\\ Home page : Articolo : Stampa
DICHIARAZIONI DI NICOLA BONO SULLE CITTA’ METROPOLITANE
di Redazione (pubblicato il 13/10/2013 alle  21:37:40, nella sezione CRONACA,  927 letture)

bonoL'on. Nicola Bono, in merito alla notizia dell'avvenuta approvazione del disegno di legge di riforma delle città metropolitane da parte della Giunta di Governo della Regione, ha dichiarato che “non ha senso varare una riforma che lascia tutto com'era prima e cioè i Comuni , con i Sindaci e gli organi istituzionali al loro posto e, quindi, non produrrà alcun risparmio, né soprattutto alcuna razionalizzazione in termini di unificazione della gestione di territori fortemente urbanizzati. Anzi, viene proposta una nuova complicazione burocratica, e conseguente nuova spesa, costituita dalla istituzione del Sindaco della città metropolitana. E con quali poteri, visto che si prevede una elezione di secondo grado? Piuttosto che una riforma, sembra la duplicazione di un errore, quello della istituzione dei Consorzi di liberi Comuni in luogo delle Province Regionali, sulle cui competenze e utilità, non a caso nessuno è ancora riuscito a esprimere uno straccio di ipotesi di lavoro. Ma che importa se queste pseudo riforme, dettate da esigenze demagogiche e vittime di impulsi esasperatamente conservatori, oltre che del tutto insensibili a qualsivoglia oggettiva modernizzazione delle Istituzioni Pubbliche Siciliane non funzioneranno, determineranno spese aggiuntive e, soprattutto, non sazieranno la fame di servizi pubblici di una vasta platea di utenti sempre più abbandonata a se stessa? Sarebbe il caso che l'ARS su queste questioni, una volta tanto, non intervenisse in maniera approssimativa e demagogica, ma recuperasse le capacità riformatrici che in passato più volte ha mostrato di avere e di sapere mettere a profitto, anche anticipando riforme che lo Stato ha poi fatto proprie e riproposto su scala nazionale”.