\\ Home page : Articolo : Stampa
A PACHINO UNA SVOLTA NELLA GESTIONE DEI RIFIUTI
di Redazione (pubblicato il 25/11/2014 alle  20:06:45, nella sezione CRONACA,  718 letture)

sindaco brunoPiù ordine, più controlli e più raccolta differenziata: il sindaco, Roberto Bruno (nella foto), e l’assessore all’Ecologia, Andrea Nicastro, hanno annunciato che da oggi in tutto il territorio comunale di Pachino entrerà in vigore una nuova ordinanza di rimodulazione della gestione dei rifiuti. A partire dagli orari in cui i cittadini potranno disporre i sacchetti dei rifiuti dinanzi agli ingressi delle abitazioni, per la raccolta porta a porta: ogni giorno, dalle 6,30 alle 10,00. Il territorio comunale è stato suddiviso in 7 aree, ed in ogni area la ditta Busso, che gestisce il servizio in regime di proroga, assegnerà degli operatori ecologici che avranno il compito di garantire il ritiro dei sacchetti nel rispetto degli orari indicati. Contemporaneamente, l’amministrazione ha disposto il progressivo ritiro di tutti i cassonetti, per consentire il miglioramento della raccolta differenziata, risparmiando anche un noleggio di oltre duemila euro mensili. Inoltre, verrà individuata una commissione permanente che sarà formata dall’assessore e dal responsabile del settore Ecologia, dal comandante della polizia municipale e dal responsabile del cantiere della ditta Busso. Tutto ciò per vigilare il rispetto dell’ordinanza in fase esecutiva. «In attesa di far partire il nuovo appalto dei rifiuti – hanno dichiarato il sindaco, Roberto Bruno e l’assessore all’Ecologia, Andrea Nicastro – stiamo cercando di migliorare il servizio, per il bene dell’intera comunità. Sarà necessaria la collaborazione dei cittadini, mediante la corretta separazione e l’adeguato conferimento della tipologia dei rifiuti, che è condizione imprescindibile per il raggiungimento degli obiettivi di efficacia, efficienza ed economicità nella gestione integrata dei rifiuti urbani. Differenziare oggi significa automaticamente pagare meno l’imposta sui rifiuti nell’anno successivo. E siamo convinti che ci sarà anche il massimo impegno e la piena collaborazione dei lavoratori della ditta appaltatrice del servizio».