\\ Home page : Articolo : Stampa
PER SIRACUSA UN UNICO PARCO, QUELLO DELLE MURA DIONIGIANE
di Redazione (pubblicato il 08/09/2013 alle  10:13:37, nella sezione CULTURA,  878 letture)

mura dionigianeIl Comitato per i Parchi e per la Valorizzazione e il recupero urbanistico del patrimonio ambientale, archeologico e paesaggistico della città di Siracusa intitolato a Santi Luigi Agnello, fa pervenire in redazione una nota che pubblichiamo integralmente: “La mancata istituzione, da parte dell’Assessorato regionale dei beni culturali e dell’identità siciliana, del Parco archeologico della Neapolis – sostiene il Comitato - e degli altri parchi della provincia di Siracusa ha comprensibilmente destato allarme e preoccupazione. Il Parco archeologico è stato proposto negli anni ’50 del secolo scorso grazie alle competenze, all’impegno e alla lungimiranza dell’archeologo Luigi Bernabò Brea, per trent'anni sovrintendente alle antichità della Sicilia orientale, e dell’urbanista Vincenzo Cabianca, autore del secondo Piano regolatore di Siracusa. Da allora sono passati quasi sessant’anni è nulla sembra essere cambiato. A mantenere questo stato di immobilismo negli anni hanno contribuito in modo determinante le disposizioni spesso contraddittorie e i silenzi dell’assessorato regionale ai beni culturali. I progetti presentati dal sovrintendente Giuseppe Voza, in particolare, sono stati del tutto disattesi. Nei giorni scorsi l’assessore Mariarita Sgarlata ha assicurato che il Parco archeologico di Siracusa si farà e che la soprintendenza aretusea ha già avviato tutte le procedure per perimetrare il parco. Tutto ciò avverrà, sempre secondo l’assessore, nell’ambito del piano di riordino del sistema dei parchi archeologici. Vorremmo però ricordare che il Piano paesaggistico provinciale, di cui si è bloccato in modo sospetto l’iter di approvazione, stabilisce la nuova perimetrazione del Parco delle mura dionigiane, ampliando le aree di tutela previste nel Piano Regolatore Generale (PRG), che già introduce due tipologie di parco: quello archeologico e quello ambientale. Nello stesso PRG si parla del progetto del Parco delle mura dionigiane, l’unico in grado di salvaguardare ampie aree del territorio siracusano, di grande valore archeologico e naturalistico, dalla cementificazione dissennata a cui continuiamo ad assistere. Proprio il Parco delle mura dionigiane – conclude il documento - è al centro del concorso nazionale di idee, che ci vede tra i promotori, rivolto agli studenti delle università italiane di architettura e ingegneria edile, concorso che nel prossimo mese di ottobre premierà i progetti migliori. Quando l’assessore Sgarlata afferma che il Parco della Neapolis e gli altri parchi della provincia di Siracusa si faranno, pensa certamente al Parco delle mura Dionigiane”.