dell’antologia poetica “La forza dell’azzurro”, venerdì 18 la premiazione e la consegna del Premio alla carriera artistica al maestro Turi Volanti, che sarà presente alla cerimonia.

Sabato 19 dicembre, in coda alla manifestazione, sarà presentato da Raimondo Raimondi il libro di Davide Crimi “Il Dio dell’Eden”, un trattato teologico-politico pubblicato per le edizioni della Fondazione M, che costituisce un approfondimento aperto dell'ebraismo nei suoi rapporti con il cattolicesimo e l'islam considerati attraverso il prisma dello Zohar e del marranesimo occidentale, zona di confine in cui si ritrovano le radici occulte dell'illuminismo e della moderna sensibilità europea.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 09/12/2015 alle  19:35:02, nella sezione CRONACA,  398 letture)

IMMAGINEDopo gli incontri con gli enti di formazione, l’assessore Bruno Marziano ha avviato un momento di confronto anche con le organizzazioni sindacali confederali e autonome in cui sono state affrontate nel loro complesso le problematiche della formazione professionale. Dagli incontri con le associazioni degli enti è venuta fuori soprattutto l’esigenza di apportare delle modifiche agli avvisi 3 e 4 relativi all’avvio delle attività formative, per fare in modo che chiarendo fin dall’inizio alcune questioni che potrebbero determinare situazione di contenzioso si possa concretizzare una buona partenza attraverso un rinnovato rapporto di fiducia tra l’amministrazione e gli enti. Rapporto che serve ad eliminare proprio contenziosi e conflittualità. A seguito dell’incontro le associazioni degli enti hanno presentato alcune proposte condivise di modifica degli avvisi.

«Ho sottoposto – ha detto Marziano - queste proposte ai tecnici degli uffici di pertinenza affinché valutino che la possibilità di accoglimento e non violino norme e regolamenti. Tutto ciò per potere, così, procedere alla modifica degli avvisi nella direzione richiesta dalle associazioni degli enti. L’accoglimento di questa istanza comporterà un breve slittamento delle date di scadenza, di 3 o 4 settimane, che deve essere funzionale ad una partenza senza intoppi». Inoltre, nel corso dei due incontri sono state affrontate questioni legate ad una ripartenza di lungo periodo del mondo della formazione professionale, in primo luogo l’esigenza di un ulteriore finanziamento per le annualità successive dell’avvio di un percorso di riforma dell’intero settore. C’è l’esigenza immediata di riuscire a garantire forme di ammortizzatori sociali per colmare il vuoto sino all’avvio dei nuovi corsi, e tra un periodo di formazione e l’altro. A questo proposito è stato concordato un incontro comune tra gli assessorati alla Formazione e alle Politiche del lavoro, previsto per il 10 dicembre alle 17, da cui dovranno scaturire le proposte e le ipotesi sul versante degli ammortizzatori sociali e anche le proposte per impedire il percorso di licenziamento dei dipendenti, già avviato da parte di alcuni. “Penso di poter dire – ha concluso l’assessore - che da parte delle associazioni sindacali c’è stato un apprezzamento sul modo in cui sono state affrontare le problematiche, perseguendo l’obiettivo di ridare serenità e speranza ad un intero settore».

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 09/12/2015 alle  19:32:15, nella sezione EVENTI,  476 letture)

LOCANDINAVenerdì 11 Dicembre, alle ore 19.30 presso l'Istituto Privitera viale Regina Margherita, si terrà il concerto "Amore in musica senza tempo". Si tratta di un evento promosso dall'associazione culturale “Per la città che vorrei”, presieduta da Sergio Pillitteri. Il comunicato stampa giunto in redazione recita testualmente: “Musica come suono, come percezione, come costrutto sociale, come cura del corpo e dello spirito, come potente dono divino, come tutto ciò che soddisfi desideri e aspirazioni”. Una serata insomma all’insegna dell’amore per la musica e il suo particolare linguaggio quella che vedrà sul palco il gruppo “I numeri primi”. Si rivisiteranno i vari brani ascoltando come proprio l'amore acquisisce sfumature, forme e toni differenti nei vari anni nei vari periodi in cui le canzoni sono state composte, proponendo anche degli intermezzi con descrizioni e letture poetiche d'amore di autori vari. Il gruppo nasce dall'incontro, all'Istituto Musicale Privitera durante vari concerti con altre formazioni, di Federica Pistritto (voce solista) Giuseppe Pitarresi (chitarrista) e Pino Cultrera (tastierista), uniti dalla voglia di creare una nuova formazione live che con un sound molto melodico proponesse brani di ieri ed oggi.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 05/12/2015 alle  19:42:23, nella sezione CRONACA,  449 letture)

