\\ Home page : Articolo : Stampa
ANCORA CORTEI DI PROTESTA DEGLI STUDENTI SIRACUSANI
di Redazione (pubblicato il 07/10/2016 alle  14:42:08, nella sezione CRONACA,  742 letture)

A distanza di pochi gioni nuovamente gli studenti siracusani in piazza Archimede davanti la Prefettura per protestare contro la pessima condizione in cui si trovano alcuni istituti scolastici, per sostenere il diritto a una scuola sicura e per richiedere che i fondi promessi dalla riforma "buona scuola" vengano sbloccati. Stavolta però si protesta non solo per i problemi di edilizia scolastica, ma anche e soprattutto per il futuro della scuola in Italia da cui dipendono l'educazione e la preparazione professionale dei nostri giovani e di conseguenza il futuro lavorativo delle generazioni a venire. La rete degli studenti medi e l'UDU (Unione degli universitari), in un comunicato diffuso scrivono: "Nel nostro Paese, nelle nostre città , le diseguaglianze aumentano e le risposte, al contrario, stentano ad arrivare favorendo l'affermarsi di un pensiero che vede nell'esclusione dei più deboli la soluzione. Gli studenti, i giovani, sono la categoria che più di tutti subisce questa situazione: immaginiamo un futuro a cui troppo spesso si affiancano le parole incertezza e precarietà. Per noi è fondamentale provare a raccontare una generazione, la nostra, partendo dalle scuole, dalle classi, dalle voci degli studenti, per riuscire rendere i problemi individuali vere rivendicazioni collettive. Vogliamo parlare di lavoro, di inclusione e integrazione, di welfare, del persistente divario tra Nord e Sud del Paese e vogliamo parlarne come cittadini europei, mettendo al centro i bisogni delle persone. Crediamo che la risposta alle diseguaglianze possa essere soltanto l'affermazione di nuovi diritti e lo rivendicheremo con forza".