\\ Home page : Articolo : Stampa
"UN AMORE TRA LE STELLE", FIABA ECOLOGISTA DI CATENA FIORELLO
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 03/02/2018 alle  19:52:02, nella sezione LIBRI,  225 letture)
Presentato ad Augusta nel salone del circolo “Unione” di piazza Duomo, presieduto da Gaetanella Bruno, il recente libro della scrittrice Catena Fiorello che è intervenuta accompagnata dalla giornalista Concita De Gregorio. Coinvolti nella serata gli studenti dei liceo Megara con i quali la scrittrice ha dialogato. Il libro si intitola "Un amore fra le stelle. La storia di Babbo Natale che si innamorò della Befana", una fiaba moderna, che racconta di due persone completamente diverse, Babbo Natale e la Befana che un giorno si incontrano, si guardano con occhi diversi e si innamorano. E, durante un viaggio a cavallo della scopa, passano anche sopra Augusta descrivendo quello che vedono. Una storia fantastica quindi che è anche occasione per una riflessione in chiave ecologista: “Guarda quanto è bella la natura e la trattiamo male, mentre lei è così generosa con noi…". Durante il volo i due si imbattono in un paesaggio apocalittico: altissimi silos di metallo, qualcuno colorato in cima con strisce rosse e bianche e poi tubi che si incastrano e attorcigliano l’uno all’altro: "In Sicilia, come in Puglia, ma anche in Veneto, Campania e Sardegna tante persone muoiono per l’inquinamento. I bambini sono costretti a respirare aria malsana e poi si ammalano. Stessi drammi, stesso egoismo...un mostro che sputa inquinamento. Un complesso industriale che produce morte silenziosa, ma gli uomini che lo hanno costruito se ne fregano dei danni che producono e continuano a sfruttare gli operai senza pensare alle conseguenze", fa dire Catena alla Befana. "Ho capito di cosa parli - le fa eco nella fiaba Babbo Natale - una volta ci ho fatto un giro intorno. Sembra una città dentro alla città vera, che è bella come poche altre. Con un golfo incantevole e un lungomare da fare invidia. Ci sono tante persone che si ammalano di questi fumi tossici, li vedi? Cosa diremo ai bambini quando ci chiederanno la verità? Che eravamo interessati solo al denaro?”.