\\ Home page : Articolo : Stampa
SOLIDARIETÀ DEL CONSIGLIO PROVINCIALE AI MARÒ DETENUTI IN INDIA
di Redazione (pubblicato il 20/04/2012 alle  22:01:22, nella sezione CRONACA,  967 letture)

Il Consiglio provinciale di Siracusa ha adottato una delibera su proposta del consigliere Paolo Amato sulla nota vicenda dei due marò italiani detenuti in India con l’accusa di aver usato le armi per proteggere il mercantile loro affidato dall’attacco di pirati e di aver ucciso alcuni pescatori. La vicenda si sta protraendo nel tempo e con incerti esiti malgrado i fatti siano accaduti in acque internazionali e su una nave battente bandiera italiana e quindi, in forza di una tradizione giuridica secolare, sul territorio italiano e quindi su territorio inviolabile. In premessa la delibera considera le norme dei trattati internazionali che prevedono la cosiddetta "immunità funzionale" per i militari in servizio antipirateria e che la commissione delle Nazioni unite sul diritto del mare ha sancito il diritto di applicare sulle navi che si trovano in acque internazionali la giurisdizione dello stato in cui battono bandiera, principio che l'Italia ha sempre rispettato ed in casi analoghi non ha mai trattenuto i colpevoli, sottraendoli alla giurisdizione dei loro paesi di origine. Per questi motivi il Consiglio provinciale di Siracusa ha chiesto al Governo Italiano un concreto intervento risolutorio anche attraverso negoziati in cui vengano coinvolti altri paesi, cosi che tramite l'azione congiunta di più diplomazie si raggiunga l'obbiettivo di rimpatriare immediatamente i nostri marò ingiustamente detenuti dallo stato indiano e che vengano eventualmente giudicati in base alle convenzioni internazionali dallo Stato di appartenenza.