hubSabato mattina 5 dicembre presso l’Impact Hub di Siracusa in via Mirabella si è svolto il convegno “Giornata Internazionale per il volontariato ed il terzo settore”, organizzato dal Forum Terzo Settore e patrocinato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e dall’Associazione Nazionale Commercialisti di Siracusa. I lavori sono stati coordinati dal giornalista Prospero Dente e sono intervenuti a portare i saluti Nunzia Corsari, direttore della Cooperativa sociale Mondo Nuovo, Massimo Conigliaro, presidente dell’Ordine dei commercialisti e degli esperti contabili, Viviana Cannizzo, co-founder dell’Impact Hub e Francesco Di Priolo, portavoce del Forum Terzo Settore. Hanno parlato poi i relatori: Umberto Meli, dell’ANC, sulle opportunità per il volontariato costituite dal gettito del 5x1000, Rosario Sapienza e Mara Benadusi dell’Università di Catania sul tema “Impresa sociale di nuova generazione: esperienze europee a confronto”. Riccardo Taverna ha poi affrontato il tema della responsabilità sociale d’impresa ed infine Enzo Rindinella ha concluso sulla intersettorialità del settore sociale e sulle nuove opportunità lavorative che si aprono per questa delicata ed importante attività che coinvolge tanti giovani.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 04/12/2015 alle  15:11:35, nella sezione LIBRI,  444 letture)

Ieri alle 18,30, presso il Biblios Cafè di Siracusa, è stato presentato il romanzo sperimentale “Misteri e verità nella vita di un medium” di Maria Angela Casano e Angelo Cacciato, dato alle stampe alla Vertigo Edizioni nel 2013, basato su una storia vera ambientata a Enna verso la fine degli anni’80. La vicenda racconta la vera storia di un quattordicenne vittima di fenomeni che suscita subito tanto scalpore e diviene un caso assolutamente unico e inedito. L’opera mira- sulla base di esperienze vissute - a svelare alcuni tabù sull’esistenza e la pericolosità a cui i giovani spinti dalla curiosità vanno incontro sul mondo dell’occulto. Di grande valenza nel contenuto del libro è anche l’aspetto sociologico in quanto gli accadimenti portano il protagonista e la sua famiglia verso una forma di emarginazione a causa dell’ignoranza che aleggia nell’ambiente in cui essi vivono. L’obiettivo primario è di divulgare il messaggio al fine di mettere in guardia i giovani a non incorrere in un retaggio dal quale è difficile uscirsene.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 04/12/2015 alle  15:06:38, nella sezione CULTURA,  480 letture)

latoucheEgidio Ortisi ha condotto un dibattito, il 3 dicembre a Siracusa nella sala Borsellino di Palazzo Vermexio, che ha visto protagonista Serge Latouche, francese, classe 1940, l'economista-filosofo professore emerito all'Università di Parigi, che si autodefinisce "obiettore di crescita", in quanto teorico della decrescita felice, dell'abbondanza frugale "che serve a costruire una società solidale", anzi è una delle strade che portano alla pace. Una tesi quella sostenuta dal laico Latouche che si trova in sintonia con i concetti espressi nell'enciclica "Laudato si..." di Papa Francesco. Introdotto da Padre Giuseppe Di Rosa, Latouche ha parlato davanti a un numeroso e attento uditorio delle dinamiche del capitalismo forzato che allarga la distanza fra chi riesce a mantenere il potere economico e chi ne viene escluso. Ecco perché la decrescita sarebbe garanzia e compensazione di una qualità della vita umana da poter estendere a tutti. Per anni abbiamo pensato che solo la crescita permettesse di risolvere i conflitti sociali, grazie a stipendi sempre più elevati. E in effetti abbiamo vissuto un trentennio d'oro, tra la fine della Seconda guerra mondiale e l'inizio degli anni Settanta. Un periodo caratterizzato da crescita economica e trasformazioni sociali di un'intensità senza precedenti. Poi è iniziata la fase successiva, quella dell'accumulazione continua, anche senza crescita. Una guerra vera, tutti contro tutti, un conflitto che ci vede contrapposti gli uni agli altri per accumulare il più possibile, il più rapidamente possibile. E' una guerra contro la natura, perché non ci accorgiamo che in questo modo distruggiamo più rapidamente il pianeta. Anche un bambino capirebbe quello che politici ed economisti fingono di non vedere: una crescita infinita è per definizione assurda in un pianeta finito, ma non lo capiremo finché non lo avremo distrutto. Per fare la pace dobbiamo abbandonarci all'abbondanza frugale, accontentarci. Dobbiamo imparare a ricostruire i rapporti sociali. Siamo schiavi del marketing e della pubblicità che hanno l'obiettivo di creare bisogni che non abbiamo, rendendoci infelici. Invece non capiamo che potremmo vivere serenamente con tutto quello che abbiamo. Basti pensare che il 40% del cibo prodotto va direttamente nella spazzatura: scade senza che nessuno lo comperi. Stiamo assistendo a una guerra. Siamo di fronte a una violenza incontrollata. Il progetto economico, capitalista è nato nel Medioevo, ma la sua forza è esplosa con la rivoluzione industriale e la capacità di fare denaro con il denaro. Ma oggi così si distrugge la società. Ci sono voluti secoli per cancellare la società pre-economica, ci vorranno secoli per tornare indietro.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 03/12/2015 alle  22:20:46, nella sezione LIBRI,  443 letture)

