\\ Home page : Articolo : Stampa
SI PARLA DEL RECUPERO DEL CASTELLO SVEVO DI AUGUSTA
di Redazione (pubblicato il 25/11/2013 alle  15:49:20, nella sezione CRONACA,  922 letture)

castello svevoL’assessore regionale Mariarita Sgarlata era presente domenica alla visita guidata all’interno del Castello Svevo di Augusta, uno dei monumenti più significativi della Sicilia sud-orientale, sul cui stato di conservazione da anni si dibatte e si segnala, mentre le vecchie pietre cadono a pezzi e i bastioni spagnoli crollano in mare. Il progressivo degrado del Castello abbisogna di iniziative urgenti e di una iniezione di fondi non facilmente reperibili, ma di cui la Regione Siciliana si deve far carico. Bisogna recuperare il progetto complessivo di conservazione del Castello, già a suo tempo inserito all’interno della programmazione Po Fesr 2007-2013 ma mai finanziato.

In occasione dell’iniziativa itinerante “Sulle orme di Federico”, organizzata da Gianfranco Zanna e dalla Fondazione Federico II, la Sgarlata ha dichiarato di nutrire fondate speranze di ottenere qualche risultato, grazie all’accordo tra il Ministro per la coesione territoriale Carlo Trigilia e il presidente Rosario Crocetta, mirato a snellire le procedure per la spendibilità dei fondi comunitari POIN, conditio sine qua non perché gli istituti periferici, Sovrintendenze e Musei, possano appaltare e iniziare i lavori di consolidamento, restauro e valorizzazione nei principali poli museali siciliani. All’interno della rosa dei progetti depositati al MIBAC - ha detto la Sgarlata - non poteva mancare il primo lotto funzionale del progetto complessivo di recupero del Castello Svevo di Augusta, come avevo promesso nel maggio scorso. I lavori interesseranno l’ingresso, il cortile interno, il nucleo federiciano e la torre, per un importo di 2 milioni di euro e restituiranno alla città un monumento fortemente identitario, che potrà essere vissuto in modo diverso dai cittadini, non come corpo estraneo ma come luogo della cultura in cui aggregarsi e organizzare eventi”.