\\ Home page : Articolo : Stampa
NATALE POLEMICO IN QUEL DI AUGUSTA, PAESE INQUINATO
di Redazione (pubblicato il 09/12/2013 alle  14:43:01, nella sezione COSTUME E ATTUALITA',  1119 letture)

ALBERO DI NATALE AD AUGUSTAAd Augusta sono stati sistemati in piazza Duomo, in piazza America e in altri punti della città alcuni alberi di Natale donati dalla Raffineria Esso. Dal Comune invece fanno sapere che la commissione straordinaria di Augusta ha ritenuto inopportuno illuminare le principali strade cittadine per le festività natalizie, visto che diverse strade, in borgata ma anche in centro, sono al buio in attesa che sia individuata una ditta appaltante per la manutenzione degli impianti di illuminazione pubblici andati in tilt. Come dire mal comune mezzo gaudio. Gli augustani per la verità si aspettavano una maggior incidenza nel tradizionale impegno natalizio della Esso, nella città dove albergano malumori per le recenti vicende (ancora in atto) di percezione degli orrendi olezzi di idrocarburi in tutta la zona abitata, odori che destano preoccupazione e rabbia nella popolazione, di incerta provenienza (Esso, Lukoil, Maxcom?).

Sostiene Mimmo Di Franco, autore dell’iniziativa di un piccolo albero di natale posto sul sagrato della Chiesa Madre, nel quale i cittadini sono invitati ad appendere bigliettini coi nominativi dei propri familiari morti per cancro: “Avevamo chiesto, nella manifestazione del 26 Ottobre, più controlli da parte dell'Arpa e multe per coloro che inquinano. Abbiamo bisogno di aria pulita, non di alberi. L'albero di Natale dei cittadini è sul sagrato della Chiesa Madre, non è stato fatto con i petrodollari ma con i sacrifici”.