\\ Home page : Articolo : Stampa
ANCHE IL SENATORE MARIO MAURO E SCESO AD AUGUSTA IN CAMPAGNA ELETTORALE
di Redazione (pubblicato il 18/05/2015 alle  21:58:47, nella sezione CRONACA,  573 letture)

mauroVisita ad Augusta del senatore Mario Mauro, presidente del partito Popolari per l’Italia, compagine politica che è una delle liste a supporto della candidatura a sindaco dell’ing. Domenico Morello, con il nome di “Popolari per Augusta”. L’incontro si è svolto a palazzo Zuppello dibattendo sul tema “Augusta, città d’Europa”. Presenti il deputato Giambattista Coltraro per la lista Sal e Sicilia Democratica, Paolo Amato per la lista Azzurra e il deputato nazionale Mario Caruso, coordinatore regionale del partito Popolari per l’Italia, oltre allo stesso Morello (la cui lista si chiama Impegno Comune). E’ stata ribadita l’importanza per Augusta di riprendere coscienza e dignità, nonché consapevolezza della propria storia, della propria cultura e delle proprie tradizioni, oltre che delle potenzialità che la caratterizzano, e questo vale per tutti i cittadini non solo per i politici, perché solo avendo rispetto di se stessi si può pretendere di essere rispettati dagli altri. Domenico Morello, nel suo discorso conclusivo, ha voluto ribadire tre concetti fondamentali alla base del suo progetto: “Responsabilità, trasparenza, onestà”. La campagna elettorale è ormai entrata nel vivo e tra un paio di settimane i giochi saranno fatti e il paese, che ha subito l’onta del commissariamento per infiltrazioni mafiose durato 18 mesi, avrà finalmente un nuovo sindaco e una nuova amministrazione che dovrà in qualche modo affrontare la montagna di debiti accumulati negli anni passati. Ad oggi la battaglia mostra esiti incerti e imponderabili. I sette candidati a sindaco hanno tutti pari possibilità o forse pari impossibilità a farcela. Ma qualcuno dovrà pur vincere, magari per una manciata di voti. Le incognite sono soprattutto due: il prevedibile assenteismo elettorale di tanti cittadini oramai schifati dalla politica e il forte appeal che potrebbe avere il Movimento 5 Stelle su quelli disillusi e fortemente arrabbiati. Staremo a vedere: sarà un’appassionante lotta all’ultimo voto.