\\ Home page : Articolo : Stampa
VARATO IL CROCETTA BIS
di Redazione (pubblicato il 09/04/2014 alle  14:08:06, nella sezione CRONACA,  740 letture)

realeFinalmente varato il “Crocetta bis", il rimpasto di governo voluto dal presidente della regione siciliana sulla base delle tante spinte e sollecitazioni dei vari partiti che compongono la maggioranza. Dopo lunghe consultazioni, la nuova Giunta regionale è stata battezzata ed ha registrato la presenza di due assessori siracusani: l’archeologa Maria Rita Sgarlata del PD, riconfermata, e l’avvocato Ezechia Paolo Reale (nella foto), leader di Progetto Siracusa, sostenuto dal gruppo Art. 4. “Dopo l’invito delle parti sociali, della società, - ha dichiarato Crocetta - data la necessità di dare impulso alle riforme e ricomporre un largo quadro di alleanze, fedele al quadro politico originario, con l’obiettivo di chiudere velocemente la questione che ormai si prolungava da troppo tempo, confermando la stima nei confronti del mio partito e ribadendo di essere un dirigente del Partito Democratico, su impulso del componente della segreteria nazionale, Davide Faraone; sentiti tutti i partiti, ho colto le esigenze programmatiche che vengono dalla società, dai lavoratori, dal mondo degli imprenditori, guardando prima di ogni cosa ai giovani, ai disoccupati, ai deboli che rischiano di essere schiacciati dalla crisi. Al fine di dare ulteriore slancio a un forte programma di solidarietà sociale, di lavoro, di sviluppo, di lotta alla corruzione, alla mafia e agli sprechi, consapevole del difficile momento, registrando persino una sofferenza di una parte del mio partito nei confronti del quale mi sono posto con umiltà e persino con semplicità, senza ricevere alcuna apertura, non rinunciando mai a ricomporre le questioni insolute”.

Riguardo alla nuova squadra di governo Crocetta ha dichiarato che “si tratta di professionisti di grande valore, di uomini che scelgono di combattere per liberare la Sicilia e favorire il suo processo di rinascita economica e sociale”. I magnifici undici sono: Salvatore Calleri, Linda Vancheri, Nelli Scilabra, Giuseppe Bruno, Mariarita Sgarlata, Roberto Agnello, Nico Torrisi, Patrizia Valenti, Antonio Fiumefreddo, Michela Stancheris e Paolo Ezechia Reale.