\\ Home page : Articolo : Stampa
OPERA PRIMA DI ALESSANDRA DI MARTINO: FINALMENTE DONNA
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 13/11/2011 alle  17:22:37, nella sezione CULTURA,  1979 letture)

Ieri, sabato 12 novembre, presso il Relais Hotel Antica Badia di Ragusa, è stato presentato il libro "Finalmente Donna", opera prima autobiografica di Alessandra Di Martino, una “ex-trans” siciliana, di Vittoria, che ci conduce senza preamboli lungo il suo drammatico percorso psicofisico, alla ricerca della propria identità. Nel racconto si alternano le calde atmosfere di una Sicilia ancora sonnolente, le luci stroboscopiche dei locali notturni, le note melanconiche dell’underground e le luci fredde delle sale operatorie. Il racconto inizia dalle origini, dai traumi e dagli incubi di un’infanzia sofferta, da una drammatica scoperta di sé. Appassionata fan del regista inglese David Lynch, Alessandra inizia a soli 15 anni il suo pellegrinare in una città sconosciuta. Ragusa, la tranquilla cittadina barocca, diventerà ben presto un familiare scenario di prostituzione, con personaggi che sembrano quasi frutto di fantasia: Madame Bovary o il venditore ambulante di ormoni, che rilascia farmaci di contrabbando con la sua macchina come un qualsiasi venditore ambulante. Ancora minorenne, Alessandra farà carte false per il primo intervento chirurgico, poi il passo finale a vent’anni, raccontato nei minimi particolari. La sala operatoria illumina il corpo della ventenne che si trova faccia a faccia con la sua decisione irreversibile: cambiare sesso. Alessandra Di Martino ha scritto questo libro in sole due settimane. La sua lotta contro gli stereotipi e contro le etichette di una sessualità un tempo considerata deviante o malata, adesso può considerarsi una “vittoria”. Proprio come il nome del paese in cui adesso vive una vita normale, dove svolge un lavoro normale, circondata da persone normali, senza mai dimenticare la bellezza dell’essere unici e diversi.