\\ Home page : Articolo : Stampa
L’UDC LASCIA IL GOVERNO REGIONALE
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 27/12/2011 alle  17:23:08, nella sezione CRONACA,  1089 letture)

Il coordinatore regionale dell'Udc siciliano Gianpiero D'Alia ha annunciato la decisione di ritirare il suo assessore Andrea Piraino e di chiudere la collaborazione con il governo presieduto dal governatore Lombardo, ritenendo ormai chiusa questa fase della politica regionale. D’Alia pensa che, pur ritenendo positivo l'anno di collaborazione con il governo Lombardo, durante il quale si sono fatte alcune cose importanti per la Sicilia grazie anche al contributo determinante dell'Udc, oggi si devono considerare insoddisfacenti le risposte date ad alcune questioni ritenute importanti per il partito di Casini. "La situazione economica e sociale dell'Italia e della Sicilia - ha detto D'Alia - è grave e a Roma è cambiato il governo e si è costituito un progetto di esecutivo per fare quelle riforme strutturali importanti per risanare l'economia italiana. La crisi si sente maggiormente nelle aree più deboli, quindi nel mezzogiorno e in Sicilia. Il governo Lombardo ha una solidarietà politica parziale, è un governo che non ha le forze necessarie per affrontare quelle riforme essenziali per uscire dalla crisi, a cominciare dal risanamento del bilancio della Regione. Il 2012 sarà un anno particolarmente difficile per la Regione siciliana e noi abbiamo chiesto che venga affrontato con serietà dalle forze politiche, con un vincolo di solidarietà diverso da quello che c'è stato finora”.