\\ Home page : Articolo : Stampa
LA CHIESA MADRE DI AUGUSTA HA IL SUO NUOVO PARROCO
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 29/11/2013 alle  14:57:27, nella sezione CRONACA,  1241 letture)

don prisuttoGiovedì 28 novembre l’Arcivescovo di Siracusa Monsignor Pappalardo ha officiato la cerimonia di insediamento del nuovo parroco della Chiesa Madre di Augusta, che pertanto viene nominato arciprete, padre Palmiro Prisutto, per vent’anni parroco di Brùcoli, nella chiesa dedicata a San Nicola, nonché appassionato curatore dell’eremo Adonai della Gisira. Succede a don Gaetano Incardona, sospeso per una triste storia di molestie sessuali e attualmente sotto processo. Prisutto ha firmato il decreto di accettazione dell’incarico, letto solennemente in una cattedrale gremitissima di fedeli, poco dopo l’inizio della suggestiva cerimonia d’insediamento che è durata circa due ore. Prisutto è un personaggio che è sempre stato in prima linea nelle battaglie ambientaliste per il territorio di Augusta, inquinato dalle industrie, un personaggio scomodo per il potere ma in linea ante litteram con quelle che sono le posizioni dell’attuale pontefice Francesco, per una chiesa povera e vicina non solo alla dimensione spirituale dei cattolici ma anche attenta alle loro esigenze di salvaguardia della salute e dello stato sociale. Nato ad Augusta nel 1954. Palmiro Prisutto è stato anche docente di religione presso un istituto tecnico della città di Augusta. Si è sempre dichiarato un comune cittadino che, al di fuori di ogni appartenenza politica o partitica, dal 1985 si interessa delle vicende della città dove è nato e vive e dei suoi problemi, una città Augusta ormai nota a livello mondiale per alcune problematiche che la riguardano nella questione ambientale e nella questione dei rischi per la salute dei suoi cittadini. Un nuovo corso quindi, ci si augura, per la chiesa augustana dopo la discutibile conduzione dell’amministratore parrocchiale Incardona.