\\ Home page : Articolo : Stampa
IL POPOLO DELLA RETE INCONTRA IL COMMISSARIO PREFETTIZIO DI AUGUSTA
di Redazione (pubblicato il 28/03/2014 alle  18:43:06, nella sezione CRONACA,  938 letture)

comuneUna delegazione del “Popolo della rete”, guidata da Antonino Di Silvestro, è stata ricevuta dal commissario prefettizio del Comune di Augusta, Maria Carmela Librizzi,, alla quale sono stati rappresentati una serie di problemi, soprattutto quello di cittadini augustani che rischiano di restare senza un tetto. Il colloquio è avvenuto a Palazzo di Città il pomeriggio di mercoledì 26 marzo. Il prefetto Librizzi ha esposto la situazione pesantemente debitoria in cui versa il Comune di Augusta e, pur manifestando piena comprensione per questi casi di grave necessità, ha chiarito che il Comune non possiede immobili da poter destinare a usi abitativi. Il prefetto Librizzi ha sintetizzato così la questione: “Abbiamo avuto qui gente che ha minacciato di buttarsi dal balcone e abbiamo cercato di venir loro incontro interessando tutta una serie di associazioni e anche datori di lavoro che potessero alleviare le sofferenze di queste persone. Tramite i servizi sociali, il Comune può arrivare anche a fornire buoni pasto a queste persone, ma non può dare né in uso né affittare locali per civili abitazioni”. Durante il colloquio sono state poste sul tappeto altre problematiche, come quella dell’emergenza, ormai quotidiana, dei migranti e delle soluzioni che possono essere prospettate senza sottrarre spazi agli sportivi di Augusta. La commissaria Librizzi ha rassicurato affermando che il palazzetto di Brucoli sarà presto liberato: il Comune sta smistando i minori anche in altri centri di accoglienza Portopalo, a Floridia e a Priolo e sta provvedendo affinché le cosiddette scuole verdi di Via Dessiè possano diventare un idoneo centro di accoglienza qui ad Augusta.

Si è parlato anche del Parco del Mulinello e anche su questo tema scottante la commissaria ha risposto che ha chiesto alle associazioni di svolgere una tutela, ma anche per questo parco occorre impegnare spese di non poco conto. La delegazione del “Popolo della rete” ha prospettato anche la possibilità di utilizzare come centro di informazioni il chiosco, chiuso da anni, nei pressi del palco della musica; l’idea della commissione straordinaria è quella di destinare quel chiosco a centro per anziani, visto che, per risparmiare, tutti gli affitti per i locali per anziani sono stati dismessi. La delegazione del “Popolo della rete” ha proposto l’istituzione di un fondo comunale di solidarietà da destinare a tutti coloro che possono trovarsi in difficoltà, in situazioni di sfratto o altro. Il fondo di solidarietà potrebbe essere alimentato con i fondi del 5 per mille e sarebbe un’occasione per restituire fiducia e dignità agli augustani in difficoltà.