cop libroDomenica 6 dicembre torna l'appuntamento "Colazione in libreria" presso la Libreria Gabò di corso Matteotti in Ortigia. Alle ore 11:00 sarà ospite il giornalista scrittore palermitano Salvo Toscano, già autore di diversi gialli, che presenterà il suo ultimo lavoro, pubblicato da Newton & Compton, intitolato "Insoliti sospetti". Una storia tutta palermitana, con protagonisti i due fratelli Corsaro, già presenti nelle altre storie del romanziere. Il romanzo racconta la vicenda di Onofrio Palillo, salumiere di mezza età, scarcerato dopo un periodo di ingiusta detenzione per l'accusa di omicidio. Fabrizio Corsaro, cronista di nera ed ex donnaiolo impenitente, lo contatta per fargli raccontare la sua odissea giudiziaria in un'intervista. Ma quando il giornalista si presenta all'appuntamento con Palillo, lo trova morto in casa sua, ucciso da tredici coltellate. Per una catena di sfortunate coincidenze, pero', gli inquirenti cominciano a sospettare lo stesso Fabrizio di essere il killer. E toccherà al fratello Roberto, avvocato penalista in piena crisi esistenziale alla soglia dei quarant'anni, cercare di tirarlo fuori dall'incubo nel quale la sua vita è sprofondata all'improvviso. Con la complicità del vicequestore Domenico Fisichella, l'ex capo della Omicidi parcheggiato all'ufficio passaporti perché schiavo dell'alcolismo, scaverà infatti nel misterioso passato di Palillo, scoprendo più di un segreto. Con l'autore in libreria dialogherà Giuseppe Patti.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 01/12/2015 alle  22:40:47, nella sezione EVENTI,  672 letture)

tavola rotondaLunedì 30 novembre il salone Borsellino di Palazzo Vermexio a Siracusa ha ospitato una interessante tavola rotonda condotta dall'avvocato Nello Teodoro e dal giornalista Francesco Nania. “Esperienza del limite e consapevolezza della vita” il delicato tema oggetto dell’incontro, il tema della malattia e della sofferenza, che i relatori hanno saputo affrontare avvincendo il pubblico presente, con il giusto approccio, nei vari aspetti dell'argomento. Hanno organizzato l’evento l’associazione Ciao (Centro Interdisciplinare Ascolto Oncologico), l’associazione Amici dell’Hospice di Siracusa, e l’associazione “Sapere Aude”.

Apprezzati gli interventi dei rappresentanti delle associazioni che si spendono a favore degli ammalati, appassionata la relazione del dott. Giovanni Moruzzi, oncologo e responsabile dell’Hospice di Siracusa, interessantissimo l'excursus storico-filosofico del prof. Egidio Ortisi sulla concezione della sofferenza e della morte nell'Antica Grecia, nella Roma imperiale e nella nostra società, avvincente la lettura di Barbara Campisi che ha interpretato una toccante poesia di Paola Burgio, godibile la presentazione del libro "Sotto l'ombrellone" di Antonio Conticello con la lettura di brani da parte dell’attore Attilio Ierna. La voce del cantante Giuseppe Daniele Genovese e la chitarra del maestro Fabio Barbagallo hanno fatto da gradevole contraltare alle delicate tematiche in discussione.

