\\ Home page : Articolo : Stampa
SCOMPARE PREMATURAMENTE L’ARCHITETTO GARSIA, POLITICO AUGUSTANO
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 03/01/2014 alle  11:24:46, nella sezione CRONACA,  1385 letture)

garsiaIl 2 gennaio un noto professionista augustano è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari. Si tratta dell’architetto Domenico Garsia, cinquantacinque anni, meglio conosciuto come Memmo, deceduto a Palermo dove si trovava ricoverato in un istituto specializzato per la cura delle malattie del sangue. Oltre che valido professionista Garsia è stato anche un politico, esponente di punta del Partito Democratico di Augusta. Conoscevamo Memmo Garsia fin dalla giovane età è stato sempre coerentemente di sinistra, militante del PCI prima e del Partito Democratico poi. Si era laureato in Architettura a Reggio Calabria con una tesi sul recupero del Castello Svevo, a testimonianza dell’attenzione e dell’amore per la sua città. Ci ha colpiti uno scritto di Paolo Messina, suo vecchio amico, postato su un social network, che vogliamo qui di seguito riportare: “Manca il fiato, mancano le parole. E' morto un mio caro amico, troppo presto. La notizia mi trafigge e rivedo in un attimo una storia lunga anni. Lui che suona la chitarra, che dipinge murales, che contagia entusiasmo. Lui con la sua ragazza (l'unica che ho conosciuto, sua moglie e la madre dei suoi figli) e il viaggio fatto sulla sua R5, destinazione Parigi, ascoltando i Fleetwood Mac. Lui che con i suoi colleghi scrive la tesi sul Castello Svevo di Augusta. Lui che non fuma, non beve, non ha un difetto che io ricordi. Lui che è così perbene che dà pure fastidio. Lui che si impegna e fa politica, ma non ne fa una carriera. Mi mancava per la distanza, ora non lo potrò più incontrare. E provo una tristezza indicibile. Addio Memmo”.