\\ Home page : Articolo : Stampa
LIBRI IN GALLERIA: LUCY AVOLA E GIUSEPPE DI MARI
di Redazione (pubblicato il 30/04/2017 alle  11:45:26, nella sezione LIBRI,  608 letture)

fotoSaranno presentati mercoledì 10 maggio 2017 alle 18,00 presso la Mediterranea Art Gallery di Via Dione 21 in Ortigia due libri di autori siracusani. L'evento, per la rassegna "Libri in galleria", anticipa di qualche giorno la seconda presentazione collettiva del Circolo letterario catanese Pennagramma che avrà luogo domenica 14 maggio. Gli autori presentati il 10 maggio sono Lucy Avola col suo romanzo "la forza dell'amore" e Giuseppe Di Mari con la silloge di poesie "Tintinnii dell'anima". L'incontro sarà introdotto e presentato dal giornalista e scrittore Raimondo Raimondi, direttore del Centro Studi, e si avvarrà degli interventi musicali "percussion live" del musicoterapeuta Paolo Greco, appena rientrato dall'Osho Festival, il più grande festival della meditazione del mondo di Osho, che si è svolto al Palacongressi di Bellaria e dal Yoga Festival organizzato dalla Federazione Mediterranea Yoga che si è svolto ad Acitrezza.
Nel suo romanzo Lucy Avola racconta la vicenda attualissima di Eva e Max, che si incontrano in chat sviluppando una fortissima e tormentata storia d'amore. Una vicenda che narra la solitudine di un'anima femminile che prova fortemente un bisogno damore, a lei negato in una società nella quale la conoscenza tra le persone avviene sempre più attraverso il mondo dei social, una vera e propria galassia che, priva del contatto vero, diretto ed immediato, sviluppa una fallace conoscenza virtuale che spesso porta ad illusioni, incertezze ed errori di valutazione. Così una storia appena iniziata già si frantuma con la violenza di una barca che si incaglia e va a sbattere su scogli ruvidi e appuntiti. Un romanzo rosa con l'inevitabile lieto fine che ricorda le storie romantiche e avvincenti di una scrittrice del calibro della famosa Liala.
Giuseppe Di Mari, docente di italiano e latino presso il Liceo Classico Gargallo di Siracusa, ha scritto questa raccolta di poesie, dal sapore a volte di elegiaca reminiscenza, altre volte di ispirazione intimistica, rivolto ai suoi amori e agli affetti familiari, esprimendo il bisogno dell'autore di raccontarsi e di raccontare quindi vicende ed esperienze che lo hanno segnato nel bene o nel male nel corso della sua esistenza. Un impegno letterario che è un atto di fede nella vita e nell'amore, due grandi misteri che all'essere umano non è dato svelare.