\\ Home page : Articolo : Stampa
APPROVATE NORME FONDAMENTALI PER I SICILIANI
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 23/04/2012 alle  11:28:21, nella sezione CRONACA,  997 letture)

In un comunicato stampa Grande Sud rivendica il merito di avere portato all’approvazione una serie di interventi fondamentali soprattutto in considerazione della crisi che stiamo vivendo. Titti Bufardeci, presidente del gruppo Grande Sud ritiene che la proroga di 24 mesi concessa alle cooperative edilizie sia per l’avvio dei programmi costruttivi sia per l’utilizzazione degli stanziamenti di legge è importantissima per un settore strategico sotto il profilo occupazionale e sociale. La possibilità di sospensiva per 12 mesi del pagamento delle rate a scadere relativamente alle operazioni di finanziamento concesse dall’Ircac (Istituto regionale di credito alla cooperazione) a favore delle cooperative e dei loro consorzi nonché quelle concesse dalla Crias (Cassa regionale per le imprese artigiane siciliane) alle imprese agricole per la formazione delle scorte e dall’Irfis (Istituto regionale per il finanziamento delle industrie in Sicilia) a tutte le imprese del territorio siciliano è fondamentale a dare una boccata di ossigeno alle attività produttive. “Le norme relative all’antifrode e le altre in materia di agricoltura - dice il deputato siracusano - sono state fortemente volute da noi di Grande Sud come tangibile segno di attenzione nei confronti dell’imprese agricole e del mantenimento degli impegni assunti con le categorie di rappresentanza e con il movimento dei Forconi. Consideriamo nostro cavallo di battaglia anche la norma in materia di attività alberghiera che consente alla Sicilia di non perdere finanziamenti europei e alle imprese alberghiere di non subire la revoca del contributo ottenuto per mancato rispetto dell’indicatore occupazionale. Queste sono alcune battaglie vinte da noi di Grande Sud - conclude Bufardeci - che insieme alle altre forze di opposizione abbiamo mantenuto il numero legale ad un governo privo della necessaria maggioranza e questo noi l’abbiamo fatto solo per senso di responsabilità nei confronti dei siciliani che da tanto tempo aspettavano l’approvazione del bilancio e della finanziaria necessarie per far uscire dall’immobilismo la nostra Isola”.