\\ Home page : Articolo : Stampa
SOLLECITAZIONI ALL’ASSESSORE RUSSO PER LA REALIZZAZIONE DEL NUOVO OSPEDALE DI SIRACUSA
di Redazione (pubblicato il 05/07/2012 alle  16:00:39, nella sezione CRONACA,  1027 letture)

L’assessore alla Sanità Massimo Russo (nella foto) ha accolto il sollecito in aula del deputato regionale di Grande Sud, on. Titti Bufardeci, a proposito dello sblocco dei finanziamenti, congelati a Roma, previsti per la realizzazione del nuovo ospedale di Siracusa. Alla Regione Siciliana spetterebbero 840 milioni di euro per l’edilizia ospedaliera, di questi, circa 112 milioni sarebbero destinati alla realizzazione dell’ospedale pubblico di Siracusa. L’ospedale siracusano non solo è il punto di riferimento inequivocabile per l’intera utenza provinciale, ma è anche una struttura non dotata dei fondamentali requisiti antisismici, per cui diventa fondamentale avviare, sin da subito, tutte le operazioni di natura anche immobiliare per reperire le altre somme (circa 28 milioni di euro) necessarie per la realizzazione dell’intero nosocomio. La struttura, infatti, costerebbe 140 milioni di euro, naturalmente comprensiva dell’opera muraria, dell’ arredo e delle strumentazioni necessarie. L’assessore Massimo Russo ha dichiarato che solleciterà ulteriormente lo scongelamento dei 140 milioni da parte del governo nazionale proprio per poter decretare delle somme a vantaggio della provincia di Siracusa e per poter così avviare l’iter procedurale che riguarda l’affidamento degli appalti per i lavori che prevedono la realizzazione del nuovo ospedale. Bufardeci, dal canto suo, ha anche, sollecitato in sede di governo siciliano lo sblocco di altri interventi previsti a beneficio degli ospedali di Avola, Noto ed Augusta, oltre che per i presìdi di Palazzolo Acreide e Pachino.