\\ Home page : Articolo : Stampa
MIGLIAIA DI UCCELLI MIGRATORI NELLE SALINE DI AUGUSTA
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 15/01/2012 alle  10:46:35, nella sezione COSTUME E ATTUALITA',  1873 letture)

In questi giorni capita spesso di vedere nello specchio d’acqua delle saline di Augusta una miriade di uccelli migratori che fanno sosta nel loro viaggio invernale verso terre più calde. Uno spettacolo meraviglioso che da la possibilità di osservare specie di grande interesse ornitologico, come cicogne, aironi, fenicotteri e perfino qualche rapace. Nelle saline di Augusta esiste anche un capanno costruito col contributo del locale Kiwanis Club che consente l’osservazione delle specie aviarie e dal quale è possibile scattare fotografie eccezionali. Dal 14 di questo mese un evento rivolto a tutti gli appassionati di ornitologia è stato organizzato da tutti gli enti che in provincia di Siracusa si occupano di aree umide-costiere e che in queste settimane stanno lavorando ad un accordo di programma per il rilancio del sistema della Rete Natura 2000 della Provincia. La LIPU, Ente Gestore della R.N.O. Saline di Priolo, il Dipartimento Azienda Foreste Demaniali Ufficio di Siracusa, Ente Gestore della R.N.O. Oasi Faunistica di Vendicari, la Provincia Regionale di Siracusa, Ente Gestore della R.N.O. Fiume Ciane e Saline di Siracusa, la Ripartizione Faunistico Venatoria e Ambientale di Siracusa, il Comune di Augusta e il Centro di Educazione Ambientale di Augusta hanno proposto un corso gratuito di birdwatching che si articola in 5 lezioni teoriche, che si tengono presso la sede del Centro di Educazione Ambientale (C.E.A.) di Augusta, via Corso Sicilia 118. Le esperienze pratiche si tengono nelle aree di maggior interesse naturalistico della nostra provincia come le Saline di Priolo e il Biviere di Lentini con lezioni ed escursioni dedicate anche alla fauna cittadina a dimostrazione di come il birdwatching può essere praticato da tutti e in ogni luogo. L’attrezzatura per il birdwatching consiste in un binocolo, una macchina fotografica, un taccuino ed una guida al riconoscimento degli uccelli, e naturalmente tanta curiosità che assicura grandi emozioni e nuove scoperte.