\\ Home page : Articolo : Stampa
DICHIARAZIONI DELL’EX ASSESSORE GIUNTA SULLO SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DI AUGUSTA
di Redazione (pubblicato il 13/03/2013 alle  14:53:50, nella sezione CRONACA,  1281 letture)

giuntaSulla intricata vicenda che ha portato allo scioglimento del consiglio comunale di Augusta per sospette infiltrazioni della criminalità organizzata riceviamo e pubblichiamo una nota pervenuta in redazione a firma dell’ex assessore comunale Antonio Luigi Giunta (nella foto), dall’emblematico titolo: “Io non ci sto”. “Rivendico con forza – sostiene Giunta - la mia assoluta estraneità a qualsivoglia mercato di voti, preferenze e favori con soggetti o gruppi malavitosi, oggetto di indagine da e della Direzione Distrettuale antimafia di Catania. Attraverso i miei legali di fiducia, Avv.ti Puccio Forestiere e Beniamino D'Augusta, sto fornendo ai Magistrati Inquirenti le prove documentali e testimoniali della mia totale innocenza e della trasparenza della mia attività politica ed amministrativa. Immediatamente dopo la notifica dell'informazione di garanzia, mi sono messo a disposizione della Magistratura (nel cui equilibrio ho sempre creduto), chiedendo ed ottenendo di rendere ampi e circostanziati interrogatori a mia discolpa. D'altra parte, la mia stentata rielezione nel 2008 (con preferenze dimezzate rispetto al 2003) sta a dimostrare che sono stato tra i principali: danneggiati da eventuali voti di scambio politico-mafiosi. Pertanto non sono affatto disponibile a diventare il capro espiatorio di un contesto politico-amministrativo ambiguo ed oscuro (che ha portato anche al nefasto e doloroso scioglimento del Consiglio Comunale di Augusta) le cui responsabilità, se ve ne sono, vanno attentamente individuate e perseguite. In trent'anni di attività sindacale e politica - conclude l’ex Assessore del Comune di Augusta - non ho mai subito la benché minima condanna ed ho sempre operato nelle legalità e con dignità, soltanto ed esclusivamente al servizio del miei Concittadini”.