\\ Home page : Articolo : Stampa
ILLEGITTIME E INUTILI LE STRISCE BLU AD AUGUSTA
di Mimmo Di Franco (pubblicato il 26/12/2012 alle  14:04:15, nella sezione CRONACA,  1220 letture)

Per giovedì 27 dicembre è stato convocato il consiglio comunale per discutere, tra l’altro, anche la tariffazione per la sosta a pagamento relativa alle strisce blu. Secondo la normativa vigente le strisce blu devono essere create al di fuori delle carreggiate, cioè nelle piazze, e sono illegali nelle vie di scorrimento del traffico. Non si possono attuare in mancanza di PUT (Piano Traffico Urbano) e in mancanza di aree con parcheggio libero. Augusta non ha un piano del traffico urbano, non ha aree di parcheggio, non ha un trasposto urbano efficiente. Come è ben noto, le auto sono sempre in doppia fila, sui marciapiedi,sugli scivoli, negli angoli delle strade, mentre il codice della strada prevede 8 metri di distanza dall’angolo, tutto questo perché mancano le aree di parcheggio. Le persone sono costrette ad utilizzare l’auto per raggiungere il centro dal monte e dalla borgata perché non c’è una sufficiente copertura del servizio di trasporto urbano. Se si dovesse rispettare questa regola, di non parcheggiare agli angoli delle strade, dovremmo togliere altri 8 posti auto per ogni quadrivio, conteggiando gli angoli del centro storico di Augusta, ci rendiamo conto della scarsità di posti e di come il parcheggio nel mercato attuale di via Marina ponente deve essere restituito con urgenza alla sua originaria destinazione. Invito, pertanto, come portavoce di moltissimi cittadini, il Consiglio Comunale a non mettere nessuna tariffa, bocciando di conseguenza le strisce blu. Augusta è un’isola in cui la superficie è rimasta uguale, ma la densità della popolazione è aumentata a dismisura a causa di tantissimi palazzi costruiti nel centro storico. Con le strisce blu non si avranno dei posti liberi in più se non si creano dei parcheggi, ma si avranno solo più multe. Sono deciso a farmi multare, parcheggiando nelle strisce blu, per fare ricorso al giudice di pace e far valere le mie ragioni. Intanto la Sentenza n.16237 del 27/03/2006 stabilisce l'illegittimità’ delle strisce blu poste all'interno della carreggiata (la carreggiata è il limite di strada da marciapiede a marciapiede) e il Giudice di Pace di Roma, nella persona del dott. Romano, ha ribadito che le strisce blu poste all'interno della carreggiata violano l'art.7 comma 6 del Codice della Strada, D. Lgs n. 235 del 30/04/1992. Quindi le multe sono illegittime.