\\ Home page : Articolo : Stampa
BORSE DI STUDIO A 31 STUDENTI CONSEGNATE A MELILLI
di Redazione (pubblicato il 17/12/2016 alle  21:39:40, nella sezione CRONACA,  555 letture)

foto premiazioneIl Comune di Melilli ha premiato i suoi giovani talenti. Sono state consegnate nell’aula consiliare, le borse di studio ai 31 studenti che hanno conseguito il diploma di istruzione di primo e secondo grado e di laurea con il massimo dei voti. A consegnare le pergamene e gli assegni sono stati il sindaco Giuseppe Cannata, l’assessore alla pubblica istruzione, Nuccio Gigliuto, l’assessore alle politiche culturali Daniela Ternullo e alle politiche sociali Vincenzo Coco. Contenti ed emozionati i ragazzi che, per l’occasione, hanno occupato gli scranni dei consiglieri comunali, venendo poi chiamati uno ad uno per la consegna e la foto di rito. Ai 17 giovanissimi che, nel 2015, hanno raggiunto il traguardo dell’ex licenza media sono stati elargiti 250 euro ciascuno; alle due studentesse che hanno raggiunto la “maturità” (entrambe al liceo scientifico “Corbino” di Siracusa) 500 euro; ai 7 che hanno completato il percorso universitario con laurea specialistica 1.000 euro e ai 5 che hanno ottenuto anche la lode 1.100 euro. Nessun premiato per le lauree triennali dato che non ci sono stati ragazzi che hanno ottenuto il massimo dei voti. In questo caso l’assegno previsto era di 600 euro.

“E’ dal 1999” ha detto il primo cittadino “che premiamo le eccellenze melillesi. Quando istituimmo per la prima volta le borse di studio, l’assessore al ramo ero proprio io. Inizialmente erano destinate soltanto ai ragazzi delle famiglie meno abbienti, da qualche anno però abbiamo deciso di premiare tutti perché anche i figli dei nuclei per cosi dire più benestanti hanno diritto a ricevere una gratificazione economica per l’impegno profuso nello studio. Auguro a chi ha terminato il percorso di formazione di trovare presto un lavoro e di non scoraggiarsi o abbattersi mai di fronte agli ostacoli della vita. Occorre affrontarli con intelligenza e capacità, con spirito di sacrificio e buona volontà”.

“Questo evento annuale” ha osservato l’assessore Gigliuto “vuole essere la dimostrazione di quanto sia importante per noi istituzioni valorizzare il merito degli studenti, le loro potenzialità, la loro voglia di imparare. La scuola svolge, nella società, una funzione fondamentale di promozione umana, favorisce l’autonomia del pensiero e della decisione, apre alla responsabilità personale, forma il carattere, introduce alla cultura della democrazia ed educa al futuro. La comunità melillese - ha concluso l’assessore alla pubblica istruzione - gode dell’efficiente e rassicurante presenza delle istituzioni locali, civili e religiose, come il Comune, la scuola e la chiesa, ognuna impegnata nella sua specifica missione e tutte insieme a fare il proprio dovere e ad esercitare responsabilmente il proprio ruolo”.