\\ Home page : Articolo : Stampa
EDILIZIA SCOLASTICA CONTRO LA DISPERSIONE
di Redazione (pubblicato il 25/11/2015 alle  22:30:57, nella sezione CRONACA,  586 letture)

classe scolasticaPalermo, Catania e Messina potranno realizzare gli interventi previsti finalizzati a migliorare la qualità dell’edilizia scolastica e contrastare il fenomeno della dispersione. A comunicarlo è stato l’assessore regionale alla Pubblica istruzione e Formazione, Bruno Marziano. «Oggi – ha dichiarato il componente della giunta regionale - sono partite dall’assessorato regionale alla Pubblica istruzione le richieste indirizzate al dipartimento Sviluppo e Coesione territoriale, tramite il dipartimento della Programmazione regionale, per l’utilizzo di risorse (riferite alla delibera Cipe 79/2012) la cui finalità è quella di realizzare interventi di edilizia scolastica volti a contrastare il fenomeno della dispersione. In tal modo – ha aggiunto Marziano - si recuperano quattro interventi nelle tre città metropolitane: 2 a Messina, uno a Palermo ed uno a Catania. Le tre città non parteciparono all’avviso iniziale e attraverso il recupero di somme previste per altre misure si è riusciti a garantire i quattro interventi». La somma globale destinata alle tre città metropolitane è di oltre 5 milioni 200 mila euro, che vanno ad aggiungersi ai 33 decreti di finanziamento per circa 28 milioni di euro. «In questo modo – ha concluso l’assessore Marziano - anche le tre città metropolitane potranno realizzare gli interventi previsti e finalizzati a migliorare la qualità dell’edilizia scolastica e contrastare il fenomeno della dispersione».