\\ Home page : Articolo : Stampa
TERZA EDIZIONE DEL "FLORIDIA FILM FEST"
di Luca Raimondi (pubblicato il 27/06/2012 alle  09:42:53, nella sezione CINEMA,  2147 letture)

Comincia oggi la terza edizione del “Floridia Film Fest”, lodevole iniziativa contraddistinta da incontri e proiezioni valorizzate dalla presenza di attori e registi importanti, soprattutto nomi noti tra i cultori del cinema di genere, quella che una volta era definita “serie B” ma che oggi è stata ampiamente rivalutata non solo da un’ampia schiera di critici e di nostalgici del “bel cinema di una volta” ma anche da nuovi fan, i quali hanno scoperto che, un tempo, noi italiani non sapevamo fare solo commedie ma anche horror, western, polizieschi oggi omaggiati (se non addirittura saccheggiati a man bassa) da gente come Quentin Tarantino. L’evento, il cui direttore artistico è ancora una volta il giovane Renato Scatà (nella foto), protagonista in particolare delle tante approfondite e mai banali conversazioni con gli ospiti di turno, sarà inaugurato da un concerto del pianista Salvo Strano che, presso il centro Ierna di via Archimede, riproporrà una serie di musiche tratte dai film girati in terra di Sicilia: si va dal “Gattopardo” a “Malena” passando per temi celebri come quello del “Padrino” o della “Piovra”. 

Domani, vista la concomitanza con la partita Italia-Germania, previsto un cambio di programma: il film di Pupi Avati “Il cuore grande delle ragazze”, uno dei suoi migliori tra i più recenti, sarà proiettato alle 18 presso la Galleria d’Arte Contemporanea. In Piazza del Popolo, dopo la visione della partita in maxischermo, avverrà l’incontro con l’attore messinese Ninni Bruschetta, reso celebre dal divertente ruolo di Duccio Patané nelle tre stagioni della serie “Boris” (ruolo ripreso anche nel film omonimo che sarà proiettato venerdi alle 18). Molto attivo come caratterista in tantissimi film per il grande e il piccolo schermo, la carriera lunghissima di Bruschetta è fitta di collaborazioni con i registi più disparati, da Pappi Corsicato fino a Woody Allen, passando per Battiato, Maselli, Tavarelli, Sorrentino, Soldini e chi più ne ha più ne metta.

Il Festival proseguirà anche nei giorni di venerdi e sabato, in cui saranno i cortometraggi a farla da padroni, protagonisti di un concorso la cui giuria è formata dall’attore e regista Sebastiano Lo Monaco, dai critici Renato Mollica e Francesco Puma, nonché dai registi Francesco Cannavà e Gianluca Sia. Sabato sarà la volta anche di un altro illustre ospite, l’attore Ernesto Mahieux, che riceverà un premio alla carriera. Tutti i dettagli del Festival e il programma dettagliato nel sito http://www.floridiafilmfest.it.