\\ Home page : Articolo : Stampa
CONTINUA LA LOTTA DEL COMITATO SAVE VILLA REIMANN
di Redazione (pubblicato il 19/01/2017 alle  13:23:10, nella sezione CRONACA,  548 letture)

villa reimannUna lettera è stata inviata in questi giorni dal Comitato Save Villa Reimann, coordinato da Marcello Lo Iacono, al Sindaco di Siracusa per ribadire ancora una volta la drammatica situazione in cui versa l'edificio e il parco adiacente.

"Save Villa Reimann - scrive Lo Iacono - si augura che l'Amministrazione Pubblica prenda effettivamente contezza dei suoi doveri e provveda a porvi rimedio prima che qualcuno venga chiamato a rispondere di una situazione di degrado senza precedenti di un Patrimonio unico come il Lascito Reimann, dove le strutture sono tutte ammalorate, vandalizzate e lesionate in più punti, vi sono distacchi di calcestruzzo,con crolli ripetuti e mai sanati, gli arredi in pietra del Parco sono tutti danneggiati, gli infissi cadono letteralmente a pezzi, dal tetto entra acqua piovana sul tavolo delle riunioni, le tarme hanno attaccato i libri ed i documenti che sono stati spostati senza alcuna autorizzazione dalla loro sede naturale, le termiti stanno divorando le pareti, i quadri di valore assieme ai gioielli, alle ceramiche, ai tappeti ed ai pizzi sono lasciati a marcire nel ripostiglio delle scope del Comando della Polizia Municipale dopo che senza alcuna autorizzazione vengono ripetutamente spostati dal luogo deputato ad accoglierli. Vi sono quadri che mancano all'appello nel marasma di tanti inventari incompleti e chiunque in questo momento può appropriarsi di un oggetto e portarlo via, tanto è l'abbandono e la mancanza di vigilanza. Vi sono persino piante di ficodindia cresciute sopra le gronde della Villa senza che nessuna guancia arrossisca alla vista di questo modo di trattare quello che è pubblico e che non può certamente essere addebitato alle passate Amministrazioni o alla sola invocata mancanza di risorse. A tal fine Save Villa Reimann sollecita un intervento delle Istituzioni per porre rimedio a questa situazione incresciosa".