L’avvocato Nello Teodoro assieme ai responsabili delle Associazioni di Volontariato C.I.A.O., Sapere Aude, e Amici dell' Hospice di Siracusa, hanno voluto organizzare questo incontro per fare conoscere alla cittadinanza le attività delle predette associazioni, che si dedicano all’assistenza a tutti i livelli dei malati di tumore e delle loro famiglie, attività di volontariato che si esplica anche nella condivisione di momenti di confronto e dibattiti culturali inerenti l'argomento.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 01/12/2015 alle  22:17:18, nella sezione CRONACA,  415 letture)

foto«Contrastare la dipendenza dal gioco d’azzardo da parte dei giovani, a tutela del loro futuro». A dichiararlo è stato l’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione Professionale, Bruno Marziano, che sabato mattina nell’aula magna dell’istituto superiore “Insolera” di Siracusa ha siglato un protocollo d’intesa con il Distretto Lions 108Yb, il cui obiettivo è proprio quello di sostenere la lotta alla ludopatia. «Una attività – ha dichiarato l’assessore regionale Marziano – che coinvolge i giovani studenti delle classi superiori per favorire la presa di coscienza, la prevenzione e di conseguenza la lotta alle dipendenze, quali quella del gioco d’azzardo patologico che affligge il 20 per cento della popolazione giovanile. Una tematica delicata e preoccupante che non può non essere affrontata in maniera sinergica dalle istituzioni, così come stiamo facendo con questo protocollo d’intesa che mette fianco a fianco l’assessorato regionale, i club Lions e le scuole». Alla presentazione del protocollo d’intesa hanno partecipato il governatore del Distretto Lions 108 Yb, Francesco Freni Terranova, il direttore amministrativo dell’Asp di Siracusa, Salvatore Brugaletta, il dirigente dell’ “Insolera”, Ada Mangiafico e il dottor Franco Cirillo.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Redazione (pubblicato il 01/12/2015 alle  22:13:48, nella sezione EVENTI,  458 letture)

foto premiazioneAvvincente serata finale condotta da Michela Italia e da Sabino Lenoci del concorso Marcello Giordani. Il famoso tenore ha affermato che il livello dei concorrenti di questa edizione è stato altissimo ed ha invitato tutti a continuare la loro formazione artistica, perché la lirica è soprattutto studio, amore e dedizione. La vincitrice della V edizione del Premio Marcello Giordani si chiama Lauren Michelle ed è un soprano statunitense. Il Premio, del valore di 5000 €, è in memoria di Michele Guagliardo padre del tenore Giordani. Alla vincitrice è stata data, inotre, la possibilità di esibirsi al Palace Festival di San Pietroburgo e a Londra alla Rosenblatt Recital Series. Per il 2° Premio del valore di 3000€ offerti dalla Rosenblatt Series Recital di Londra c'è stato un ex aequo: Daniela Innamorati (Mezzosoprano italiana) e Keonwoo Kim (Tenore coreano). Il 3° Premio, del valore di 2000$, offerti dalla Vero Beach Opera e dalla Debora Voigt Foundation, è andato al soprano coreano Kim Young A, la quale si è anche aggiudicata la possibilità di esibirsi in concerto a Londra alla Rosenblatt Recital Series.

Oltre i canonici premi sono stati assegnati altri riconoscimenti. La giovane soprano siracusana Noemi Muschetti si è aggiudicata due borse di studio, una offerta dal Lions Club Catania Stesicoro Centrum del valore di 500 Euro e una offerta dal Kiwanis Club di Augusta. Infine la possibilità di esibirsi per un Concerto a Palazzo San Teodoro a Napoli. La Borsa di studio offerta dall' Inner Wheel Club di Augusta è andata al mezzosoprano brasiliano Cristina Aliane De Sousa Da Silva. I 1000$ offerti dalla Vero Beach Opera e dalla Debora Voigt Foundation sono andati al tenore brasiliano Matheus Pompeu che si è aggiudicato anche i premio Salvatore Licitra (del valore di 1000€) offerto dalla Banca Agricola Popolare di Ragusa. Ex aequo per il premio Pavarotti, due tenori Juan Pablo Dupré (cileno) e Giuseppe Valentino Buzza (italiano) che si esibiranno a Modena per il concerto in memoria del grande Luciano. Sempre al tenore Buzza è stato affidato un ruolo nella Bohéme per il teatro São Pedro di San Paolo del Brasile.

Articolo Articolo   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1

 3320 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (222)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (59)
COSTUME E ATTUALITA' (113)
CRONACA (722)
CULTURA (195)
EDITORIALI (26)
EVENTI (288)
LIBRI (181)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017

Gli interventi più cliccati

< novembre 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
             


Titolo

 



Titolo
fotografie (3)
intestazione (1)

Le fotografie più cliccate


Titolo


18/11/2017 @ 14:38:46
script eseguito in 207 ms