\\ Home page : Articolo : Stampa
SOTTO IL SEGNO DEL TORO
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 20/04/2012 alle  21:59:25, nella sezione ASTROLOGIA,  1015 letture)

Dal 21 aprile si entra nel segno del Toro, un segno di terra, femminile, domicilio del pianeta Venere, che coincide in natura con la fioritura e rappresenta la campagna e colui che la lavora, arandola e predisponendola al raccolto. », pertanto, simbolo di ostinazione, perseveranza e potenza creatrice. Il suo metallo è il rame, la sua pietra preziosa l'acquamarina, il suo colore il verde e il suo giorno il venerdì. Il nato sotto questo segno è un tipo calmo, riflessivo, che pondera con prudenza l'azione da intraprendere e la conduce a termine metodicamente, secondo schemi prestabiliti. » un lavoratore, operoso, perseverante, solido, recettivo come la terra fertile e pronto all'azione, ma sempre con metodo, con ordine, con scru¨polo. Una vita la sua basata sulle buone abitudini, infatti diffida delle novità ed è sostanzialmente un conservatore. Difficile per lui assimilare velocemente nuovi concetti, ma, allorché vi riesce, viene avvantaggiato da un'ottima memoria, da una pazienza notevole, da un'ostinata costanza, da una visione positiva dei rapporti sociali. Calmo e tranquillo, evita le discussioni, anzi, tende a far da paciere tra chi litiga. Così si trova attorno molti amici, che mantiene nel tempo per innata fedeltà, ma anche per sostanziale ostinazione. Ed è questo il suo principale difetto, che può impedirgli di deviare dalla via intrapresa, anche se sta andando diritto incontro ad una sicura sconfitta. Altro requisito negativo di questo segno è l'amore per il denaro, per gli agi e le comodità. » un abile amministratore dei propri averi, attento al lato materiale dell'esistenza, ma, a volte, questo terrestre sentimento sconfina nella grettezza. Ha un fondo di esibizionismo che estrinseca nell'apparire, per cui può avere successo nel mondo dello spettacolo. In amore è premuroso, spesso geloso; pur essendo di carattere stabile e solido prova passioni forti e subisce il richiamo di una sessualità trasgressiva, sempre però tenuta sotto il controllo della ragione. » la natura esibizionista del Toro a farne un ottimo artista, ma il suo vero talento riguarda la terra: riesce bene, infatti, come agricoltore, coltivatore o allevatore, ma anche come costruttore edile. Lavora duro e seriamente, pretende molto dai suoi dipendenti, per cui a costoro spesso non riesce simpatico. Diverso è il suo rapporto con gli altri nei momenti di rilassatezza, perché la sua compagnia è trascinante e divertente, a patto di fargli condurre ogni gioco. Di costituzione decisamente robusta, il nato sotto il segno del Toro ha i suoi punti deboli nel collo e nella gola, per cui tende a sviluppare disfunzioni alle ghiandole tiroidee e infiammazioni alle vie aeree, nonché disturbi alla cervicale. Essendo un tipo godereccio, che indulge alla buona tavola, è facile che presenti disturbi al fegato o insufficienze renali. Il Toro realizza positive unioni con il CANCRO, del quale compensa la passività e l'insicurezza, con la VERGINE, segno con il quale ha in comune il realismo e il senso pratico, con la BILANCIA, del quale apprezza la delicatezza dei sentimenti, con lo SCORPIONE, col quale ha molte intese soprattutto nel campo sentimental-sessuale, ma col quale, tuttavia, a volte non ingrana a causa della forte gelosia di entrambi, col CAPRICORNO, perché il Toro compensa i lati negativi di questíultimo, quali il pes-simismo e la timidezza, con il PESCI, che accetta con indulgenza il carattere esube-rante del Toro e con l'ARIETE, l'impulsività del quale si accorda con la passionalità taurina. Un buon carattere, quindi, che va d'accordo con molti. Lo mettono in crisi soltanto il GEMELLI, indeciso ed irrequieto, il LEONE, il cui desiderio di comando incontrastato trova resistenze nel forte temperamento del Toro, il SAGITTARIO, per l'incostanza di quest'ultimo, e il suo STESSO SEGNO, perché le similitudini, soprattutto l'esibizionismo e la gelosia, possono portare ad aspri scontri.