\\ Home page : Articolo : Stampa
RIPRENDE IL DIALOGO TRA IL COMUNE DI SIRACUSA E IL COMITATO SAVE VILLA REIMANN
di Redazione (pubblicato il 05/07/2016 alle  16:12:29, nella sezione CULTURA,  697 letture)

villa reimannRiceviamo e pubblichiamo una nota pervenuta in redazione da parte del Comitato Save Villa Reimann: "Era la fine di ottobre dell'anno scorso quando SAVE VILLA REIMANN sollecitava gli Uffici del Settore Cultura del Comune a prendere atto che l'uso dei locali della Dependance da parte della Consulta Femminile, dell'Associazione Antiraket e dell'Istituto Studi Siracusani non rispettava minimamente le volontà testamentarie della Reimann. Avevamo richiesto all'Ufficio Cultura, con discrezione, di attivarsi per trovare nuovi locali per garantire le pregevoli attività delle stimate Associazioni menzionate. Invece, a distanza di otto mesi, l'Ufficio Cultura e la Commissione dei Garanti di Villa Reimann procedevano su una strada di aperto contrasto alle legittime richieste di Save Villa Reimann con una lettera irridente le volontà della Reimann, per cui ci siamo visti costretti a reiterare con forza l'anomalia della vicenda, chiamando in causa le tre massime autorità della Città: il Prefetto, il Procuratore ed il Sindaco. A quindici giorni esatti Save Villa Reimann ha ricevuto una nota del Dirigente del Settore Cultura che riporta, nero su bianco, non solo la certificazione della correttezza delle nostre richieste ma sopratutto rappresenta il coronamento della nostra lunga insistenza nel difficile dialogo con alcuni settori dell'Amministrazione Comunale. Registriamo che questa nota sia frutto di un intervento coraggioso e rispettoso della verità e della correttezza istituzionale da parte dell'attuale Dirigente Dr. Miccoli e dell'Assessore Italia che hanno riconosciuto la legittimità delle tesi di Save Villa Reimann. Riteniamo che altri interventi rispettosi delle volontà testamentarie della Gentildonna Danese debbano essere attivati con la stessa correttezza dimostrata in questa occasione e, per evitare lungaggini che allontanano sempre dalla verità, Save Villa Reimann ha dato e da ampia disponibilità nella ricerca delle soluzioni possibili nella difesa della donazione. Il nuovo argomento che verrà portato a conoscenza dell'attuale Dirigente, Dr Miccoli, fresco di nomina, sarà la riunificazione in Villa di tutto il Fondo cartaceo della Gentildonna Danese, dove le Associazioni di Save Villa Reimann si adopereranno per effettuare, con propri soldi, la disinfestazione della documentazione. Chiederemo al Comune di dare incarico all'Università di Siracusa ed agli specialisti di effettuare la catalogazione dei documenti dopo quasi quarant'anni di abbandono e di ruberie e la loro conservazione negli idonei locali della Villa o della dependance così come richiesto dalle volontà testamentarie di Christiane". Intanto il 7 luglio alle ore 18.30 il Comitato organizza tra le stanze di Villa Reimann ed i vialetti del suo magnifico giardino esotico una performance degli Allievi delle Sezioni Giovanili dell'Accademia d'Arte Drammatica al fine di ricollegare quel filo interrotto tra la Città di Siracusa e Christiane Reimann. La performance, intitolata "La città invisibile: alla scoperta di Villa Reimann", è stata ideata da Michele Dell'Utri, che ne cura la regia, con i canti di Mariuccia Cirinnà e la recitazione di Attilio Ierna e Doriana La Fauci.