\\ Home page : Articolo : Stampa
METTERE IN SICUREZZA IL PONTE DI AUGUSTA
di Redazione (pubblicato il 23/09/2013 alle  09:38:52, nella sezione CRONACA,  1153 letture)

ponte federicoL’onorevole Pippo Gianni sollecita interventi sia a Siracusa che ad Augusta rivolgendosi al direttore della Protezione civile provinciale, l’ingegnere Bellassai, e al responsabile regionale, l’ingegnere Foti. Si tratta di mettere in sicurezza prima possibile il ponte di Scala Greca, che è fondamentale in quanto collega Siracusa alla zona industriale, e agire nella stessa direzione anche ad Augusta, dove sia il vecchio ponte spagnolo che il ponte nuovo sono in pericolo a causa dei pilastri corrosi dall’acqua del mare.

“Il trasporto industriale della nostra provincia, - tiene a sottolineare l’onorevole Gianni – non sarà mai davvero funzionale se il ponte situato nella zona nord di Siracusa, che rappresenta lo snodo fondamentale per l’intera area, non viene definitivamente sistemato”. Riguardo la situazione di Augusta, invece, Pippo Gianni comunica di aver già ricevuto delle rassicurazioni da parte della Protezione civile, che in questi giorni si è rivolta ai commissari per quantificare, attraverso l’ufficio tecnico del comune, le risorse necessarie alla sistemazione. “Un mancato intervento, oltre ad isolare Augusta, rappresenterebbe un pericolo costante per i cittadini. Bisogna evitare, dunque, dei possibili danni sia alle persone che alle cose e per questo l’intervento si rende più che mai necessario e urgente”.

Inoltre Augusta presenta anche altre criticità evidenziate in questi giorni di pioggia ma presenti da sempre. Le rappresenta bene Mimmo Di Franco con un post significativo: “E' vergognoso vedere la strada provinciale 61, che conduce all'ospedale Muscatello, come un lago e che non abbia mai avuto la manutenzione necessaria per far smaltire la pioggia, non avendo le giuste pendenze ed i canali di smaltimento puliti. Un'ambulanza in emergenza deve fare il giro dell'oca, aggirando l'ostacolo e ritardando quei minuti che possono salvare una vita. A questo problema si aggiunge il ponte della ferrovia, intoccabile. Forse si potrebbe pensare a qualche denuncia alla Magistratura per fare un po' di chiarezza”.