\\ Home page : Articolo : Stampa
POLEMICHE SULL’OPERAZIONE PULIZIA SPIAGGIA DI AGNONE BAGNI
di Redazione (pubblicato il 22/08/2015 alle  21:21:48, nella sezione CRONACA,  1150 letture)

agnone bagniL’Associazione Intercomunale Agnone Bagni ha rappresentato al sindaco penta stellato di Augusta Cettina Di Pietro la necessità di pulire la spiaggia, operazione eseguita negli anni passati dalla Provincia regionale e non più avvenuta recentemente. Il Movimento 5 Stelle di Augusta ha raccolto l’istanza ed ha annunciato di organizzare per martedì 25 agosto l'intervento di pulizia con i propri volontari stante la carenza di fondi del comune megarese, coadiuvando così il Comitato Intercomunale che a sua volta si è reso disponibile a noleggiare il mezzo adatto alla pulizia dell'arenile. La partecipazione è aperta a tutti i cittadini che volessero concretamente dare esempio di rispetto e salvaguardia dell'ambiente. Hanno già dato adesione gli attivisti e i consiglieri comunali del M5S, che hanno messo a disposizione gazebo e tavoli per l'accoglienza, oltre ai materiali (sacchi, guanti e mascherine). L’encomiabile iniziativa ha suscitato da una parte consenso, dall’altro critiche per il carattere giudicato propagandistico dell’iniziativa.

Una voce critica è quella del consigliere comunale PD Giancarlo Triberio che in una nota sostiene: “Si viene a conoscenza, tramite social network, di un evento organizzato dai consiglieri 5 stelle di Augusta per il 25 agosto per una pulizia del litorale di Agnone Bagni. Un evento a cui sono invitati a partecipare tutti i consiglieri comunali e i cittadini a seguito di una richiesta dell' associazione intercomunale di Agnone Bagni. Si vuole ricordare che il Movimento 5 stelle governa Augusta e chi governa ha il dovere di dare risposte concrete ai cittadini e questa iniziativa, per giunta tardiva, sembra alquanto una operazione meramente di facciata per cercare di contenere un evidente disagio della zona. I cittadini di Agnone Bagni pagano profumatissime tasse comunali riguardanti i rifiuti urbani pertanto si aspettano da chi li amministra, come tutti i cittadini di Augusta, che l'amministrazione risponda alle esigenze con soluzioni programmate e coordinate e non certo con operazioni di risoluzione temporanee legate solo a qualche ora da dedicare ad una zona o ad un'altra del nostro territorio. Certo il comune di Augusta è in dissesto, voluto dall'amministrazione 5 stelle e votato dai suoi consiglieri, ma che questo scudo non venga utilizzato come una difesa a tutto campo e per ogni stagione da qui a venire per l'inefficienza di attuare soluzioni definitive per mancanza di fondi adeguati. Ripropongo la mia totale disponibilità a concertare un tavolo di lavoro tecnico per affrontare le questioni inerenti la situazione rifiuti delle nostre coste e trovare soluzioni definitive”.