\\ Home page : Articolo : Stampa
SERVIZIO ASACOM: SI MUOVE LA CONSULTA CIVICA
di Redazione (pubblicato il 26/03/2016 alle  16:59:49, nella sezione CRONACA,  764 letture)

de simoneConferenza stampa nella sala degli Stemmi del Libero Consorzio, in via Roma, giovedì 24 marzo indetta da Damiano De Simone, presidente della Consulta Civica di Siracusa, sul delicato tema dell'assistenza agli studenti disabili delle scuole superiori attraverso l'Asacom, assistenza recentemente sospesa a causa della mancanza di risorse da parte del Libero Consorzio comunale che, a sua volta, non ha ricevuto i trasferimenti regionali per la vicenda legata alla mancata approvazione della legge sul riordino delle ex Province. La Consulta Civica ha raccolto in breve tempo più di 3500 firme a sostegno della denuncia che intende presentare subito dopo Pasqua, alla Corte dei Diritti Umani di Strasburgo. Infatti a pagare lo scotto delle diatribe tra Regione ed ex Province sono stati i disabili e le loro famiglie e anche tutti gli operatori delle cooperative sociali che erogavano il servizio. La Consulta civica si è intestata l'iniziativa di predisporre una specifica denuncia per la violazione di diversi articoli della Convenzione Onu sulla disabilità, avallata da numerose altre realtà associative del territorio: Confcooperative Sicilia area di Siracusa, Coprodis, Siulp (Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia), Terzo Settore, Anfass, Astrea, La Bacchetta Magica, Noicuoriecolori, Legacoop, Agci, la Chiesa di Bosco Minniti di Padre Carlo D’Antoni.

“La denuncia” – ha detto Damiano De Simone – funge da deterrente per chi ci governa, che prima di guardare al risparmio deve pensare che dietro ogni servizio che si nega, ci sono persone che soffrono il disagio”. Si sta anche lavorando ad un disegno di legge di iniziativa popolare, che miri a blindare, nei bilanci degli enti erogatori di questi servizi, gli specifici capitoli di spesa in modo da non essere condizionati dai ritardi delle finanziarie regionali.