\\ Home page : Articolo : Stampa
SCOMPARSA IMPROVVISA E PREMATURA DEL PITTORE ORFEO
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 21/12/2011 alle  20:54:52, nella sezione CRONACA,  2125 letture)

Improvvisa ed inaspettata la notizia della prematura scomparsa del pittore di Ortigia Orfeo, stroncato da un infarto nel pieno della sua attività e della sua vitalità. Orfeo Bastianini era nato a Viterbo ma ormai da molti anni viveva ed operava a Siracusa, nel suo studio in Ortigia, l’isola che era diventata motivo di ispirazione per i suoi dipinti di natura essenzialmente paesaggistica. Negli acquerelli, nella pittura ad olio e nelle singolari tecniche miste Orfeo rappresentava angoli e scorci di Ortigia con una sapienza tecnica estrema di stampo impressionista. Autodidatta ma dotato di un eccellente senso della prospettiva egli riusciva a cogliere la luce che penetra negli stretti vicoli, quei raggi di sole che spezzano l’ombra umida delle antiche pietre e ad umanizzare le architetture con la presenza-assenza di personaggi la cui vita si immaginava nei panni stesi, nelle scritte graffite sui muri, nelle sedie impagliate davanti agli usci delle case, nei palloni colorati e nei giocattoli abbandonati sul selciato. Conoscevo Orfeo da almeno trentanni, dapprima ad Augusta, poi a Siracusa dove ambedue avevamo scelto di vivere, un grande amico, uno sportivo appassionato, un ottimo pittore che proprio sabato scorso mi aveva partecipato la sua decisione di preparare una grande retrospettiva, quasi a tirar le somme di una carriera ricca di soddisfazioni. La sua scomparsa discreta e prematura non gliene ha dato il tempo. Ma tutti i suoi tanti amici e i suoi collezionisti ed estimatori lo ricorderanno per sempre.