\\ Home page : Articolo : Stampa
STRUTTURE ABBANDONATE ED INUTILIZZATE AD AUGUSTA
di Redazione (pubblicato il 30/04/2013 alle  15:12:54, nella sezione CRONACA,  1231 letture)

palazzo ex essoRiceviamo e pubblichiamo una nota di Mimmo Di Franco: “Si ritorna a parlare di edifici abbandonati e inutilizzati che deturpano il decoro urbano, minano l’incolumità delle persone e sono ricettacoli di rifiuti e animali. Un tavolo tecnico per discutere di questo tema, considerando la crisi occupazionale e trovando la soluzione, sarebbe un modo per rimettere in moto l’economia edilizia con gli effetti collaterali positivi. Si citano i casi più clamorosi che sono: il biglietto da visita all’ingresso di Augusta in via Umberto angolo via C. Colombo dove da tantissimi anni insiste un pianoterra, con tetto in eternit, abbandonato, l’ex cinema Kursaal che domina gli abbandonati giardini pubblici, l’ex cinema Impero, l’ex macello comunale, la ricetta di Malta oltre alle tante case private con porte e finestre murate e senza tetto. Tra questi edifici risalta, in via X Ottobre, un immobile abbandonato da oltre un decennio (nella foto), ricettacolo di immondizia e animali. Inizialmente, molti anni fa, tale edificio fu utilizzato dalla Esso come foresteria, successivamente, passato di proprietà alla Marina Militare, fu utilizzato per alcuni anni come uffici. In seguito la Marina Militare non ha più ritenuto opportuno utilizzare tal edificio, avendo costruito delle palazzine all’interno del recinto militare, in zona Comando Marina a Terravecchia e nella vecchia Darsena. A tal proposito ci si chiede se non sia opportuno che il Comune verifichi la necessità di rilevare tale struttura e utilizzarla per le proprie necessità. Il sito, essendo di proprietà dello Stato, potrebbe far evitare spese di affitti al Comune, oppure pagandolo direttamente allo Stato, ci sarebbe un giro conto. Per il momento molti uffici pubblici sono dislocati in vari siti privati, tra l’altro arretrati nei pagamenti, considerati i debiti e la mancanza di liquidità del Comune. Sicuramente la Marina Militare cederebbe volentieri tale struttura, poiché sarebbe oneroso pagare l’IMU e la TARSU per un immobile non utilizzato che comunque deve essere ripulito dalle erbacce e rimesso in sicurezza”.