\\ Home page : Articolo : Stampa
BEATRICE MONROY HA PRESENTATO A SIRACUSA IL SUO ULTIMO LIBRO
di Redazione (pubblicato il 10/03/2014 alle  14:38:56, nella sezione CULTURA,  1064 letture)

MONROYSabato 8 marzo la Casa del Libro di Siracusa, in via delle Maestranze 22, meglio conosciuta dai siracusani come Libreria Mascali, ha ospitato la presentazione del libro "Oltre il vasto oceano" di Beatrice Monroy, Avagliano Editore. E’ un evento voluto da Marilia Di Giovanni, nuova curatrice della storica libreria che ha voluto anche porre l’accenno sull'iniziativa Posto Occupato, che è “un’idea, un dolore, un pensiero, una reazione che ha cominciato a prendere forma man mano che i numeri crescevano e cresceva l’indignazione di fronte alla notizia dell’ennesima donna assassinata. Ciascuna di quelle donne, prima che un marito, un ex, un amante, uno sconosciuto decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto nella società, sul tram, a scuola, in metropolitana. E noi quel posto vogliamo riservarlo a loro, affinché la quotidianità non lo sommerga" - così scrive Maria Andaloro, editore della rivista online “La Grande Testata” e ideatrice del progetto.

E’ stato un pomeriggio all'insegna della cultura, dell’amicizia e della solidarietà condotto dalla scrittrice siracusana Veronica Tomassini, giornalista del Fatto Quotidiano, che assieme a Maria Longo ha conversato con la scrittrice palermitana Beatrice Monroy, narratrice, autrice di testi teatrali e radiofonici (RadioRai), conduttrice di laboratori di scrittura e narrazione, che ha pubblicato diversi libri e poemi. La scrittrice ha pubblicato per le Edizioni La Meridiana “Tutti in scena. Manuale per laboratori di teatro e drammaturgia” (2010), “Niente ci fu” (2012), “Ragazzo di razza incerta” (2013) e per Avagliano Editore il recentissimo “Oltre il vasto oceano – Memoria parziale di bambina”, oggetto della conversazione che si è svolta sabato. L’incontro si inserisce in un ricco e articolato programma di presentazioni, laboratori ed iniziative letterarie che Marilia Di Giovanni ha messo in cantiere per far si che la Casa del Libro non sia solo un negozio in cui si vendono libri ma soprattutto un punto d’incontro dei tanti talenti letterari che nel panorama intellettuale siracusano hanno voglia di emergere, di farsi conoscere e di comunicare.