\\ Home page : Articolo : Stampa
I “MISTERI” AL PALAZZO DEL GOVERNO DI SIRACUSA FINO ALL’1 GIUGNO
di Redazione (pubblicato il 26/05/2013 alle  17:00:00, nella sezione ARTE,  1242 letture)

E’ stata inaugurata, sabato 25 maggio, la mostra personale dell’artista Raimondo Raimondi, nelle sale espositive del Palazzo del Governo, in via Roma a Ortigia. La mostra si intitola “MISTERI”, presenta oltre 70 opere rappresentative dell’ultimo periodo artistico dell’autore, ed è stata organizzata dall’Associazione Culturale “INFORUM Europa” (Istituto Nuova Formazione Universitaria Multimediale) e patrocinata dalla Provincia Regionale di Siracusa e dal Kiwanis Club di Augusta. All’inaugurazione erano presenti il relatore prof. Salvo Sequenzia, critico d’arte, il Presidente di INFORUM Europa Giacinto Avola, il Presidente del Kiwanis Club di Augusta dott. Gaetano Roggio, l’ing. Domenico Morello in rappresentanza della Provincia Regionale di Siracusa e l’assessore uscente del Comune di Siracusa Salvo Sorbello.

Salvo Sequenzia, noto semiologo e letterato, ha svolto davanti a una platea di intervenuti, attenti ed interessati, la sua dotta relazione sull’opera di Raimondi, il quale ha recentemente sperimentato tecniche nuove e materiali spregiudicati, volendo interpretare le problematiche dei nostri tempi e i drammi della contemporaneità. “Lontano da qualsiasi rigore programmatico, creatore di un’atmosfera immaginosa e surreale che è solo sua, - ha detto Sequenzia - Raimondo Raimondi, nei suoi amalgami di pigmenti, colori, bitumi, carte, fotografie, olî, induriti sulla tela, levigati e graffiati dai suoi gesti, ritrova con emozione il senso del colore, della luce, della materia: un’acuta sensibilità tattile, non solo visiva, un’esuberante sensualità, che sancisce un ritorno alla materia pittorica, al piacere del dipingere e del percepire la materia e la pittura. Raimondi, in queste tele, consegna a noi tutti la tragedia e il mistero dell’esistenza, attraverso la suscitazione di figure di eleganza malinconica, silenziose, mute, insondabili, come gli sfondi che le accolgono, agitate da inquietudini antiche e nuove, calamitate nella fase di un’alchemica “oeuvre au noir”, brividate da forze primordiali e misteriose della natura, sconvolte da un’apocalissi muta e criptica, lenta e grave, che macera la materia in una tensione larvale e incombente”. Il Presidente delKiwanis Club di Augusta, Gaetano Roggio, ha sottolineato anche l’impegno dell’autore, anch’egli kiwaniano, nel campo del sociale, soprattutto nella promozione del progetto “Eliminate” in collaborazione con l’Unicef per debellare il tetano neonatale che decima donne e bambini in tanti paesi africani.

La mostra potrà essere visitata fino all’1 giugno con i seguenti orari: mattina ore 10,00-12,00/ pomeriggio ore 17,00-20,00.