\\ Home page : Articolo : Stampa
UNA GRANDE MOSTRA A MONTEVERGINI DI MORANDO E AMATO
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 02/12/2012 alle  19:30:47, nella sezione ARTE,  1146 letture)

A Siracusa presso la Galleria Civica d’Arte Contemporanea Montevergini è stata inaugurata sabato 1 dicembre la mostra "Surrealismo Romantico", organizzata da Diapason Studio, che proseguirà fino al 20 dicembre e che segna il ritorno dell’artista siracusano, Paolo Morando (nella foto col direttore di Diorama), affiancato dal suo allievo Fabio Amato. Dopo dieci anni di silenzio e un lungo periodo di riflessione, Morando sceglie il cuore di Ortigia per presentare il frutto del suo percorso artistico e raccontare, attraverso i suoi lavori più recenti, dall’inconfondibile gusto classicista, la sua concezione dell’arte come strumento di definizione e interpretazione della realtà, attraverso il recupero del passato, della tradizione e del Mito. Fabio Amato, ormai diventato bravissimo, incarna il fascino della giovinezza quale fonte di azione e diviene il simbolo di un passaggio generazionale che conduce a una continuità di atteggiamenti, di pensieri, di tecniche. Il classicismo, cui egli si ispira, gli permette di manipolare a suo piacimento la luce, grande protagonista delle sue opere. Durante lo svolgimento della mostra fino al 20 dicembre avranno luogo eventi musicali, letterari e sociali e Fabio Amato farà dono di un suo dipinto, che rimarrà esposto per tutta la durata della mostra, all’Associazione di volontariato CIAO Onlus, contribuendo con questo gesto a sensibilizzare il pubblico sulle dinamiche sociali dell’ascolto oncologico praticato dai medici e dal personale volontario della suddetta associazione. Una testimonianza di amore per la città da parte di due artisti aretusei che dovrebbero essere amati e supportati dalle Istituzioni e dal pubblico molto di più di quanto avvenga, perché lo meritano per le doti umane, per il lungo percorso artistico e per la validità assoluta delle loro opere.